Connect with us
One Piece: la fine si avvicina, un messaggio di Oda lo conferma One Piece: la fine si avvicina, un messaggio di Oda lo conferma

Anime e Manga

One Piece: la fine si avvicina, un messaggio di Oda lo conferma

Published

on

One Piece è un manga fra i più noti a livello globale e la sua fama è dovuta prima di tutto alla indiscussa qualità dell’opera ma anche alla sua longevità, essendo un appuntamento fisso fin dall’estate del 1997. Nonostante One Piece, negli anni, sia stato spesso oggetto di scherzi e amichevoli battute sulla sua apparente impossibilità di arrivare ad una conclusione, suddetta conclusione è ormai vicina. A parlare della fine è Eiichirō Oda, l’autore, in un messaggio scritto ai fan in occasione della pubblicazione del volume 100 in Giappone, avvenuta in data 3 settembre 2021.

Ecco il messaggio del mangaka, pubblicato in un colorato post dall’account Instragram di One Piece Staff:

Cento volumi! Cento volumi di One Piece sono in fila in una libreria!

Mi spiace per voi, se li avete tutti devono occupare parecchio spazio! Avrete anche altri libri! Ma io la vedo così: “Questa è la mia vita eh?”, o meglio, è solo questa? Un adulto che non ha fatto altro che disegnare ogni giorno, per 24 anni? È tutto qui?

Detto questo, però, la grandezza del lavoro sta nell’impressione della gente. Cosa ne pensate? È troppo? Troppo poco? Questo è un mondo che abbiamo immaginato assieme, voi ed io. La storia è nella fase finale. Vi guiderò in questo mondo fino a quando non arriverà il giorno della conclusione.

Cento volumi che sono l’ingresso per un mondo dove esistono certi pirati. Mi piacerebbe che li teneste nella vostra stanza. Le loro avventure saranno sempre più avvincenti! E ci sono molti progetti in corso per festeggiare il traguardo segnato dal 100° volume. Vorrei che festeggiaste con me!

Dunque Oda ha colto l’occasione del nuovo traguardo dei 100 volumi pubblicati per ricordare ai fan che OnePiece si sta avvicinando a grandi passi verso le sue conclusioni, dopo decine di anni di avventure. Ma non è solo l’autore a parlare di questo argomento, anche Yuuji Iwasaki – editore della serie – ha rilasciato qualche commento. È il sito di Crunchyroll a riportare le sue parole, qui di seguito una nostra traduzione:

La storia sta andando avanti più velocemente di quello che avremmo mai immaginato. Sento che si sta avvicinando alla conclusione, anche alla luce del fatto che ogni settimana vengono chiariti sempre più misteri.

Quando parlo con il signor Oda, discutiamo sempre sulla fine della storia. Il climax delle vicende a Wano è dietro l’angolo. Con la fine ormai in vista tutto quello che rimane da fare è andare avanti.

Pochi dubbi dunque: One Piece si sta avvicinando (e anche a grandi passi) verso la sua conclusione, con i fan che da una parte si rattristano della notizia ma, dall’altra, non vedono l’ora di sapere come si concluderà questo splendido viaggio.

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Le Bizzarre Avventure di JoJo: Stone Ocean, l’anime sarà mensile

Published

on

Le Bizzarre Avventure di JoJo Stone Ocean è la sesta parte del mitico manga di Hirohiko Araki che sta per ricevere una trasposizione animata la quale sarà trasmessa su Netflix dal prossimo dicembre. A distanza di più di un mese dalla pubblicazione del primo trailer ufficiale, con tanto di visual-art ufficiale dei protagonisti, Netflix ha dato una conferma indiretta dell’uscita mensile delle puntate dell’anime.

