Connect with us
Donald_Trump Donald_Trump

Gaming

Donald Trump grazia un politico che aveva speso fondi pubblici su Steam

Published

on

Chissà se Duncan Hunter avrà approfittato o meno dei saldi solitamente offerti da Gabe Newell. Ciò che è certo al momento è che su Steam Hunter ci abbia speso la bellezza di 1302 dollari cosa per la quale ha dovuto richiedere la grazia a Donald Trump.

Nessun problema si potrebbe dire se non fosse che quel denaro non era esattamente di proprietà del politico repubblicano ex membro del congresso USA. I soldi, infatti, provenivano dai fondi raccolti per le campagne elettorali del Partito Repubblicano statunitense.

La storia, a dire il vero, risale al 2016. Durante quell’anno, e in quelli immediatamente precedenti, pare che Duncan abbia speso oltre 250.000 dollari in transazioni di natura personale. Non solo videogame ma anche set lego, hotel di lusso, viaggi, cene e tutto il necessario per trascorrere una vita da nababbo.

L’utilizzo illecito di tali fondi avrebbe condotto l’ufficio legale del distretto sud-californiano – dove Hunter era stato eletto – ad aprire un’inchiesta nel 2019. I risultati delle indagini hanno costretto Hunter a rassegnare le dimissioni all’inizio di quest’anno. La giustizia statunitense si è poi espressa contro il politico. Condanna esemplare: 11 mesi di reclusione con pena sospesa fino a gennaio 2021 a causa degli effetti del Coronavirus.

Di diverso avviso Donald Trump. Il 45° presidente degli Stati Uniti, tra gli ultimi atti prima di passare le consegne a Joe Biden, ha disposto la grazia per Hunter. Quello di Hunter figura in una lista insieme ad altri 14 nomi, tutte persone che riceveranno la grazia presidenziale di fine mandato.

Hunter, lo diciamo per completezza di informazione e non per minimizzare le responsabilità dell’uomo, aveva dichiarato che le migliaia di dollari spesi su Steam erano stati utilizzati da uno dei figli minori e che, per quelli, aveva provato a chiedere un rimborso alla piattaforma di Valve.

Tra le altre informazioni su Hunter che vale la pena menzionare, rientra anche il suo schierarsi a favore dei videogiochi. Spesso, a differenza di altri colleghi di partito, si era lanciato in difesa del medium. In un articolo apparso su Politico nel 2013 aveva spiegato come la caccia ai videogiochi violenti fosse solo un tentativo di trovare un agnello sacrificale.

Con la grazia concessa da Trump, in ogni caso, Hunter è libero. Negli Stati Uniti, infatti, non è possibile essere processati due volte per lo stesso reato. Ciò significa che Hunter risulterà, da un punto di vista giuridico, come immacolato.

Cosa ne pensate di questa storia? Giusta la grazia per Hunter?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Considerato mezzo scemo da chi lo conosce solo a metà, ha preso il primo controller in mano a 5 anni e a quella età pare essersi fermato. Porta la sua competenza ovunque serva sul web. Il suo sogno nel cassetto è avere la sua pagina su Wikipedia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

The Elder Scrolls Online: un trailer per i Companions

Published

on

The Elder Scrolls Online, il MMORPG (gioco di ruolo in rete multigiocatore di massa) della famosa saga di giochi di ruolo sviluppata da Bethesda, si arricchirà presto – com’era stato annunciato da tempo – dell’espansione Blackwood, parte di una più ampia sequela di DLC che verranno rilasciati nel corso di quest’anno. Oggi ci viene presentato un nuovo trailer riguardante i Companions (traducibile in italiano come Compagni), una nuova feature che verrà introdotta nel titolo proprio con Blackwood.

Il video, caricato sul canale YouTube ufficiale di Bethesda, spiega tutto. Eccolo:

Non ti avventurerai più da solo con il nuovo sistema dei Companion presente in The Elder Scrolls Online, parte del capitolo Blackwood che sta per arrivare. Recluta, equipaggia e combatti con i compagni al tuo fianco praticamente in ogni dove, da Tamriel all’Oblivion. Sviluppa le tue relazioni, potenzia i tuoi alleati e sblocca quest uniche e premi con questi nuovi compagni.

Dopo aver presentato i Companions, con tutte le possibilità di creazione, personalizzazione e potenziamento, il trailer conferma anche l’arrivo di Gates of Oblivion il primo di giugno su PC, Steam e Stadia e la settimana dopo, dall’otto in poi, anche per le console Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4 e PlayStation 5.

Insomma non manca molto all’arrivo di quella che sembra un’aggiunta davvero promettente al mondo online di The Elder Scrolls. Sicuramente Bethesda si è impegnata molto in questo progetto, basti solo vedere le forze da essa profuse nella sua pubblicizzazione; speriamo che il risultato sia degno di tale sforzo.

Dunque appuntamento ad inizio giugno.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Final Fantasy 7 Remake Parte 2: Nomura parla dello sviluppo del titolo

Published

on

Final Fantasy 7 Remake Parte 2: Nomura parla dello sviluppo del titolo

Final Fantasy 7 Remake è stato un successo l’anno scorso, recensito ottimamente dalla critica e amato dai fan, la nuova versione del classico GDR degli anni ‘90 ha saputo rapire il mondo intero. Come sappiamo bene Square Enix ha ancora molti piani per il mondo della settima fantasia finale – Intergrade, Ever Crisis, The First Soldier e The Shinra Electric Power Company sono le future parti di questa raccolta -, e Tetsuya Nomura è tornato a parlare di quello che è forse il gioco più atteso, ossia la Parte 2 del Remake.

Il sito dedicato Gematsu ha riportato le parole del co-direttore del progetto, che ha parlato dello sviluppo e delle atmosfere che il giocatore potrà trovare nella seconda parte. Ecco una nostra traduzione di ciò che ha avuto da dire:

Lo sviluppo procede piuttosto bene. Tuttavia mi piacerebbe fare un annuncio come si deve quando i tempi saranno maturi, ma Cloud sta seguendo il corso naturale delle cose. Voi sarete in grado di godervi un’atmosfera in qualche modo diversa dal primo capitolo.

Insomma, le cose stanno procedendo bene, perciò vi chiedo di avere un altro po’ di pazienza. Il prossimo gioco inizierà direttamente dopo Intergrade, perciò spero che giochiate anche Intergrade.

Questo è ciò che ha avuto da dire Tetsuya Nomura riguardo alla Parte 2 di Final Fantasy 7 Remake, la produzione sta andando avanti bene e il team ha in progetto di portare un’avventura leggermente diversa rispetto a quello che i fan hanno potuto vivere nel titolo originale. Quest’ultima non è una novità, il Remake presenta già sostanziali differenze rispetto al titolo per la prima PlayStation.

Siamo sicuri che Square Enix non ci deluderà e che ci porterà un secondo capitolo degno del suo predecessore.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale

Published

on

Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale

Final Fantasy 7 Remake Intergrade non è certo passato inosservato, da quando è stato annunciato ad uno State of Play di qualche mese fa informazioni, trailer e immagini promozionali si sono susseguite per pubblicizzare questa nuova aggiunta. Il capitolo dedicato alla ninja Yuffie Kisaragi arriverà a inizio giugno – il 10 per l’esattezza – e un nuovo video dedicato ci mostra nuovi personaggi, boss e dinamiche che troveremo in Intergrade.

Il trailer, caricato sul canale YouTube di Square Enix, lo potete trovare qui di seguito. Vi avvertiamo che contiene parecchio materiale spoiler anche per quel che riguarda il gioco di Final Fantasy VII Remake in sé (dunque non contando il capitolo nuovo), perciò siete avvertiti:

Final Fantasy VII Remake arriverà su PlayStation 5 il 10 giugno 2021 come Final Fantasy VII Remake Intergrade; una versione migliorata graficamente dell’acclamato gioco che ha vinto anche svariati premi. Assieme a questo ci sarà anche FF7 EPISODE INTERmission – un episodio completamente nuovo che segue le avventure di Yuffie Kisaragi e numerose aggiunte al gameplay che i giocatori potranno godersi

Dunque, come sappiamo, oltre alle migliorie grafiche da next-gen che Intergrade porterà con sé, ci sarà l’aggiunta dell’episodio INTERmission, una nuova parte nella quale potremo vestire i panni di Yuffie in un’operazione di infiltrazione a Midgar. Ma la ragazza non sarà sola, infatti ad accompagnarla ci sarà un personaggio del tutto nuovo – che non faceva parte del cast del Final Fantasy VII originale – e che si chiama Sonon Kusakabe, un altro figlio di Wutai che, con il suo fido bastone, è pronto a perorare la causa della sua terra natia.

Voi cosa ne pensate di Intergrade, la versione per PlayStation 5 di FF7 Remake? Dopo questo trailer, che ci ha mostrato molti nuovi personaggi, una nuova evocazione e un nuovo boss, crediamo che Yuffie porterà con sé parecchio divertimento.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending