Connect with us
napoli-comicon-extra-2020 napoli-comicon-extra-2020

Eventi

Il Napoli Comicon quest’anno non ci sarà, ma nasce il Comicon Extra

Published

on

Ora è ufficiale, il Napoli Comicon, una delle fiere del fumetto più importanti d’Italia, quest’anno non ci sarà. Il motivo, come spiegato sul sito ufficiale, è l’attuale situazione di emergenza sanitaria. Non sarebbe infatti possibile per l’organizzazione garantire le distanze di sicurezza e allo stesso tempo far vivere appieno l’esperienza della fiera, che è “un  grande assembramento gioioso e festivo”.

Ecco il loro comunicato:

La magia di Comicon esiste perché siamo tutti insieme, al caldo del sole o sotto la pioggia. Ed è per questo motivo che non ce la sentiamo di proporvi soluzioni incomplete, frustrate da regolamentazioni, necessarie, ma in antitesi con tutto quello che è lo spirito del nostro festival: maschere, gel, controllo della temperatura, distanziamento, divieto di assembramenti… Impossibile: Comicon è un solo, grande, assembramento, gioioso e festivo, e la sua forza siete voi, tutti insieme. 

160.000 persone, unite dalla forza dei loro sogni e delle loro passioni. 

In questo momento in cui siamo obbligati a restare distanziati dagli altri, avremmo voglia di mettere in scena a Comicon solo un grande Free Hug, per tutti. 

È per questi motivi, e dopo una lunga e difficile riflessione, che abbiamo deciso di spostare al 2021, nelle date abituali del ponte del primo Maggio, l’Edizione numero 22 di Comicon. Abbiamo deciso che Comicon deve essere vissuto pienamente come sempre, senza il timore e l’angoscia che ci accompagneranno, in qualche modo, nei prossimi mesi. Ci prendiamo la responsabilità di non voler mettere a rischio la vostra salute e quella delle centinaia di persone che lavorano per rendere fattibile il nostro evento. In questo momento in cui molti corrono per ripartire senza pensarci troppo, abbiamo deciso di fermarci per riflettere. Sappiamo che non sarà facile superare questo anno di vuoto. Ma sarà ancora più bello ritrovarsi e festeggiare insieme l’anno prossimo, quando questo periodo, come auspichiamo tutti, sarà solo un brutto ricordo.

Ma la cancellazione dell’evento di quest’anno non ha fermato l’organizzazione, e dal desiderio di continuare a condividere passioni ed energia nasce Comicon Extra. Una “edizione 21 e ½” che unisce eventi online e dal vivo, per offrire intrattenimento tutto l’anno. Le attività si svolgeranno nei prossimi sei mesi, tra giugno e dicembre 2020, e toccheranno tutte le aree che normalmente avrebbero composto la manifestazione: fumetti, cinema e serie tv, giochi di ruolo, videogames, cosplay, kpop e giochi dal vivo.

Se il Comicon non può esserci per quattro giorni, allora ci sarà tutto l’anno.

Redazione



Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

Decapitata la statua di Spirou della stazione di Angoulême

Published

on

Spirou-francia

La statua di Spirou, che si trova nella stazione di Angoulême, è stata decapitata sabato scorso durante la notte. Il consigliere dipartimentale Philippe Bouty avrebbe visto due giovani dirigersi nella hall e prenderla a calci.

L’Angoulême Comics Festival ha reagito rapidamente, con il solito tagliente umorismo.

Chi ha colpito il nostro amico? Pensiamo immediatamente a tutti i cattivi i cui misfatti è sempre riuscito a fermare per tutta la sua lunga carriera. In prima linea a Zorglub. Ma questa pista non sembra seria, perché quest’ultimo non avrebbe ceduto a un crimine così codardo, dopo tutto indegno di lui.

Il povero Spirou, protagonista di un fumetto, il buono per antonomasia, non meritava tanto disprezzo. Quale potrebbe essere la ragione del gesto? L’opposizione alla possibile apertura di un parco a tema? Forse l’azione di qualche pazzo ubriaco?

Troppo presto per dirlo, ci saranno delle indagini e intanto alla stazione di Angoulême non ci saranno più il sorriso di Spirou e il suo fedele scoiattolo Spip ad accogliere i passeggeri.

Continue Reading

Eventi

A Cinecittà apre il primo cinema drive in di Roma

Published

on

cinecittà-drive-in

Ai tempi del Covid-19, e di cinema chiusi per ridurre il rischio contagio, ecco che la soluzione arriva dal passato: il drive in!  Negli studios di Cinecittà, nello spazio davanti al Teatro 2, in un clima retrò e nostalgico alla Happy Days, apre il primo drive in di Roma con uno schermo di ben 100 mq.

Le proiezioni iniziano con il sempreverde Flashdance e segue, nella serata di debutto, Kill Bill, in programma anche Frankenstein Junior, Pulp Fiction, e Dal tramonto all’alba.

Per le auto sono disponibili 160 spazi – con una capienza massima 320 persone, due per vettura –, ci sono distanza e norme da rispettare, ma la serata è stata un successo con grande soddisfazione degli organizzatori.

Per ascoltare il film bisogna sintonizzarsi sulla frequenza radio 104.3 (chi non avesse uno stereo in macchina può richiedere una radio all’organizzazione oppure connettersi tramite smartphone) e poi basta solo lasciarsi trascinare dall’atmosfera sospesa nel tempo. E quello di Cinecittà non sarà l’unico drive in di Roma, è pronto anche quello dell’Axa, il “Paolo Ferrari”, che sarà il più grande d’Europa, con centinaia di posti e debutterà il 9 luglio.

Ecco che la pandemia ci permette di riscoprire un tipo di socialità che avevamo perso e di vedere tanti classici intramontabili.

Continue Reading

Eventi

Addio a Byron “Reckful” Bernstein, star di Twitch 

Published

on

Byron-Reckful-Bernstein

È morto suicida a soli 31 anni Byron “Reckful” Bernstein, diventato famoso grazie ai suoi video di World of Warcraft. Il ragazzo era tra i più famosi streamer statunitensi di videogiochi sulla piattaforma Twitch con oltre 936.000 follower. La notizia si è diffusa subito sui social, anticipata tristemente da dei messaggi che facevano eco al disagio del ragazzo: a dare notizia del suicidio, sempre via social è stata la ex fidanzata e collega, Blue Madrigal, che ha scritto: È successo qualcosa che ho avuto paura succedesse per così tanto tempo. Non riesco a smettere di piangere.

Byron era diventato popolare su Twitch con il nickname Reckful e con il tempo aveva ottenuto abbastanza seguito da trasformare la sua passione in lavoro. Da diverso tempo Bernstein stava inoltre lavorando come sviluppatore per realizzare il suo primo videogioco, Everland, che sarebbe dovuto uscire verso la fine del 2020.

Non possiamo immaginare quali siano stati i pensieri, le preoccupazioni, le ansie che abbiano spinto il ragazzo a questo triste gesto, purtroppo la vita non è un gioco e il game over è per sempre.

Rest in peace Byron.

Continue Reading

Trending