Connect with us
trailer dune film trailer dune film

Film e Serie TV

Dune, alti e bassi di un colossal che ha ancora tanto da dire, la recensione

Published

on

Dopo tantissimo tempo siamo potuti tornare al cinema (anche se con distanziamento, mascherine e green pass), ma l’emozione è stata fortissima. Noi siamo andati a vedere Dune, il nuovo colossal fantascientifico diretto da Denis Villeneuve e basato sull’omonimo romanzo di Frank Herbert: ecco la recensione!

Trama

In un distante futuro il duca Leto Atreides accetta la gestione del pericoloso pianeta di Arrakis, anche noto come Dune, l’unica fonte della sostanza più preziosa dell’universo, “la spezia”, una droga che allunga la vita, fornisce capacità mentali sovrumane e rende possibili i viaggi nello spazio. Nonostante Leto sappia che l’offerta è parte di una complessa trappola creata dai suoi nemici, decide di partire per Arrakis, portando con sé la sua concubina, la Bene Gesserit, Lady Jessica e il loro figlio ed erede Paul.

Ma purtroppo gli ingranaggi del male si mettono subito in modo e il Barone è deciso a riconquistare il pianeta e la sua ricchezza con la forza. Scampati per miracolo ad un attacco degli Harkonnen, Paul e la madre finiscono per cercare riparo nel deserto, abitato dai Fremen, popolo nativo di Arrakis, che nasconde tanti misteri e forse sarà la chiave per porre fine alla guerra.

Cast

Il regista Dennis Villeneuve ha messo insieme un cast di prim’ordine, del quale parleremo meglio più avanti in questa recensione di Dune, che comprende Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Stephen McKinley Henderson, Zendaya, Chang Chen, Sharon Duncan-Brewster, Charlotte Rampling, Jason Momoa e Javier Bardem.

Il film è piuttosto lungo, oltre 2 ore e 30 minuti, quindi guardatelo solo quando siete pronti a farlo, anche perché il primo film, per chi come me non conosce i libri, è stato piuttosto “caotico” con tantissimi nomi e profezie nelle più svariate lingue da ricordare.

La carne messa al fuoco è tanta e in molte parti il film scorre con una lentezza alla quale non siamo abituati (alcune sequenze riportano alla mente Odissea nello Spazio). In questa recensione di Dune non si può non tener conte del fatto che l’obiettivo del film è gettare le basi di una trilogia più strutturata, ma in questa prima parte lo spettatore più volte fatica a capire cosa stia succedendo.

La storia forse dà un po’ per scontato tante piccole cose che avrebbero fatto capire meglio la posizione della famiglia Atreides rispetto all’impegno e agli altri “nobili”. Sappiamo che ci sono diverse casate, più o meno potenti, che sono sottomesse ad un imperatore, che non è ancora comparso nel film, e che cerca di indebolire quelli che potrebbero mettere in pericolo il suo potere assoluto. Queste casate inoltre “gestiscono” i propri pianeti come fossero dei feudi, imponendo su di essi il loro controllo.

Cosa ha funzionato e cosa poteva essere fatto meglio

Premessa: il film era super atteso e ha incassato anche l’apprezzamento del pubblico della 78esima Mostra del Cinema di Venezia; un film di questo genere, un colossal moderno, non si vedeva da anni e com’era da aspettarselo il pubblico si è diviso tra chi si aspettava qualcosa di diverso e chi è rimasto folgorato dal lavoro fatto dal regista e dal cast.

Dune è un colossal, non va guardato come un film a sé stante, ma riprende un genere ben preciso, anche con dei suoi canoni narrativi, ad esempio le musiche, che ho apprezzato tantissimo, che non hanno fatto solo da colonna sonora, ma erano davvero il “12esimo uomo in campo”, usando una metafora calcistica. Anche l’ambientazione “gigantesca” e i vermi delle sabbie, così come le costruzioni gigantesche, sono stati resi bene, anche se non c’è stato modo di capire ancora nel dettaglio usi e costumi dei vari popoli.

Quello che forse poteva essere modificato è il tempo del racconto: alcune scene, per quanto siano anche molte intense, risultano lunghe, e fanno fremere lo spettatore che vorrebbe saperne di più sulla storia. In realtà in due ore e mezza di film di cose davvero salienti ne succedono poche, eppure ci è voluto tantissimo tempo per raccontarle, senza per altro entrare troppo nei dettagli. Che tecnologie usano questi popoli, che tipo di società hanno costruito? Credono in qualche dio o divinità? Sappiamo solo che attendono un “salvatore”, ma nulla più.

Il cast come abbiamo detto è di primo piano e i giovani, seppure già apprezzati dalla critica come Chalamet e Zendaya, lavorano bene al fianco dei colleghi più navigati. Speriamo che più avanti tutti (o quelli che restano) abbiamo più spazio perché per il momento l’unico che abbiamo davvero visto tanto è solo l’interprete di Paul che, per il momento, non ha deluso le aspettative.

Conclusioni

Dune si prospetta quindi come l’antipasto di un “pranzo” ben più consistente e ci aspettiamo quindi che con il tempo tutto quello che in modo, anche un po’ caotico, è stato dato in pasto allo spettatore acquisisca dei contorni via via più chiari.

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film e Serie TV

Arcane: il primo episodio della serie evento in uscita su Netflix sarà trasmetto su Twitch

Published

on

arcane twitch

Arcane, la prima serie TV di Riot, debutterà in tutto il mondo domenica 7 novembre alle 03:00 CET su Netflix: si tratta della prima serie del colosso dello streaming ad esordire in contemporanea esclusiva su Twitch, e i content creator presenti sulla piattaforma potranno trasmettere il primo episodio e le loro reazioni in diretta.

Dato che il primo episodio verrà trasmesso alle 3:00 del mattino orario italiano, i giocatori e i fan potranno godersi una seconda trasmissione su Twitch alle 11:00 della domenica mattina. I Fan che si connetteranno riceveranno dei Twitch Drop contenenti ricompense di gioco esclusive per i titoli Riot.

Inoltre, giocatori e fan di tutto il mondo potranno anche seguire l’evento per la prima globale organizzato nella sede principale di Riot Games a Los Angeles. La prima globale verrà trasmessa da streamer e influencer a rappresentanza di oltre 30 paesi e potrà essere ritrasmessa liberamente in streaming, in modo che tutti i fan possano festeggiare in diretta il debutto di Arcane assieme alle proprie community.

Brandon Miao, Cross-Product Experiences e Partnerships Lead di Riot Experience (XP) presso Riot Games ha detto: “L’interesse per una narrazione più profonda da parte dei giocatori di tutto il mondo ha giocato un grande ruolo nella nostra decisione di creare Arcane, quindi è giusto che tutti possano vedere il primo episodio insieme come un’unica grande comunità. Nel preparare l’evento abbiamo voluto unire elementi tradizionali e approcci innovativi e digitali che incrementano le possibilità di accesso ai giocatori di tutto il mondo, al fine di creare qualcosa di nuovo di cui tutti possano fruire insieme”.

Il debutto della serie sarà al centro di una grande festa per i giocatori e i fan di League of Legends, che andrà a unirsi ai festeggiamenti per il Campionato Mondiale di LoL 2021, un evento che nello scorso anno ha fatto registrare ben 49,45 milioni di spettatori in contemporanea da tutto il mondo. Sarà un mix mai visto di competizione, intrattenimento e gioco tutto rivolto ai fan di Riot.

Trama

Ambientata nel mondo di League of Legends, Arcane parla del delicato equilibrio tra la ricca città di Piltover e i bassifondi di Zaun. In tanti la chiamano “la città del progresso” ed è la patria di molte delle menti più brillanti di Runeterra, ma la creazione dell’Hextech, che permette a tutti di controllare l’energia magica, minaccia questo equilibrio. Anche se Arcane racconta le storie dei campioni di League of Legends, la serie è creata per essere un complesso mondo a sé stante pieno di decisioni morali, animazioni mozzafiato e momenti avvincenti.

Continue Reading

Film e Serie TV

The Batman: trailer italiano del film in arrivo il prossimo anno

Published

on

The Batman: trailer italiano del film in arrivo il prossimo anno

È trascorso poco più di un anno dal primo trailer ufficiale di The Batman, il film che introdurrà un nuovo Cavaliere Oscuro nell’universo cinematografico del personaggio DC, interpretato questa volta dall’attore Robert Pattinson. In quell’occasione il video era stato pubblicato durante un evento DC FanDome, tutto è stato (volutamente) ripetuto da parte di Warner Bros. che, nel corso dell’omonimo appuntamento di questo ottobre, ha rilasciato un nuovo trailer per il film.

Ecco il video, completamente in italiano, caricato sul canale YouTube di Warner Bros. Italia:

Non è solo un richiamo… è un avvertimento. Dalla Warner Bros. Pictures arriva “The Batman” di Matt Reeves, con Robert Pattinson nel doppio ruolo del detective vigilante di Gotham City e del suo alter ego, il solitario miliardario Bruce Wayne.

Quello che avete appena visto conferma il tono del film, cupo e serio, dai tratti quasi noir che ci consegna un Batman piuttosto giovane e, all’apparenza, pieno di rabbia e risentimento. Un Batman, quello di Pattinson, che sembra essere ancora pienamente nella fase in cui combatte i criminali mosso da vendetta e frustrazione, e non per senso di giustizia e per difendere i più deboli. Staremo a vedere come sarà dipinto questo nuovo Vigilante di Gotham.

Nonostante il nome di Robert Pattinson sia riuscito a focalizzare l’attenzione della maggior parte del pubblico, non dobbiamo dimenticarci che ci sono altri nomi di tutto rispetto che hanno preso parte al progetto: in primis il regista Matt Reeves e poi Andy Serkis, che vestirà i panni del fedele maggiordomo Alfred Pennyworth, Zoë Kravitz sarà Selina Kyle/Catwoman e, infine, Colin Farrell sarà l’interprete di Oswlad Cobblepot/Pinguino.

The Batman arriverà nei cinema italiani dal 3 marzo 2022.

Continue Reading

Film e Serie TV

Black Adam: ecco trailer rilasciato durante il DC Fandome

Published

on

Black Adam: ecco trailer rilasciato durante il DC Fandome

Black Adam è uno dei prossimi lungometraggi che la branca cinematografica della casa di fumetti DC ha intenzione di rilasciare sul grande schermo, voluto – stante l’indubbia fama del personaggio che dà il nome alla pellicola – il film arriverà nel corso del prossimo anno e porterà con sé tanta azione e combattimenti. Inutile dire che l’appuntamento del DC FanDome (tenutosi lo scorso 16 ottobre) è stata una perfetta occasione per mostrare ancora un po’ di Black Adam,e infatti è arrivato puntuale un breve trailer.

Potete visionare il trailer, caricato sul canale YouTube di Flashback FM, qui di seguito:

La pellicola arriverà nei cinema statunitensi dal 29 luglio 2022 – ancora nessuna conferma per l’Italia, anche se la data non dovrebbe differire molto da quella che avete appena letto – e aggiungerà all’universo cinematografico DC Black Adam ovviamente, ma non solo, infatti anche altri personaggi dei fumetti faranno la loro comparsa e ce lo confermano i nomi del cast. Eccoli:

  • Dwayne Johnson sarà Teth Adam/Black Adam
  • Noah Centineo sarà Atom Smasher
  • Aldis Hodge sarà Hawkman
  • Sarah Shahi sarà Adrianna Tomaz
  • Quintessa Swindel sarà Cyclone
  • Pierce Brosnan sarà Kent Nelson/Doctor Fate

I nomi del cast erano perlopiù noti ma non fa mai male sottolineare come, nonostanteBlack Adam sarà l’indiscusso protagonista e figura centrale del lungometraggio, ci saranno altri personaggi importanti – e conosciuti dai lettori dei fumetti DC – a fare la loro comparsa. Fra questi in particolare Hawkman e Doctor Fate sono quelli che maggiormente dovrebbero essere noti al grande pubblico.

Staremo a vedere come si evolverà la situazione e, se ci dovessero essere novità riguardanti il film, noi saremo qui a condividerle con voi.

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending