Connect with us
nintendo nintendo

Gaming

Nintendo batte Xbox e PlayStation, ha venduto più console

Published

on

La storia di Nintendo, lo sappiamo, è un susseguirsi di successi commerciali con qualche scivolone ogni tanto. Qualcuno ha provato a quantificare il successo della Grande N paragonando ne i risultati a quelli conseguiti da PlayStation e Xbox. Si tratta del sito Safe Betting Sites che ha messo uno accanto all’altro i dati di vendita di ogni console prodotta dalle tre maggiori aziende impegnate attualmente nel mondo delle macchine da gioco.

Ci sembra giusto precisare subito che i dati non servono a fare un confronto diretto sul successo dell’una o dell’altra azienda. Semmai, vanno presi come spunto di riflessione. Mancano infatti diversi elementi fondamentali per giungere ad una analisi esaustiva. Non vengono tenuti in considerazione, ad esempio, gli ‘scontri generazionali’ o il numero di competitor in un determinato momento.

Il compito di fare i dovuti distinguo spetta a noi che ci teniamo a ricordare come Nintendo abbia esordito nel mondo videoludico nel 1983, PlayStation nel 1994 e Xbox solo nel 2001. L’anzianità e il numero di console prodotte influisce ovviamente sul risultato finale.

Andiamo dunque a vedere i dati nel dettaglio. La casa di Super Mario, dal 1983 ad oggi ha venduto quasi 740 milioni di console. Il contributo principale a questo successo è arrivato dalle console portatili, campo in cui PlayStation ha osato poco e dove Xbox non si è mai avventurata. Il DS risulta essere il pezzo forte della classifica con 154 milioni di esemplari. Si tratta anche della handled console più venduta di sempre.

Il successo nel campo portatile è testimoniato, allo stesso modo, anche dal secondo posto in classifica. Il GameBoy mette sul piatto quasi 120 milioni di unità. Console iconica ha definito una generazione tra gli anni ’80 e ’90. Terzo posto, con poco più di 101 milioni di console, la sottovalutata Wii. L’attuale Switch? 62 milioni di esemplari, poco sopra il NES.

Spostandoci sul versante PlayStation la situazione risulta essere leggermente diversa. Il computo totale ci dice che le macchine Sony arrivano ad appena 540 milioni di esemplari. Bisogna sempre però tener conto che, in campo videoludico, l’esordio è arrivato solo nel ’94, 11 anni dopo Nintendo. Inoltre, il numero di modelli prodotti è quasi dimezzato rispetto ai rivali ed ex alleati. Cinque console per Sony, nove per la Grande N.

Anche nel caso di Sony, tre console hanno superato la soglia dei 100 milioni di unità vendute. PlayStation 2 si trova al primo posto assoluto con 157 milioni di esemplari e si prende anche la corona di console più venduta di sempre. Segue, subito dopo PlayStation 4 che sfonda la soglia dei 110 milioni. Ancora dietro, la prima PlayStation poco sopra i 100 milioni.

Ancora diverso il caso di Xbox. Il numero di console vendute da Microsoft fino ad adesso è pari a 158 milioni. Per raggiungere una cifra simile, Redmond ha dovuto attendere ben 3 generazioni mentre lo stesso risultato Sony e Nintendo lo hanno raggiunto con una console a testa. Curioso notare anche come metà del lavoro in casa Microsoft sia stato svolto da Xbox 360. La seconda generazione di Xbox ha raggiunto quota 86 milioni, poco sotto alla diretta concorrente di quella generazione: PlayStation 3.

Microsoft, comunque, merita una certa comprensione. Si tratta dell’ultima arrivata in un campo che, già da anni, era terreno di scontro per gli altri due colossi. Nel corso degli ultimi 19 anni, sono state prodotte 3 generazioni di console e nessuna handled. Inoltre il suo esordio a fine 2001 non poteva coincidere con un momento peggiore. Nel mercato delle home-console c’erano già Playstation 2 (che poi avrebbe dominato), Nintendo Game Cube (che a causa dei solo 7 milioni di esemplari venduti non è stata aggiunta nel computo) e Sega Dreamcast (9 milioni venduti).

