Connect with us
Podcast micidiali- maccio capatonda Podcast micidiali- maccio capatonda

Eventi

“Podcast Micidiali”: Maccio Capatonda sbarca su Audible

Published

on

Ci sono storie vere. E poi ci sono storie realmente accadute, ma non veramente, questo è l’universo di Maccio Capatonda, che ci accompagnerà con “Podcast Micidiali”, disponibile dal 29 novembre su Audible, tra risate e momenti di lucida e satirica riflessione sul presente.

10 storie vere-ma-false da 20 minuti ciascuna, un mockumentary in formato podcast: tutto è possibile nell’universo dell’esperimento audio firmato da Maccio Capatonda e dalla squadra di autori e voci, Herbert Ballerina, Valerio Desirò, Giovanni Maggi, Clemente Meucci e Gualtiero Titta: laddove il video non può arrivare, è l’audio che riesce a trasportare gli ascoltatori in un universo esclusivamente sonoro fatto di voce, sound design ed effetti speciali propri del mondo comico di Maccio. 

Ogni episodio è a sé stante e ascoltabile in qualunque ordine, lasciandosi ispirare dai titoli e dagli scenari ironici che evocano e che riportano allo stile dissacrante e inconfondibile che ha reso celebri tutti i personaggi ideati da Maccio Capatonda. Il risultato? Semplicemente assurdo. Una comicità surreale che, allo stesso tempo, scava a fondo e con il sorriso a tratti amaro affronta anche temi sociali di estrema attualità come l’omofobia, il precariato, la disparità tra i sessi, analizzando e interpretando la società attuale e i suoi linguaggi con lo sguardo schietto e tagliente della vera comicità.

Tra le storie più esilaranti, quella del grande artista Lavami o quella del campione di urla Marco Sgabello. E ancora, quella del meteorologo Nicholas o della Madonna che piange non sangue ma contratti di lavoro, o dello sconosciuto paese di Scapestrana nei Cocci, un piccolo borgo dove si tiene una curiosa manifestazione, il Donnathlon. Un vero e proprio viaggio in un universo parallelo che mette a portata di cuffia i tratti distintivi dei personaggi di Maccio Capatonda, per leggere la vita e le sue contraddizioni non solo con il sorriso ma con occhi disincantati e vigili.

“Mi sono divertito, ho giocato molto con la mia voce allo scopo di creare diversi livelli di narrazione all’interno delle puntate – commenta Maccio Capatonda, al secolo Marcello Macchia –. Il mondo dell’audio è molto affascinante e stimolante: da un lato, lascia un’ampia libertà editoriale, maggiore rispetto alla produzione video, più complessa e costosa; dall’altro, permette all’ascoltatore un salto immaginativo che lo stimolaa figurare nella propria mente le immagini che vengono ricreati negli episodi”.

Le puntate del podcast:

  1. L’urlo de Dios
  2. Il morbo doppiaggese
  3. Nostra signora dei precari
  4. L’arte di sporcare le macchine
  5. La Repubblica Popolare del Puccioni
  6. Casual Killer
  7. L’uomo che assomigliava a chiunque
  8. Donnathlon
  9. Meteo – il musical
  10. S.P.A.M.

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

L’E3 2022 sarà solo online: la conferma degli organizzatori

Published

on

L’E3 2022 sarà solo online: la conferma degli organizzatori

L’Electronic Entertainment Expo – noto come E3 – è la più grande fiera al mondo dedicata ai videogiochi, primo palcoscenico al mondo dove produttori e distributori di videogiochi possono mettere in mostra le novità in arrivo e, soprattutto, dove appassionati e amanti del gaming si possono ritrovare e condividere la loro passione. Questa sarebbe una descrizione corretta dell’E3, se no fosse che negli ultimi anni – indicativamente da quando il Covid ha iniziato a circolare per il mondo – l’effettiva presenza del pubblico alla fiera non è più un elemento caratterizzante, e non lo sarà nemmeno per l’edizione 2022.

A dare la conferma del fatto che l’E3 2022 sarà solo online ci hanno pensato gli stessi organizzatori, ecco il messaggio di questi ultimi tratto dal sito Venturebeat:

A causa dei continui rischi che riguardano il Covid-19 e il suo potenziale impatto sulla sicurezza degli espositori e di coloro che parteciperanno all’evento, l’E3 non si svolgerà in presenza.

Siamo comunque incredibilmente elettrizzati riguardo il futuro dell’E3 e non vediamo l’ora di fornire presto ulteriori informazioni”.

Pochi dubbi dunque: la prossima edizione dell’E3 non si svolgerà in presenza ma totalmente online, la notizia arriva direttamente da ESA – gli organizzatori dell’evento, come dicevamo – e a rendere il tutto ancor più sicuro è il fatto che la decisione è stata presa con così largo anticipo rispetto al periodo in cui si terrà l’evento, ossia giugno 2022. Evidentemente non si vogliono correre rischi, ecco dunque che gli organizzatori hanno voluto mettere subito in chiaro che l’evento sarà solo online e non in presenza.

Continue Reading

Eventi

Konami celebra i 35 anni di Castlevania con il lancio della NFT collection

Published

on

castlevania nft collection

Konami Digital Entertainment annuncia l’imminente lancio della KONAMI MEMORIAL NFT collection, con 14 artwork esclusivi dalla serie Castlevania, per celebrare il 35° anniversario dell’iconico brand.

Gli artwork includono scene di gioco, background music (BGM) e nuove immagini appositamente create che ripercorrono la storia della serie. L’intera collezione sarà messa all’asta in tutto il mondo sul popolare marketplace OpenSea dal 12 gennaio alle 23:00 (orario approssimativo).

I dettagli di tutte le 14 opere e dell’asta saranno pubblicati presto sul sito ufficiale. KONAMI MEMORIAL NFT collection è una nuova iniziativa nata per condividere alcuni dei contenuti più amati dai fan di tutto il mondo e Castlevania è di certo uno di questi.

Essendo il primo progetto dell’azienda in questo settore, con NFTs e tecnologia blockchain agli albori, KONAMI continuerà a esplorare nuovi sviluppi e ad ascoltare il feedback dei giocatori dopo questa prima collezione.

Per omaggiare 35 anni di frustate e cacce ai vampiri, KONAMI ha recentemente pubblicato Castlevania Advance Collection per PC e console, con tre classici titoli per Game Boy Advance, e Castlevania: Grimoire of Souls per Apple Arcade, un profondo e adreanlinico tuffo nelle storie del passato.

Guardando al futuro della serie Castlevania, KONAMI continuerà a supportare i prodotti attualmente disponibili, valutando anche nuove opportunità per titoli che soddisfino e superino le aspettative dei giocatori.

Castlevania – Dracula’s Castle Pixel Art
Pixel art originale, appositamente creata per questa collezione. L’opera è basata sulla mappa del Castello di Dracula che appare nel gioco originale Castlevania, con l’aggiunta degli stage e le creature che li popolano.

Castlevania – Vampire Killer
L’iconico brano musicale del livello di apertura (Block 1) dell’originale Castlevania, presentato in formato video con numerose scene di gioco.

Castlevania – Highlights
Un video highlight realizzato con filmati in-game, che si concentra sulle scene più memorabili e amate dai fan di Castlevania. Il filmato condensa i successi del leggendario cacciatore di vampiri, Simon Belmont, e il suo attacco al Castello di Dracula in 3 minuti e 34 secondi.

Continue Reading

Eventi

Harry Potter e la Pietra Filosofale conquista i box office a 20 anni dall’uscita

Published

on

harry potter e la pietra filosofale

Harry Potter è una saga che ha segnato un’intera generazione, e ne è prova il fatto che a 20 anni dall’uscita è, di nuovo, un enorme successo al botteghino. Il primo capitolo della saga creata da J. K. Rowling è in testa al box office italiano, dopo la sua seconda uscita per commemorare proprio l’anniversario. Ha incassato 1,4 milioni di euro solo nel weekend, raggiungendo gli 1,8 in totale.

Questo enorme successo è arrivato nonostante siano passati anni dall’uscita, e i tentativi di boicottaggio della saga a causa delle posizioni dell’autrice J. K. Rowling, ritenuta discriminatoria verso le persone transgender (abbiamo approfondito l’argomento in questo articolo).

Al secondo postro troviamo il film Disney Encanto, con oltre 4 milioni di euro, seguito da Sing 2, Mollo tutto e apro un chiringuito e Clifford – il grande cane rosso.

L’unica cosa da dire sul successo di Harry Potter è: dopo tutto questo tempo?

Sempre.

Harry Potter e la pietra filosofale: la trama

La saga di Harry Potter non ha bisogno di presentazioni, ma per chi fosse vissuto sotto una roccia negli ultimi 20 anni ecco una breve introduzione. Harry è un bambino come tanti altri, rimasto orfano di entrambi genitori in un incidente d’auto, viene cresciuto dai crudeli zii insieme al viziato cugino Dudley. La sua vita viene sconvolta quando un giorno, allo zoo, improvvisamente la teca che teneva rinchiuso un serpente scompare, intrappolando il cugino all’interno. Iniziano quindi ad arrivare strane lettere, indirizzate proprio a Harry. Lettere che però gli vengono continuamente sottratte dagli zii, che sono decisi a nascondere qualcosa.

Questo finché la casa non viene letteralmente invasa da lettere, e la famiglia è costretta a scappare in un luogo remoto. Ma nemmeno questo basterà: un gigante barbuto busserà (o meglio sfonderà) la loro porta e rivelerà a Harry il segreto che i suoi zii tanto temevano: è un mago, ed è stato accettato alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, la stessa che hanno frequentato i suoi genitori.

Continue Reading
Advertisement

Trending