Se si accede alla pagina relativa a Stone Ocean sul sito della piattaforma della N rossa – qui il link -, si noterà certamente la dicitura “uscita mensile”, appena sotto il titolo dell’anime. Come prendere questa notizia? Sicuramente i fan non saranno entusiasti, le precedenti serie animate li avevano abituati ad una pubblicazione settimanale degli episodi, sapere che occorrerà aspettare un intero mese per godere dell’episodio successivo potrà essere un colpo basso per alcuni. D’altra parte, però, ci si può consolare al pensiero che la distanza di 30 giorni (circa) potrebbe dare modo al team di produzione di lavorare al meglio e con tutta la calma del caso, regalandoci un anime di Stone Ocean al livello delle serie precedenti di JoJo. Il che varrebbe sicuramente l’attesa.

Per il momento non ci sono altri dettagli relativi all’anime de Le Bizzarre Avventure di JoJo: Stone Ocean, ci limitiamo a riportare – qui di seguito – la sinossi dell’opera:

Florida, Stati Uniti, 2011. Dopo un incidente d’auto con il fidanzato, Jolyne Kujo cade in una trappola ed è condannata a 15 anni da trascorrere nella prigione statale di massima sicurezza di Green Dolphin Street, nota anche come “l’Acquario”. Mentre si trova sull’orlo della disperazione, riceve dal padre un ciondolo che risveglia in lei un misterioso potere. “In questo mondo ci sono cose più terribili della morte, e ciò che succede in questo carcere è una di queste”. Il messaggio di un misterioso ragazzino che appare davanti a Jolyne, eventi inspiegabili che si susseguono, l’orribile verità raccontata dal padre durante una visita e un nome, DIO… Riuscirà Jolyne a uscire da questa prigione? I destini della famiglia Joestar e di DIO s’intrecciano da secoli. Che lo scontro finale abbia inizio!

Rimaniamo in attesa di novità.

Continue Reading

Anime e Manga

Demon Slayer: la seconda stagione sarà divisa in due parti

Published

on

Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba è l’opera di successo mondiale della mangaka Koyoharu Gotōge, ma non è solo l’opera cartacea ad aver conquistato milioni di fan in tutto il mondo, anche la sua trasposizione animata ha saputo affascinare pubblico e critica. La prima stagione dell’anime – trasmessa in Giappone dall’aprile del 2019 – è culminata con Infinity Train, un lungometraggio che ha segnato record su record di incassi al cinema e che ha posto le basi per la prosecuzione della storia. Storia che riprenderà con la seconda stagione dell’anime, la quale sarà divisa in due parti.

La notizia ci arriva dal sito dedicato Anime News Network: le due parti nelle quali sarà divisa la seconda stagione dell’anime di Demon Slayer saranno trasmesse nella stagione autunnale e in quella invernale. Avevamo già riportato la notizia dell’arrivo della seconda stagione, in Giappone, ad ottobre 2021; alla luce di ciò è ragionevole ritenere che il mese di ottobre sarà quello che darà inizio alla trasmissione autunnale, la quale proseguirà poi in inverno (anche se in questo secondo caso non siamo ancora a conoscenza del relativo mese di inizio).

Il successo di Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba, che abbiamo anche sottolineato all’inizio di questo articolo, non lascia dubbi in merito all’arrivo della seconda stagione della serie animata anche qui da noi. Ciò è ancor più probabile visto che il sito fonte riporta anche la notizia della trasmissione degli episodi da parte della statunitense Funimation non appena usciranno nel Sol Levante, il suo arrivo in occidente è dunque confermato.

Ora non resta che aspettare il proseguimento delle avventure di Tanjiro e compagnia.

Se siete interessati al mondo di Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba, andate a leggere anche la nostra recensione (senza spoiler) del film Infinity Train.

Continue Reading

Anime e Manga

School life comedies: i migliori anime da recuperare

Published

on

School life comedies anime da vedere

Con l’estate agli sgoccioli e il cervello ancora in modalità aereo, chi non ha voglia di una serie frizzante e divertente per ricaricarsi? Eliminando romanticismo, tragedie e combattimenti mortali, oggi vi consiglio alcuni anime school-life comedies esilaranti per iniziare settembre col botto, o almeno con qualche risata.


Sakamoto desu ga?

Surreale e oltre i confini della realtà, Sakamoto desu ga? (tradotto “Sono Sakamoto, perchè?“) è una delle serie più prevedibili ma inaspettate che abbia visto di recente. In questo anime tutto è perfettamente logico… ma non ha alcun senso.

Dimenticatevi il classico adolescente imbranato che suscita simpatia: Sakamoto è così perfetto da dare fastidio, un personaggio in cui è impossibile identificarsi e che esce sempre vincitore da ogni scontro. Con un protagonista osannato da tutti – compagni, bulli e madri altrui – il bello non sta nel vedere se riuscirà a tirarsi fuori dall’ennesima grana, ma nelle trovate fuori di testa con cui di fatto ci riesce.

Con il suo fascino e aplomb sovrumani Sakamoto rende l’impossibile possibilissimo, anche dominare una tromba d’aria o esorcizzare fantasmi. Perché? Perché lui è Sakamoto.


Daily Lives of High School Boys

Sommate degli adolescenti con una fervida immaginazione, una visione molto aggressiva del genere femminile e del sano fancazzismo scolastico: il risultato è Daily Lives of High School Boys.

Come dice il titolo, questo anime ruota attorno alle (dis)avventure quotidiane di un gruppo di ragazzi liceali, capitanati dal trio baka Hidenori, Yoshitake e Tadakuni. In un susseguirsi di episodi ridicoli, la forza di questo slice of life sta nel proporre situazioni relatable per qualsiasi (ex) teenager. Dopotutto chi non ha mai fatto scommesse idiote con gli amici, improvvisato battaglie in role-play per strada o si è provato la biancheria della propria sorella?

Con le sue freddure, momenti cringe e zero rispetto per la quarta parete, DLHSB è il perfetto mix di assurdità e luoghi comuni, il che lo rende un must watch. Insomma, se siete sopravvissuti agli anni del liceo conservando intatto il vostro senso dell’umorismo date a questa miniserie una possibilità.

Grand Blue

Per descrivere Grand Blue basterebbero tre parole: alcol, immersioni e feste.

Protagonista di questo seinen demenziale è Kitahara Iori, una matricola universitaria che per necessità si trova a vivere nel negozio di attrezzatura subacquea di famiglia, il Grand Blue. Qui conosce i casi umani che frequentano il posto – una varietà di otaku, siscon e chi più ne ha, più ne metta – e si trova a barattare i suoi sogni di vita tranquilla per party alcolici e una deboscia di livelli cosmici.

Se sullo sfondo si intravedono un barlume di crescita personale e panorami subacquei mozzafiato, Grand Blue è in primis un anime caciarone che non lesina su battute esplicite e nudismo gratuito. Insomma, se siete stufi di serie troppo sobrie (pun intended) e stereotipate, Grand Blue è ciò che vi ci vuole.

Great Teacher Onizuka

Non c’è tre senza quattro. Con il Giappone che sforna nuovi anime ogni altro giorno, ogni tanto fa bene tornare alle origini. E allora cosa c’è di più nostalgico di un classicone con vibes anni ’90, umorismo ecchi e gag slapstick a gogo?

Satira aperta del sistema scolastico giapponese, GTO non si fa mancare nulla di ciò mentre segue le vicende del prof. Eikichi Onizuka – un ex delinquente di 22 anni, casinista e fissato con le liceali – nei suoi tentativi di riformare i propri alunni fuori controllo… anche con la forza bruta se necessario.

Se la serie non brilla per originalità e comparto tecnico, la comicità vale tutto. Uscite inappropriate e visual gags danno vita a siparietti irreverenti, senza contare che il sensei con le sue espressioni facciali è un meme ambulante. D’altro canto le lezioni di vita che Onizuka sbologna al momento giusto sono sempre sul pezzo, perfette per dare più sostanza a questa school comedy vecchio stile.


Se questi school life comedies anime non vi bastano e siete in vena di manga shoujo, potete trovare i nostri consigli in questo articolo (LINK).

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending