Connect with us
falcon-and-the-winter-soldier falcon-and-the-winter-soldier

Film e Serie TV

Tutte le novità sulla serie Falcon and the Winter Soldier

Published

on

Anthony Mackie, in una recente intervista rilasciata a Variety, ha parlato della prossima serie Disney+ Falcon and the Winter Soldier che sarà simile ai film dell’Universo cinematografico Marvel, ma con una differenza: il budget.

Se infatti la mini-serie dovrebbe costare sui 150 milioni di dollari – che è in ogni caso una somma enorme per uno spettacolo televisivo – questa cifra è meno della metà del dei 350 milioni (esclusa la pubblicità) di Avengers: Endgame.

Mackie ha parlato di questo grande progetto, in cui riprende il suo ruolo di Falcon al fianco del Soldato d’Inverno Sebastian Stan, ricordando che le riprese della serie, il cui produttore esecutivo è niente di meno che Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, si sono interrotte a marzo a causa del coronavirus.



“Eravamo in Europa e tutto è diventato pazzo – ha detto Mackie –. Quindi ci siamo fermati ben due settimane prima della chiusura degli Stati Uniti. È stato davvero sorprendente perché avevo come la sensazione che quello fosse il primo spettacolo o film della Marvel che aveva vincoli di budget. E quella è sempre stata la mia [esperienza]. È una meraviglia, potremmo girare per sempre. E loro (produttore ndr) sono tipo “Nah”. Quindi è stata un’esperienza molto diversa dal resto dei film. Ma allo stesso tempo, è stato molto divertente.”

“Quei film sono come un campo estivo – ha continuato Mackie – e questo spettacolo, non era diverso. Era composto dallo stesso gruppo di persone, che si sono messe a lavorare insieme per farlo funzionare. E così per gli stunt – tutto è solo ad un altro livello. Ogni spettacolo, ogni film, lo spingono sempre oltre. Tocchiamo legno, ma speriamo di riprendere presto a girare”.

Mackie ha rivelato inoltre che The Falcon and the Winter Soldier sarà proprio come un film Marvel: “Lo stiamo girando esattamente come un film –  ha detto –.Tutti quelli che avevano lavorato solo per la TV prima dicevano che non avevano mai lavorato ad un programma come questo. Il modo in cui stavamo girando, è esattamente quello di un film. Solo che invece di un film di due ore, sarà un film di sei o otto ore”.



La serie che vede protagonisti Sam Wilson (Anthony Mackie) e Bucky Barnes (Sebastian Stan) in una prima sinossi ufficiale riportava: in seguito agli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon e Bucky Barnes/Winter Soldier si uniscono in un’avventura globale che mette alla prova le loro abilità – e la loro pazienza – in Falcon e The Winter Soldier dei Marvel Studios. Questa nuovissima serie è diretta da Kari Skogland, Malcolm Spellman è lo sceneggiatore principale.

La serie dovrebbe essere formata da sei episodi, la cui sceneggiatura è affidata a Derek Kolstad e Malcolm Spellman. Nel cast principale della serie, oltre a Mackie e Stan, troveremo anche Daniel Bruhl, Wyatt Russell ed Emily VanCamp.

Seguiteci per tutte gli aggiornamenti!

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film e Serie TV

X-Files: le prime 10 stagioni sbarcano su Amazon Prime Video

Published

on

x-files-amazon-prime-video

Buone notizie per tutti i fan delle avventure paranormali degli agenti Mulder e Scully: X-Files è arrivato su Amazon Prime Video. Sono ora disponibili le prime dieci stagioni della serie, che vedono come protagonisti David Duchovny (Mulder) e Gillian Anderson (Scully).

La serie è andata in onda per la prima volta in Italia il 29 giugno 1994, con un pilot trasmesso su Canale 5. Ben presto X-Files divenne un vero e proprio cult, una serie tv destinata a rimanere impressa nella cultura pop non solo americana, ma anche europea. Le atmosfere alla Twin Peaks, unite alle misteriose indagini dei due agenti, si sono dimostrati un mix vincente.

Non è al momento disponibile l’undicesima stagione composta da 10 episodi, andata in onda in Italia dal 29 gennaio al 2 aprile 2018 sul canale di Sky Fox.

X-Files: la trama

La serie segue le avventure di due agenti dell’FBI, Mulder e Scully, interpretati rispettivamente da David Duchovny e Gillian Anderson. Le loro indagini sono però diverse dal solito: indagano su casi di natura paranormale, tra creature leggendarie, psicocinesi, UFO, mutazioni genetiche e teorie del complotto.

Gli episodi tendono ad essere autoconclusivi, formula che ne ha decretato il successo, ma si presentano anche temi ricorrenti e archi narrativi più ampi, primo fra tutti il tentativo degli agenti di svelare un complotto su una prossima invasione aliena della Terra.

 

E voi? Siete pronti a rivivere le avventure di Mulder e Scully? Oppure preferite recuperare il teen drama Dawson’s Creek?

Continue Reading

Film e Serie TV

Mad Max: Fury Road, nel prequel su Furiosa non ci sarà Charlize Theron

Published

on

mad-max-fury-road-charlize-theron

Già nei mesi scorsi girava la voce che George Miller stesse lavorando ad un prequel di Mad Max: Fury Road, saga post-apocalittica diventata ormai cult del genere, ma la notizia che ha lasciato in molti a bocca aperta è che in questo film, che parlerà di una giovane Furiosa, non ci sarà proprio Charlize Theron che ha reso celebre il personaggio.

Il regista ha motivato la decisione dicendo che la storia sarà ambientata nel passato e non ci sono ancora le tecnologie per ringiovanire in modo sufficientemente credibile le fattezze degli attori e per questo è più propenso a selezionare una nuova attrice.

I casting per trovare la nuova Furiosa sono iniziati a marzo, in videoconferenza, e si è parlato della possibilità che la produzione si orientasse su Anya Taylor-Joy (New Mutants), anche se Miller ha sottolineato che è ancora alla ricerca dell’attrice più adatta e che “chiunque venga scelto avrà una grande responsabilità”.

Certo Charlize Theron non è rimasta in silenzio sulla questione e intervistata da The Hollywood Reporter, per l’uscita di The Old Guard, alla domanda su questo prequel di Max Max ha detto:

È una cosa difficile da mandare giù. Rispetto assolutamente George, e lo rispetto ancora di più dopo aver lavorato con lui a quel film. È un genio e gli auguro ogni bene. Ma sì, mi spezza un po’ il cuore questa cosa. Amo veramente quel personaggio, e sono felice di aver avuto una parte di responsabilità nel crearlo. Sarà per sempre qualcuno a cui penserò e su cui rifletterò con affetto. Ovviamente, mi piacerebbe veder continuare quella storia, e se (Miller) pensa che questo sia il modo giusto per andare avanti, allora mi fiderò. Ci concentriamo così tanto su piccoli dettagli che poi dimentichiamo che ciò che ci fa emozionare non ha nulla a che vedere con quei dettagli.

Intanto la produzione di questo nuovo capito della saga è tutt’altro che in partenza e infatti la speranza di Miller è quella di iniziare a girare il prequel dopo aver terminato con Three Thousand Years of Longing, con Idris Elba e Tilda Swinton: le riprese di questo film dovevano partire ad aprile, ma sono state rimandate a causa dell’emergenza Coronavirus e quindi slitta a data da destinarsi anche il progetto del prequel.

Chissà chi verrà scelta come nuova Furiosa, restate su queste pagine per seguire gli aggiornamenti.

Continue Reading

Film e Serie TV

Ennio Morricone: il maestro ci ha lasciati, aveva 91 anni

Published

on

Ennio-Morricone-Morto-91-anni

Si è spento nella notte tra il 5 e il 6 luglio il maestro Ennio Morricone. Compositore di fama internazionale, a lui dobbiamo molte delle colonne sonore cinematografiche più famose, apprezzate ed amate.

Nato e cresciuto nella sua amata Roma, dove ha coltivato anche la passione per il calcio. La vita di Morricone è stata una vita spesa per la musica del cinema tanto che il suo nome diventa sinonimo di colonna sonora. Ennio Morricone componeva già brani classici prima che il suo nome comparisse nelle locandine dei film di Sergio Leone, Sergio Corbucci e Duccio Tessari. Gli “Spaghetti Western” si erano arricchiti di una personalità importantissima.

Queste prime esperienze nel mondo cinematografico nostrano riescono a far rimbalzare il nome di Morricone di bocca in bocca fino ad Hollywood. Nella capitale mondiale del cinema viene a contatto con registri del calibro di John Carpenter, Oliver Stone, Brian De Palma e Quentin Tarantino. Proprio collaborando con Tarantino a The Hateful Eight si aggiudica il suo secondo premio Oscar nel 2016. Il primo lo aveva ottenuto nel 2007 come riconoscimento alla sua impareggiabile carriera.

Eppure le statuine dorate non sarebbero dovute mancare nel Plamarès del compositore. Nella categoria miglior colonna sonora, le musiche di Ennio Morricone sono state nominate ben 5 volte tra il 1979 e il 2001.

Quattro Golden Globe, tre Grammy Awards, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’argento e tanti altri i premi collezionati dal compositore lungo la carriera.

Le sue note hanno affascinato più generazioni di cinefili e appassionati. La sua musica è da considerarsi immortale.

Addio Maestro!

Continue Reading

Trending