Connect with us
storie crudeli bibbia storie crudeli bibbia

Fumetti e Cartoni

Arriva “In Principio – Storie crudeli della Bibbia” edito Kleiner Flug/DOUbLe SHOt

Published

on

Kleiner Flug/DOUbLe SHOt presentano la raccolta di storie brevi più attesa del momento, firmata dai colossi del fumetto inglese anni ’80. Il 24 giugno arriva in tutte le migliori librerie e fumetterie d’Italia “In Principio – Storie crudeli della Bibbia”, l’antologia, sinora inedita in Italia, firmata da personalità come Alan Moore, Neil Gaiman, Dave McKean, David Gibbons e Bryan Talbot e altri.

IN PRINCIPIO – STORIE CRUDELI DELLA BIBBIA è uno scrigno di storie che illustrano in chiave farsesca, grottesca e violenta diversi episodi del Vecchio Testamento e i Sette Peccati Capitali, da cui gli autori si sono divertiti a sollevare il velo di sacralità mostrandoli per come sono realmente esposti nei testi sacri.

Questi episodi sono stati inizialmente raccolti in due antologie separate, “Outrageous Tales From The Old Testament”, pubblicata nel 1987, e “Seven Deadly Sins”, mandata alle stampe nel 1989.

Per IN PRINCIPIO – STORIE CRUDELI DELLA BIBBIA gli editori hanno deciso di riunire questi due antologici in un unico volume, dove il gotha del fumetto inglese, tra cui autori del calibro di Hunt Emerson, Steve Gibson, Mike Matthews, dà sfogo alla sua miglior vena satirica e rabbiosa.

Potrete gustarvi la violenza grafica degli squartamenti, dei sacrifici e degli eccidi del Vecchio Testamento come non li avete mai visti raccolti in un bel volume di 128 pagine in formato 21×28,5cm, brossurato, con alette e in bianco e nero.

E, se ancora non vi abbiamo convinto, aggiungiamo che la copertina, dove compaiono Alan Moore e Neil Gaiman in vesti divine e demoniache, è opera di Daniele Caluri, co-creatore di Don Zauker insieme a Emiliano Pagani, che ha scritto la prefazione. Due degli autori più dissacranti del panorama fumettistico italiano, uniti nella parodia al divino ancora una volta!

Pronti ad accaparrarvi queste bibliche meraviglie?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fumetti e Cartoni

Bonelli e CMON presentano: Cthulhu – Death May Die. Anche la Morte può Morire!

Published

on

Cthulhu-Death May Die

Secondo frutto della collaborazione tra Sergio Bonelli Editore e CMON, arriva in fumetteria e in libreria dal 17 giugno Cthulhu – Death May Die. Anche la Morte può Morire!, la Graphic Novel ispirata al Boardgame dallo stesso titolo, che attinge a piene mani nell’immaginario orrorifico e visionario di H.P. Lovecraft, con testi e disegni dell’acclamato team di Dragonero e Senzanima.

Trama

Su soggetto di Luca Enoch e Stefano Vietti, con la sceneggiatura di Enoch e i disegni di Riccardo Crosa e Simone PaoloniCTHULHU – DEATH MAY DIE. ANCHE LA MORTE PUÒ MORIRE! si apre con una pesante cappa di orrore che grava sull’intera Miskanotic County. Terrificanti creature si aggirano furtive e l’orfanotrofio di Last Hope è stretto d’assedio.

L’unica speranza di salvezza risiede tra le pagine di un libro di incantesimi maledetti che tutti credevano perduto. Uno sparuto gruppo di eroi si mette in viaggio per cercarlo: Lysa, aiutata dai poteri di un demone chiuso in una lanterna, Jack, con il suo camion speciale e inarrestabile, Rocco, che ha combattuto in trincea e possiede la follia dei berserker, e Annabelle, giovane “regina del vodùn” di New Orleans in grado di evocare potenze oscure. Il tempo stringe. La via è senza luce. Loro sono ovunque. L’incubo aspetta e sogna nel profondo.

La versione variant del volume, con cover realizzata da Stefan Kopinski, è disponibile esclusivamente nelle librerie del circuito Manicomix e sul sito web sergiobonelli.it e contiene una card del gioco da tavolo Cthulhu – Death May Die creata appositamente e non presente nella scatola del gioco.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Masters of the Universe: Revelation, il trailer della serie Netflix

Published

on

Masters of the Universe: Revelation, il trailer della serie Netflix

He-Man è uno dei simboli degli anni ‘80, capelli biondi e fisico michelangiolesco, egli è il più famoso personaggio di Masters of the Universe, in italiano I Dominatori dell’Universo. Però forse non tutti sanno che He-Man non nasce come un cartone animato, è anzi un prodotto della Mattel, creato proprio per vendere i giocattoli di questa linea di personaggi. Assieme a questi giocattoli erano venduti anche dei fumetti che raccontavano le vicende di questo eroe che, avendo fatto presa sul pubblico, si guadagnò una serie tutta sua. E il resto, come si suol dire, è storia. Storia che sta per ripetersi perché Netflix ha presentato, con un trailer, Masters of the Universe: Revelation, la nuova serie animata di He-Man.

Dopo questa breve presentazione passiamo al trailer, caricato sul canale YouTube di Netflix Italia e completamente in italiano, che potete trovare qui di seguito:

Il produttore esecutivo Kevin Smith presenta una storia epica che ricomincia da dove la serie degli anni ’80 era terminata, riportando alla ribalta il potere di Grayskull. La prima parte di Masters of the Universe: Revelation debutta il 23 luglio, solo su Netflix.

Come avete potuto vedere la serie arriverà su Netflix a fine luglioil 23 per l’esattezza – e saranno subito disponibili i primi 5 episodi. Non ci sono ancora molte informazioni per quanto riguarda la trama della serie ma è stato confermato che MotU: Revelation sarà un seguito della mitica serie degli anni ‘80 e anche un modo per espandere l’iconico mondo di He-Man.

Se lo stile grafico del trailer che avete appena visionato vi è parso familiare è perché la produzione animata è in mano a Powerhouse Animation Studios, gli stessi creatori di Castlevania e Blood of Zeus.

A questo punto non resta che aspettare luglio per ritornare ad Eternia, con la nuova serie Netflix Masters of the Universe: Revelation.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Jundo: un primo sguardo a “Outlaw Girl”

Published

on

outlaw-girl

“Outlaw girl” è un fumetto Jundo, western d’azione scritto da Marco Matteini e disegnato da Giovanni Tafuro. Ambientato nella tipiche praterie della frontiera del “lontano Ovest”.

Outlaw girl: sceneggiatura

Sylvia Josephine “Jo” Clarks è una pistolera in fuga dalla giustizia dei Pinkerton. Scappando nella foresta si imbatte in alcuni uomini di Ethan Ryker, intenti a minacciare e picchiare una ragazza: Lorraine Daggett. Jo si precipita subito a salvare la fanciulla indifesa, tuttavia, una volta messi k.o. gli scagnozzi, sviene stremata. Lorraine la porta nella sua casa e, una volta là, Jo inizia a capire la situazione.

La ragazza, con i suoi fratelli cerca di sopravvivere alle angherie di Ryker, il quale vuole impossessarsi della sua terra. Jo è decisa a ripartire subito, ma la goccia che fa traboccare il vaso la costringerà a cambiare idea.

Disegni

I disegni di questo volume ci riportano immediatamente alle tipiche ambientazione western, con foreste e praterie che ci permettono di immergerci in questa atmosfera ignota e selvaggia. Le tavole sono articolate ma non complicate, anzi risultano molto dinamiche e immediate anche nelle sequenze di dialogo.

Lo stile tra il realistico e il “fumettoso” costituisce un bel mix, evidenziato anche dalla cura delle espressioni dei vari personaggi. I background sono molto curati e rendono efficace la narrazione.

Capitoli e aggiornamenti

Attualmente sono usciti i primi due capitoli da una trentina di tavole ciascuno. La prossima uscita, al momento è fissata durante l’estate: il capitolo tre, infatti, uscirà il 28 luglio 2021.

Conclusioni

La storia mi ha subito intrigato e, sebbene il genere non mi entusiasmi più di tanto, la narrazione mi ha davvero stupito. Ho trovato molto originale avere protagoniste donne in un fumetto western e ne sono stato felicemente colpito.

Ci sono pochissimi personaggi femminili di spicco nel panorama delle narrazioni di cowgirls; questo fattore, abbinato poi ad una trama avvincente, non può che spingere qualsiasi lettore ad una fruizione vorace e appassionata del titolo.

Se siete interessati ad altre anteprime Jundo, leggete i nostri “primi sguardi“.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending