Connect with us
idol idol

Fumetti e Cartoni

Jundo: un primo sguardo a “IDOL”

Published

on

Jundo non è rimasta ferma durante queste vacanze ed ha sfornato altre opere che avremo modo di scoprire in queste settimane. La prima si chiama “IDOL“, scritta e disegnata da Alessandra Patané, in arte Alyah, già celebre in Italia per aver pubblicato Greedy Flowers, la serie in sette volumi targata Shockdom, nonché Ctrl-Z e il suo spin-off Contrast per Panini Comics.

IDOL: sceneggiatura

Alyah scrive una storia delicata parlando dell’ambiente k-pop, legandosi strettamente al titolo, e facendo assumere al tutto un contorno di poesia illustrata.

Kai vive in una piccola baia poco frequentata a non molti chilometri da una cittadina costiera della California. Ha sempre vissuto in un mondo completamente suo, ma una mattina una melodia, un incontro, scardinerà e stravolgerà completamente la sua vita.

Disegno

Il disegno è caratterizzato da tavole-splashpage che vanno a comporre la storia come una catena di singole vignette. I tratti delicati e rotondeggianti si abbinano efficacemente allo stile acquerelloso, prediligendo una tavolozza pastello con tonalità chiare. Da sottolineare la particolarità di ‘stondare’ le vignette dando a tutto un tono più caldo e accogliente.

Capitoli ed aggiornamenti

La graphic novel sembra esulare dalle consuete politiche di Jundo, arrivando a quota 11 capitoli, con dodicesimo atteso per il 27 agosto. La prossima uscita, invece, viene riportata per il 3 settembre.

IDOL: conclusioni

“IDOL” è un prodotto destinato anche ai più giovani e lo si capisce già dalle prime tavole. Particolare la scelta di Jundo di orientarsi anche a questa fascia di età, considerando sempre il fatto di essere una piattaforma online. Tuttavia il cartaceo potrebbe essere interessante per questo tipo di pubblicazione.

I disegni colpiscono per la loro semplicità ed in alcune circostanze anche per la loro capacità espressiva. Non c’è da aspettarsi un “Piccolo Principe”, cosa che può essere un punto sia a favore che a sfavore. Tuttavia molti lettori potrebbero trovare intrigante l’idea di vedere tra le pagine una denuncia alle regole ferree a cui gli Idols vengono sottoposti fin da piccolissimi.

Se siete interessati ad altre anteprime Jundo, leggete i nostri “primi sguardi”.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Advertisement
1 Comment

1 Comment

  1. Giulia Cursi

    03/09/2021 at 2:11 pm

    Penso che Idol sia una storia dolcissima che ti cattura con i suoi colori e le sue linee tondeggianti, ma ciò non significa che non sia anche una storia profonda.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fumetti e Cartoni

Samuel Stern 25: L’angelo del focolare

Published

on

samuel stern 25

Samuel Stern 25: “L’angelo del focolare” è il numero di questo mese dell’omonima serie edita dalla Bugs Comics. Abbiamo avuto la fortuna di avere la copia digitale quindi non mi dilungherei molto e inizierei la recensione.

Per tutti quelli che si sono persi il numero precedente possono trovare, ovviamente su Daily Nerd) la recensione di Samuel Stern 24.

Samuel Stern 25: la trama

L’episodio inizia con Samuel Stern che si reca a casa di Penny. La ragazza gli rivela di aver bisogno del suo aiuto come esorcista riguardo qualcosa che le è successo.

Ecco tutta la storia: Penny stava accompagnando suo fratello Bryce in un centro di riabilitazione e all’uscita la macchina della signora Abigail ed Ellie, si era rotta. Penny, essendo un meccanico, aveva provato ad aiutarle, ma era stato necessario lo stesso l’intervento del carro attrezzi. Così la ragazza si era decisa a riaccompagnare Abigail ed Ellie a casa.

Una volta giunte là aveva scoperto che la casa era del defunto padre di Abigail; e le era venuta come la strana sensazione che ci fosse qualcosa di insolito, poiché aveva sentito dei colpi possenti dati da Ellie al piano superiore, mentre sia lei che Abigail si trovavano al piano inferiore. Penny quindi ora teme che quella casa possa essere posseduta.

Narrazione e disegni

I testi sono realizzati da Liverano Moscoviti che riesce a dare un ritmo lento e dosato alla storia pur mantenendo alta la suspance ed il livello orrorifico dell’albo. Sicuramente la sceneggiatura abbinata ai suggestivi disegni di Salsi rendono questo capitolo uno di quegli episodi che, anche non risultando chiave come altri, per la sua complessità e bellezza riesce ad essere sicuramente tra i migliori.

I disegni riescono a stupire e rendono la narrazione fumosamente chiara, anche i flashback nei flashback risultano esplicativi ed accattivanti.

