Connect with us
Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie

Anime e Manga

Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie?

Published

on

Il media franchise di intrattenimento Fate è sicuramente noto ai più, se non altro perché il suo anime è arrivato anche in Italia grazie alla piattaforma di streaming Netflix. Esso racchiude al suo interno una vasta gamma di opere – videogiochi, light novel, visual novel eccetera -, tuttavia la sua trasposizione animata è oggetto di parecchia confusione perché l’anime è diviso in molte serie con prequel e spin-off, dunque si fatica a dare un filo conduttore al tutto. Ma oggi siamo qui ad aiutare tutti coloro che vogliono perdersi nello splendido mondo di Fate dando qualche consiglio sulla visione.

Che cos’è Fate?

In parte abbiamo già risposto nell’introduzione – ed è facile che chi legge questo articolo già sa di cosa si tratta – ma in poche parole il franchise nasce dalla visual novel Fate/Stay Night di Kinoko Nasu e Takashi Takeuchi, prodotta da Type-Moon.

La trama ruota attorno ad un ragazzo di nome Shirō Emiya che si trova suo malgrado coinvolto nella cosiddetta Guerra del Santo Graal, uno scontro tutti contro tutti dove alcuni maghi evocano dei Servant, spiriti eroici di epoche passate, per combattere e conquistare il Graal. Alla fine degli scontri deve rimanere una sola coppia di Master (mago) e Servant, a loro l’oggetto dai poteri divini per il quale si sono scontrati garantirà qualunque desiderio.

Nel 2006 anche Fate/Stay Night è stato trasposto in anime e da questo momento si sono susseguite varie altre serie che hanno contribuito alla fama dell’opera. Il problema – come anticipavamo – è che l’ordine di uscita di queste non segue un susseguirsi di eventi precisi.

In che ordine guardare i vari anime della serie Fate

In realtà è difficile indicare un ordine preciso nel quale guardare Fate, essendo una serie di anime composta da prequel e spin-off usciti in periodi diversi si può solo consigliare un certo tipo di visione. Quella che noi crediamo sia la più corretta è la seguente:

  1. Fate/Stay Night (2004)
  2. Fate/Stay Night: Unlimited Blade Works (2014)
  3. Fate/Stay Night: Heaven’s Feel (2017, 2019, 2020)
  4. Fate/Zero (2011)

Come si può agilmente notare questo ordine non segue quello di uscita dei vari prodotti. L’ordine cronologico di pubblicazione in questo caso si può seguire ma è sconsigliabile, alcuni eventi narrati in una serie creata prima sono meglio compresi se si hanno già conoscenze pregresse di altre storie, anche se queste ultime sono state create e pubblicate dopo.

Per quanto riguarda in particolare Fate/Stay Night e Unlimited Blade Works, si possono vedere entrambe senza preferire l’una all’altra – in quanto fungono da base. Nonostante siano intercambiabili, noi consigliamo di vedere prima Fate/Stay Night e poi UBW, perché ai fini della comprensione e del godimento di quest’ultimo è utile aver già visto la prima opera. Detto questo se non avete intenzione di guardarli entrambi basatevi pure su UBW, che è una versione “estesa” del primo Fate.

Per completezza precisiamo che Fate/Stay Night: Heaven’s Feel è composto da tre film di animazione, preferibilmente da vedere come indicato.

Per quanto riguarda infine gli altri titoli della serie, ovvero:

  • Fate/Kaleid Iiner Prisma Illya (2013)
  • Fate Apocrypha (2017)
  • Fate/Extra Last Encore (2018)
  • Fate/Grand Order (2019)

L’ordine di visione per questi è a completa discrezione dello spettatore. Essendo tutti capitoli spin-off piuttosto slegati fra loro e dalla serie principale, si può scegliere di vederli come si vuole. Non ce la sentiamo di consigliare nemmeno una visione in ordine cronologico perché gli studi di produzione dei vari anime sono differenti, perciò non si noterebbe nemmeno un’evoluzione nello stile e nella grafica. Dunque per questi ultimi non c’è alcun ordine di visione.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza per quanto riguarda la serie di Fate, che consigliamo caldamente a chiunque.

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Attack on Titan: Final Season -Parte 2, dove guardarla gratis (e legalmente)

Published

on

Attacco-dei-giganti-4-cover

Anche in Italia sarà possibile vedere la seconda parte della Final Season di Attack on Titan gratis (e legalmente), dove? Su Crunchyroll! Ecco spiegato come: gli episodi saranno disponibili, anche per i non abbonati premium, la settimana successiva alla data di rilascio – infatti da pochi giorni è disponibili l’episodio n.76 sulla piattaforma.

E così l’anime tra i più interessanti e attesi della stagione sarà disponibile per il foltissimo pubblico di appassionati. Intanto è già disponibile anche la puntata 77 per gli abbonati, questa volta senza che siano andati giù i server mondiali di Crunchyroll, come successo la settimana scorsa per via delle troppe connessioni all’orario annunciato per il caricamento della puntata.

Dove eravamo rimasti

La prima parte della quarta stagione dell’Attacco dei Giganti si è conclusa in un crescendo continuo di emozioni, risultato in un impressionante finale sospeso che ha lasciato l’intera community in stato di shock.

Ecco cosa è successo: attraverso diversi flashback veniamo a scoprire che gli Eldiani vivono internati a Marley e vengono usati in guerra per la loro capacità di controllare i giganti. Zeke intanto si allea con il fratellastro Eren e insieme a lui decide di usare proprio il potere dei giganti per farli scomparire per sempre, ma come? Attraverso l’eutanasia, impedire agli abitanti di Eldia di avere figli in modo che il potere dei giganti non possa più essere tramandato.

Intanto, in seguito alla comparsa degli Jaegeristi e ai piani elaborati da Eren, scopriamo che le forze speciali rimaste a Marley si sono unite per sferrare il loro primo attacco contro il protagonista e i “diavoli di Paradis”.

La vera sorpresa arriva, come c’era da aspettarselo, durante i minuti finali dell’episodio 75, dove assistiamo al super atteso incontro, ancora a distanza, tra Eren e Reiner. Momento che dà inizio ad una nuova fase della guerra tra Marley e Paradis.

Il Gigante d’Attacco è pronto ad affrontare non solo le forze nemiche (anche se adesso è difficile decidere chi sono i nemici e chi gli amici), ma il mondo intero, per raggiungere il suo obiettivo: la pace, ma a quale prezzo?

Non ci resta che vedere su Crunchyroll (gratis) questa seconda parte della Final Season di Attack on Titan per scoprirlo!

Continue Reading

Anime e Manga

Jujutsu Kaisen 0 sbanca al botteghino giapponese

Published

on

jujutsu kaisen 0

Eravamo abituati ad anime macina-record, uno tra tutti Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba Mugen Train, che adesso però non è più così irraggiungibile. Infatti a circa un mese dal debutto, Jujutsu Kaisen 0 è ancora campione al box office giapponese. Che sia solo questione di tempo prima che Demon Slayer venga spodestato?

Il 24 dicembre 2021 il film anime, prequel di Jujutsu Kaisen, ha fatto il suo debutto nei cinema giapponesi, che ancora segna numeri incredibili. A 18 giorni dall’uscita, sono stati venduti oltre 5,67 milioni di biglietti, per un incasso totale che supera i 7,71 miliardi di yen, l’equivalente di quasi 67 milioni di dollari.

E così Jujutsu Kaisen 0 è entrato tra gli 80 film di maggior successo nella storia del cinema nipponico. E bisogna aggiungere inoltre che si attende ancora l’uscita internazionale del lungometraggio in Nord America, in Europa e nella maggior parte dei paesi asiatici extra Giappone e dato il successo della prima stagione della serie anime è immaginabile anche il successo al botteghino.

Jujutsu Kaisen 0 è la riconferma che anche i film anime possano avere tantissimo successo, sul grande e piccolo schermo. DI seguito vi lasciamo il trailer del lungometraggio da poco pubblicato.

Continue Reading

Anime e Manga

Quali sono state le opening ed ending più apprezzate del 2021? Ecco la classifica

Published

on

opening ending classifica

Con la fine del 2021 il sito giapponese Anime! Anime! ha invitato i lettori a votare le opening e le ending dei lori anime preferiti e oltre 700 persone hanno partecipato al sondaggio. Ed ecco quindi la classifica che mostra cosa è emerso dalle loro preferenze, di sicuro più di una posizione vi lascerà senza parole.

Di questi 741 partecipanti, il 43,7% erano uomini e il 56, 3% donne. Quasi la metà erano più giovani di 19 anni, il 16% erano compresi tra i 20 e i 24 e la restante parte aveva più di 25 anni.

Ecco qui la classifica!

10. “Cinderella” di CIDERGIRL – Komi Can’t Communicate

9. “THE POLiCY” di IDOLiSH7 – IDOLiSH7 Third BEAT!

8. “Yume wo Kakeru!” di Azumi WakiMarika KohnoMachicoAyaka OhashiChise KimuraHitomi Ueda, e Saori Onishi nel personaggio – Umamusume: Pretty Derby Season 2

7. “Boku no Senso” di Shinsei Kamattechan – Attack on Titan Final Season

6. “DIES IN NO TIME” di Jun Fukuyama – The Vampire Dies in No Time

5. “Ai no Supreme!” di fhána – Miss Kobayashi’s Dragon Maid S

4. “Sing My Pleasure” di Kairi Yagi as Vivy – Vivy -Fluorite Eye’s Song-

3. “Gotobun no Katachi” di The Nakano Family’s Quintuplets – The Quintessential Quintuplets 2

2. “Cry Baby” di Official HIGE DANdism – Tokyo Revengers

1. “Akeboshi” di LiSA – Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Mugen Train Arc

Come detto sopra, il posizionamento di LiSA e Official HIGE DANdism in cima alla classifica non stupisce molto dato la popolarità degli anime in Giappone, è stato invece soprendente vedere fhána and The Quintessential Quintuplets 2 nella top 5!

E adesso passiamo alle ending.

10. (tie) “PLACES” di TRIGGER – IDOLiSH7 Third BEAT!

10(tie) “Komorebi no Yell” di Machico e Saori Onishi nel personaggio – Umamusume: Pretty Derby Season 2

9. “Mirai wa Kaze no Yo ni” di Liella! – Love Live! Superstar!!

7. (tie) “Koko de Iki o Shite” di eill – Tokyo Revengers

7. (tie) “Nai Nai” di ReoNa – Shadows House

6. “Hoshi no Tabibito” di Sayaka Senbongi e Yumiri Hanamori – Kageki Shojo!!

5. “Maid With Dragons” di Super Chorogons – Miss Kobayashi’s Dragon Maid S

4. “Oz” di Yama – Ranking of Kings

3. “Ungai Dokei” di Fantastic Youth – World Trigger 3rd Season

2. “Hatsukoi” di The Nakano Family’s Quintuplets  – The Quintessential Quintuplets 2

1. “Shirogane” di LiSA – Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Mugen Train Arc

Anche qui non sono mancate le soprese, che ne pensate di questa classifica?

Continue Reading
Advertisement

Trending