Connect with us
eEuro2021 eEuro2021

Eventi

Le finali di UEFA eEURO 2021 iniziano oggi, giovedì 8 luglio

Published

on

Il torneo finale di eEURO 2021 inizia giovedì, con 16 squadre pronte a sfidarsi per il titolo di campione che verrà assegnato sabato. Le partite saranno trasmesse sul canale YouTube della UEFA.

Sedici squadre saranno in lizza per essere incoronate campioni di eEURO 2021 dall’8 al 10 luglio, quando il più grande torneo di efootball per squadre nazionali raggiungerà il suo apice. Le contendenti di tutte le 55 federazioni affiliate alla UEFA hanno preso parte all’edizione di quest’anno, che si è svolta esclusivamente su eFootball PES 2021 SEASON UPDATE di KONAMI per PlayStation 4.

“UEFA eEURO ha dato agli appassionati di efootball la possibilità di sognare di rappresentare il proprio paese sul palcoscenico più importante e vorremmo augurare a tutte le squadre che parteciperanno al torneo finale la migliore fortuna. Il primo UEFA eEURO è stato un indubbio successo, con oltre 15 milioni di persone che hanno guardato i filmati della competizione sulle piattaforme UEFA. Abbiamo visto una crescita massiccia nella popolarità dell’efootball negli ultimi anni ed eEURO 2021 continua a darci l’opportunità di entrare in contatto con appassionati di calcio per nazionali sia nuovi che di vecchia data”, spiega Guy-Laurent Epstein, direttore marketing UEFA.

Gli appassionati potranno inoltre guardare le partite sul canale ufficiale PES Twitch di KONAMI e su altre piattaforme. Nel frattempo, KONAMI sta conducendo una campagna in-game che permetterà agli utenti di PES su console, PC e mobile di ottenere punti eFootball guardando la finale di eEURO 2021 attraverso i canali UEFA o KONAMI.

Un torneo unico

Ciascuna delle squadre in gara cercherà di emulare l’Italia, che è stata la prima vincitrice in assoluto di UEFA eEURO lo scorso anno. A molti dei giocatori, inoltre, la competizione ha permesso di realizzare il sogno di una vita: quello di rappresentare il proprio paese in un grande evento internazionale.

“Penso che eEURO sia un torneo unico, un grande palcoscenico per i giocatori di PES per mostrare di che pasta sono fatti. Questo torneo permette di rappresentare il proprio paese, ed essere uno dei giocatori che rappresenta l’Olanda è davvero speciale”, commenta Yos Sonneveld (AFC_INDOMINATOR), Olanda.

“Penso che questo torneo sia il più grande e importante nella storia di PES. C’è un grande livello di competizione, con grandi giocatori provenienti da molti paesi. eEURO ci dà l’orgoglio e la felicità di rappresentare il nostro paese”, diceErman Gökdemir (Simegal_Erman), Turchia.

Come funziona il torneo finale?

Le 16 squadre sono state sorteggiate in quattro gironi da quattro. Alcuni incontri saranno trasmessi in diretta sul canale YouTube della UEFA, con le squadre di ogni girone che si sfideranno tra loro con il sistema dual bracket. Le prime due classificate di ogni raggruppamento (per un totale di otto squadre) approderanno ai quarti di finale ad eliminazione diretta.

Le quattro vincitrici dei gironi verranno abbinate tramite sorteggio a una delle seconde classificate di un altro raggruppamento. Ogni incontro, fino alla finale, si disputerà sotto forma di una sfida al meglio delle tre. La finale sarà una sfida al meglio delle cinque. Gli incontri si disputeranno 1 contro 1. Un montepremi complessivo di €100.000 verrà suddiviso tra tutti i partecipanti al torneo finale, con €40.000 destinati al vincitore.

Come funzionavano le qualificazioni?

Il sorteggio della fase a gironi si è svolto a febbraio e ha suddiviso le partecipanti in dieci raggruppamenti da cinque o sei squadre.

Ogni nazione ha giocato due partite (in modalità uno contro uno) contro le avversarie del girone e i punti totalizzati hanno formato la classifica. Le dieci vincitrici dei gironi si sono qualificate direttamente al torneo finale.