Microsoft si è trovata dunque a combattere una guerra impari contro un totale di tre colossi già da tempo affermatisi nell’industria. Inoltre, il prezzo a cui Xbox era venduta, 299 Dollari, era certamente meno competitivo rispetto a Nintendo e Sega, 199 Dollari l’una. Per quanto riguarda la rivalità con Sony, invece, i giapponesi erano presenti in territorio USA da circa un anno. Mentre il prezzo al lancio di una PS2 era identico a quello di una Xbox, a inizio 2002 Sony si potè permettere di abbassare la cifra di 100 dollari allineandola ai prodotti dei connazionali.

La diffidenza dei mercati esteri nei confronti di Xbox fece il resto. Esistevano già altre console con le quali giocare. Nel sentire comune, Microsoft era sinonimo di produttività, non di svago. Xbox arrestò la sua corsa sui 25 milioni di unità vendute in tutto. L’attuale generazione, Xbox One, è purtroppo ferma a quota 46 milioni circa. Meno della metà dei 110 milioni della concorrente PlayStation 4.

Certo, ricordiamo ancora una volta che i numeri, se letti acriticamente, possono suggerire ben poco. Presi però in considerazione tenendo conto dei retroscena storici, dei contesti socioculturali e della storia di ognuna delle compagnie prese in esame, diventa interessante provare a ricostruire chi è andato meglio, facendo cosa, in quale momento e in rapporto a quale competitor.

E voi, avete una di queste console a casa? C’è anche quella che vi ha iniziato alla carriera da gamer?

Considerato mezzo scemo da chi lo conosce solo a metà, ha preso il primo controller in mano a 5 anni e a quella età pare essersi fermato. Porta la sua competenza ovunque serva sul web. Il suo sogno nel cassetto è avere la sua pagina su Wikipedia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

NieR Replicant v.1.22: trailer del gameplay

Published

on

NieR Replicant v.1.22: trailer del gameplay

NieR Replicant ver.1.22474487139… è il “remake” del titolo NieR uscito nel 2010 sulla console PlayStation 3 e si propone come una collaborazione fra gli sviluppatori Toylogic e Square Enix. È stato già confermato che il titolo non sarà un remake propriamente detto ma una versione migliorata dello stesso ed è stato voluto per celebrare i dieci anni della serie. NieR Replicant sta per arrivare ed è uscito un ultimo, lungo, trailer commentato del gameplay.

Ecco il video, caricato sul canale YouTube ufficiale di PlayStation:

Giochiamo a NieR Replicant! Un nuovo video di gameplay sottolinea i miglioramenti al combattimento che hanno dato al titolo una sensazione più fluida che richiama quella di NieR: Automata. Con un rappresentante di Square Enix che fa da guida attraverso quest’eccitante sezione della storia. NieR Replicant ver.1.22474487139 arriverà il 23 di aprile su PlayStation 4.

Questa versione aggiornata del titolo Square Enix del 2010 sarà rivista prima di tutto tecnicamente, con aggiustamenti a livello grafico e anche l’audio sarà modificato, con profonde revisioni della colonna sonora e l’aggiunta di nuove tracce inedite. Takahisa Taura, che ha lavorato anche a NieR: Automata, supervisionerà e aggiusterà le fasi di azione.

Varie migliorie che dovrebbero portare NieR Replicant nel nuovo decennio e regalare ancora tante emozioni ai fan del titolo e, perché no, essere un buon motivo per qualcuno per avvicinarsi alla saga.

