Connect with us
manga-australia-censura manga-australia-censura

Anime e Manga

Australia: bloccata la pubblicazione di alcuni manga considerati pornografici

Published

on

Dopo il politico statunitense che ha affermato che Dragon Ball è pornografico, adesso ci si mette pure una politica australiana a sparare a zero sui manga.

Ma partiamo dall’inizio: la casa editrice Books Kinokuniya Sydney ha recentemente inviato un comunicato stampa spiegando che oltre ai romanzi di No Game No Life sarà interrotta anche la pubblicazione di altre sei opere, tra cui i celebri Sword Art Online e Goblin Slayer. In tanti vi starete chiedendo il perché di questa scelta, ebbene la richiesta arriva dalla politica australiana Connie Bonaros.

Politica e manga, una lotta continua

La donna – che fa parte del partito di minoranza social-liberale SA-Best  ha chiesto che chi distribuisce i contenuti, soprattutto destinati ai più giovani, presti maggiore attenzione alle direttive dell’ACB (Australian Classification Board), eliminando le opere “offensive”. 

L’ACB, in accordo con le richieste di Bonaros, ha controllato le varie pubblicazioni e ha infine chiesto la rimozione di 7 manga: Sword Art Online, Eromanga Sensei, Goblin Slayer, No Game No Life, Inside Mari, Parallel Paradise e Dragonar Academy.

Perché i manga fanno tanta paura?

Ci amareggia dover dare a tanti appassionati queste notizie, perché anche voi sapete quanto la cultura giapponese non possa essere appiattita su degli stereotipi sessuali o su dei personaggi caricaturali, ma tanti sono sempre pronti a puntare il dito senza sapere di che parlano.

La Bonaros porta avanti una serrata guerra contro manga, anime e graphic novel dallo scorso febbraio, quando etichettò diverse opere come orribile materiale pedopornografico. Un altro politico australiano, Stirling Griff, aveva usato parole simili pochi mesi prima.

Adesso Books Kinokuniya Sydney è stata costretta a rimuovere dal proprio catalogo questi titoli, ma già altre opere sono nel mirino degli inquisitori e chissà questa volta chi potrebbe finire sul patibolo.

I manga perpetuano stereotipi sessuali?

È miope, oltre che ingenuo, credere che cancellare la pubblicazione di alcuni manga attenui i pensieri psicotici di persone malate, che evidentemente, nel 2020 non hanno certo bisogno di una casa editrice per trovare nuovi materiali, ma possono reperire online tutto quello che desiderano.

Contro i manga, troppo spesso, si scatena un’ingiusta caccia alle streghe: ingiusta perché altre forme d’arte, come i romanzi o le fotografie, non vengono tacciati di pornografia, ma vengono addirittura considerati esempi illustri di cultura e messi su un piedistallo.

Invece di un manga si può dire tutto: attenzione ci sono manga pornografici, ma riferirsi a Sword Art Online o Goblin Slayer definendoli opere offensive mi sembra un po’ troppo, e voglio rassicurare i politici australiani, e non solo, non si diventa criminali latenti leggendo manga.

Invece di proibire dei titoli sarebbe il caso di informarsi sui contenuti che presentano e avvicinare i ragazzi anche alla comprensione delle tematiche più delicate, e non censurare tutto rendendo la sessualità un tabù: così si creano i mostri. 

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Dragon Ball Super: l’arrivo del nuovo film è ufficiale

Published

on

Dragon Ball Super: l’arrivo del nuovo film è ufficiale

È esattamente come avete letto nel titolo: è in arrivo un nuovo film di Dragon Ball Super, l’ultima serie dell’immensa opera di Akira Toriyama. La notizia del progetto in corso girava già da qualche tempo nel mondo di internet – alcuni per la verità speravano ancora nell’annuncio della tanto attesa seconda stagione del cartone – ma la conferma finale è arrivata dalle fonti ufficiali, in particolare da un messaggio dell’autore stesso dell’opera.

Potete trovare le parole di Toriyama nell’immagine qui sotto, con una nostra traduzione delle stesse:

Attualmente è in produzione un nuovo nuovo film, il primo da quando era uscito Dragon Ball Super: Broly!

Esattamente come il lungometraggio precedente, sono pesantemente coinvolto nel progetto, nella realizzazione della storia e nella produzione dei dialoghi per un altro film eccezionale.

Non dovrei parlare troppo della trama in questo momento, ma preparatevi per alcuni scontri estremi ed elettrizzanti, che potrebbero anche riguardare un personaggio inaspettato.

Ci avventureremo in territori inesplorati per quanto riguarda l’estetica e il comparto visivo per donare agli spettatori un’esperienza fantastica, perciò spero che tutti aspettino con ansia il nuovo film!

Questa è sicuramente una buona notizia per tutti i fan di Dragon Ball, anche per quelli rimasti un po’ delusi dal mancato annuncio della nuova serie anime. L’arrivo di un nuovo lungometraggio dedicato alle avventure di Goku e compagnia darà sicuramente nuova linfa a tutta l’opera, che è passata in secondo piano da quando era uscito il film di Broly (nel 2018 in Giappone e l’anno successo in Italia).

Ovviamente non si ha ancora alcun tipo di informazione riguardo al nuovo film, il maestro Akira Toriyama ha confermato la sua presenza all’interno del team di produzione – con un ruolo di spicco nella creazione della storia e dei dialoghi – e questo è già un ottimo segno della cura che TOEI ha deciso di mettere nel suo futuro prodotto.

Speriamo che novità riguardo al film di Dragon Ball Super arrivino il prima possibile.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Su cosa sta lavorando l’autrice di Demon Slayer Koyoharu Gotouge?

Published

on

Su cosa sta lavorando l'autrice di Demon Slayer Koyoharu Gotouge?

Intervistato nel corso della trasmissione televisiva “Sono Neta, Neta ni Shite Ii desuka?”, l’editor di Weekly Shonen Jump, Kohei Onishi, ha rivelato qualche news su ONE PIECE e i nuovi progetti di Koyoharu Gotouge, autrice di Demon Slayer.

Onishi ha confermato quello che nell’ambiente si pensava da qualche tempo, cioè che al momento Koyoharu Gotouge è completamente ferma, e che non solo non ha ancora iniziato a scrivere il suo nuovo manga, ma che non ha nemmeno in mente che tipo di opera sarà.

Lo scorso febbraio l’autrice aveva annunciato che le sarebbe piaciuto realizzare una commedia romantica con ambientazione sci-fi, ma a quanto pare l’idea non ha ancora preso forma, l’autrice resta infatti ancora parecchio impegnato con il successo del suo precedente lavoro.

Infatti, è stato da poco pubblicato il secondo Fanbook di Demon Slayer, nel quale sono stati inclusi tre capitoli one-shot ambientati subito dopo la conclusione della storia. Nel 2020 invece, Gotouge ha realizzato uno spin-off dedicato al Pilastro della Fiamma Kyojuro Rengoku, co-protagonista del film Demon Slayer: Mugen Train.

Siete curiosi di leggere la prossima opera di Gotouge sensei, quando e se uscirà?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Sailor Moon Eternal: il trailer del film in italiano

Published

on

Pretty_Guardian_Sailor_Moon_Eternal

Buonissime notizie per i fan della “combattente che veste alla marinara”. Netflix ha annunciato il mese scorso che il film in due parti di Sailor Moon Eternal arriverà sulla piattaforma, anche al di fuori del Giappone, dal prossimo 3 giugno.

Il primo film è stato proiettato l’8 gennaio mentre il secondo l’11 febbraio. La creatrice dell’opera originale Naoko Takeuchi è accreditata come supervisore. Chiaki Kon, dopo Sailor Moon Crystal, è ritornato per dirigere i due nuovi film, così come, Kazuko Tadano, il character designer della serie storica, che ha ripreso il suo ruolo. Kazuyuki Fudeyasu (Le Bizzarre Avventure di JojoPriPara) si è occupato della sceneggiatura. Toei è incaricato della distribuzione, mentre lo Studio Deen, insieme alla Toei Animation hanno co-prodotto i film.

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal è il prosieguo, sotto forma di due lungometraggi, del revival-remake Pretty Guardian Sailor Moon Crystal, realizzato tra il 2014 e il 2016, attualmente disponibile su Rai Play.

Trama

A Tokyo si terrà una celebrazione in occasione dell’ultima eclissi totale di sole del secolo. Nel buio che avvolge la città compare sulla scena il Circo della Luna Spenta, i cui membri sono interessati a dominare la luna e la Terra, utilizzando inquietanti incubi di nome Lemuri per ottenere il leggendario Silver Crystal. Contemporaneamente, Usagi e Chibiusa incontrano Pegasus, sempre alla ricerca della fanciulla guerriera in grado di sciogliere il sigillo del Golden Crystal.

Sailor Moon

Basata sul manga di Naoko Takeuchi, pubblicato dal 1991 al 1997, la serie anime Sailor Moon è stata trasmessa dal 1992 al 1997, diventando popolare in Italia dal 1995, anno della sua prima trasmissione. Si tratta di una delle serie anime più amate di sempre, specie dalla generazione delle bambine degli anni Novanta.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending