Connect with us

Anime e Manga

Ecco i risultati del sondaggio Pokémon dell’anno: il vincitore è…

Published

on

Dal 5 al 14 febbraio 2020 gli utenti internet hanno potuto votare, su Google, il loro Pokèmon preferito fra tutti quelli attualmente esistenti e con un totale di voti di poco superiore ai 6 milioni e mezzo possiamo affermare che il sondaggio – denominato Pokémon of the Year (Pokémon dell’anno) – ha riscontrato un favore notevole da parte della community.

Chiaramente ognuno di noi ha le proprie preferenze e i giusti personali la fanno da padrone anche nel mondo dei mostriciattoli tascabili, d’altronde con più di 890 Pokémon non c’è che l’imbarazzo della scelta. The Pokémon Company lo sa bene ed è per questo che ha deciso di procedere con il sondaggio utilizzando il medium per eccellenza, internet appunto.



La lista con le prime 30 posizioni, e con il numero di voti per concorrente, si può trovare sul sito ufficiale ma ve la proponiamo anche qui di seguito per poter fare qualche breve considerazione sui risultati stessi:

  • Greninja
  • Lucario
  • Mimikyu
  • Charizard
  • Umbreon
  • Sylveon
  • Garchomp
  • Rayquaza
  • Gardevoir
  • Gengar
  • Dragapult
  • Tyranitar
  • Bulbasaur
  • Toxtricity
  • Lugia
  • Rowlet
  • Aegislash
  • Chandelure
  • Pikachu
  • Eevee
  • Luxray
  • Decidueye
  • Zoroark
  • Lycanroc
  • Corviknight
  • Flygon
  • Hydreigon
  • Sceptile
  • Blaziken
  • Snom 

La medaglia d’oro è spettata a Greninja, forma finale dello starter d’acqua della sesta generazione, ed è importante dire che sotto certi punti di vista la classifica stupisce mentre sotto altri riconferma alcune certezze già ferme ormai da tempo; infatti molti dei Pokémon più amati ricoprono le prime posizioni, avere Charizard al quarto posto o Lucario al secondo non stupisce, altrettanto non meraviglia vedere in classifica Pikachu, la mascotte del brand, o il possente Tyranitar. Quello che davvero sorprende è la presenza di ben 4 Pokémon dell’ottava generazione, abbiamo infatti Dragapult all’undicesimo posto, Toxtricity al quattordicesimo, Corviknight al venticinquesimo e Snom al trentesimo posto, il che è un risultato di tutto rispetto se pensiamo che di Pokèmon della seconda generazione – una delle più amate – ce ne sono solo 3 (in ordine Umbreon, Tyranitar e Lugia) e lo stesso vale per la quarta generazione. 



Al di là delle preferenze la classifica permette di fare un’affermazione importante e che deve far riflettere sia i produttori che i fan: gli ultimi titoli del mondo Pokémon – che hanno introdotto l’ottava generazione – sembrano davvero aver lasciato un segno nel cuore degli appassionati. Ora più che mai rimaniamo in attesa dei futuri DLC per Spada e Scudo, L’isola solitaria dell’armatura e Le terre innevate della corona, di cui abbiamo parlato in un altro articolo

Vi lasciamo con il video delle prime dieci posizioni. 

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Anime e Manga

One Piece: l’autore si prenderà una pausa per preparare la parte finale del manga

Published

on

One Piece: l’autore si prenderà una pausa per preparare la parte finale del manga

One Piece è il famosissimo manga di Eiichirō Oda che prosegue ininterrottamente dal 1997, l’opera si appresta a compiere i venticinque anni di serializzazione settimanale – il primo capitolo era stato pubblicato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump precisamente il 22 luglio 1997 – e i lettori sanno che si sta per concludere uno degli archi narrativi più importanti fino ad ora. Alla luce di ciò l’autore ha deciso di prendersi una pausa per preparare come si deve la parte finale del manga, questa notizia è arrivata proprio dallo stesso Oda.

Un tweet dell’utente Artur – Library of Ohara contiene il messaggio dell’autore, il quale conferma la notizia che avete appena letto. Qui sotto potete trovare il post:

Notizia Importante: Con la conclusione della saga di Wano, One Piece andrà in pausa per un mese, dal 27 di giugno al 25 di luglio così che Oda possa preparare la saga finale.

La notizia di per sé non lascia spazio a dubbi di sorta: OnePiece si sta avviando verso quella che è l’ultima porzione della sua storia. I dubbi che rimangono, invece, sono quelli relativi a cosa si intende per “saga finale”. Con questo messaggio Oda ha voluto dire che si sta preparando a creare l’ultimo arco narrativo oppure l’ultima parte della storia?

Al momento non abbiamo una risposta certa perché le parole usate dall’autore sono abbastanza vaghe. A parere di chi scrive, quello che è lecito e ragionevole aspettarsi è un’ultima saga, intesa come parte di opera composta da più archi narrativi che potrebbe andare avanti ancora qualche anno.

Per il momento lasciamo un po’ di meritato riposo a Oda, così che possa riprendere il suo lavoro con rinnovate energie.

Continue Reading

Anime e Manga

Dragon Ball: Toriyama svela chi è il più forte fra i Guerrieri Z

Published

on

Dragon Ball: Toriyama svela chi è il più forte fra i Guerrieri Z

Dragon Ball, l’opera più famosa del mangaka Akira Toriyama, è da molti considerato il padre dei battle-shōnen, quel filone di manga appositamente pensato per i ragazzi che fa degli scontri il suo punto di forza. Stante l’importanza fondamentale delle battaglie nell’opera in questione, non è difficile immaginare come i fan si siano sempre chiesti quale sia il più forte combattente all’interno del gruppo di protagonisti di DragonBall, gruppo noto come i Guerrieri Z. Fino ad ora non era mai arrivata una risposta ufficiale da parte dell’autore, ora però anche Toriyama si è espresso a riguardo.

L’account Twitter ufficiale di Dragon Ball Super ha riportato una breve intervista all’autore, il quale ha svelato che Gohan è il più forte fra i Guerrieri Z. Di seguito potete trovare il post con l’intervista:

Il sito Comicbook ha riportato la risposta di Toriyama al quesito, eccone una nostra traduzione:

Gohan in realtà è il più forte di tutti… o almeno così viene detto, ma recentemente non ha avuto modo di mostrare ciò di cui è capace. Per motivare Gohan occorre il contributo del suo rispettato maestro Piccolo, piuttosto che di suo padre Goku. Ho pensato di far nascere un nuovo supereroe mettendo al centro dell’attenzione questi due personaggi attraverso le loro intense battaglie con gli androidi Gamma”.

Quindi si, stando a quanto affermato da Toriyama è proprio Gohan, il figlio di Goku, ad essere il più forte tra i guerrieri della Terra, solo che non ha ancora avuto modo di dimostrare il suo valore e la sua potenza. Il prossimo film di Dragon Ball in uscita – Dragon Ball Super: Super Hero – darà nuovamente il giusto spazio a questo personaggio.

Continue Reading

Anime e Manga

Shaman King: trailer della parte finale della nuova serie anime

Published

on

Shaman King: trailer della parte finale della nuova serie anime

Shaman King è l’opera più famosa del mangaka Hiroyuki Takei, iniziata per la prima volta nel 1998 sulle pagine del settimanale giapponese Weekly Shōnen Jump. Il successo del manga ha portato, di lì a poco, alla creazione di un anime che ha iniziato ad essere trasmesso nel 2001 ed è noto come la prima versione della trasposizione animata. Dallo scorso anno (2021), invece, è iniziata la pubblicazione della nuova serie anime che ora si mostra nel trailer della parte finale.

Il video è stato pubblicato sul canale YouTube Netflix Anime, lo potete trovare qui di seguito:

Preparatevi per la battaglia finale. Shaman King Stagione 1 Parte 4 è in arrivo.

Il medium Yoh Asakura partecipa a un torneo che si svolge ogni 500 anni e si misura con altri sciamani per eleggere l’onnipotente Shaman King.

La nuova serie anime di Shaman King è stata prodotta dallo studio Bridge (Saint Seiya: Soul of Gold in collaborazione con Toei Animation, Fairy Tail alcuni episodi in collaborazione con A-1 Pictures e CloverWorks), per la regia di Joji Furuta e e la sceneggiatura di Shōji Yonemura per un totale di 52 episodi.

I doppiatori originali dei personaggi principali sono:

  • Yōko Hikasa doppia Yoh Asakura
  • Megumi Hayashibara doppia Anna Kyoyama
  • Katsuyuki Konishi doppia Amidamaru
  • Minami Takayama doppia Hao Asakura

Gli ultimi episodi della serie Shaman King saranno distribuiti attraverso la piattaforma di streaming Netflix.

Continue Reading
Advertisement

Trending