Se siete interessanti al mondo di NieR date un’occhiata alla nostra recensione di NieR Automata.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

New Pokémon Snap, il nuovo trailer del titolo Game Freak

Published

on

New Pokémon Snap, il nuovo trailer del titolo Game Freak

New Pokémon Snap è uno dei titoli che sono stati presentati nel corso dell’evento Pokémon Presents dello scorso 26 febbraio, in occasione dell’anniversario per i 25 anni del brand giapponese. Assieme agli attesissimi e richiestissimi Remake di Diamante e Perla – che si chiameranno Diamante Lucente e Perla Splendente – e all’inaspettato ma interessante Leggende Pokémon: Arceus, New Pokémon Snap si era mostrato al pubblico come un’avventura diversa per tutti gli amanti dei mostriciattoli tascabili e della fotografia.

L’erede di Pokémon Snap, titolo del 1999, ha un nuovo trailer che spiega nel dettaglio le varie features che troveremo al suo interno. Ecco il video caricato sul canale YouTube di Nintendo:

Siete invitati a questo nuovo tour guidato del gioco New Pokémon Snap. Vi potrete fare un’idea di com’è fatta la regione di Lental, dal fotografare i Pokémon e i loro comportamenti all’osservare il misterioso fenomeno noto come Illumina. Vi mostreremo inoltre vari strumenti che vi aiuteranno a catturare momenti sorprendenti, oltre a ciò anche un ventaglio di caratteristiche, dal ranking online alla condivisione delle foto fino all’editing delle stesse.

Il trailer che avete appena visto è una summa di tutto quello che sarà possibile fare all’interno del nuovo titolo Game Freak, che astutamente cavalca la moda della fotografia, delle immagini e della condivisione di queste sui social, moda imperante negli ultimi anni.

Il titolo sarà disponibile dal prossimo 30 aprile per la console Nintendo Switch – anche nella sua versione Lite. Sul sito ufficiale di Pokémon sono già aperti i preordini.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Square Enix non sarà acquisita: la risposta è ufficiale

Published

on

Square Enix non sarà acquisita: la risposta è ufficiale

Nei giorni scorsi erano circolate parecchie voci su una possibile acquisizione di Square Enix da parte di alcuni interessati, in particolare il sito Bloomberg Giappone aveva riportato la notizia, suscitando un certo clamore, vista l’affidabilità del sito stesso. Le voci circolano rapidamente nel mondo di internet, lo sappiamo, e infatti in poco tempo sono giunte anche alle orecchie della stessa software house giapponese che ha deciso di rispondere con un comunicato ufficiale.

Di seguito trovate una nostra traduzione del messaggio di Square Enix:

Square Enix Holdings Co., LTD.

Il rappresentante: Yosuke Matsuda, Presidente e Direttore Rappresentativo

Bloomberg ha riportato oggi la notizia che ci sarebbero alcuni soggetti interessati all’acquisto di Square Enix. Tuttavia, questo report non è basato su alcun annuncio ufficiale di Square Enix Holdings Co., LTD. Noi non consideriamo l’ipotesi di vendere la nostra società, o parti di essa, e non abbiamo nemmeno ricevuto offerte in tal senso da terze parti.

Dunque pochi dubbi in merito alle intenzioni dei responsabili SE, la società non si tocca. E chi scrive dev’essere franco con il lettore: bastava davvero poco per capire che non poteva essere altrimenti. Un’azienda sana come quella protagonista delle vicende non ha motivo di essere venduta, lavora bene ed è tenuta in altissima considerazione. Le dinamiche di mercato possono portare a cambiamenti e alcune scelte potrebbero sembrare incomprensibili, o dettate da fattori non noti al pubblico; è tutto vero, ma la notizia di una possibile acquisizione di SE – da parte di nomi sconosciuti – così tutto d’un tratto sembrava poco credibile anche prima della sua smentita dei diretti interessati.

Tutto questo per dire che quello che si legge o si sente, per quanto la fonte sia autorevole, va preso con un granello di sale. Sempre. Square Enix rimane dov’è, ed è giusto così.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending