Connect with us
kissmanga-kissanime-chiusura-legge-copyright kissmanga-kissanime-chiusura-legge-copyright

Anime e Manga

KissManga e KissAnime chiudono: arriva la legge anti-pirateria

Published

on

La notizia arriva direttamente dal loro canale Discord: i portali KissManga e KissAnime, che da anni carica online pagine di anime e manga tradotti o le loro trasposizioni anime, chiuderanno. Il motivo è semplice, il portale non deteneva il copyright sul materiale caricato. I siti erano negli anni diventati celebri grazie al loro immenso “catalogo”, che però era illegale.

Ora, quando si tenta di andare sul sito, appare una semplice pagina in HTML con la scritta “Tutti i file sono stati rimossi dai detentori del copyright. Il sito chiuderà per sempre. Grazie per il vostro supporto”.

La legge sul copyright

La chiusura di KissManga e KissAnime non dovrebbe però essere una sorpresa. Il tutto è partito dall’approvazione di una legge giapponese contro la pirateria di manga e anime, un comportamento estremamente diffuso online.

La legge prevede una stretta sulla pirateria contro i manga, le riviste e altri lavori accademici. Entrerà in vigore a gennaio 2021, ma le condanne agli operatori di siti pirati, o siti leech, potranno entrare in vigore già da ottobre.

Cosa cambia?

Una legge sul copyright già esisteva, e questo aggiornamento si concentra sulle copie digitali e sui siti leech che offrono agli utenti hyperlinks per scaricare file torrent e materiale piratato. Questo aggiornamento si è reso necessario a causa dell’aumento sempre maggiore di siti pirata, il primo fra tutti Mangamura, che secondo il Japan Times riceveva 1000 milioni di visite al mese prima della sua chiusura ad aprile. Numeri esorbitanti, che si stima abbiano causato una perdita di 300 billioni di yen – circa 2 bilioni di euro – alle case editrici e alla filiera del fumetto nipponico. Tra i manga piratati troviamo anche Attack on Titan e One Piece.

La nuova legge sul copyright però permette qualche eccezione. Sarà comunque possibile scaricare qualche vignetta o una decina di pagine di un manga, al massimo, e non saranno punite le fanfiction e le doujin.

Nel caso di recidiva la pena prevede una multa che può raggiungere i 2 milioni di yen – più di 16 mila euro – o un massimo di due anni di carcere. Le pene si inaspriscono invece per gli operatori dei siti leech: fino a cinque anni di carcere e multe di 5 milioni di yen – circa 40 mila euro –.

Giornalista pubblicista e Laureata in Lingue e Culture per l’Editoria. Procrastinatrice seriale, vado avanti a forza di caffeina e ansia e in qualche modo sta funzionando. Mi piacciono la lettura, i Beatles, lo Spritz Campari e le maratone (Netflix). Non mi piacciono il caffè annacquato, scrivere biografie e fare liste.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Anime e Manga

Le Bizzarre Avventure di JoJo Stone Ocean: trailer per i nuovi episodi dell’anime

Published

on

Le Bizzarre Avventure di JoJo Stone Ocean: trailer per i nuovi episodi dell’anime

Le Bizzarre Avventure di JoJo è la più grande opera del famoso mangaka Hirohiko Araki, iniziata nel 1987 ha saputo ritagliarsi il giusto spazio nel cuore degli appassionati di manga e anime. La storia principale ruota attorno alle disavventure della famiglia Joestar ed è suddivisa in varie parti, ognuna delle quali vede come protagonista proprio un appartenente a questa famiglia. Attualmente l’anime è arrivato alla sesta parte, Stone Ocean, la quale ha per protagonista Jolyne Kujo – figlia di Jotaro Kujo – e un trailer ci conferma l’arrivo dei nuovi episodi.

Qui di seguito potete trovare il trailer, caricato sul canale YouTube di Netflix Italia:

Gli episodi 13-24 di Le bizzarre avventure di JoJo – Stone Ocean debuttano in tutto il mondo il 1° settembre, solo su Netflix.

2011, Florida, Stati Uniti.

Jolyne Kujo è incastrata per un crimine e rinchiusa nella prigione di massima sicurezza Green Dolphin Street, nota anche come “l’Acquario”. Il padre Jotaro Kujo va a visitarla, deciso a farla uscire… ma era proprio quello il piano del misterioso Stand e genio del crimine Pale Snake fin dall’inizio. Come DIO, sconfitto da Jotaro tempo addietro, Pale Snake cerca la via per il paradiso, che si cela nella memoria dell’uomo.

Pale Snake attacca Jotaro e gli toglie il potere Stand e la memoria sotto forma di dischi, lasciandolo sopito. Per recuperare i dischi del padre, Jolyne decide di rimanere in prigione.

Insieme ai nuovi compagni Ermes Costello, F.F., Emporio Alnino, Weather Forecast e Narciso Anastasia, Jolyne lotta contro altri portatori di Stand che si sono infiltrati nella prigione, per scoprire chi si nasconde dietro a Pale Snake e recuperare il potere Stand e la memoria del padre.

Ha così inizio un capitolo nuovo e ancora più intenso della battaglia finale che scioglierà una volta per tutte l’intreccio secolare dei destini della famiglia Joestar e di DIO!

I nuovi episodi de Le Bizzarre Avventure di JoJo Stone Ocean arriveranno dal prossimo settembre.

Continue Reading

Anime e Manga

Bleach: primo trailer ufficiale per l’anime della Guerra Sanguinosa dei Mille Anni

Published

on

Bleach: primo trailer ufficiale per l’anime della Guerra Sanguinosa dei Mille Anni

Bleach è il più famoso manga dell’autore Tite Kubo, il quale tuttavia non ha mai visto una trasposizione animata della sua ultima saga (per ora), quella relativa alla Guerra Sanguinosa dei Mille Anni. Le cose però stanno per cambiare, dal prossimo ottobre infatti arriveranno i nuovi episodi che copriranno proprio quest’ultimo arco narrativo, e il primo trailer ufficiale ci permette di dare uno sguardo a quanto ci aspetta.

Potete vedere il trailer ufficiale, caricato sul canale YouTube di Vizmedia, qui di seguito:

Premiere mondiale di Bleach: la Guerra Sanguinosa dei Mille Anni all’AnimeExpo.

Il re dei Quincy è arrivato. Ichigo, per favore, salva la Soul Society.

Bleach: la Guerra Sanguinosa dei Mille Anni arriverà ad ottobre 2022.

In realtà la notizia di questa trasposizione animata non è nuova, era già stata annunciata nel corso di un evento – il Jump Festa 2022 – tenutosi verso la fine dello scorso anno. Detto questo il primo trailer ufficiale ci ha permesso di dare un’occhiata ad alcuni dei personaggi che saranno al centro dell’attenzione nei nuovi episodi, in particolare i misteriosi Quincy del Wandenreich e le loro potenti truppe d’élite, gli Sternritter.

Ormai mancano circa tre mesi all’arrivo dei nuovi episodi, non resta che pazientare un altro po’ e sperare che, nel frattempo, possa arrivare altro materiale – trailer, immagini promozionali, informazioni di vario tipo – sul quale discutere.

Continue Reading

Anime e Manga

One Piece: l’autore si prenderà una pausa per preparare la parte finale del manga

Published

on

One Piece: l’autore si prenderà una pausa per preparare la parte finale del manga

One Piece è il famosissimo manga di Eiichirō Oda che prosegue ininterrottamente dal 1997, l’opera si appresta a compiere i venticinque anni di serializzazione settimanale – il primo capitolo era stato pubblicato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump precisamente il 22 luglio 1997 – e i lettori sanno che si sta per concludere uno degli archi narrativi più importanti fino ad ora. Alla luce di ciò l’autore ha deciso di prendersi una pausa per preparare come si deve la parte finale del manga, questa notizia è arrivata proprio dallo stesso Oda.

Un tweet dell’utente Artur – Library of Ohara contiene il messaggio dell’autore, il quale conferma la notizia che avete appena letto. Qui sotto potete trovare il post:

Notizia Importante: Con la conclusione della saga di Wano, One Piece andrà in pausa per un mese, dal 27 di giugno al 25 di luglio così che Oda possa preparare la saga finale.

La notizia di per sé non lascia spazio a dubbi di sorta: OnePiece si sta avviando verso quella che è l’ultima porzione della sua storia. I dubbi che rimangono, invece, sono quelli relativi a cosa si intende per “saga finale”. Con questo messaggio Oda ha voluto dire che si sta preparando a creare l’ultimo arco narrativo oppure l’ultima parte della storia?

Al momento non abbiamo una risposta certa perché le parole usate dall’autore sono abbastanza vaghe. A parere di chi scrive, quello che è lecito e ragionevole aspettarsi è un’ultima saga, intesa come parte di opera composta da più archi narrativi che potrebbe andare avanti ancora qualche anno.

Per il momento lasciamo un po’ di meritato riposo a Oda, così che possa riprendere il suo lavoro con rinnovate energie.

Continue Reading
Advertisement

Trending