Connect with us
easter-egg-adventure easter-egg-adventure

Gaming

Qual è stato il primo Easter Egg della storia?

Published

on

Qual è stato il primo Easter egg della storia? Ecco una domanda curiosa alla quale abbiamo cercato di dare risposta. Partiamo dall’inizio: un Easter Egg nel gergo videoludico-informatico è un contenuto di natura bizzarra che i progettisti o gli sviluppatori nascondono all’interno del gioco o software.

È evidente che l’espressione richiama la caccia alle uova di Pasqua, tradizione di alcuni Paesi anglofoni, e si riferisce appunto alla sfida nel cercare qualcosa che non si vede a prima vista.

Il termine è stato coniato da Steve Wright della Atari, proprio nell’ambito dei videogiochi ed è ormai opinione comune che il primo caso riconosciuto di Easter Egg sia in Adventure, del 1979, dove, dopo aver svolto una procedura ben precisa, appare il nome dell’autore Warren Robinett.

C’è da aggiungere che ci sarebbe un caso addirittura precedente di Easter Egg in una cartuccia per la console Fairchild Channel F dove, inserendo un codice di 48 numeri all’inizio del gioco Spitfire si vede apparire il nome del presunto autore, Michael K. Glass. Però questo Easter Egg è stato scoperto solo tempo dopo l’uscita del gioco, dopo aver analizzato l’interno della cartuccia che portò a scoprire sia il codice nascosto che la porzione di programma che si attivava con esso.

Oggi l’espressione ha assunto un significato più ampio e include qualsiasi elemento nascosto in un prodotto, che può diventare accessibile anche attraverso una serie di passaggi predefiniti.

Ad oggi la caccia agli Easter Egg è diventata prassi comune tra molti fan di videogiochi, film e cartoni animati e non di rado sono gli autori stessi ad inserirli come una sorta di firma, durante la fase di sviluppo.

Quali sono “le sorprese” che vi hanno divertito di più?

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Halo Infinite: ecco alcuni bozzetti ed early concept

Published

on

Halo_Infinite

Halo Infinite è l’ultima avventura uscita della lunga saga iniziata su Xbox nel lontano 2001 – con Halo Combat Evolved – grazie a Bungie e proseguita da 343 Industries, che tuttora la porta avanti. Questo nuovo capitolo è uscito l’8 dicembre 2021 e a segnato l’arrivo dello Spartan 117 anche sulle console Microsoft di nuova generazione, il progresso della serie non sembra conoscere battute d’arresto (salvo qualche rinvio e posticipazione) ma non bisogna dimenticare l’immenso lavoro che c’è dietro la produzione di ogni singolo titolo titolo. Ecco dunque alcuni bozzetti ed early concept relativi ad Halo Infinite.

Le immagini che state per vedere sono state pubblicate da un ex dipendente di 343 Industries di nome Josh Kao, sono state poi caricate sul sito Resetera, eccole:

La prima immagine mostra una scena che si svolge su Sanghelios, il pianeta di origine dei Sangheili – conosciuti come Elite – e sembra rappresentare una sorta di meeting o uno scambio, fra un Elite (che ricorda molto un Arbiter) e alcuni umani, fra i quali uno Spartan.

La seconda immagine, invece, è una veduta aerea di Sanghelios, al centro della quale si erge una struttura che sembra una specie torre in un panorama brullo e desertico. Tutto ciò che sembra muoversi all’interno di questa figura sono due banshee in volo.

La terza e ultima immagine, infine, mostra una versione un po’ diversa del già noto Spike rifle, arma introdotta nel terzo capitolo della saga e in dotazione alle forze Brute dei Covenant.

Voi avete già giocato ad Halo Infinite? Cosa ne pensate del nuovo capitolo della saga?

Continue Reading

Gaming

God of War: il titolo supera i 60 mila giocatori attivi su Steam

Published

on

god-of-war

God of War è una delle serie più famose del panorama videoludico, iniziata su PlayStation 2 nel 2005 ha visto nell’ultimo capitolo uscito – quello del 2018 – una sorta di nuovo inizio per quanto riguarda l’ambientazione, i personaggi e il protagonista Kratos. Proprio questo titolo ha consegnato, ancora una volta, la serie alla grandezza e alla fama, tanto che a distanza di quasi quattro anni dal suo arrivo su PlayStation 4, God of War è arrivato anche su PC, segnando numeri da record anche sulla piattaforma Steam.

Lo scorso 14 gennaio 2022 è stata pubblicata l’edizione per PC di God of War e in circa un giorno ha superato, su Steam – la famosa piattaforma per gaming di Valve Corporation –, i 60 mila giocatori attivi contemporaneamente, superando il precedente record di Horizon Zero Dawn (che era di circa 56.500 utenti). Questo ha reso God of War, di fatto, il titolo di maggior successo nel giorno del suo arrivo, almeno per quanto riguarda quelli relativi a PlayStation Studios.

Non sono solo i numeri a dare ragione alla trasposizione su PC di God of War, numerose sono infatti le critiche positive al lavoro dei Santa Monica Studios, com’era stato, d’altronde, anche quattro anni fa con la versione PS4. I giocatori potranno godersi nuovamente il viaggio di Kratos e Atreus fra gli impervi sentieri delle terre del nord.

Continue Reading

Gaming

Xbox Series X/S: la console Microsoft segna ottimi numeri nelle vendite

Published

on

Xbox Series X/S: la console Microsoft segna ottimi numeri nelle vendite

Nell’ultimo periodo ci siamo ritrovati spesso a parlare, su questo sito, delle vendite da record di Nintendo Switch – e dei titoli ad esso legati – e dell’altissima richiesta di PlayStation 5, che non sempre riesce ad essere soddisfatta per i noti problemi di produzione che affliggono il settore videoludico (e non solo). Le console di casa Nintendo e Sony sopra citate sono indubbiamente le protagoniste di questo mercato, tuttavia è bene tenere a mente che anche Microsoft ha una forte presenza nel panorama del gaming, anche con questa generazione di Xbox Series X/S che sta segnando ottimi numeri nelle vendite.

Phil Spencer, vicepresidente esecutivo della sezione gaming di Microsoft, ha confermato che le vendite della console di attuale generazione stanno andando molto bene. Qui di seguito potete trovare una nostra traduzione delle sue parole, il commento originale si trova sul sito Resetera:

L’aumento nell’utilizzo dei videogiochi (a causa della pandemia) è stato per noi una sorpresa. L’approvvigionamento (delle console) in realtà non è mai stato così grande, semmai è la domanda che sta superando le forniture che abbiamo. A questo punto abbiamo venduto più console di questa generazione di Xbox, ossia Xbox Series X e S, rispetto a qualsiasi altra versione precedente”.

I due modelli dell’attuale generazione di Xbox sono stati lanciati sul mercato, lo ricordiamo, il 10 novembre 2020 e, stando alle parole di Spencer, pare che le vendite stiano andando molto bene, tanto da aver già superato quelle delle precedenti generazioni. Pare inoltre che le cose continueranno così, almeno nel prossimo futuro.

Continue Reading
Advertisement

Trending