Le dieci seconde classificate hanno partecipato a un torneo di spareggio per determinare le altre sei finaliste. Le squadre sono state suddivise in due gironi da cinque; si sono qualificate le prime tre di ogni girone.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Shaman King: l’anime va in pausa a causa delle Olimpiadi

Published

on

shaman king reboot

Le Olimpiadi sono uno degli eventi sportivi più importanti al mondo, se non il più importante. Ma non è tutto oro ciò che luccica, e a volte possono provocare anche qualche problema. Proprio a causa dei giochi olimpici, infatti, i nuovi episodi dell’anime reboot Shaman King verranno posticipati a metà agosto.

Lo Studio Bridge ha confermato la pausa di due settimane, quindi l’episodio 18, che sarebbe dovuto uscire oggi, giovedì 29 luglio, slitterà al 12 agosto. Il ritardo è dovuto a problemi di programmazione delle emittenti, per lasciare spazio ai contenuti “extra” delle Olimpiadi.

Il pubblico italiano potrà godere della nuova serie di Shaman King molto presto, è infatti in arrivo su Netflix a partire dal 9 agosto, con tanto di doppiaggio italiano. Al momento, però , non si hanno notizie riguardo il numero di episodi che saranno disponibili sulla piattaforma.

Shaman King: la trama

Shaman King racconta la storia di Yoh Asakura, un giovane che può comandare gli spiriti e che cerca di diventare lo Shaman King per ricreare il mondo secondo i suoi desideri. Il manga originale è stato serializzato dal 1998 al 2004, ed è stato adattato per la prima volta in un anime nel 2001. La serie anime è stata una delle prime opere di regia di Seiji Mizushima, che in seguito avrebbe diretto Fullmetal Alchemist e Mobile Suit Gundam. Proprio come successe con Fullmetal Alchemist, la serie anime originale divergeva dalla trama originale del manga nella seconda metà della serie.

Al momento è in corso un reboot della serie, curato dallo Studio Bridge, famoso per Fairy Tail, e che promette di essere più fedele all’opera originale.

Continue Reading

Anime e Manga

Tokyo 2020: Tomorrow’s Leaves è il corto dedicato alle Olimpiadi

Published

on

Tokyo 2020: Tomorrow’s Leaves è il corto dedicato alle Olimpiadi

In questi giorni si stanno tenendo le Olimpiadi Tokyo 2020, il massimo evento sportivo mondiale sta andando in scena non senza ansie e preoccupazioni, dovute alle problematiche legate alla pandemia e alla sicurezza dei partecipanti. Assieme a questi gravi sentimenti, tuttavia, sono presenti anche quei valori che stanno alla base dei Giochi, quali determinazione, amicizia e rispetto; tutto ciò stato artisticamente riassunto in Tomorrow’s Leaves, un corto prodotto dallo Studio Ponoc proprio in occasione dell’evento sportivo.

Ecco a voi il video, caricato sul canale YouTube ufficiale delle Olimpiadi:

Alla creazione di quello che avete appena visto hanno partecipato il Comitato Internazionale Olimpico, la Fondazione Olimpica per la Cultura e il Patrimonio e lo Studio Ponoc. Quest’ultimo è uno studio di animazione giapponese fondato nel 2015 da due ex lavoratori dello Studio Ghibli (cosa facilmente evincibile dallo stile del corto); proprio uno dei due fondatori di Ponoc, Yoshiaki Nishimura, è stato alla direzione di Tomorrow’s Leaves, assieme a Yoshiyuki Momose (Una Tomba per le Lucciole, La Storia della Principessa Splendente).

Come dicevamo, il corto si propone di celebrare quel sistema di valori che, dall’alba della civiltà umana, permea i Giochi olimpici. Ad affermare ancora una volta questo è Angelita Teo, Direttore della Fondazione Olimpica per la Cultura e il Patrimonio. Leggiamo le sue parole, in una nostra traduzione:

Volevamo celebrare lo spirito delle Olimpiadi indirizzandoci ad un pubblico totalmente nuovo, soprattutto ai giovani, attraverso un tipo di proiezione artistica completamente differente. Per portare avanti il programma culturale a Tokyo 2020, abbiamo deciso di esplorare l’animazione per esprimere i valori presenti alle Olimpiadi, quali quelli di eccellenza, amicizia e rispetto. Questo corto è un’opera d’arte per ispirare le future generazioni”.

Infine, se volete saperne di più riguardo Tomorrow’s Leaves, qui trovate il link alla pagina ufficiale.

Continue Reading

Eventi

Lucca Comics & Games 2021: il festival sarà in presenza

Published

on

Lucca Comics & Games 2021: il festival sarà in presenza

Rileggete pure il titolo di questo articolo se non ci credete: Lucca Comics & Games tornerà in presenza nella sua edizione del 2021, la notizia è ufficiale. Oltre a ciò sono state anche confermate le date in cui si terrà la kermesse toscana: dal 29 ottobre al 1° novembre 2021, il tutto chiaramente nel rispetto della normativa in vigore e della sicurezza per i partecipanti. Qui di seguito potete trovare un breve video esplicativo e altre informazioni che faranno comodo a chiunque decida di passare a Lucca nei suddetti giorni.

Qui il video, caricato sul canale YouTube di Lucca Comics & Games, dove sono condensate le informazioni più importanti riguardo a questa edizione del festival:

Mentre qui di seguito riportiamo una presentazione della nuova edizione, tratta dal sito ufficiale di Lucca C&G, comprensiva di utili informazioni per chiunque intenda partecipare all’evento:

Dopo la rivoluzione di Lucca ChanGes 2020 – che ci ha permesso di andare oltre le limitazioni portando il Festival nei Campfire di tutta Italia, sulla Rai e online – Lucca Comics & Games torna nella città da cui prende il nome, dal vivo e nelle sue date usuali, con eventi, incontri e appuntamenti rivisti in una versione adatta alla situazione attuale. Non un modello per una “nuova Lucca”, ma il primo, significativo passo verso una nuova normalità.

Dopo un intenso dialogo con le istituzioni, i principali editori ed espositori si è scelta una formula in cui la possibilità per i visitatori di godere appieno del Festival in tranquillità e sicurezza resta la massima priorità: secondo le attuali disposizioni, l’accesso sarà limitato a circa 20.000 visitatori al giorno, che potranno accedere con un biglietto nominale e disponibile solo tramite prevendita online.

Per garantire la sostenibilità dell’intero evento e una gestione controllata, la riconquista della dimensione fisica passerà da spazi in gran parte rinnovati, privilegiando al massimo sedi preesistenti ed edifici fisici rispetto ai più classici padiglioni temporanei, che comunque non saranno del tutto assenti.

Tutte le iniziative ufficiali del Festival saranno ad esclusivo accesso dei possessori di biglietto, comprese le sale conferenza, l’Area Junior o le mostre (gratuite nelle precedenti edizioni). Pur rimanendo la città di Lucca ad accesso libero, salvo possibili restrizioni con validità generale decise dalle autorità, nell’area cittadina non saranno ospitate attività ad ingresso libero organizzate e tutte le iniziative e gli eventi si svolgeranno nelle sedi festivaliere vere e proprie (accessibili solo con biglietto). Ai fan e curiosi del Festival e agli appassionati delle diverse aree è fortemente consigliato l’arrivo a Lucca unicamente previo acquisto in prevendita. Non mancheranno le attività musicali e di cosplay competitivo, che si svolgeranno però solo in sedi ad accesso controllato e a numero chiuso.

Lucca Comics & Games 2021 sarà organizzata in distretti: il perno centrale del fumetto resterà piazza Napoleone, che vedrà confermato il suo iconico padiglione, oltre a Palazzo Ducale e ai familiari spazi del Palazzetto dello Sport, in cui il festival si è tenuto fino al 2005 e in cui rientra dopo più di quindici anni; i variegati universi del gioco troveranno spazio nel Real Collegio e nell’area della Cavallerizza, in attesa di tornare al glorioso padiglione Carducci; il mondo Japan conquista l’ampio Polo Fiere di Lucca; l’area Music & Cosplay sarà ospitata nel complesso di San Francesco.

La multicanalità già sperimentata con Lucca ChanGes resta confermata, permettendo a persone di tutta Italia (e non solo!) di partecipare al Festival anche a distanza: torneranno gli eventi in streaming, i Campfire su tutto il territorio nazionale, la prestigiosa media partnership con Rai, il Programma Off digital e dal vivo. I visitatori che non sono dotati di biglietto potranno quindi comunque vivere una dimensione diffusa del Festival, direttamente nelle loro regioni e città, attraverso gli eventi digitali, gli appuntamenti legati ai media partner e le attività promosse nei singoli Campfire.

Insomma con l’edizione 2021 del Lucca Comics & Games si torna in presenza, pur con tutte le restrizioni del caso, e questa è già un’ottima notizia. Un (ri)avvicinamento alla “normalità”, nella speranza che si possa tornare il prima possibile a vivere la magica esperienza che è il Lucca C&G senza limitazioni.

Ci vediamo a Lucca?

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending