Connect with us

Anime e Manga

In Giappone ogni Prefettura ha scelto il proprio anime preferito

Published

on

Chi legge il nostro sito probabilmente è affascinato dal Giappone. La sua cultura e la sua storia hanno portato alla creazione di tantissime opere artistiche – in particolare, per quello che qui interessa, manga e anime – che riescono a colpire al cuore noi nerd. Ma quali sono, per i giapponesi stessi, i migliori anime rappresentativi di ogni zona? Scopriamolo assieme con la seguente lista, stilata dalla compagnia Sony Life Insurance e pubblicata su Anime News Network.

Ogni titolo fa riferimento alle preferenze dei residenti di ogni Prefettura del Paese del Sol Levante. Le Prefetture in Giappone sono 47 e sono assimilabili, all’incirca, alle nostre Province per funzioni e poteri. Ecco la lista:

  • Hokkaido: Golden Kamuy
  • Aomori: Flying Witch
  • Iwate e Miyagi: Haikyu!!
  • Akita: Sampei
  • Yamagata: Only Yesterday
  • Fukushima: Masamune Datenicle
  • Ibaraki: Girls und Panzer
  • Tochigi: Marronni Yell
  • Gunma: You Don’t Know Gunma Yet
  • Saitama: Crayon Shin-chan
  • Chiba: My Teen Romantic Comedy SNAFU
  • Tokyo: Sazae-san
  • Kanagawa: Slam Dunk
  • Niigata: Dokaben
  • Toyama: Wolf Children
  • Ishikawa: Hanasaku Iroha – Blossoms for Tomorrow
  • Fukui: Chihayafuru
  • Yamanashi: Laid-Back Camp
  • Nagano: Summer Wars
  • Gifu: Your Name
  • Shizuoka: Chibi Maruko-chan
  • Aichi: Yatogame-chan Kansatsu Nikki
  • Mie: Looking Up at the Half Moon
  • Shiga: K-ON!
  • Kyoto: Sound! Euphonium
  • Osaka: Jarinko Chie
  • Hyogo: La Malinconia di Haruhi Suzumiya
  • Nara: Beyond the Boundary
  • Wakayama: Bincho-tan
  • Tottori: Free!
  • Shimane: Eagle Talon
  • Okayama: Tenchi Muyo!
  • Hiroshima: In Questo Angolo di Mondo
  • Yamaguchi: Mai Mai Miracle
  • Tokushima: Ohenro
  • Kagawa: Poco’s Udon World
  • Ehime: La Città Incantata
  • Kochi e Fukuoka: Ocean Waves
  • Saga: Zombie Land Saga
  • Nagasaki: Barakamon
  • Kumamoto: Natsume’s Book of Friends
  • Oita: Detroit Metal City
  • Miyazaki: Non Pervenuto
  • Kagoshima: Umi Monogatari
  • Okinawa: Haitai Nanafa

Queste le preferenze, derivate da alcuni sondaggi somministrati nelle varie zone del Giappone, di parte della popolazione nipponica. Alcuni titoli sono piuttosto famosi – Salm Dunk, Sampei, Your Name e La Città Incantata per citarne alcuni –, mentre altri sono meno noti ma ognuno rappresenta bene una parte del territorio.

Avete già visto alcuni di questi titoli? Dopo aver letto i titoli siete interessati a qualche anime che ancora non avete visionato?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

La via del grembiule, ecco trailer e data di uscita della nuova serie Netflix

Published

on

la-via-del-grembiule-anime-anime-netflix

La via del grembiule, in originale Gokushufudou, manga di Kousuke Oono (in corso per J-POP), arriverà l’8 aprile su Netflix. Era l’ottobre sorso quando sono iniziate a trapelare le prime notizie, ma poi più niente, fino alla pubblicazione del trailer che trovate in calce all’articolo.

Trama

Tatsu, detto “l’Immortale”, era lo yakuza più temuto della città. Un demone in combattimento pronto a rischiare la vita per i suoi compagni, ma oggi che si è sposato le cose sono cambiate, anche se i problemi restano! Adesso i combattimenti sono svendite al supermercato con casalinghe spietate e gli alleati sono lavatrice e aspirapolvere.

Sembra proprio che Tetsu abbia deciso di diventare l’uomo di casa perfetto, ma i suoi vecchi nemici e soprattutto il suo aspetto gli creano non poche difficoltà… ma è possibile che anche in questa versione da devoto marito casalingo riesca a cacciarsi comunque in qualche guaio?

