Connect with us
Earwig-e-la-Strega:-Gorō-Miyazaki-sulla-produzione-del-film Earwig-e-la-Strega:-Gorō-Miyazaki-sulla-produzione-del-film

Anime e Manga

Earwig e la Strega: Gorō Miyazaki sulla produzione del film

Published

on

Earwig e la Strega (Āya to Majo) è un film di animazione in computer grafica creato dal famoso Studio Ghibli per NHK. Il lungometraggio è tratto dal romanzo omonimo dell’autrice inglese Diana Wynne Jones, che fu pubblicato postumo nel 2011. Gorō Miyazaki, il direttore del progetto e figlio del premio Oscar onorario Hayao Miyazaki, di recente si è espresso riguardo la produzione del film.

Il sito dedicato Deadline riporta alcune dichiarazioni di Miyazaki, che spaziano dai momenti di ideazione di Earwig e la Strega, alla creazione, fino ai progetti futuri. Riguardo gli inizi il direttore ha detto:

Hayao e Toshio Suzuki (il produttore ndr) sono venuti da me con l’idea che questa novella sarebbe stata una buona storia per un adattamento cinematografico. Mi è piaciuto molto il fatto che la protagonista non sarebbe stata la classica “brava ragazza”, nel senso che sta sempre dalla parte del bene, e che fa sempre la cosa giusta. Lei è un personaggio molto divertente.

Per quanto concerne l’utilizzo della computer grafica 3D:

Con la grande parte delle animazioni create qui in Giappone, il modo di utilizzare la CG, la qualità del risultato dipende sempre dall’approccio tenuto con le animazioni fatte a mano. Quindi, in qualche modo stanno rimpiazzando il processo, ciò che facevano a mano ora lo fa il computer per loro.

Utilizzare solamente la computer grafica 3D, con le immagini fotorealistiche, non sembrava il modo corretto. A me piaceva maggiormente l’idea delle animazioni in stop-motion, con l’uso dei pupazzi. Questo era un metodo più in linea con il mio modo di fare, quindi ho fatto riferimento ai lavori degli studi come Laika e Aardman.

Non volevo creare immagini che potessero estraniare le persone che amano i film dello Studio Ghibli. Non volevamo arrivare fino a quel punto così lontano da ciò che è sempre stato l’estetica dello studio, quindi stavamo sempre a pensare: “Cosa possiamo fare per rimanere fedeli allo stile dello Studio Ghibli, ma comunque in grafica 3D?”.

Nel creare dell’animazione, gran parte del lavoro è composta da una pianificazione meticolosa, e dalla costruzione, una cosa dopo l’altra, dunque non c’è molto spazio per la spontaneità o l’improvvisazione. La vivacità e la naturalezza le possiamo aggiungere solamente attraverso la musica o il voiceover, quindi quando abbiamo attori che arrivano e contribuiscono, al momento, con l’improvvisazione. Questo arricchisce ulteriormente il film. Credo che la forza e la bellezza dell’animazione 3D siano date dalle possibilità che questa ti concede di tirar fuori dal personaggio azioni e caratteristiche. Mi sono divertito nel creare sequenze dove Earwig fa molte espressioni, e mostra molte emozioni attraverso le azioni.

Infine, sulla questione di un eventuale altro lungometraggio sul personaggio di Earwig:

Ho sentito molte persone, che già hanno visto il film, chiedermi: “Farete un sequel del film?” e questo è un po’ problematico per me. La produzione del film ha richiesto quattro anni, e quando pensi di trascorrere i prossimi quattro anni facendo un sequel, anche se l’idea non mi dispiace, non sono così giovane. Perciò preferirei passare il mio tempo facendo qualcosa di più stimolante, qualcosa di nuovo.

Earwig e la Strega è stato trasmesso in Giappone il 30 dicembre 2020, la data di uscita prevista – per i cinema statunitensi – è il 3 febbraio 2021. Purtroppo non siamo ancora a conoscenza di una data di pubblicazione per il nostro Paese. Non appena avremo novità a riguardo, le condivideremo con voi.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Quali sono gli anime più educativi? Ce lo dicono degli studenti giapponesi

Published

on

Dr-Stone-Senku

Noi appassionati sappiamo bene che gli anime sono più di un passatempo, e lo sanno bene anche i 500 studenti dell’università di Tokyo che hanno realizzato un sondaggio per capire quelli che sarebbero i più educativi.

Durante il programma Osamu Hayashi no Ima Desyo gli studenti giapponesi hanno quindi trasmesso un servizio in cui hanno elencato venti anime che, secondo loro, sono i migliori dal punto di vista educativo, sfatando quindi il luogo comune Anime = semplice svago. Vediamo quali sono.

  1. Cells At Work
  2. Dr. Stone
  3. Kingdom
  4. Silver Spoon
  5. Pokémon
  6. Evanegelion
  7. Moyashimon
  8. Death Note
  9. Golden Kamuy
  10. Bungou Stray Dogs
  11. Jujutsu Kaisen
  12. Doraemon
  13. Detective Conan
  14. L’Attacco dei Giganti
  15. The Promised Neverland
  16. Chihayafuru
  17. FullMetal Alchemist
  18. The Rose of Versailles
  19. Asteroid in Love
  20. Demon Slayer

Siamo onesti, non tutte le posizioni sembrano trovare giustificazione, ma la Top 3 è composta da anime che riescono a trasmettere insegnamenti e nozioni agli spettatori che “imparano” divertendosi.

Cells at Work ad esempio è una serie estremamente educativa che spiega il funzionamento del corpo umano ed è stata anche protagonista in Giappone nella lotta al Covid (si sa che quando i consigli li danno i protagonisti di un anime diventano subito più efficaci).

Dr. Stone, invece, è noto per la scienza, che di base è la vera protagonista della serie; ricordate il caso basti di quel bambino che ha imparato la chimica grazie alla serie? Anche Kingdom, anime storico ambientato durante il Periodo degli Stati Combattenti, occupa a buon titolo la terza posizione (certo non non ogni singolo episodio è una lezione di storia, ma le basi ci sono).

Anche se finiscono fuori dal podio, vogliamo qui ricordare FullMetal Alchemist eThe Rose of Versailles, ormai con qualche annetto sulle spalle, ma che stanno invecchiando decisamente bene.

Siete d’accordo con questa classifica? Voi quali anime considerate educativi?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Game Of Familia e 86 – Eighty Six! da J-POP Manga

Published

on

Il manga giapponese Game of Familia

J-Pop Manga è da sempre una delle case editrici di punta del panorama del fumetto giapponese in Italia. Non solo per l’attento recupero di autori classici, come Ryiko Ikeda (Lady Oscar e La finestra di Orfeo) tutta la produzione di Osamu Tezuka (Vampires e Prime Rose tra gli ultimi gioielli recuperati) e Junji Ito, ma anche per le coraggiose scelte in fatto di novità. J-Pop Manga è poi tra le più attive nel portare ospiti giapponesi e coreani a festival quali Comicon di Napoli, Lucca Comics and Games e Etna Comics a Catania.

Quando J-Pop Manga esce con due titoli nuovi lo stesso mese, c’è da prestare massima attenzione perché la qualità delle proposte sarà sicuramente alta.

Introduzione a Game Of Familia e 86 – Eighty Six! da J-POP Manga

Dall’autrice di Dead Tube Mikoto Yamaguchi arriva in maggio Game of Familia, un fantasy che unisce alle atmosfere in stile Sword Art Online un tocco più adulto. Per gli amanti della fantascienza, invece, il 12 maggio la casa editrice porta in Italia 86 – Eighty Six di Asato Asato e Motoki Yoshihara, una storia che fonde guerra e tecnologia e di cui è già disponibile la serie animata in streaming su Crunchyroll!

Per gli amanti del dark fantasy Mikoto Yamaguchi torna in Italia con una storia che rielabora le atmosfere che abbiamo imparato ad amare in opere isekai come Sword Art Online, ma con un tocco più adulto. Sasae e la sua famiglia vengono evocati in un altro mondo, dove solo gli esseri umani uniti da un forte legame possono sconfiggere l’orda di nonmorti che minaccia i popoli. Ma per farlo dovranno acquisire poteri divini, pagando un prezzo di carne e sangue.

In libreria, fumetteria e negli store online troverete anche la nuova serie di Asato Asato e Motoki Yoshihara. Per combattere i veicoli militari senza pilota “Legion” dell’Impero, la Repubblica di San Magnolia ha sviluppato una tecnologia simile per evitare perdite tra i residenti degli 85 distretti. Ma la realtà non combacia con la versione ufficiale della Repubblica. Esiste un altro distretto, il numero 86, che raccoglie giovani donne e uomini che combattono (e muoiono) all’insaputa di tutti.

Tavole del manga Games of Familia
Tavole a colori da Game Of Familia di Mikoto Yamaguchi, D.P

Sinossi

Game Of Familia di Mikoto Yamaguchi, D.P

Sasae ama la sua famiglia acquisita e decide di proteggerla quando viene evocato con loro in un altro mondo, nel quale solo loro possono fermare l’orda di non-morti che minaccia tutti gli esseri viventi. Tuttavia, per ricevere in cambio i poteri divini necessari a questa impresa, Sasae e i suoi dovranno rinunciare a… parte dei loro corpi!

Manga di Mikoto Yamaguchi, D.P. 6 Volumi – Serie In Corso. Formato – 12,4X18 – Bross. Con Sovracc. Pagine – 192, B/N + Colore Prezzo – 6,90 €

86 – Eighty Six di Asato Asato, Motoki Yoshihara

La Repubblica di San Magnolia è una nazione unita sotto una bandiera dai cinque colori, con un governo solido e dedito al mantenimento del benessere dei suoi orgogliosi cittadini. Da 9 anni questo paese è in guerra con il suo vicino, l’Impero Giad, che dispone di un’avanzata tecnologia bellica consistente in una serie di droidi militari auto-guidati chiamati Legion.

Tavola da 86 – Eighty Six di Asato Asato, Motoki Yoshihara

In risposta alla minaccia, la Repubblica innalza un muro difensivo attorno ai suoi 85 distretti e respinge l’attacco nemico utilizzando i Juggernaut, comandati a distanza dagli Handler, strateghi militari localizzati nel centro di comando della capitale. Ufficialmente la Repubblica ottiene vittorie senza perdite ma la verità è ben diversa… ogni Juggernaut è infatti pilotato dai cittadini abbandonati nell’86esimo distretto: i Colorata, una minoranza discriminata e perseguitata dal governo in mano alla maggioranza Alba. Abbandonati fuori dalle mura e obbligati a battersi per la difesa della Repubblica che non li considera neanche umani, Shin “The Undertaker” e i suoi compagni d’arme dovranno affidarsi alla guida della giovane Handler, Lena Milizé, appartenente a una casata nobiliare degli Alba.

Riusciranno i due comandanti a cambiare le sorti della guerra e a far cessare le discriminazioni del governo di San Magnolia?

Manga di Asato Asato, Motoki Yoshihara 2 Volumi – Serie In Corso Formato – 12X16,9 – Bross. Con Sovracc. Pagine – 204, B/N + Colore Prezzo – 6,50 €

A maggio 2021 escono Game Of Familia e 86 – Eighty Six! da J-POP Manga, conquisteranno il pubblico italiano?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Bershka e Celio* dedicano due linee di abbigliamento ad Evangelion e Naruto

Published

on

Bershka celio*

Chi diceva che “la cose da nerd sono da sfigati” dovrà proprio ricredersi. Adesso anche Bershka e Celio*, due famosi brand di moda, strizzano un occhio al mondo dei manga e degli anime come delle linee di abbigliamento dedicate a Neon Genesis Evangelion, il primo, e Naruto, il secondo.

Bershka: Neon Genesis Evangelion

Dopo la collaborazione tra Levi’s e Pokémon per il 25esimo anniversario del franchise e di niente di meno che One Piece di Eiichiro Oda con Gucci, anche altri famose case di moda hanno capito che per avvicinarsi ai giovani devono parlare la loro lingua!

In Giappone è uscito nelle sale Evangelion: 3.0+1.0: Thrice Upon A Time, pellicola che ha avuto un successo incredibile arrivando a diventare il ventiquattresimo film giapponese più redditizio della storia. Così il marchio d’abbigliamento spagnolo Bershka ha deciso di celebrare questo successo con una collaborazione che ha portato alla creazione di abiti, femminili e maschili, con i più iconici personaggi della serie: Shinji, rei ed Asuka.

Evangelion Bershka 2

E pure la francese Celio* ha deciso di creare una linea d’abbigliamento in onore di Naruto, per celebrare quello che, secondo quanto riportato dal loro sito, è “un vero pilastro dei fumetti giapponesi, che fa parte delle opere più famose del leggendario Shōnen Jump“.

Naruto Celio 1
Celio* Naruto

Bershka e Celio* hanno realizzato vari modellimodelli per tutti i gusti che di sicuro faranno felici i fan delle due serie!

Naruto Celio 2
Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending