Connect with us
x-files-amazon-prime-video x-files-amazon-prime-video

Film e Serie TV

X-Files: le prime 10 stagioni sbarcano su Amazon Prime Video

Published

on

Buone notizie per tutti i fan delle avventure paranormali degli agenti Mulder e Scully: X-Files è arrivato su Amazon Prime Video. Sono ora disponibili le prime dieci stagioni della serie, che vedono come protagonisti David Duchovny (Mulder) e Gillian Anderson (Scully).

La serie è andata in onda per la prima volta in Italia il 29 giugno 1994, con un pilot trasmesso su Canale 5. Ben presto X-Files divenne un vero e proprio cult, una serie tv destinata a rimanere impressa nella cultura pop non solo americana, ma anche europea. Le atmosfere alla Twin Peaks, unite alle misteriose indagini dei due agenti, si sono dimostrati un mix vincente.

Non è al momento disponibile l’undicesima stagione composta da 10 episodi, andata in onda in Italia dal 29 gennaio al 2 aprile 2018 sul canale di Sky Fox.

X-Files: la trama

La serie segue le avventure di due agenti dell’FBI, Mulder e Scully, interpretati rispettivamente da David Duchovny e Gillian Anderson. Le loro indagini sono però diverse dal solito: indagano su casi di natura paranormale, tra creature leggendarie, psicocinesi, UFO, mutazioni genetiche e teorie del complotto.

Gli episodi tendono ad essere autoconclusivi, formula che ne ha decretato il successo, ma si presentano anche temi ricorrenti e archi narrativi più ampi, primo fra tutti il tentativo degli agenti di svelare un complotto su una prossima invasione aliena della Terra.

 

E voi? Siete pronti a rivivere le avventure di Mulder e Scully? Oppure preferite recuperare il teen drama Dawson’s Creek?

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film e Serie TV

Mulan: il live-action arriverà direttamente su Disney Plus

Sulla piattaforma streaming prima che al cinema. Il Live Action di Mulan approderà a settembre su Disney Plus. Ma bisognerà pagare per vederlo.

Published

on

Mulan_Live_action_Disney_Plus

Disney ha preso una decisione che potrebbe far scuola per il prossimo futuro. Il live-action dedicato a Mulan non sarà distribuito nei cinema ma direttamente su Disney Plus.

Una decisione che non ha raccolto però l’entusiasmo sperato. La pellicola dedicata all’eroina cinese era attesa nelle sale cinematografiche già questo 27 marzo. Mulan ha poi subito altri due slittamenti: prima al 24 luglio, poi al 21 agosto, prima che giungesse una parola definitiva da parte di Disney.

La società ha fermato le giostre e ha deciso che Mulan arriverà nei salotti ben prima che nei cinema. Una scelta assennata dato il proseguire di situazioni a rischio in gran parte del globo, Stati Uniti in testa. Meno assennata, invece, la decisione di non rendere il film disponibile normalmente includendolo nel prezzo dell’abbonamento mensile.

Chi vorrà vedere Mulan dovrà pagare, tanto. Circa 30 Dollari per gli Stati Uniti, verosimilmente 30 Euro in Italia. Disney potrebbe aver calcolato di far pagare un prezzo simile a quello che una famiglia media pagherebbe per entrare in una sala cinematografica.

Si tratta però anche di una mossa astuta e redditizia. Se anche solo un terzo dei 60 milioni di abbonati al servizio nel mondo decidesse di sborsare i 30 Dollari richiesti, il conto corrente di Disney si arricchirebbe di 600 milioni di Dollari. Cifra che potrebbe crescere ulteriormente sommando anche gli incassi derivanti dalle sale cinematografiche dove il film, lo ricordiamo, verrà comunque trasmesso. Se si pensa che la produzione del film è costata 200 milioni di dollari più pochi altri milioni per la produzione, ci si rende conto che l’affare è dietro l’angolo.

Il CEO di Disney Bob Chapek dalle pagine di Variety assicura che questo non è il nuovo modello di business della compagnia, ma si contraddice subito dopo affermando che si tratta di un test. Sempre secondo Chapek, Mulan sarà un volano. Convinceremo molte più persone a sottoscrivere un abbonamento a Disney Plus.