Conclusioni

Samuel Stern 25 è sicuramente un epigono degno di nota. Le storie del rosso edimburghese si vanno sempre di più a consolidare ad un livello disegno-narrativo molto alto. Con tematiche fresche, innovative e personaggi al passo con i tempi.

Sempre di più comprendo l’intenzione della casa editrice quando nella nostra intervista sosteneva di indagare su paure moderne. Mi sembra di cogliere un sottile velo di attualità, ma anche riflessioni -estendendo questo discorso agli altri numeri recenti – contemporanee e ben assortite in questo titolo.

Continue Reading

Eventi

Free Comic Book Day 2021: ecco tutti gli albi distribuiti gratuitamente

Published

on

free-comic-book-day-2021

Da giovedì 2 dicembre, e per tutto il mese, torna il Free Comic Book Day l’appuntamento annuale che celebra l’arte del fumetto. Panini Comics, Sergio Bonelli Editore, Star Comics e SaldaPress propongono 15 albi esclusivi in distribuzione gratuita nelle oltre 280 fumetterie aderenti all’iniziativa.

L’appuntamento con il Free Comic Book Day Italia si riconferma per il sesto anno e anche quest’anno durerà un mese intero: fino ad esaurimento scorte, infatti, per tutto dicembre le fumetterie aderenti all’iniziativa distribuiranno gratuitamente gli albi inediti pensati esclusivamente per l’evento e importanti preview di volumi in uscita nei prossimi mesi.

Il Free Comic Book Day (nato negli USA nel 2001 e arrivato per la prima volta nel nostro paese nel 2016) coinvolge 4 tra i principali editori di fumetti in Italia: Panini ComicsSergio Bonelli EditoreStar Comics e SaldaPress. Una partnership che rafforza un’iniziativa che vede importanti team editoriali in prima linea per la promozione del fumetto e dei suoi autori.

Elenco delle opere proposte

Le proposte del Free Comic Book Day Italia di quest’anno sono Batman – Fear State, Avengers/Hulk 2021Spider-Man/Venom 2021, Shangri-La Frontier, BRZRKR e Cronache degli antichi regni direttamente dal mondo di Topolino (Panini Comics); Simulacri (Sergio Bonelli Editore); A sign of affectionKaiju No. 8, Sweet HomeIl duro lavoro di MusubuDeep Beyond e Far Cry – Le lacrime di Esperanza (Star Comics); Two Moons e Crossover (Saldapress).

Marco Marcello Lupoi, Direttore Editoriale Panini Comics, ha commentato così l’evento: “Anche nel 2021 si ripete una delle più grandi iniziative promozionali del mondo del fumetto italiano, destinata a quel grande circuito di vendita e diffusione dei comics che si chiama ‘fumetterie’. Come sempre Panini è orgogliosa di presenziare con una serie di imperdibili uscite, di cui ben due con materiale inedito ed esclusivo, prodotti proprio per la versione USA dell’iniziativa (Spider-Man/Venom Avengers/Hulk), e altri quattro che propongono invece delle preview di nuovi entusiasmanti prodotti a fumetti di imminente uscita. A parte Batman, Shangri-La Frontier e Topolino, segnalo l’anteprima di BRZRKR, il nuovo fumetto scritto da Keanu Reeves (sì, proprio lui) e campione d’incassi negli USA. Dal 2 dicembre non mancate di passare dalla vostra fumetteria di fiducia per prendere questi fumetti gratuiti, e quelli degli altri editori partner dell’iniziativa. Buon divertimento!”.

“Sergio Bonelli Editore è felice di rinnovare la sua partecipazione alla nuova edizione del Free Comic Book Day Italia – afferma Michele Masiero, Direttore Editoriale Sergio Bonelli Editore -. Quest’anno parteciperemo al Free Comic Book Day con il numero zero di Simulacri dagli autori Marco B. Bucci e Jacopo Camagni: una storia con protagonisti giovani ragazzi e due isole. L’Elba, quella del sogno e dell’amore, e Pianosa, con il suo carico di mistero e inquietudine. Qui, tra questi due mondi, si muove il nostro racconto. Uno sguardo sulle relazioni tra le persone ai tempi dei social media; un manifesto della social-media-generation che fonde misteri e sorprendenti drammi sentimentali”.

“È un piacere ritrovarci al termine di un anno indimenticabile per il fumetto per continuare a promuoverne la cultura con questa importante iniziativa. Partendo dai grandi webcomic con Sweet Home – horror che ha ispirato un live-action Netflix – e passando per la delicatezza di uno degli shojo più attesi, A Sign of Affection, e per l’ironia de Il duro lavoro di Musubu, la nostra proposta atterrerà a ovest su Far Cry, uno dei titoli Ubisoft che più impazientemente attendevamo, e su Deep Beyond, il nuovo progetto internazionale di Mirka Andolfo, stavolta in veste di sceneggiatrice. Dulcis in fundo, Kaiju No. 8, il nuovo fenomeno manga destinato a dominare discussioni e classifiche”, commenta Claudia Bovini, Direttore Editoriale Star Comics.

Infine Andrea G. Ciccarelli, Direttore Editoriale SaldaPress: “È bello ritrovarsi per l’appuntamento annuale con il FCBD e, in questo, è ancor più bello sapere che i lettori, grazie all’impegno delle fumetterie, potranno leggere in anteprima qualcosa dei libri che noi editori presenteremo al pubblico qualche mese dopo. Nel nostro caso, il primo capitolo di due grandi serie USA targate Image Comics: Crossover di Donny Cates e Geoff Shaw e Two Moon di John Arcudi e Valerio Giangiordano. Viviamo un periodo di grande interesse verso il fumetto e forse un po’ il merito è anche di questo tipo di iniziative che creano un vero dialogo con i lettori”.

La lista completa è consultabile sul numero 363 del mensile di informazione per fumetterie Anteprima, nonché su tutti i canali social di Panini Comics, Sergio Bonelli Editore, SaldaPress e Star Comics.

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Dylan Dog Color Fest 39: Stati di Paura

Published

on

dylan dog color fest 39

Anche per questa occasione, Dylan Dog Color Fest 39, la Sergio Bonelli Editore, ci manda il volume digitale per poterlo esaminare, approfondire e recensire. Tre storie inedite e a colori per un totale di 98 tavole.

Dio di corda e miseria

La storia inizia con l’intervista, durante un tg, ad un politico. Tuttavia alcune corde compaiono dal nulla stritolandolo e uccidendolo, facendogli esplodere letteralmente il corpo.

La stessa scena si ripete per diversi politici in diverse occasioni. I servizi segreti non riescono a scoprire nulla, così il governo decide di far intervenire il nostro indagatore dell’incubo: Dylan Dog.

Narrazione e disegni

La storia è scritta e disegnata dal duo PalloniNuti. Una coppia che in questa storia risulta molto affiatata. Alla narrazione accattivante e allo sviluppo della trama alquanto inatteso, si abbinano dei disegni molto romantici con colori e forme sinuose e poetiche che rendono lo stile dell’episodio a dir poco coinvolgente.

I maestri dell’oltreodio

Dylan Dog riceve la visita di Padre Thomas il quale gli racconta un evento singolare che sta riscontrando nella sua parrocchia. Il Padre, infatti, sostiene che i suoi fedeli siano numericamente gli stessi ma le persone no: come se fossero state sostituite.

Il prete, rivoltosi anche a Madre Auror, una famosa esorcista, rivela di alcuni sussurri provenienti dalla cripta. Così Dylan si rivolge a Scotland Yard che tuttavia non lo potrà aiutare e così dovrà risolvere questo caso da solo.

Narrazione e disegni

Anche qui, l’abile penna di Palloni, colpisce, coadiuvandosi, tuttavia dai disegni di Marsili. La storia è ansiogena, anche la prima parte si svolge nella stesso luogo dove il prete racconta i fatti. Forse è proprio quella sensazione “di chiusura” che ci trasmette questo senso di intima inquietudine. Inoltre Marsili fa un bella figura con i suoi disegni che riescono ad essere complementari alla trama e funzionali alla storia.

Amor(t)e

Già il titolo sembra parecchio esplicativo. L’episodio inizia con Dylan ucciso a terra e una voce in didascalia che racconta. Poi si scopre che la voce narrante è una ragazza che, di fronte a Dylan, sta raccontando i propri sogni.

Si viene a scoprire che sogna di un uomo che la uccide, ma cosa più importante, la ragazza dice di discendere da una famiglia di veggenti e quindi la questione la turba.

Narrazione e disegni

In quest’ultimo racconto inedito del Color Fest sia i disegni che il testo sono stati realizzati da Palloni che riesce ad avere un controllo assoluto sulla tavole e sull’esperienza del lettore. Grazie alla trama intricata e ai disegni ruvidi e graffianti riesce a coinvolgere lo spettatore e a portarlo in un contesto pauroso e inquietante.

Dylan Dog Color Fest 39: conclusioni

Questo Dylan Dog Color Fest 39, si potrebbe quasi definire all’insegna di Palloni e in tutte e tre le storie non delude.

Quest’albo mi ha veramente colpito, divertito e appassionato. Ultimamente i color fest mi stanno piacendo sempre più e trovo siano delle letture che, per la loro struttura suddivisa in storie si prestino molto bene per chi magari non ha molto tempo, o ne ha poco e frammentato.

In conclusione questo volume è senz’altro da abbinare al precedente sulla mensola in camera o dovunque teniate i Dylan Dog.

Se volete recuperare il numero precedente leggete qui.

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending