Connect with us
swagger swagger

Film e Serie TV

Swagger, la serie Apple tratta da un’idea della superstar NBA Kevin Durant

Published

on

Apple ha annunciato che la prima stagione dell’attesissima serie drammatica, “Swagger” del creatore e showrunner Reggie Rock Bythewood, della superstar NBA Kevin Durant e Brian Grazer di Imagine, uscirà in tutto il mondo il 29 ottobre su Apple TV+.

La prima stagione, composta da dieci episodi, sarà presentata in anteprima con i primi tre episodi, seguiti da un nuovo episodio settimanale ogni venerdì successivo, fino al 17 dicembre. La serie è un progetto di Thirty Five Ventures, Imagine Television Studios, CBS Studios e Undisputed Cinema.

Trama

Ispirato dalle esperienze di Kevin Durant, “Swagger” esplora il mondo del basket giovanile, i giocatori, le loro famiglie e gli allenatori che camminano sul confine sottile tra sogni e ambizione, opportunismo e corruzione. Fuori dal campo, lo show rivela cosa vuol dire crescere in America.

La nuova serie è guidata da un cast corale ricco di star, tra cui O’Shea Jackson Jr., Isaiah Hill, Shinelle Azoroh, il candidato all’Oscar® Quvenzhané Wallis, Caleel Harris, James Bingham, Solomon Irama, Ozie Nzeribe, Tessa Ferrer, Tristan Mack Wilds e Jason Rivera.

Cast

Jackson interpreta Ike, una vecchia gloria che ora è un allenatore di basket giovanile; Hill interpreta Jace Carson, un fenomeno della pallacanestro, tra migliori giocatori di basket giovanile del paese; Azoroh interpreta Jenna, la madre di Jace che è determinata a tracciare la strada verso il successo in NBA per suo figlio; Wallis interpreta Crystal, una giovane giocatrice di basket di spicco; Harris interpreta Musa, collante e playmaker della squadra,

Bingham interpreta Drew Murphy, un giocatore nato e cresciuto in una parte benestante della città; Irama interpreta Phil Marksby, l’enforcer di una squadra rivale; Nzeribe interpreta Royale, un giocatore scadente con un padre ricco; Ferrer interpreta Meg Bailey, ex giocatrice di basket e allenatrice di una squadra avversaria; Wilds interpreta Alonzo Powers, caposezione in una grande azienda di scarpe; Rivera interpreta Nick, un giocatore di Porto Rico con l’obiettivo di diventare il miglior giocatore del paese.

Swagger è stato creato da Reggie Rock Bythewood, che è scrittore, regista, showrunner e anche produttore esecutivo insieme a Kevin Durant e Brian Grazer. La serie è prodotta per Apple da Thirty Five Ventures, Imagine Television Studios, CBS Studios e Undisputed Cinema. Sono produttori esecutivi anche Rich Kleiman, Samie Kim, Francie Calfo e Samantha Corbin-Miller.

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film e Serie TV

Matrix Resurrections: trailer italiano per il seguito della mitica saga

Published

on

Matrix è un nome associato ad una serie di film ormai cult per il mondo del cinema, il primo lungometraggio del 1999 – scritto e diretto dai fratelli Wachowski – ha vinto ben 4 premi Oscar e ha avuto un forte impatto culturale, anche al di fuori della settima arte. Dopo The Matrix sono arrivati i due sequel, Reloaded e Revolutions, entrambi del 2003, che sono andati a concludere quella che era la storia di Neo. O almeno così sembrava, è stato infatti pubblicato un trailer per Matrix Resurrections, il nuovo capitolo che porta avanti le avventure del protagonista.

Ecco il trailer, completamente in italiano, come caricato sul canale YouTube di Warner Bros. Italia:

Dalla visionaria regista Lana Wachowski arriva “Matrix Resurrections”, il tanto atteso quarto film nell’innovativo franchise che ha ridefinito un genere.

Il nuovo film riunisce nuovamente le star Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss nei ruoli iconici che hanno reso famosi Neo e Trinity.

Matrix Resurrections sarà diretto da Lana Wachowski e vedrà il ritorno di Keanu Reeves nei panni del protagonista Thomas Anderson/Neo e Carrie-Anne Moss sarà nuovamente Trinity. Non ci sarà Lawrence Fishburne ad interpretare il mitico Morpheus – o almeno nel trailer non è stato mostrato – e la sua figura pare pare sarà rimpiazzata da un altro personaggio, quest’ultimo interpretato dall’attore Yahya Abdul-Mateen II (Aquaman, Il processo ai Chicago 7).

Dal tariler abbiamo visto un Neo ormai tornato alla “normalità” ma gravemente segnato nella psiche da quello che ha vissuto, e dovuto affrontare, nelle sue precedenti vicissitudini. Sono passati anni dagli avvenimenti di Revolutions ma Neo sembra non poter dimenticare Trinity e, alla fine, ritorna in Matrix ancora una volta.

Matrix Resurrections arriverà, dal 1 gennaio 2022, nei cinema italiani.

Continue Reading

Film e Serie TV

Supernatural: in prima visione l’ultima stagione su Rai4

Published

on

supernatural

Dal 30 agosto tutti i fan di “Supernatural” potranno vedere su Rai4 in prima visione assoluta la stagione finale dell’amata serie che va in onda da oltre 15 anni.

L’appuntamento con le ultime avventure dei fratelli Winchester è dal lunedì al venerdì alle 14.30 con due episodi al giorno, ma il 30 agosto l’appuntamento sarà triplo perché a partire dalle 14.00 andrà in onda l’episodio speciale che anticipa la quindicesima stagione, anch’esso in prima visione assoluta, che vede gli amati fratelli Winchester in un flashback che appartiene alla loro infanzia.

L’amatissima serie tv creata da Eric Kripke, che rielabora il genere dark-fantasy con contaminazioni drama-horror, è ormai giunta alla conclusione con la sua quindicesima stagione, pronta a raccontarci in 20 episodi le nuove avventure soprannaturali degli eccentrici fratelli interpretati da Jared Padalecki e Jensen Ackles.

Trama

La stagione finale di Supernatural mette Sam e Dean Winchester faccia a faccia con Chuck, ovvero Dio che, dopo incredibili rivelazioni sulla stessa esistenza dei fratelli, ha scatenato sulla Terra le anime dell’Inferno. Tra azione spettacolare, amici ritrovati e sacrifici necessari, i Winchester dovranno scontrarsi con il loro avversario più forte e imprevedibile per salvare se stessi e l’intera umanità fino a un finale dal grande impatto emotivo.

Come ha testimoniato Misha Collins, interprete dell’amato personaggio Castiel presente anche in questa stagione, che ha descritto il suo ultimo giorno sul set di Supernatural molto emozionate: “Vedevo molte lacrime tutto intorno. Io stavo piangendo, Castiel stava piangendo, tutta la troupe stava piangendo. È stato tutto molto intenso“.

Andrew Dabb e Robert Singer hanno svolto il ruolo di showrunner per la quarta volta regalando ai numerosi di fan di Supernatural il finale che la serie meritava per celebrare un successo così duraturo che negli anni ha portato questo show a vincere numerosi premi, come ben sette People’s Choice Award, e conquistare il cuore di milioni di spettatori in tutto il mondo, oltre che l’apprezzamento della critica di settore che ha portato Supernatural ad essere inserita tra le 10 migliori serie tv del 2009 nella classifica annuale del Chicago Tribune.

Continue Reading

Film e Serie TV

Disney+: Marvel, What if…?

Published

on

what-if

Ed ecco una delle ultimissime serie Disney+ all’interno dell’universo Marvel. La serie s’intitola “What if…?” e già il nome dice tutto: “E se…?” Infatti ogni episodio della serie è ispirato ad una fantomatica domanda: “Come sarebbero andate le cose se fosse successo questo?”.

Ed è proprio su questo aspetto che i creatori hanno fatto leva andando ad analizzare nel dettaglio in che modo una determinata scelta avrebbe potuto influire sugli avvenimenti del noto universo Marvel cambiando le cose.

What if…? Fumetti

La serie è un adattamento dell’omonima serie a fumetti, scritta da Roy Thomas, le cui storie esplorano come si sarebbe evoluto l’Universo Marvel se, in un momento chiave, alcuni avvenimenti non si fossero succeduti come nella continuity ufficiale, e quindi tutte le possibili ripercussioni logiche sulla story-line principale che conosciamo.

La prima serie What if non è affatto recente come si possa pensare, poiché risale al 1977 con “What If Spider-Man Had Joined The Fantastic Four ?” Di Roy Thomas (scrittore e successore di Stan Lee) e durò 7 anni, fino al 1984 chiudendo con l’ultimo capitolo: “What if Loki Found Thor’s Hammer First?” scritto da Peter Gillis (autore noto per Dr. Strange, Defenders e Eternal). Successivamente ci fu una seconda serie che rimase in piedi per 9 anni dall’89 al ’98.

In realtà anche nel corso del XXI secolo ci sono stati trascorsi con la serie What if, tuttavia possiamo ricordarle per lo più come one-shot concentrate dal 2005 al 2011.

Serie animata: What if…?

La serie TV, oltre ad essere la prima serie di animazione Disney+ Marvel, è stata scritta da A.C. Bradley e diretta da Bryan Andrews. La prima stagione sta già uscendo con cadenza settimanale e prevede la pubblicazione di ben 9 episodi. La seconda è ancora in fase di sviluppo ma sono previsti altri 9 episodi.

“What if…?” fa parte di quella che viene definita fase quattro dell’MCU. Fra i personaggi nuovi incontriamo Uatu, L’Osservatore (personaggio che compare anche nei fumetti) e fra i personaggi principali, potremmo dire ricorrenti, abbiamo: T’challa e Peggy Carter.

Serie animata: la grafica

Lo stile adoperato per questa serie animata è il cel-shading che ha come scopo quello di far sembrare i modelli 3D come se fossero disegnati a mano tramite spessi bordi neri e una colorazione a tinte unite. Questa tecnica è utilizzata per ricreare uno stile grafico fumettoso ed è utilizzata anche negli anime e videogiochi.

Infatti lo studio che si è occupato della prima parte della stagione è lo studio Squeeze famoso anche per Clash Royale.

Curiosità

Forse non tutti sanno che Kevin Feige con il team creativo composto da A.C. Bradley, Matthew Chauncey (il supervisore) e Bryan Andrews hanno ideato e scritto circa una trentina di possibili episodi prendendo come spunto di ispirazione la serie a fumetti. Successivamente Feige ha scelto i migliori per poi essere ridotti di numero fino ad ottenere gli episodi della prima stagione.

Aspettiamo, dunque, di goderceli e di vedere cos’hanno orchestrato per questa nuova fase 4 dell’MCU!

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending