Connect with us
videogiochi-sessismo-violenza-discriminazione-molestie videogiochi-sessismo-violenza-discriminazione-molestie

Eventi

Videogiochi, moltestie e odio online: abbiamo un problema

Published

on

Purtroppo il mondo dei videogiochi competitivi è stato di recente investito da una terribile bufera che proietta le stesse lunghe ombre che il movimento #MeToo aveva sollevato in ambito cinematografico: diversi giocatori avrebbero perpetrato abusi su persone che ruotavano attorno alle diverse community.

Il caso Super Smash Bros

A giugno Nairoby Quezada, noto come Nairo, ex giocatore professionista americano di Super Smash Bros, è stato accusato via Twitter dall’ex-giocatore Zack “CaptainZack” Lauth, che ha dichiarato di aver avuto una relazione sessuale, non così limpida, con l’allora ventenne Nairo, quando lui aveva quindici anni.

Anche la giocatrice e commentatrice Cinnamon “Cinnpie” Dunson è stata accusata dello stesso reato da Troy “Puppeh” Wells, uno dei giocatori più forti di Smash a livello mondiale. A detta di Puppeh, Cinnpie sarebbe stata piuttosto esplicita rispetto a ciò che voleva da lui e la cosa è sfociata in una relazione. Lui aveva quattordici anni, lei ventiquattro.

A queste denunce ne sono seguite molte altre che hanno coinvolto un centinaio tra giocatori professionisti, streamer e influencer. Ed è notizia di questi giorni che ZeRo, alias Gonzalo Barrios, popolare pro-player di Super Smash Bros, ha confessato di aver avuto comportamenti discutibili nei confronti di diverse ragazze.

E vogliamo chiuderla qui, ma l’elenco include anche alcune persone legate alla famosissima Ubisoft, che è subito corsa ai ripari allontanando le persone coinvolte e aprendo delle indagini interne per fare chiarezza. Nessuno è stato risparmiato.

EVO: scandali e cambi al vertice 

Questi fatti gravissimi hanno sollevato un polverone mediale che ha travolto anche Joey Cuellar, il presidente di EVO – uno degli eventi più importanti dei giochi picchiaduro –, che potrebbe aver perpetrato comportamenti inopportuni a danno di minori, sfruttando la sua posizione di potere.

Dopo che le accuse sono state rese pubbliche, ecco che giocatori, commentatori e sponsor hanno minacciato di abbandonare EVO se Cuellar non fosse stato estromesso. Messi alle strette quelli di EVO hanno agito rapidamente e già il giorno seguente hanno allontanato Cuellar, ma il danno era ormai stato fatto e l’EVO Online di quest’anno è stato definitivamente cancellato, e perfino il suo futuro è stato messo in discussione

Nonostante l’allontanamento del CEO e la cancellazione dell’evento, Dominique “SonicFox” McLean, uno dei più famosi giocatori al mondo, ha deciso di ritirarsi per sempre dagli eventi EVO. La sua decisione ha coinvolto i NetherRealm Studios, Bandai Namco, Capcom e Nintendo, che hanno subito annunciato di voler ritirare per sempre i propri titoli dalle competizioni del palco di Las Vegas. Un vero e proprio terremoto senza precedenti.

Come abbiamo permesso che si arrivasse a questo punto?

Com’è stato possibile che tutto questo accadesse? La verità è solo una, triste e disarmante: le comunità di videogiocatori (non tutte, ma tante) non riescono a proteggere le persone più deboli e vulnerabili che proprio nel mondo dei videogiochi cercano rifugio.

Purtroppo, alcune community online si dimenticano che sono fatte da persone, con le proprie fragilità, le proprie insicurezze, la propria voglia di rivalsa e che spesso cadono vittime delle attenzioni di personaggi senza scrupoli e dignità che approfittano della propria posizione per imporsi sui giovani giocatori.

Il cambiamento parte da noi

Ma forse queste cose stanno iniziando a cambiare e noi (giocatori, membri di community online, redattori) dobbiamo sostenere questa azione di pulizia, dobbiamo dare coraggio alle persone che denunciano, essere loro di supporto e non escluderle da questo mondo e farle sentire ancora più sole.

Questi sistemi di oppressione e di prevaricazione – perché di questo parliamo – non esistono solo nel mondo dei videogiochi, ma per lungo tempo sono stati una verità nascosta, spiacevole e inconfessabile, ma non deve essere così. I giochi non sono fatti per questo e cedere a quelle logiche vorrebbe dire perdere la parte migliore del mondo dei videogiochi.

Costruiamo uno spazio online nuovo, lasciamo il marcio fuori e ripartiamo dalle cose belle, ce ne sono a bizzeffe. Cancelliamo i record degli stupratori, escludiamo dalle community i membri che portano solo odio e ne discriminano altri, banniamo le competizioni che diventano arene di odio, abusi e disuguaglianza. Il cambiamento parte da noi, insieme siamo più forti.

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eventi

Voglia di evasione? L’appuntamento è il 3 e 4 settembre con il Pellicano Festival Fantasy

Published

on

Gli amanti del genere fantasy si danno appuntamento il 3 e 4 settembre al “Pellicano Festival Fantasy”, uno dei numerosi appuntamenti e ritrovi che si tengono durante tutto l’anno.

Esiste un vero e proprio discorso attorno al genere che percorre strade anche inedite del web e che raccoglie ogni giorno persone da tutto il mondo, pronte a scambiarsi in un medesimo luogo opinioni su una nuova saga, su un adattamento cinematografico, sulle influenze tolkieniane. Si incontrano in luoghi, appunto, che spesso sono virtuali, ma che sempre più sovente diventano veri e propri spazi fisici.

Un’occasione imperdibile per intraprendere un viaggio nel mondo fantastico, per due giorni, 3 e 4 settembre, è il “Pellicano Festival Fantasy”, il Festival dedicato al mondo del fantastico si prepara a stupire gli appassionati e i curiosi con una nuova edizione che punterà ad ingrandire anche la manifestazione sempre all’interno dello splendido parco di Villa Altieri, il seicentesco giardino di Palazzo Altieri, a Oriolo Romano (VT) che si trasformerà anche quest’anno nel regno del fantastico di maghi, elfi, cavalieri, fate ed orchi.

Due giorni pieni di spettacoli, potremmo ballare con le sigle dei nostri cartoni preferiti, calarci nel mondo fantastico di Star Wars, oppure imparare a costruire un arco storico; clou del festival è il Cosplay Contest, la competizione tra i migliori cosplayer del centro Italia presentata quest’anno da Giulia “Red” Tacchi e da Gianluca Falletta, il papà del cosplay in Italia.

Per gli amici cosplay, parola che fonde i termini “costume” e “play” per indicare la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio, in genere del mondo dei fumetti o dei videogiochi, ma anche di musica, cinema, serie tv, interpretandone il modo di agire, che parteciperanno verrà organizzato un contest durante la giornata di domenica e in entrambe le giornate verranno creati degli appositi set fotografici, entrambi realizzati in collaborazione con l’Associazione Japanimation.

Secondo alcune stime, in Italia sarebbero più di 1 milione e 300 mila gli appassionati, per un mercato da 147 milioni di euro. Nel 2017 sono stati programmati 187 eventi ufficiali (si calcola che poi ce ne siano altrettanti attivati tramite associazioni, pro-loco) con picchi (Lucca Comics) di 200 mila persone al giorno. Non ci sono grossi limiti di età, si va in media dagli 11 ai 55 anni, con una prevalenza di donne (88%)

Non saranno solo i cosplay ad animare il Pellicano Festival Fantasy, saranno presenti delle aree fantasy, aree dedicate ai videogames, cartoon e naturalmente eroi del cinema, senza dimenticarsi dei fumetti e dei giochi di ruolo e da tavolo.

Quindi l’appuntamento è per questo weekend al Parco di Villa Altieri di Oriolo Romano (VT).

Continue Reading

Eventi

Annunciati gli 8 club che parteciperanno all’eFootball CHAMPIONSHIP PRO 2022

Published

on

eFootball CHAMPIONSHIP PRO

KONAMI ha svelato i dettagli del calendario e i club che parteciparenno all’eFootball Championship Pro 2022. La competizione è stata suddivisa in due categorie: eFootball Championship Pro ed eFootball Championship Open. I Club che parteciperanno al torneo di quest’anno sono: FC Barcelona, Manchester United, FC Bayern München, Arsenal, Celtic FC, AS Monaco, AS Roma e Galatasaray.

Calendario eFootball Championship Pro

Sabato, 4 giugno: Sorteggio abbinamenti
Sabato, 11 giugno – Domenica, 12 giugno: Fase a gironi giorno 1 & 2
Sabato, 18 giuno – Domenica, 19 giugno: Fase a gironi giorno 3 & 4
Sabato, 25 giugno: Quarti di finale e semifinale
Sabato, 26 giugno: Play-off per il terzo posto & Finale

KONAMI trasmetterà live il torneo sui canali social di eFootball™, durante le dirette sarà attiva una campagna che permetterà agli utenti sintonizzati di ottenere oggetti in game. eFootball™ Championship Pro sarà, inoltre, supportato da una serie di campagne da parte dei Club coinvolti e che daranno la possibilità ai fan di vincere premi dopo ogni match.

eFootball™ Championship Open è una competizione pubblica alla quale tutti gli utenti di eFootball™ 2022 potranno prendere parte e competere su diverse piattaforme: PlayStation®5, PlayStation®4, Xbox Series X|S, Xbox ONE e Steam®. Quest’anno, i giocatori potranno partecipare alle finali mondiali dell’eFootball™ Championship Open anche su dispositivi mobile, iOS e Android.

Calendario eFootball™ Championship Open

Lunedì, 27 giugno – Sabato, 3 luglio: Round 1
Venerdì, 8 luglio – Lunedì, 11 luglio: Round 2
Sabato, 30 luglio – Domenica, 31 luglio: Round 3
Sabato, 13 agosto – Domenica, 14 agosto: Finali Mondiali

eFootball™ Championship 2022 si baserà sulla modalità “Dream Team”. “Dream Team” è la nuovissima modalità di gioco in cui gli utenti possono costruire la squadra dei sogni mettendo sotto contratto giocatori e allenatori, facendo uso di oggetti di gioco (ad esempio GP che gli utenti possono guadagnare in-game), e competere contro altri utenti di tutto il mondo.

I giocatori possono anche sviluppare e rafforzare i loro calciatori per adattarli a differenti stili di gioco, oltre a organizzare la loro squadra attraverso il tesseramento e l’allenamento dei calciatori.

Grazie a “Dream Team”, gli utenti di eFootball™ 2022 possono creare la squadra dei sogni, in grado di riflettere la personale ideologia calcistica.

Continue Reading

Eventi

Jundo sbarca al Salone del libro di Torino

Published

on

salone libro torino

Dopo le tappe a Romics e Comicon, Jundo si prepara alla sua prima presenza al Salone Internazionale del Libro di Torino (19-23 maggio) dove sarà presente con anteprime, novità, autori ed eventi!

La XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si aprirà giovedì 19 maggio con la lectio inaugurale dello scrittore indiano Amitav Ghosh, in collaborazione con Neri Pozza. In contemporanea, nell’Arena Bookstock, si terrà l’inaugurazione del Bookstock, lo spazio dedicato ai giovani lettori, con l’intervento di Maria Falcone, che racconterà agli studenti le battaglie e il lascito morale del fratello Giovanni a 30 anni dal suo assassinio. Il programma è online! Scopri qui gli appuntamenti.

Tornano a Jundo verrà presentata in edizione cartacea, Belle Epoque di Matteo Filippi e Lorenzo Grassi: Due amici. Una metropoli. Zero soldi. Pierre e Seam sognano gli Champs-elysées, lʼalta società e i completi pregiati. Ma, aperti gli occhi, restano solo monolocali marci, bassifondi e debiti da pagare. Un futuro dal tappeto rosso, ma un presente sporco di sangue. Corpi e sentimenti svenduti al primo offerente, rivalsa marcita in vendetta. La città delle luci ammicca, chi fregherà chi?

Salone Internazionale del Libro (Padiglione 1 – Nuovi Editori – Stand E20)

Due gli autori Jundo Originals che parteciperanno alle signing session in stand nei cinque giorni del festival. E ben quattro gli appuntamenti e i panel a cui parteciperà la giovane casa editrice.

Lorenzo Grassi, disegnatore di Belle Epoque (Da Venerdì 20 a Lunedì 23)
Virand, autore di Harakiri (Da Giovedì 19 a Lunedì 23)

Panel ed Eventi

—Venerdì 20 maggio—
Largo all’horror! Sala del Fumetto, PAD 1 – Ore 11:00 – 12:00
Dai maestri del manga Junji Ito e Kazuo Umezz alla narrativa young adult di Manlio Castagna e i webtoon in arrivo dalla Cina, uno sguardo trasversale a un genere sempre più amato e richiesto. Quali le nuove frontiere dell’horror e il loro rapporto con i giovani lettori?
Con: Silvia Casolari (Mufant), Lorenzo Carucci (Jundo), Manlio Castagna e Cristian Posocco (Star Comics)
Moderano: Alessandro Carnevale (autore, Poliniani Editore) e Daniel de Filippis.

Jundo: dai Webcomic ai Webtoon
Sala del Fumetto, PAD 1 – Ore 15:00-16:00
I webtoon non parlano “solo” coreano e cinese! Scopriamo con Jundo l’evoluzione del fumetto
digitale da webcomic a webtoon! Quale è il futuro della fruizione digitale e il rapporto con i formati cartacei? Quali le opportunità per i giovani autori italiani che desiderano mettersi alla prova con i webtoon?
Con: Lorenzo Carucci (Jundo) e Lorenzo Grassi (Disegnatore de La Belle Epoque)
Modera: Daniel de Filippis

—Sabato 21 maggio—

Storia sportiva del fumetto
Sala Olimpica, PAD 1 – Ore 13:15-14:15
Dal manga al graphic novel, dalle biografie alle nuove tecnologie, tutte le sfumature dello sport
raccontato con la nona arte.
Con: Lorenzo Carucci (Jundo), Mattia Ferri (Beccogiallo), Giovanni Russo (Lucca Comics&Games) e Cristian Posocco (Star Comics)

Cina: storytelling e mondi fantastici dalla narrativa al webtoon
Sala del Fumetto, PAD 1 – Ore 18:30-19:30
Con: Lorenzo Carucci (Jundo), Matteo Gaspari (ADD Editore) e Davide Monopoli (Mufant)
Modera: Daniel de Filippis

Dopo il Salone del Libro di Torino, la prossima tappa di Jundo sarà Etna Comics (1-5 Giugno) a
Catania.

Continue Reading
Advertisement

Trending