Chapek parla di Mulan come di un caso isolato ma anche di un modo di tastare il polso del pubblico. Se i riscontri fossero buoni (come nel caso ipotizzato sopra) potremmo ancora definire il tutto un “caso isolato”?

Nel frattempo l’industria cinematografica sembra sentirsi tradita dal comportamento di Disney. Al momento la posizione ufficiale, lo abbiamo visto, non è quella di abbandonare i cinema ma è chiaro che, se il piano di Disney dovesse funzionare, ad una certa potrebbe anche succedere questo.

Lo ha capito anche il gestore di un cinema francese. Alla notizia di dover rinunciare, almeno temporaneamente, agli incassi derivanti da uno dei live-action più attesi dell’anno, ha buttato giù un cartonato promozionale. La reazione, ripresa con uno smartphone, è finita in rete dove è subito divenuta virale.

Adesso, non ci resta che attendere il 4 settembre per poter fare i conti.

Mulan è un film diretto da Niki Caro. Nel cast troviamo Liu Yifei, Gong Li, Jimmy Wong e Doua Moua. Negli Stati Uniti la pellicola è classificata come vietata ai minori di 13 anni.

Nell’attesa del film, potete recuperare l’ultimo trailer uscito pochi mesi fa.

Continue Reading

Film e Serie TV

Eva Green VS A Patriot: “Con le sue richiese ha impedito le riprese”

Published

on

eva-green-a-patriot

Non sempre il set di un film è un luogo tranquillo, e lo stereotipo della star del cinema che con le sue richieste rende la vita difficile a tutti è vecchio quanto l’industria stessa. Sembra che sia proprio quello che è successo con Eva Green sul set di A Patriot, film fantascientifico annunciato un anno fa. Le sue richieste assurde, secondo i produttori del film, ne avrebbero impedito la realizzazione, cosa che li ha spinti a intentare una causa legale nei suoi confronti.

Partiamo dall’inizio.

Eva Green doveva interpretare il capitano dei Border Corps Kate Jones, ed era inoltre coinvolta nella produzione del progetto. Un mese fa circa, aveva fatto causa a White Lantern Ltd, reclamando 1,04 milioni di dollari nonostante il progetto non fosse andato a buon fine. L’accordo firmato, infatti, era un pay or play, quindi un contratto che prevede il pagamento anche nel caso che il lavoro non venga completato e non veda mai la luce, o in questo caso il buio, delle sale dei cinema. Secondo i legali di Green, a febbraio sarebbe stata informata che la Sherbone Media Finance aveva acquisito White Lantern, e che la nuova gestione non aveva intenzione di pagarla a causa di una violazione degli accordi.

White Lantern, infatti, sostiene che Eva Green non abbia rispettato gli accordi, pretendendo di assumere dei membri della troupe e aumentando così i costi di produzione di 326 mila dollari. Green si sarebbe anche offerta di pagare i costi extra con il proprio salario, ma a quanto pare l’offerta non è bastata.

Una delle “spese” principali riguarda la presenza sul set di Paul Sarony, produttore di Vampire Academy, ritenuto fondamentale da Green per la buona riuscita del film.

Abbiamo assolutamente bisogno di lui a bordo, altrimenti la nave affonderà

Opinione non condivisa dagli altri produttori, che vedevano la sua presenza come un costo extra inutile. A lui si sarebbe aggiunto anche l’esperto in effetti speciali George Zwier e degli assistenti personali.

La cancellazione di A Patriot: Eva Green VS White Lantern

Secondo White Lantern A Patriot è stato cancellato a causa dei costi eccessivi, e se da una parte c’è Eva Green che reclama 1,04 milioni di dollari, dall’altra troviamo i legali di White Lantern che ne chiedono all’attrice 1,3 milioni. Il film infatti era valutato circa 130 milioni di dollari, e il milione chiesto sarebbe un risarcimento per il denaro perso. L’avvocato Max Mallin ha dichiarato:

La signorina Green ha avuto un comportamento che dimostrava non avesse alcuna intenzione e/o desiderio di completare la produzione del film. Le sue richieste erano irragionevoli. Hanno creato una distrazione significativa, causato ritardi e costi aggiuntivi alla gestione di White Lantern e alla pre-produzione

A Patriot: il film

Ambientato in un futuro distopico, in cui uno stato autoritario si è isolato dal resto del mondo ormai in crisi a causa dei cambiamenti climatici, un’ufficiale (Eva Green) il cui compito è controllare i confini fa una scoperta sconcertante, che mette in dubbio le sue convinzioni e la sua fedeltà allo Stato.

Nel cast, oltre a Eva Green nei panni del capitano Kate Jones, avremmo dovuto trovare Helen Hunt (Qualcosa è cambiato, Soul Surfer) e Charles Dance (Alien, Dracula Untold).

Speriamo che questa faccenda si concluda al meglio

Continue Reading

Film e Serie TV

Starzplay lancia il trailer ufficiale di Power Book II: Ghost

Published

on

Power-Book-II-Ghost

Power Book II: Ghost sarà presentato in anteprima domenica 6 settembre sulla piattaforma STARZPLAY.

Trama

Power Book II: Ghost segue la nuova vita del protagonista Tariq St. Patrick (Michael Rainey, Jr.) che si divide tra e il suo desiderio di liberarsi dell’eredità di suo padre e la crescente pressione per salvare la sua famiglia, inclusa la madre Tasha (Naturi Naughton) che sta affrontando le accuse per l’omicidio commesso da suo figlio.

A tutto si aggiunge il difficile approccio con l’Università Ivy League che Tariq sta frequentando per guadagnarsi l’eredità. Solo per la prima volta nella sua vita, Tariq è costretto a dividere il suo tempo tra lo studio e l’urgenza di pagare Davis MacLean (Clifford “Method Man” Smith), l’avvocato difensore bramoso di fama che è l’unica speranza di Tasha di essere scagionata e di fuggire dalle accuse del neo nominato procuratore USA Cooper Saxe (Shane Johnson).

In assenza di opzioni migliori, Tariq ritorna al ben noto mondo della droga e intraprende rapporti con una famiglia spietata guidata da Monet Stewart Tejada (Mary J. Blige), la quale è nell’ambiente da molto prima di lui. Mentre Tariq cerca di districarsi tra lo spaccio di droga, lo studio, la sua vita amorosa e la famiglia, scopre che l’unico modo per evitare lo stesso destino del padre è superarlo.

Le dichiarazioni dei produttori

Siamo entusiasti di presentare ai fan il prossimo capitolo di Power Book II: Ghost. Sappiamo che hanno atteso a lungo per seguire nuovamente Tasha, Tariq e gli altri mentre avanziamo nella fase successiva del loro viaggio, ha dichiarato Courtney A. Kemp, Creatore, Showrunner ed Executive Producer.

L’universo Power continua a crescere e Power Book II: Ghost si sta preparando ad alzarne ulteriormente il livello. Non vediamo l’ora di fare scoprire ai fan cosa c’è in serbo per ciascun personaggio noto e per quelli che stanno per incontrare, ha aggiunto il produttore esecutivo, Curtis “50 Cent” Jackson.

Informazioni su STARZPLAY Italia

L’app STARZPLAY per iOs e Android è disponibile per il download su iPhone e iPad, e su una vasta gamma di dispositivi Android supportati. Può essere utilizzata da un massimo di quattro utenti contemporaneamente che possono usufruire del download e della visione offline di programmi e film selezionati.

Gli abbonati STARZPLAY hanno accesso a una gamma esclusiva di programmi Premium tra cui le serie STARZ Original come “The Spanish Princess” e il successo estivo “P-Valley” insieme ad altri titoli come la serie nominata di recente agli Emmy “Persone Normali”, “The Great” e “Ramy”;  la serie pluripremiata “The Act” con protagonista la vincitrice del premio Oscar Patricia Arquette e Joey King; e una library di film di successo con migliaia di titoli.

Gli abbonati al canale STARZPLAY sull’app APPLE TV possono guardare online o usufruire dei download offline dei loro programmi e film preferiti disponibili tramite STARZPLAY, che è disponibile su iPhone, iPad, Apple TV e smart TV Samsung.

STARZPLAY è accessibile tramite l’app preinstallata RAKUTEN TV su Smart TV e tramite l’apposito tasto dal telecomando dei principali produttori di TV che consente agli utenti l’accesso diretto alla piattaforma.

Ecco il trailer di questo nuovo capitolo della saga.

Continue Reading

Trending