Connect with us
Ecco la classifica dei 100 manga più famosi secondo i giapponesi Ecco la classifica dei 100 manga più famosi secondo i giapponesi

Anime e Manga

Ecco la classifica dei manga più famosi secondo i giapponesi

Published

on

I manga sono presenti in ogni parte del mondo al giorno d’oggi ma sono un tipo di opera nata nel Paese del Sol Levante, perciò è sempre interessante capire l’opinione del popolo nipponico a riguardo. Non a caso durante l’anno sono vari i sondaggi che vengono somministrati in Giappone, per conoscere gusti e preferenze riguardo il fumetto orientale. Qualche giorno fa il programma Manga General Election – dell’emittente TV Asahi – ha pubblicato la classifica dei manga più famosi secondo i giapponesi.

La classifica

Il sondaggio è stato svolto su un campione di 150 mila persone, quindi un buon numero, e ha prodotto la classifica dei 100 manga più famosi secondo la percezione del popolo nipponico. Ecco i risultati, direttamente dal sito Oricon:

  1. One Piece (33.600 voti)
  2. Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba (29.100 voti)
  3. Slam Dunk (26.700 voti)
  4. Detective Conan (25.400 voti)
  5. Dragon Ball (22.400 voti)
  6. L’Attacco dei Giganti (21.900 voti)
  7. Naruto (19.800 voti)
  8. Haikyu!! (18.700 voti)
  9. Fullmetal Alchemist (18.500 voti)
  10. Le Bizzarre Avventure di JoJo (17.100 voti)
  11. Hunter x Hunter
  12. Gintama
  13. Kingdom
  14. World Trigger
  15. Doraemon
  16. My Hero Academia
  17. Yu degli Spettri
  18. Black Jack
  19. Jujutsu Kaisen
  20. Natsume degli Spiriti
  21. La Maschera di Vetro – Il Grande Sogno di Maya
  22. Ken il Guerriero
  23. Bleach
  24. Touch
  25. La Fenice
  26. Banana Fish
  27. Lady Oscar – Le rose di Versailles
  28. Inuyasha
  29. Rocky Joe
  30. Dragon Quest: La Grande Avventura di Dai
  31. Kenshin – Samurai Vagabondo
  32. Maison Ikkoku
  33. Zatch Bell!
  34. Il Clan dei Poe
  35. Kochikame
  36. Golgo 13
  37. Sazae-san
  38. Kyojin no Hoshi
  39. Astro Boy
  40. Golden Kamui
  41. Tokyo Ghoul
  42. Dokaben
  43. The Quintessential Quintuplets
  44. Jenny la Tennista
  45. Doubutsu no Oishasan
  46. The Promised Neverland
  47. Hajime no Ippo
  48. Ushio e Tora
  49. Master Keaton
  50. Kaguya-sama: Love is War
  51. Assassination Classroom
  52. Kuroko no Basket
  53. Black Butler
  54. Il principe del Tennis
  55. Una ragazza alla moda – Mademoiselle Anne
  56. Candy Candy
  57. City Hunter
  58. Chainsaw Man
  59. Nodame Cantabile
  60. Kiseiju – L’ospite indesiderato
  61. Lamù
  62. Card Captor Sakura
  63. Kinnikuman
  64. Bungo Stray Dogs
  65. Fairy Tail
  66. Ransie la Strega – Batticuore notturno
  67. Tutor Hitman Reborn!
  68. Hoshin Engi
  69. Cyborg 009
  70. Hanayori Dango
  71. Super Robot 28
  72. H2
  73. Galaxy Express 999
  74. Devilman
  75. Magi
  76. Oishinbo
  77. Abu-san
  78. Space Battleship Yamato
  79. Basara
  80. Captain
  81. Baribari Densetsu
  82. Hikaru no Go
  83. MAJOR
  84. Fire Force
  85. Hanako kun – I sette misteri dell’Accademia Kamome
  86. Karakuri Circus
  87. Fruits Basket
  88. Kaze no Daichi
  89. Yukan Club
  90. Aria
  91. Berserk
  92. Macaroni Horensou
  93. La Principessa Zaffiro
  94. Rent-A-Girlfriend
  95. D.Gray-man
  96. Sket Dance
  97. Captain Tsubasa
  98. Non sono un Angelo
  99. Un marzo da leoni
  100. Dr. Stone

All’inizio della classifica abbiamo riportato anche il numero di voti ricevuti dalle prime 10 posizioni, al fine di darvi un’idea generale di come sono stati distribuiti.

Naturalmente questa è la percezione del popolo giapponese rispetto alla popolarità di un dato manga, non deve per forza rispecchiare la fama che questo riscontra in altri Paesi. Detto questo, però, la maggior parte delle posizioni si possono ritenere condivisibili: One Piece, Dragon Ball, Demon Slayer, Slam Dunk sono tutti esempi di opere che hanno avuto un successo incredibile a livello mondiale, dunque meritano le prime posizioni.

Altri manga estremamente conosciuti e importanti hanno perso punti, forse, perché sono piuttosto risalenti: Ken il Guerriero (posizione 22) e Astro Boy (posizione 39) ne sono due esempi. Altri ancora hanno forse avuto più successo all’estero che non in patria, come ad esempio Bleach (posizione 23) o Berserk (posizione 91). Insomma ci possono essere molteplici spiegazioni per le posizioni che avete visto. Quello che sicuramente si può condividere è che in questa classifica viene rappresentata la storia dei manga e ci sono – se ce ne sono – pochissimi grandi assenti.

Se siete interessati a questi argomenti leggete il nostro articolo sugli Anime preferiti da ogni Prefettura del Giappone.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

The Witcher Nightmare of the Wolf: trailer ufficiale

Published

on

The Witcher Nightmare of the Wolf: trailer ufficiale

The Witcher Nightmare of the Wolf è un film di animazione, prodotto da Netflix, che si propone di allargare ulteriormente il mondo nato dalla penna dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski, raccontandoci la storia di uno degli Strighi più famosi: Vesemir. L’arrivo di Nightmare of the Wolf, esclusivamente sulla piattaforma di streaming della N rossa, è previsto per il prossimo 23 agosto, come confermato dall’ultimo trailer ufficiale pubblicato.

Ecco il video, caricato sul canale YouTube di Netflix Italia:

Affronta i tuoi demoni. The Witcher: Nightmare of the Wolf debutta il 23 agosto 2021 in tutto il mondo su Netflix.

Come dicevamo, il protagonista delle vicende sarà lo Strigo Vesemir, mentore e figura paterna per Geralt di Rivia, protagonista delle vicende narrate nella serie The Witcher. Attualmente Vesemir è il più vecchio Witcher di Kaer Morhen e – probabilmente – il praticante più esperto della Scuola del Lupo. Nightmare of the Wolf narrerà la storia di questo personaggio tornando parecchio indietro nel tempo, chi è familiare con The Witcher sa che Vesemir è un Witcher anziano, mentre nel trailer che avete appena visionato è un giovane dinamico e anche un po’ spavaldo.

Oltre a questo sappiamo che alla produzione tornerà Lauren Schmidt Hissrich, che ha già ricoperto lo stesso ruolo nel corso delle prime due stagioni della serie tv di Netflix. Ad occuparsi del comparto animato del film sarà, invece, lo studio Mir, casa di animazione con sede a Seul già produttrice di serie famose, fra quali: La Leggenda di Korra e Dota Dragon’s Blood.

Dunque appuntamento il 23 agosto.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Summer Time Rendering: news sulla serie e nuova visual

Published

on

summer time rendering

Il sito ufficiale dell’anime di Summer Time Rendering, trasposizione dell’apprezzato manga di Yasuki Tanaka, ha annunciato che l’anime arriverà nel 2022 e viene mostrata anche una nuova visual.

Trama

Dopo la morte dei suoi genitori, Shinpei è stato accolto dalla famiglia Kofune e cresciuto come un figlio. Finita la scuola media, il ragazzo si trasferisce a Tokyo, ma non molto tempo dopo, un triste evento lo riporta sull’isola dov’è nato: la morte di Ushio, sua sorella adottiva e migliore amica.

Dopo il funerale, Shinpei scopre che la morte della ragazza potrebbe non essere stata un incidente, ma un omicidio. Un’inquietante leggenda circa l’isola viene a galla.

summer time rendering

Nel messaggio che ha accompagnato l’annuncio dell’anime lo scorso gennaio, Tanaka ha svelato che insieme allo staff dell’anime stavano studiando i diversi luoghi della prefettura di Wakayama, ovviamente per meglio contestualizzare la storia.

Il manga ha debuttato su Shonen Jump+ nell’ottobre del 2017 e il 13° e ultimo volume è stato pubblicato lo scorso 2 aprile in Giappone. In Italia il manga è pubblicato da Star Comics e ricordiamo, inoltre, che è attesa anche una trasposizione live action.

Curiosità

Fra colpi di scena, suspense e atmosfere inquietanti, si snoda la trama di uno dei thriller a fumetti più coinvolgenti degli ultimi anni, una storia che vi farà saltare sulla sedia a ogni pagina e che ha entusiasmato addirittura Kohei Horikoshi, il celebre autore di My Hero Academia!

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Tokyo 2020: Tomorrow’s Leaves è il corto dedicato alle Olimpiadi

Published

on

Tokyo 2020: Tomorrow’s Leaves è il corto dedicato alle Olimpiadi

In questi giorni si stanno tenendo le Olimpiadi Tokyo 2020, il massimo evento sportivo mondiale sta andando in scena non senza ansie e preoccupazioni, dovute alle problematiche legate alla pandemia e alla sicurezza dei partecipanti. Assieme a questi gravi sentimenti, tuttavia, sono presenti anche quei valori che stanno alla base dei Giochi, quali determinazione, amicizia e rispetto; tutto ciò stato artisticamente riassunto in Tomorrow’s Leaves, un corto prodotto dallo Studio Ponoc proprio in occasione dell’evento sportivo.

Ecco a voi il video, caricato sul canale YouTube ufficiale delle Olimpiadi:

Alla creazione di quello che avete appena visto hanno partecipato il Comitato Internazionale Olimpico, la Fondazione Olimpica per la Cultura e il Patrimonio e lo Studio Ponoc. Quest’ultimo è uno studio di animazione giapponese fondato nel 2015 da due ex lavoratori dello Studio Ghibli (cosa facilmente evincibile dallo stile del corto); proprio uno dei due fondatori di Ponoc, Yoshiaki Nishimura, è stato alla direzione di Tomorrow’s Leaves, assieme a Yoshiyuki Momose (Una Tomba per le Lucciole, La Storia della Principessa Splendente).

Come dicevamo, il corto si propone di celebrare quel sistema di valori che, dall’alba della civiltà umana, permea i Giochi olimpici. Ad affermare ancora una volta questo è Angelita Teo, Direttore della Fondazione Olimpica per la Cultura e il Patrimonio. Leggiamo le sue parole, in una nostra traduzione:

Volevamo celebrare lo spirito delle Olimpiadi indirizzandoci ad un pubblico totalmente nuovo, soprattutto ai giovani, attraverso un tipo di proiezione artistica completamente differente. Per portare avanti il programma culturale a Tokyo 2020, abbiamo deciso di esplorare l’animazione per esprimere i valori presenti alle Olimpiadi, quali quelli di eccellenza, amicizia e rispetto. Questo corto è un’opera d’arte per ispirare le future generazioni”.

Infine, se volete saperne di più riguardo Tomorrow’s Leaves, qui trovate il link alla pagina ufficiale.

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending