Connect with us
DC-Alfa-panini-comics-dc-comics DC-Alfa-panini-comics-dc-comics

Fumetti e Cartoni

Panini Comics e DC: arriva il cofanetto speciale DC Alfa

Published

on

Con un post su Facebook, Panini Comics aveva annunciato a gennaio l’acquisizione dei diritti dei DC Comics, che erano appartenuti per diversi anni a RW Edizioni.

Superman, Batman, Wonder Woman e il resto dei personaggi DC sono adesso in mano a Panini Comics che inizierà a lanciare i nuovi albi a partire dal 02/04/2020. La casa editrice conquista così il mondo dei supereroi, dato che era già in possesso dei diritti della Marvel.

Il nutrito gruppo dei fan si è diviso tra quelli che abbracciano la novità e quelli spaventati per il prosieguo delle serie, soprattutto quelle più costose.

Intanto, in previsione del lancio, Panini Comics ha annunciato l’uscita di un cofanetto speciale “DC Alfa” che sarà pubblicato in due versioni.

Nel cofanetto saranno presenti cinque albi, dedicati a Batman, Superman, Wonder Woman, Lanterna Verde e Flash disegnati in ordine da Carmine di Giandomenico, Giuseppe Camuncoli, Mirka Andolfo, Werther dell’Edera e Jacopo Camagni.

Inizia così il nuovo ciclo DC Comics, che ne pensate delle scelte della Panini?

Redazione



Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fumetti e Cartoni

Nasce Clinkers, il collettivo di fumetto e arti che promette grandi cose

Published

on

clinkers

Nasce Clinkers, il collettivo composto da quattordici giovani artistə – tra sceneggiatorə, disegnatorə, graficə e animatorə – con base a Firenze, pronto a esplorare e produrre ogni espressione dello storytelling.

Clinkers è la traduzione inglese di laterizio, una pasta porosa e antica, usata nelle costruzioni sin dalla Preistoria. Con il laterizio è stato edificato di tutto, dalla casa più piccola al più maestoso edificio, dal marciapiede di un anonimo borgo alla strada più impervia e avventurosa. Il laterizio è malleabile, è creativo e mai uguale a sé stesso, soprattutto quando i suoi tanti pezzi costruiscono qualcosa di nuovo e nato per durare.

È per questo che i membri di Clinkers lo hanno scelto come vessillo del collettivo appena nato: in quanto giovani professionistə del mondo del fumetto, sono sconosciutə e versatili, vogliono sperimentare con i mezzi e i temi, scomporsi e ricomporsi in maniere completamente inaspettate. La profonda amicizia, il rispetto professionale e la condivisione degli ideali artistici e personali in cui credono sono ciò che tiene unito il gruppo, le solide fondamenta del progetto.

La missione è semplice: costruire ciò che già abita nelle teste dei membri del collettivo, fondendo le loro professionalità senza limitazioni di medium (che si tratti di fumetti, animazioni, videogiochi, libri illustrati, esperimenti di divulgazione, performance artistiche e molto altro) e arrivare a consegnare questi piccoli edifici di creatività tra le mani del pubblico.

L’autoproduzione è il sito di costruzione, un ambiente audace e in costante fermento creativo, capace di garantire l’indipendenza dei progetti e la diversificazione dei temi al di fuori delle logiche del mercato mainstream dell’editoria. L’inossidabile equipe di lavoro è composta da, per disegni e parte grafica, Elena Artese, Neri Cortopassi, Giovanni Ferrara, Paula Hanganu, Vittoria Margheri (consigliera), Elia Mazzantini, Luca Pinelli (segretario), Ylenia Romoli e Noemi Vettori, mentre la sceneggiatura è a cura di Giovanni Chiarini (tesoriere), Serena Meo (presidentessa), Elia Munao’, Mariano Rose e Federico Santoro (vicepresidente). La presenza fondamentale e l’interprete dell’anima goliardica del collettivo è invece Socky, la mascotte ufficiale, che colpisce il pubblico con il suo umorismo sopra le righe.

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Dylan Dog – Inferni, due episodi storici firmati da Tiziano Sclavi in fumetteria

Published

on

DYLAN DOG - INFERNI

Ha debutatto in libreria e in fumetteria il 24 giugno DYLAN DOG – INFERNI, il volume che raccoglie due storie firmate da Tiziano Sclavi uscite tra il 1987 e il 1990 e dedicate all’Indagatore dell’Incubo. A disegnarle Carlo Ambrosini e Gustavo Trigo; a firmare la copertina Claudio Villa.

Trama

Cosa sono gli inferni e quanti sono? Terribili, folli, governati da una bieca burocrazia o a volte perfino piacevoli e pacifici. Ma quanto sono distanti dalla nostra realtà? È ciò che dovrà scoprire Dylan Dog, invischiato in un intrico di avventure surreali, alle prese con alcuni dei molti inferni possibili, non quelli metaforici, ma quelli reali, popolati di demoni e di drammatiche scelte da compiere. L’indagatore dell’Incubo si destreggerà su piani paralleli, incrociando dimensioni alternative, per arrivare infine a intuire che forse “l’inferno non è così brutto come lo si dipinge”…

Il volume cartonato è corredato dalla postfazione di Graziano Origa e dalle sue interviste a Sclavi e Ambrosini.

DYLAN DOG – INFERNI

  • Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
  • Disegni: Carlo Ambrosini, Gustavo Trigo
  • Copertina: Claudio Villa
  • Formato: 19×26 cm, colore
  • Tipologia: Cartonato
  • Pagine: 208

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Dylan Dog Oldboy 13

Published

on

Dylan Dog Oldboy 13 è il nuovo numero della serie Oldboy di questo mese. Si presenta con due emozionanti storie, edite dalla casa editrice Sergio Bonelli Editore.

Il morso del cobra

La storia è scritta da Alberto Ostini e disegnata da Francesco Ripoli e inizia con il ritrovamento di un corpo nei pressi di un fiume.

Nel frattempo Dylan, sistemando il suo studio, ritrova una particolare noce, regalo di una sua carissima amica di quando erano bambini, di nome Tiffany. E decide di andare a trovarla. Tiffany, soprannominata “sweet blue”, fa la escort e conosce bene la vittima del fiume: Lady Jess.

Tuttavia non è un caso isolato e si vocifera che un particolare soggetto soprannominato Riverman sia responsabile di tutti questi omicidi.

Cortesie per le vittime

Quest’episodio vede protagonista un killer soprannominato “killer gentile” per via della sua particolare pratica nel narcotizzare le vittime prima di ucciderle, affinché non provino dolore.

Natalie si reca da Dylan Dog, spiegando che il suo ex marito, Gustav, ultimamente soffre di attacchi di violenza, cui seguono questi omicidi. Scoltand Yard però non crede alla storia della signora; sarà compito del nostro indagatore dell’incubo risolvere la questione.

In questo capitolo scritto da Giovanni Di Gregorio e disegnato da Montanari & Grassani, la storia risulta molto incalzante e avvincente, amalgamandosi bene ai disegni così suggestivi del duo.

Conclusioni 

Dylan Dog Oldboy 13 è senza dubbio un album particolare. I due episodi sebbene diversi, gli ho trovati entrambi molto intriganti e validi. In entrambi i casi gli autori danno sfoggio di ottime tecniche narrative contribuendo a creare pathos e colpi di scena ben preparati e strutturati.

È da un po’ che, ad essere onesti, gli albi della serie Dylan Dog Oldboy sono molto standardizzati, con picchi di qualità sia verso il basso che l’alto. Considerando sempre che, sebbene la struttura tecnica narrativa e grafica siano quasi esclusivamente sempre salde, le opinioni personali possono essere varie e divergenti.

Se non avete ancora letto il numero precedente potete recuperarlo, rimaniamo in trepidante attesa del prossimo Oldboy.

Continue Reading
Advertisement

Trending