Connect with us
Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie

Anime e Manga

Fate: in che ordine guardare i vari anime della serie?

Published

on

Il media franchise di intrattenimento Fate è sicuramente noto ai più, se non altro perché il suo anime è arrivato anche in Italia grazie alla piattaforma di streaming Netflix. Esso racchiude al suo interno una vasta gamma di opere – videogiochi, light novel, visual novel eccetera -, tuttavia la sua trasposizione animata è oggetto di parecchia confusione perché l’anime è diviso in molte serie con prequel e spin-off, dunque si fatica a dare un filo conduttore al tutto. Ma oggi siamo qui ad aiutare tutti coloro che vogliono perdersi nello splendido mondo di Fate dando qualche consiglio sulla visione.

Che cos’è Fate?

In parte abbiamo già risposto nell’introduzione – ed è facile che chi legge questo articolo già sa di cosa si tratta – ma in poche parole il franchise nasce dalla visual novel Fate/Stay Night di Kinoko Nasu e Takashi Takeuchi, prodotta da Type-Moon.

La trama ruota attorno ad un ragazzo di nome Shirō Emiya che si trova suo malgrado coinvolto nella cosiddetta Guerra del Santo Graal, uno scontro tutti contro tutti dove alcuni maghi evocano dei Servant, spiriti eroici di epoche passate, per combattere e conquistare il Graal. Alla fine degli scontri deve rimanere una sola coppia di Master (mago) e Servant, a loro l’oggetto dai poteri divini per il quale si sono scontrati garantirà qualunque desiderio.

Nel 2006 anche Fate/Stay Night è stato trasposto in anime e da questo momento si sono susseguite varie altre serie che hanno contribuito alla fama dell’opera. Il problema – come anticipavamo – è che l’ordine di uscita di queste non segue un susseguirsi di eventi precisi.

In che ordine guardare i vari anime della serie Fate

In realtà è difficile indicare un ordine preciso nel quale guardare Fate, essendo una serie di anime composta da prequel e spin-off usciti in periodi diversi si può solo consigliare un certo tipo di visione. Quella che noi crediamo sia la più corretta è la seguente:

  1. Fate/Stay Night (2004)
  2. Fate/Stay Night: Unlimited Blade Works (2014)
  3. Fate/Stay Night: Heaven’s Feel (2017, 2019, 2020)
  4. Fate/Zero (2011)

Come si può agilmente notare questo ordine non segue quello di uscita dei vari prodotti. L’ordine cronologico di pubblicazione in questo caso si può seguire ma è sconsigliabile, alcuni eventi narrati in una serie creata prima sono meglio compresi se si hanno già conoscenze pregresse di altre storie, anche se queste ultime sono state create e pubblicate dopo.

Per quanto riguarda in particolare Fate/Stay Night e Unlimited Blade Works, si possono vedere entrambe senza preferire l’una all’altra – in quanto fungono da base. Nonostante siano intercambiabili, noi consigliamo di vedere prima Fate/Stay Night e poi UBW, perché ai fini della comprensione e del godimento di quest’ultimo è utile aver già visto la prima opera. Detto questo se non avete intenzione di guardarli entrambi basatevi pure su UBW, che è una versione “estesa” del primo Fate.

Per completezza precisiamo che Fate/Stay Night: Heaven’s Feel è composto da tre film di animazione, preferibilmente da vedere come indicato.

Per quanto riguarda infine gli altri titoli della serie, ovvero:

  • Fate/Kaleid Iiner Prisma Illya (2013)
  • Fate Apocrypha (2017)
  • Fate/Extra Last Encore (2018)
  • Fate/Grand Order (2019)

L’ordine di visione per questi è a completa discrezione dello spettatore. Essendo tutti capitoli spin-off piuttosto slegati fra loro e dalla serie principale, si può scegliere di vederli come si vuole. Non ce la sentiamo di consigliare nemmeno una visione in ordine cronologico perché gli studi di produzione dei vari anime sono differenti, perciò non si noterebbe nemmeno un’evoluzione nello stile e nella grafica. Dunque per questi ultimi non c’è alcun ordine di visione.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza per quanto riguarda la serie di Fate, che consigliamo caldamente a chiunque.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

The Rising of the Shield Hero: la seconda stagione a ottobre

Published

on

The Rising of the Shield Hero: la seconda stagione a ottobre

The Rising of the Shield Hero è una serie anime che è riuscita a concentrare su di sé una certa attenzione negli ultimi anni, complice anche il favore di Crynchyroll – famosa piattaforma di streaming online per prodotti animati -, le avventure di Naofumi Iwatani e compagnia hanno fatto breccia nel cuore di molti appassionati. Il successo della prima serie ha naturalmente dato corso alla produzione della seconda stagione, annunciata con un trailer in precedenza, che oggi ha anche una data di uscita: il prossimo ottobre.

Un nuovo trailer, postato dall’account Twitter ufficiale di The Rising of the Shield Hero, ci conferma la notizia. Eccolo:

Li proteggerò, ad ogni costo. L’Eroe dello Scudo torna a ottobre.

La seconda stagione dell’opera riprenderà le avventure dell’Eroe dello Scudo dove lo avevamo lasciato, dando continuità alle due produzioni. Il prosieguo della trasposizione animata delle light novel di Aneko Yusagi sarà diretto da Takao Abo, il character design sarà nelle mani di Masahiro Suwa e la produzione, in generale, sarà affidata allo studio di animazione Kinema Citrus (Black Bullet, Made in Abyss), già creatore della prima stagione dell’anime.

La prima stagione completa di The Rising of the Shield Hero è disponibile sulla piattaforma Crunchyroll, sottotitolato anche in italiano. Le voci originali sono di: Kaito Ishikawa (Naofumi Iwatani), Asami Seto (Raphtalia) e Rina Hidaka (Filo). Quali saranno le prossime avventure di questo terzetto che vaga in lungo e in largo per il regno di Melromarc e per il continente? Riusciranno a sventare ancora una volta le terribili Ondate? Scopriremo tutto questo, e molto altro, nel corso della seconda stagione.

Siete anche voi fan dell’Eroe dello Scudo e non vedete l’ora che riprendano le sue avventure? Se siete interessati a questo anime date un’occhiata al nostro consiglio dell’Uniporco a riguardo.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Shaman King: secondo trailer e data di uscita

Published

on

shaman-king

Shaman King è uno dei manga più famosi tra quelli che negli anni scorsi sono stati pubblicati su Weekly Shonen Jump. Molti di noi ricorderanno l’anime uscito nel 2001 (che per dire la verità ebbe un discreto successo), ma adesso, con i diritti ora passati nelle mani della casa editrice Kodansha, Shaman King si prepara per una nuova trasposizione anime!

Il sito ufficiale dell’anime di Shaman King ha condiviso un nuovo trailer, che ci mostra nuove scene con protagonista Yoh Asakura, inoltre in sottofondo sentiamo Soul Salvation, theme song cantata da Megumi Hayashibara che farà anche da opening per l’anime.

E adesso abbiamo anche una data per il debutto in Giappone: l’anime uscirà il primo aprile alle ore 17:55 secondo il fuso orario nipponico.

In questo secondo trailer, che trovate qui sotto, potete vedere alcuni dei protagonisti della serie: il timido Manta Oyamada, Yoh Asakura con il suo spirito Amidamaru, la medium Anna Kyoyama, Ren Tao con Bason e infine il teppista Ryunosuke Umemiya.

Storia editoriale

L’anime è tratto dal manga originale di Hiroyuki Takei, raccolta in 32 volumi tankōbon in Italia da Star Comics (collana Dragon), dal 2003 al 2006. L’anime invece è stato trasmesso sui canali televisivi fra il 2005 e il 2006.

Anche voi siete curiosi di vedere il ritorno degli sciamani?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Evangelion Thrice Upon a Time a rischio rinvio (ancora)

Published

on

Evangelion Thrice Upon a Time a rischio rinvio (ancora)

Evangelion 3.0+1.0 Thrice Upon a Time non s’ha da uscire, interrotto, rimandato e ora a rischio di un nuovo rinvio a causa della pandemia, sembra proprio che l’ultimo lungometraggio dell’opera magna di Hideaki Anno non arriverà al cinema tanto facilmente. Come apprendiamo dal sito Somoskusadai, è stata chiesta una nuova proroga dello stato di emergenza in Giappone, proroga che potrebbe coincidere con la premiere del film Thrice Upon a Time, sancendone un altro rinvio.

È il periodico nipponico Minichi Shimbun che riporta le richieste, effettuate dalla Prefettura di Tokyo e altre, di estensione di altre due settimane dello stato di emergenza. La domanda di proroga è stata appoggiata anche dal Ministro della Rivitalizzazione Economica del Sol Levante e, per quanto non ci siano ancora risposte definitive da parte del Governo giapponese, non è difficile immaginare che potrebbero essere prese ulteriori misure restrittive; d’altronde i cinema sono i primi luoghi a venire chiusi, a causa della loro conformazione.

Ma diamo qualche data: l’anteprima di Evangelion Thrice Upon a Time è prevista per il prossimo 8 marzo, qualora lo stato di emergenza – che ora come ora scadrà a giorni – dovesse venir prorogato questa non sarebbe più una data possibile per la premiere, stante la prevista chiusura dei cinema del Paese. In questo caso il destino del lungometraggio sarebbe, ancora una volta, la posticipazione.

Noi siamo fiduciosi del fatto che le autorità nipponiche prenderanno la decisione migliore per salvaguardare il benessere pubblico, anche a scapito di un ulteriore rinvio di questo o quel film. Ma nella speranza che, nonostante tutto, Thrice Upon a Time arrivi il prima possibile, vi lasciamo con la breve sinossi ufficiale:

Shinji Ikari, la causa del Third Impact è stato abbandonato… Sarà in grado di ricostruire se stesso? L’animazione porta avanti una storia che si è fermata nel 2012 con Evangelion 3.0.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending