Connect with us
harry potter e la pietra filosofale harry potter e la pietra filosofale

Eventi

Harry Potter e la Pietra Filosofale conquista i box office a 20 anni dall’uscita

Published

on

Harry Potter è una saga che ha segnato un’intera generazione, e ne è prova il fatto che a 20 anni dall’uscita è, di nuovo, un enorme successo al botteghino. Il primo capitolo della saga creata da J. K. Rowling è in testa al box office italiano, dopo la sua seconda uscita per commemorare proprio l’anniversario. Ha incassato 1,4 milioni di euro solo nel weekend, raggiungendo gli 1,8 in totale.

Questo enorme successo è arrivato nonostante siano passati anni dall’uscita, e i tentativi di boicottaggio della saga a causa delle posizioni dell’autrice J. K. Rowling, ritenuta discriminatoria verso le persone transgender (abbiamo approfondito l’argomento in questo articolo).

Al secondo postro troviamo il film Disney Encanto, con oltre 4 milioni di euro, seguito da Sing 2, Mollo tutto e apro un chiringuito e Clifford – il grande cane rosso.

L’unica cosa da dire sul successo di Harry Potter è: dopo tutto questo tempo?

Sempre.

Harry Potter e la pietra filosofale: la trama

La saga di Harry Potter non ha bisogno di presentazioni, ma per chi fosse vissuto sotto una roccia negli ultimi 20 anni ecco una breve introduzione. Harry è un bambino come tanti altri, rimasto orfano di entrambi genitori in un incidente d’auto, viene cresciuto dai crudeli zii insieme al viziato cugino Dudley. La sua vita viene sconvolta quando un giorno, allo zoo, improvvisamente la teca che teneva rinchiuso un serpente scompare, intrappolando il cugino all’interno. Iniziano quindi ad arrivare strane lettere, indirizzate proprio a Harry. Lettere che però gli vengono continuamente sottratte dagli zii, che sono decisi a nascondere qualcosa.

Questo finché la casa non viene letteralmente invasa da lettere, e la famiglia è costretta a scappare in un luogo remoto. Ma nemmeno questo basterà: un gigante barbuto busserà (o meglio sfonderà) la loro porta e rivelerà a Harry il segreto che i suoi zii tanto temevano: è un mago, ed è stato accettato alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, la stessa che hanno frequentato i suoi genitori.

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

L’E3 2022 sarà solo online: la conferma degli organizzatori

Published

on

L’E3 2022 sarà solo online: la conferma degli organizzatori

L’Electronic Entertainment Expo – noto come E3 – è la più grande fiera al mondo dedicata ai videogiochi, primo palcoscenico al mondo dove produttori e distributori di videogiochi possono mettere in mostra le novità in arrivo e, soprattutto, dove appassionati e amanti del gaming si possono ritrovare e condividere la loro passione. Questa sarebbe una descrizione corretta dell’E3, se no fosse che negli ultimi anni – indicativamente da quando il Covid ha iniziato a circolare per il mondo – l’effettiva presenza del pubblico alla fiera non è più un elemento caratterizzante, e non lo sarà nemmeno per l’edizione 2022.

A dare la conferma del fatto che l’E3 2022 sarà solo online ci hanno pensato gli stessi organizzatori, ecco il messaggio di questi ultimi tratto dal sito Venturebeat:

A causa dei continui rischi che riguardano il Covid-19 e il suo potenziale impatto sulla sicurezza degli espositori e di coloro che parteciperanno all’evento, l’E3 non si svolgerà in presenza.

Siamo comunque incredibilmente elettrizzati riguardo il futuro dell’E3 e non vediamo l’ora di fornire presto ulteriori informazioni”.

Pochi dubbi dunque: la prossima edizione dell’E3 non si svolgerà in presenza ma totalmente online, la notizia arriva direttamente da ESA – gli organizzatori dell’evento, come dicevamo – e a rendere il tutto ancor più sicuro è il fatto che la decisione è stata presa con così largo anticipo rispetto al periodo in cui si terrà l’evento, ossia giugno 2022. Evidentemente non si vogliono correre rischi, ecco dunque che gli organizzatori hanno voluto mettere subito in chiaro che l’evento sarà solo online e non in presenza.

Continue Reading

Eventi

Konami celebra i 35 anni di Castlevania con il lancio della NFT collection

Published

on

castlevania nft collection

Konami Digital Entertainment annuncia l’imminente lancio della KONAMI MEMORIAL NFT collection, con 14 artwork esclusivi dalla serie Castlevania, per celebrare il 35° anniversario dell’iconico brand.

Gli artwork includono scene di gioco, background music (BGM) e nuove immagini appositamente create che ripercorrono la storia della serie. L’intera collezione sarà messa all’asta in tutto il mondo sul popolare marketplace OpenSea dal 12 gennaio alle 23:00 (orario approssimativo).

I dettagli di tutte le 14 opere e dell’asta saranno pubblicati presto sul sito ufficiale. KONAMI MEMORIAL NFT collection è una nuova iniziativa nata per condividere alcuni dei contenuti più amati dai fan di tutto il mondo e Castlevania è di certo uno di questi.

Essendo il primo progetto dell’azienda in questo settore, con NFTs e tecnologia blockchain agli albori, KONAMI continuerà a esplorare nuovi sviluppi e ad ascoltare il feedback dei giocatori dopo questa prima collezione.

