Connect with us
Manga e siti pirata: un autore dice la sua sulla situazione Manga e siti pirata: un autore dice la sua sulla situazione

Anime e Manga

Manga e siti pirata: un autore dice la sua sulla situazione

Published

on

 Il fenomeno dei siti pirata che permettono agli utenti di leggere i manga non è recente, sono ormai diversi anni che internet è pieno di questo tipo di piattaforme e moltissimi internauti le utilizzano. Questo, va da sé, non fa bene ai mangaka e a tutti quelli che lavorano nell’industria. Negli ultimi mesi alcune case editrici giapponesi, come Shueisha e Kodansha, hanno dato un bel giro di vite a siti e profili online che si basavano sull’utilizzo di scan e anticipazioni di capitoli futuri.

Un mangaka in particolare, Gino808, autore delle opere Devouring a Snow Womand and a Crab (Yukionna to Kani wo Kurau) e Virgin Story (Doteibanashi) si è pronunciato su questo argomento. Ecco i tweet:

Vorrei che i manga in forma pirata scomparissero. Anche se dovessero essere continuamente postati, se la gente non li leggesse sarebbe meglio.

Se non pensate di aver così tanta voglia di leggere i miei manga da spenderci soldi, allora è un segno che io, e i miei manga, non siamo abbastanza, e questa è una vostra decisione. Ma se pensate che siano buoni solo per essere letti su siti pirata, allora non voglio che li leggiate.

Noi non disegniamo manga per volontariato. È un prodotto di valore. Spesso sento le persone dire che i manga traggono vantaggio dai siti pirata perché così vengono conosciuti di più, ma questo è tatemae (dire qualcosa ma intendere altro, ndr).

Chi gestisce e utilizza i siti pirata crede che un manga sia fatto da una persona che d’improvviso ha un’ottima idea, e la disegna senza sforzo? Un manga è il risultato dei creatori che investono anni della loro vita e si prendono il rischio di avere il conto in rosso per pagare i loro assistenti.

Questo articolo non vuole in alcun modo fare la morale a nessuno, è un fatto che i siti pirata – di manga, di film, di musica eccetera – siano un danno per quella data industria. Detto questo probabilmente tutti siamo incappati e abbiamo utilizzato (anche in minima maniera) qualcuno di questi siti, alcuni di noi potrebbero anche essersi innamorati di un’opera e averla poi acquistata. Ma questo basta? O d’altra parte è vero che molti mangaka di successo lasciano che le loro opere vengano lette in internet, soprattutto perché ci guadagnano in fama e pubblicità?

Concludiamo il pezzo con questi quesiti, credendo fermamente che una domanda che invita alla riflessione sia meglio di una risposta, per quanto ponderata e intelligente possa essere.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Il Museo Ghibli rilascerà degli artbook delle opere di Miyazaki

Published

on

Il-Museo-Ghibli-rilascerà-degli-artbook-delle-opere-di-Miyazaki

Il Museo Ghibli di Mitaka, a Tokyo, è una piccola perla per tutti gli amanti delle opere del premio Oscar onorario Hayao Miyazaki; aperto dal 2001 catapulta i visitatori nei mondi e nella magia creata dallo Studio Ghibli. Per portarsi a casa un pezzo di storia dell’animazione giapponese – anzi mondiale – chi vorrà potrà acquistare una serie di artbook delle opere di Miyazaki.

Il sito giapponese di Hypebeast riporta che gli artbook del Maestro saranno contenuti in un pacchetto unico (composto da due volumi) e che al loro interno si troveranno moltissime illustrazioni esclusive. Hayao Miyazaki e il Museo Ghibli, questo il nome della coppia di libri, contiene ben 900 disegni e sketch delle opere dello studio di Koganei; oltre a questi è presente un’intervista del braccio destro di Miyazaki: il produttore Toshio Suzuki.

Gli artbook assieme compongono un totale di 174 pagine che permettono al fruitore di ripercorrere la storia di 20 anni dello Studio Ghibli, dal 2001 al 2020. Ricordiamo alcune delle opere più importanti create in questo periodo di tempo: La Città Incantata (2001), Il Castello Errante di Howl (2004), Ponyo sulla Scogliera (2008), Si Alza il Vento (2013). Ma non solo lungometraggi e interviste, fra le pagine degli artbook si potrà prendere visione di quelle che sono state 18 esibizioni dedicate allo Studio Ghibli che si sono tenute in giro per il mondo nell’ultimo ventennio.

La bella notizia è che Hayao Miyazaki e il Museo Ghibli non sarà acquistabile solo da chi si recherà al Museo d’Arte Ghibli, anzi è già prenotabile sul sito Donguri Sora, al prezzo di 25.000 Yen – poco meno di 200 euro al cambio odierno. Un prezzo tutto sommato onesto, a nostro parere.

Che ne dite dell’idea di vendere dei compendi delle opere di Miyazaki e dello Studio Ghibli? Pensate di volerlo acquistare?

Continue Reading

Anime e Manga

Vivy-Fluorite Eye’s Song, il nuovo anime di Wit Studio

Published

on

Tutti ricorderemo che Wit Studio, quasi a sorpresa, aveva deciso di abbandonare la produzione de L’Attacco dei giganti, complici i ritmi di lavoro schizzofrenici, ma non è certo rimasta a non far nulla. Infatti si occuperà di Vivy-Fluorite Eye’s Song, serie originale che coinvolge due autori molto popolari: Tappei Nagatsuki sarà lo scrittore (Re:Zero) ed Eiji Umehara lo sceneggiatore (ChäoS;Child).

L’anime debutterà questo aprile, ma ancora non è trapelata alcuna informazione per quanto riguarda la trama. Di seguito vi lasciamo il tweet, che mostra una breve anteprima, nel quale è possibile leggere: “Questa è la storia di come io, Vivy, distruggerò la mia ‘me stessa’ digitale”. Potremmo pensare si tratti di un isekai?

Ecco di seguito una locandina promozionale di Vivy-Fluorite Eye’s Song, nella quale la protagonista di spalle volge lo sguardo a due mondi: uno al massimo della sua potenza e l’altro che si sgretola. Quale sarà il destino di Vivy?

Vivy

Cosa ne pensate di questo nuovo anime?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Sakura, Saku: il nuovo shojo manga targato Io Sakisaka

Published

on

L’account Twitter di Bessatsu Margaret , rivista di Shueisha, ha rivelato lo scorso 10 gennaio l’uscita di un nuovo manga di Io Sakisaka, creatrice del famoso manga shoujo A un passo da te (Ao haru ride). Questa nuova storia si intitolerà Sakura, Saku (The Cherry Blossoms Bloom) e debutterà il 13 febbraio e sarà raccolto nell’uscita di marzo della rivista.

Trama

Il manga è incentrato su Saki, una ragazza che pensa sempre e solo a confondersi tra la folla. Alla cerimonia di apertura del liceo, ritrova Sakura, un ragazzo che l’aveva precedentemente salvata. Che sia stato il destino ad averli fatti nuovamente incontrare? Una nuova storia agrodolce per tutti i fan delle serie shojo mai scontate!

Le storie di Io Sakisaka

Proprio su Bessatsu Margaret, tra il 2007 e 2009, era stato serializzato Strobe Edge di Sakisaka, edito in Italia da Planet Manga. Dalla serie era anche stato tratto un film live-action uscito nel marzo 2015.

Il grande successo l’autrice l’ha raggiunto con Ao haru ride, da noi distribuito da Planet Manga con il titolo A un passo da te. Dal manga sono stati tratti infatti una serie anime, un DVD originale e un film live-action nel 2014.

Sempre su Bessatsu Margaret, da giugno 2015 a maggio 2019, Sakisaka ha pubblicato Amarsi, Lasciarsi (Omoi, Omoware, Furi, Furare), in Italia sempre publbicato da Planet Manga. Dal manga è stato tratto un film anime che è uscito nelle sale lo scorso settembre. Da agosto intanto stanno venendo trasmessi in Giappone gli episodi dell’adattamento live action. Chissà se la Planet si accaparrerà anche questa nuova serie.

Siete pronti a farvi travolgere da questa nuova storia d’amore?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending