Connect with us

Fumetti e Cartoni

Recensione di “Schwarz kriminalpolizei: Freischutzen”, ep. 1

Published

on

Siamo stati contattati da Flavio Beoni, autore di “Schwarz kriminalpolizei” che, come dice lui stesso nella prefazione, deriva da un precedente lavoro erotico riadattato in tema thriller: l’ambientazione è la Foresta Nera, così, incuriositi abbiamo deciso di leggerlo.

Ci sono stati inviati due volumi di circa una cinquantina di pagine ciascuno. Quello che andremo a recensire oggi è l’episodio pilota: Freischutzen.

Schwarz kriminalpolizei: la trama

La storia inizia con Anne, una ragazza che mentre attraversa la Foresta Nera si accorge di stare a secco con il motorino. Fortunatamente da quelle parti passa Klaus, suo vicino di casa, disposto a darle una mano. Anne è alquanto alticcia e decide di farsi un bagno nel lago vicino e Klaus la asseconda. Di lì a poco i due finiscono per fare più di un bagno.

Tuttavia, qualche ora dopo l’amplesso, Anne accusa Klaus di essersi approfittato di lei, litigano e, cadendo, la ragazza batte la testa e muore. Klaus decide di nascondere il cadavere e scappare cercando di crearsi un alibi.

Narrazione e disegni

La storia è stata scritta da Flavio Beoni, e senza dubbio la serie potrebbe nascondere diverse potenzialità. Il ritmo appare un po’ troppo veloce e non sempre lascia il giusto spazio ai personaggi di “vivere” la storia, soprattutto per quanto riguarda la protagonista. Questo aspetto non ha aiutato i dialoghi che, per la condensazione di molte parti, potrebbero risultare strani.

I disegni, lettering e copertina sono stati realizzati da Ivano Codina, che se la cava molto bene con il bianco e nero. La copertina è efficace anche se forse un po’ vecchiotta per scelta di caratteri e colori.

Conclusioni

Parto dal presupposto di aver letto questo prima dell’altro volume e devo ammettere che ha molte potenzialità, come anche alcune cosa da smussare.

Personalmente l’ambientazione della Foresta Nera, mischiato al folklore tedesco risultano un’accoppiata vincente che potrebbe trovare un pubblico molto interessato; come lo sono stato io, d’altronde.

Il problema che ho riscontrato a livello narrativo è stata la durata.Io non penso che un fumetto per essere valido debba essere lungo, ma in questo caso una novantina di tavole ci sarebbero state di più. Come dicevo il protagonista risulta alquanto impassibile ed inutile, poiché fa tutto Klaus, l’assassino. I personaggi non hanno abbastanza respiro, non si fa in tempo ad empatizzare con loro e, per questa “corsa” incessante, i dialoghi sembrano a tratti surreali.

Anche la parte riguardante alcune figure tipiche del folklore tedesco è molto sbrigativa, ed è un peccato poiché è il perno che farebbe vendere questo prodotto, l’esclusività che lo diversificherebbe nel mercato.

Per i disegni, spesso, non si capiva se fosse notte o giorno: ci si arrivava con la logica ma l’uso del bianco come sfondo traeva spesso in inganno.

Il tutto da abbinare al prezzo di 7 euro che forse è la cosa che stride di più. Comprendo le spese di un’auto produzione, ma a fronte del prodotto sembrano essere veramente tanti. Forse potrebbe giustificarli un volume antologico di 4 episodi, magari con un formato diverso.

In conclusione penso che sia un prodotto che ha molte potenzialità ma che (forse per l’assenza di un editor, non so), risulta acerbo sotto alcuni punti di vista che, se implementati, potrebbero farlo sbocciare in un volume molto interessante. Al momento, però, non posso consigliarlo, cari lettori. Leggeremo l’altro fumetto curiosi come sempre.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fumetti e Cartoni

Zombicide – Il primo giorno, il nuovo volume di Luca Enoch e Stefano Vietti

Published

on

zombicide

Esce oggi in libreria e in fumetteria ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO, un nuovo volume frutto della collaborazione tra la Casa editrice di via Buonarroti e la società Cmon: un’appassionante avventura firmata dalla coppia “dragoneriana” Vietti-Enoch per i disegni di Alessio Moroni e Marco Itri. Dalla serie fantascientifica del boardgame di successo mondiale Zombicide Invader, questa graphic novel racconta il suo incredibile mondo e i suoi eroici protagonisti.

zombicide

Trama Zombicide

Uno strano virus sembra aver colpito la Terra e adesso i morti stanno tornando alla vita con l’unico scopo di divorare i sopravvissuti. L’inferno è arrivato ed è in questo mondo sprofondato improvvisamente nel caos che dovrà muoversi un gruppo di coraggiosi eroi, pronti ad attraversare quella che da città degli angeli si è trasformata nel regno dell’incubo.

Armi spianate, colpo in canna, tanta grinta e un po’ di sana follia: quando c’è da far fuori frotte di zombi, i nostri non si tirano certo indietro. E dovranno picchiare duro e non arrendersi, se vogliono giungere sani e salvi a un rifugio sicuro e sopravvivere all’apocalisse.

ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO

  • Soggetto e sceneggiatura: Luca Enoch, Stefano Vietti
  • Disegni: Alessio Moroni, Marco Itri
  • Copertina: Felice Pagliuso
  • Colori: Paolo Francescutto
  • Formato: 17 x 26 cm, colore
  • Pagine: 128

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Nathan Never – Missione Asteroidi, un’avventura tra fantascienza e realtà

Published

on

nathan never

Si completa il 18 novembre con l’uscita di NATHAN NEVER. MISSIONE ASTEROIDI la prima ideale trilogia frutto della proficua collaborazione tra Sergio Bonelli Editore e ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana. 

Questa volta vengono puntati i riflettori sul programma LI-CIACube – acronimo per Light Italian CubeSat for Imaging of Asteroids (CubeSat Leggero Italiano per la produzione di Immagini di Asteroidi) – che, all’interno della missione NASA DART (Test di Reindirizzamento di un Asteroide Doppio), avrà il compito di documentare da vicino, per la prima volta, l’impatto tra una sonda e un asteroide con l’obiettivo di modificarne l’orbita.

La storia, scritta da Bepi Vigna e disegnata da Sergio Giardo, ci presenta la Terra del futuro, minacciata da un gigantesco asteroide che ha inaspettatamente modificato la propria orbita ed è ora soggetto alla forza d’attrazione del campo terrestre.

Il nostro pianeta è protetto da un sistema di difesa, pensato per affrontare questa evenienza, ma un misterioso attacco hacker ha messo fuori uso lo scudo di difesa. L’unica speranza per la popolazione è approntare velocemente un piano di riserva, reso possibile solo dall’intervento e dalle infrastrutture della Space Bets Corporation.

L’Agenzia Alfa nutre forti perplessità riguardo il coinvolgimento della multinazionale e si lancia in una corsa contro il tempo per riuscire a risolvere la situazione: un antico esperimento, condotto nella Vecchia Europa del XXI secolo, potrebbe dare a Nathan Never le risposte che cerca per salvare l’umanità.

Il volume è arricchito da un editoriale di Davide Bonelli e dai contributi di Francesco Rea dell’Agenzia Spaziale Italiane e di Maurizio Colombo e Luca Del Savio per Sergio Bonelli Editore.

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

“[àbitat]”: il primo progetto firmato Clinkers debutta al Lucca Comics

Published

on

COVER-[àbitat]

A pochi mesi dalla fondazione, il collettivo di artistə Clinkers annuncia il proprio debutto in occasione del Lucca Comics & Games 2022 con la pubblicazione del suo primo progetto interamente autoprodotto: [àbitat]. 

àbitat è un antologico di 144 pagine a colori in formato orizzontale, che fonde fumetto, illustrazione e poesia in una raccolta di otto storie autoconclusive aventi come filo conduttore il tema della casa in tutte le sue potenziali declinazioni. 

La casa è l’unità abitativa per eccellenza, soprattutto quando si parla di mattoni, e viene naturale comprendere le motivazioni che hanno portato il team di costruttorə di storie Clinkers (il cui nome è la traduzione in inglese di laterizio) a partire proprio da un tema così radicato nell’essere umano. 

Sinossi àbitat

Casa” non è soltanto un edificio composto da materiali e impianti, ma anche un rifugio accogliente che protegge e conforta, uno spazio interiore, lo specchio dell’anima di chi abita. Le storie contenute all’interno del volume dipingono l’abitare come un’esperienza, sì, individuale ma anche collettiva, come lə artistə che hanno creato le storie di [àbitat], giovani firme del panorama artistico italiano. 

Il team è composto, per i disegni e la parte grafica, da Elena Artese, Giovanni Ferrara, Luca Pinelli, Ylenia Romoli e Noemi Vettori, mentre la sceneggiatura è a cura di Giovanni Chiarini, Serena Meo, Elia Munao’, Mariano Rose e Federico Santoro. Come autorə unicə troviamo: Neri Cortopassi, Vittoria Margheri ed Elia Mazzantini

L’antologico sarà in vendita in anteprima assoluta al prezzo di 18 euro durante il Lucca Comics & Games 2022, ma potrete acquistarlo dalla seconda settimana di Novembre anche sul sito di Clinkers.

Clinkers è un collettivo composto da quattordici giovani artistə – tra sceneggiatorə, disegnatorə, graficə e animatorə – con base a Firenze, pronto a esplorare e produrre ogni espressione dello storytelling.

Continue Reading
Advertisement

Trending