Produzione

L’adattamento de La via del grembiule è stato prodotto da J.C.Staff con la regia di Chiaki Kon, sono stati inoltre confermati alcuni membri del cast tra cui Kenjiro Tsuda, già interprete del protagonista in diversi live action e che anche in quest’opera gli presta la voce, Shizuka Itou nei panni di Miku, la moglie di Tatsu, e Kazuyuki Okitsu nei panni di Masa, ex scagnozzo del personaggio principale.

Curiosità sulla serie

Il manga l’anno scorso riuscì a trionfare anche agli Eisner Award come miglior pubblicazione umoristica  battendo tutti i fumetti occidentali. La serie è stata anche adattata in un drama live action da Nippon TV nel 2020.

Cosa ne pensate di questa nuova serie?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Dota: Dragon’s Blood, il trailer della nuova serie anime di Netflix

Published

on

Dota-Netflix-anime-series

Netflix ha da poco pubblicato il nuovo trailer di DOTA: Dragon’s Blood, la serie animata made in USA tratta dal videogioco Dota 2 di Valve. La serie debutterà il 25 marzo in tutto il mondo e il colosso streaming ha deciso di mostrare nuove immagini e di condividere i primi poster dedicati ai personaggi.

A differenza di quanto visto con il recente Dragon’s Dogma, questa volta Netflix ha preferito (per fortuna) limitare l’utilizzo della CGI, utilizzata da Studio Mir (The Legend of Korra, The Witcher: Nightmare of the Wolf) solo per animare i draghi.

Trama: DOTA – Dragon’s Blood

La serie è divisa in otto episodi e racconterà la storia di Davion, un Dragon Knight dedito alla lotta contro il male. L’incontro con la Principessa Mirana lo catapulterà in una serie di eventi molto più grandi di lui, dai risvolti inimmaginabili.

Staff

Ashley Edward Miller (X-Men: First Class, Thor, Black Sails) ha scritto la storia basandosi sulle origini dei personaggi del videogioco, mentre Ryu Ki Hyun è il produttore esecutivo. Tra i doppiatori ci sono Yuri Lowenthal (Spider-Man nella serie di videogiochi Insomniac) nei panni del cavaliere del drago Davion, Josh Keaton (Revolver Ocelt in Metal Gear Solid 3) in quelli di Bram, e il celebre Troy Baker nei panni di Invoker. In calce potete dare un’occhiata al character design.

Ecco di seguito il trailer. Voi che ne pensate di questa nuova serie?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Kiyo in Kyoto: From the Maiko House, l’anime su Crunchyroll

Published

on

Kiyo in Kyoto-From the Maiko House

Crunchyroll ha rilasciato sul proprio sito il primo episodio sottotitolato di Kiyo in Kyoto: From the Maiko House (Maiko-san Chi no Makanai-san), anime tratto dall’omonimo manga scritto e disegnato da Aiko Koyama.

Trama

Kiyo e Sumire si sono trasferite a Kyoto dalla prefettura di Aomori sognando di diventare due maiko. Ma dopo una serie di eventi inaspettati, Kiyo inizia a lavorare nella cucina della Maiko House e a vivere lì. La loro storia si svolge a Kagai, il quartiere delle maiko e delle geiko di Kyoto, insieme alle maiko con cui vivono. Kiyo le nutre ogni giorno coi pasti che cucina e Sumire si impegna per raggiungere il suo sogno di diventare la maiko del secolo.

Membri del cast

  • Kana Hanazawa è Kiyo
  • MAO è Sumire
  • Minami Takayama è Kenta
  • Satsumi Matsuda è Tsurukoma
  • Kaoru Katakai è Okaa-san
  • Rikiya Koyama è Onii-san

Staff produzione

Youhei Suzuki (UQ Holder!) dirige la serie per lo studio J.C. Staff, mentre Susumu Yamakawa (Back Street Girls: Gokudols, The Way of the Househusband) si occupa della sceneggiatura. Go Sakabe (Digimon Adventure tri., Date A Live) compone la colonna sonora.

Storia editoriale

Koyama ha lanciato il manga Kiyo in Kyoto: From the Maiko House sulle pagine di Weekly Shonen Sunday nel dicembre 2016. Shogakukan ha pubblicato il 15° volume lo scorso novembre. Il manga ha vinto il premio come migliore manga shounen nella 65° edizione dello Shogakukan Manga Awards tenutasi a gennaio 2020.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending