Connect with us

Anime e Manga

Anime: ecco le 100 scene che hanno segnato la storia dell’animazione

Da Mickey Mouse a Sailor Moon. Da Toy Story a Dragon Ball. C’è di tutto.

Published

on

Il sito Vulture, rubrica culturale e di intrattenimento del New York Magazine, ha stilato la propria lista delle scene più iconiche e influenti della storia dell’animazione, un interessantissimo elenco, in ordine rigorosamente cronologico che vi invitiamo a guardare. Nella lista compaiono sia capolavori occidentali che anime giapponesi per tutti i gusti e tutte le età.

A scegliere queste 100 sequenze sono stati esperti e professionisti del settore: si parte dal lontano 1892, con il teatro ottico di Charles-Émile Reynaud ed il suo cortometraggio “Pauvre Pierrot”, fino ad arrivare ai giorni nostri con il cartoon statunitense “Steven Universe”.

Solo per citare alcuni dei capolavori nella lista ricordiamo: La sirenetta, Aladdin, The Nightmare Before Christmas, Toy Story, Shrek e Il Signore degli Anelli.

E in questo elenco non mancano certo gli anime. Le scene provenienti dal mondo dell’animazione orientale occupano ben 24 posti. Ci sono sequenze iconiche come la fermata del (gatto)bus de Il mio vicino Totoro, la trasformazione di Usagi (Bunny) in Sailor Moon e di Goku in super saiyan, o la sgommata in moto di Kaneda in Akira e tanti altri. C’è perfino la famosa scena dei Pokémon (1997) che mandò all’ospedale centinaia di telespettatori in un episodio censurato poi in tutto il mondo.

Tutti gli anime che compaiono in classifica

  • Kujira (1952)
  • La leggenda del serpente bianco, scena della trasformazione (1958)
  • Astro Boy, l’incidente di Tobio (1963)
  • Rocky Joe, cartoline ricordo (1970)
  • Kanashimi no Belladonna, l’orgia dei dannati (1973)
  • La corazzata spaziale Yamato, flashback dal 2°episodio (1974)
  • Heidi, sigla d’apertura (1974)
  • Space Runaway Ideon, Itano Circus (1980)
  • Voltron/Galion, formazione di Voltron (1981)
  • Fortezza super dimensionale Macross, l’esibizione canora di Lynn Minmay (1983)
  • Il mio vicino Totoro, l’attesa alla fermata del bus (1988)
  • La tomba delle lucciole, la morte di Setsuko (1988)
  • Akira, l’inseguimento in moto (1988)
  • Dragon Ball Z, Goku VS Freezer (1991)
  • Sailor Moon, “Moon Prism Power, Make up!” (1992)
  • Neon Genesis Evangelion, ha inizio il progetto di perfezionamento dell’uomo (1996)
  • Perfect Blue, l’inseguimento (1997)
  • Pokémon, il “Pokémon shock” (1997)
  • Cowboy Bebop, sigla d’apertura (1998)
  • Utena: apocalisse adolescenziale, Utena si trasforma in un’automobile (1999)
  • Final Fantasy: The Spirits Within, il bacio (2001)
  • La città incantata, il viaggio in treno (2001)
  • Your Name.,Taki viaggia nel tempo (2016)
  • Devilman Crybaby, scena nel nightclub (2018)
  • Batman, sigla d’apertura (1992) [bonus]

E voi che ne pensate? Avete gusti molto particolari? Allora vi farà piacere sapere che abbiamo selezionato per voi i migliori anime a tema pirati, vichinghi e persino vampiri!

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Mao, il nuovo manga della Takahashi ha degli sponsor d’eccezione

Published

on

Mao, il nuovo manga di Rumiko Takahashi, autrice che non ha certo bisogno di presentazioni, ha trovato due volti noti per sponsorizzare la serie, e chi saranno mai? Sono proprio Inuyasha e Kagome, protagonisti del suo precedente ed acclamato lavoro.

Il nuovo fumetto di Takahashi sensei, in corso su Weekly Shonen Sunday da più di un anno, è già amato da parecchi fan, invogliati verso la nuova lettura anche dalla popolarità dell’autrice.

Nel nuovo video di Shogakukan per promuovere Mao, la casa editrice ha deciso quindi di lasciar fare una comparsata ad alcuni volti familiari: Inuyasha e Kagome, che raccontano ai lettori di cosa tratta il nuovo manga della Takahashi.

Per gli appassionati, ricordiamo che Mao è arrivato anche in Italia con il primo volume pubblicato a metà ottobre da Star Comics. E che la saga di Inuyasha continua a crescere con l’uscita dell’anime sequel Yashahime: Princess Half-Blood Demon.

Anche a voi è venuta una voglia matta di leggere Mao?

Continue Reading

Anime e Manga

Ghibli Museum Cafe: Hayao Miyazaki assaggia le nuove pietanze

Published

on

Ghibli Museum Cafe

Dopo la chiusura per colpa del coronavirus, il Ghibli Museum ha riaperto a settembre con nuove regole e un nuovo menù. E chi meglio di Hayao Miyazaki poteva provare le nuove pietanze del Ghibli Museum Cafe? Il regista si è preso una piccola pausa per visitare il museo e il ristorante, che prende ispirazione dal suo studio di animazione, insieme al produttore Toshio Suzuki e a suo figlio Goro Miyazaki.

Il sito ufficiale del Ghibli Museum ha pubblicato un video di Miyazaki, Suzuki e Miyazaki che degustano le pietanze, seguendo tutte le nuove procedure anti-contagio del cafe.

Secondo voi quale piatto avrà deciso di assaggiare Miyazaki? Vi lasciamo qui sotto il video per scoprilo!

Continue Reading

Anime e Manga

Evangelion: 3.0 + 1.0 Thrice Upon a Time: arriva il nuovo trailer!

Il film arriverà nei cinema giapponesi a inizio 2021.

Published

on

honda-neon-genesis-evangelion

Il nuovo trailer per Evangelion: 3.0 + 1.0 Thrice Upon a Time è stato mostrato in occasione della prima distribuzione, nei cinema giapponesi, del lungometraggio Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba: Mugen Train. Il film dedicato all’opera di Hideaki Anno sarà il quarto e ultimo. Verrà prodotto da Studio Khara e uscirà il 23 gennaio 2021, data per il Giappone.

Di seguito potete trovate il trailer in questione, direttamente dal canale YouTube di Studio Khara:

Il film doveva uscire nel corso di quest’anno in Giappone, più precisamente a fine giugno, ma è stato vittima di ritardi a causa della pandemia, ecco quindi la nuova data del prossimo gennaio.

Il lungometraggio fa parte di una tetralogia cinematografica, dal nome Rebuild of Evangelion, e andrà ad unirsi ai suoi tre antecedenti: Evangelion: 1.0 You Are [Not] Alone, Evangelion: 2.0 You Can [Not] Advance ed Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo.

Il concetto alla base di questa serie di film è quello di narrare nuovamente le vicende viste nel corso del famoso Neon Genesis Evangelion, includendo nuove scene e nuovi personaggi, facendola però concludere in maniera diversa. Thrice Upon a Time servirà proprio a concludere questa saga.

Non è ancora chiaro se il film arriverà anche in Italia purtroppo. La speranza, ci pare ovvio, è di vederlo pure nelle nostre sale. Magari già a fine 2021.

Continue Reading
Advertisement

Trending