Per omaggiare 35 anni di frustate e cacce ai vampiri, KONAMI ha recentemente pubblicato Castlevania Advance Collection per PC e console, con tre classici titoli per Game Boy Advance, e Castlevania: Grimoire of Souls per Apple Arcade, un profondo e adreanlinico tuffo nelle storie del passato.

Guardando al futuro della serie Castlevania, KONAMI continuerà a supportare i prodotti attualmente disponibili, valutando anche nuove opportunità per titoli che soddisfino e superino le aspettative dei giocatori.

Castlevania – Dracula’s Castle Pixel Art
Pixel art originale, appositamente creata per questa collezione. L’opera è basata sulla mappa del Castello di Dracula che appare nel gioco originale Castlevania, con l’aggiunta degli stage e le creature che li popolano.

Castlevania – Vampire Killer
L’iconico brano musicale del livello di apertura (Block 1) dell’originale Castlevania, presentato in formato video con numerose scene di gioco.

Castlevania – Highlights
Un video highlight realizzato con filmati in-game, che si concentra sulle scene più memorabili e amate dai fan di Castlevania. Il filmato condensa i successi del leggendario cacciatore di vampiri, Simon Belmont, e il suo attacco al Castello di Dracula in 3 minuti e 34 secondi.

Continue Reading

Eventi

80 anni di Sergio Bonelli racchiusi in un prezioso volume a fumetti

Published

on

bonelli 80 anni a fumetti

Quest’anno la Sergio Bonelli Editore compie ottant’anni: e non è un record da poco. Durante tutto questo 2021 numerose sono state le iniziative che la casa editrice ha messo in opera per festeggiare il traguardo, dalle commemorazioni alle medagliette dei personaggi.

Oggi ci omaggia con un albo intitolato, appunto: “Sergio Bonelli Editore 80 anni a fumetti“. Un volume comprensivo di 386 pagine con tavole e gallery che suscitano i ricordi del trascorso della casa editrice milanese.

80 anni a fumetti

L’albo è realizzato per accompagnare la mostra “Bonelli Story, allestita presso la Fabbrica del Vapore di Milano. La mostra ripercorrere la storia della casa editrice dagli albori ai giorni nostri.

Il volume propone la lunga storia della Sergio Bonelli Editore con 386 pagine a colori piene di informazioni, aneddoti, dati e naturalmente tantissime tavole e illustrazioni.

Il prodotto è stato curato da Graziano Frediani, con i testi di Luca BarbieriGianni Bono e Luca Boschi, oltre che dello stesso Frediani.

 Davide Bonelli scrive l’introduzione:“Una selezione – spero divertente e, perché no?, sorprendente – delle centinaia di serie a fumetti pubblicate da Casa Bonelli sotto diversi marchi editoriali, ma accomunate da un medesimo spirito”

Disponibile, ormai, in tutte le librerie, fumetterie e acquistabile anche online.

Sergio Bonelli: le origini

In questo libro sono trattati non solo i personaggi che hanno reso questa casa editrice così grande; ma anche le sue origini.

La Sergio Bonelli Editore affonda le proprie radici nel 1941 quando Gianluigi Bonelli fonda la Redazione Audace, che fu diretta prima dalla ex moglie Tea Bertasi e poi dal figlio: Sergio Bonelli. Il nome cambiò successivamente.

Furono i primi personaggi da loro creati, così freschi e desiderati dal pubblico italiano, che man a mano fecero ingrandire la piccola azienda familiare fino a farla divenire una grande Casa Editrice.

Il personaggio di punta della prima testata uscita il 18 Gennaio 1941 fu Furio Almirante, scritto da Bonelli e disegnato da Carlo e Vittorio Cossio; e questo fu il primo albo che abbandonava la serialità episodica da giornale, per lasciar spazio ad una storia autoconclusiva.

Seguì nel 1942 Capitan Fortuna di Rino Albertarelli, e il seriale principale, chiamato prima “l’Audace” e poi “Albo Audace”, fu affiancato da un’altra testata intitolata “Albo d’oro Audace”.

Sergio Bonelli: post-guerra

Finì la Seconda Guerra Mondiale e, dopo che Bonelli divorziò dalla moglie Tea, le cedette la casa editrice che cambiò nome in “Edizioni Audace”. Tea fu una grande imprenditrice per la realtà Bonelli di allora tanto che già nel ’45 varò una nuova collana di ristampe che continuò con storie inedite.

La sede, all’epoca, era nella residenza di Tea stessa e lì Sergio, il secondogenito, iniziò a lavorare come fattorino e magazziniere.

Nel 1948, Bonelli creò, insieme a Aurelio Galleppini, il suo celeberrimo Tex. Entrambi già rodati come coppia su Occhio Cupo, lanciarono entrambi i fumetti nello stesso anno ma Tex, anche se non vantava vendite ancora da capogiro, si classificò meglio di Occhio Cupo, infatti dopo appena sei numeri fu interrotto.

Il nome della casa editrice cambiò ripetutamente nel corso della seconda metà del XX sec. passando per “Edizioni Araldo”, “Editoriale CEPIM”, “Editoriale Daim Press”, “Altamira”, “Edizioni L’Isola Trovata”, ed infine “Sergio Bonelli Editore” la casa editrice che tutti conosciamo e amiamo.

Continue Reading
Advertisement

Trending