Connect with us
willy-il-principe-di-bel-air-reboot willy-il-principe-di-bel-air-reboot

Film e Serie TV

Bel-Air: il principe Willy torna con un remake da due stagioni

Published

on

Nulla sprizza vibrazioni anni ’90 quanto Willy il principe di Bel-Air, in originale Fresh Prince of Bel-Air. La storica serie ha lanciato la carriera da attore di Will Smith che, fino a quel momento, era noto principalmente come rapper. La serie sta per tornare con un remake. Cast e atmosfera sono stati completamente rinnovati.

Adesso non ci sarà più lui a interpretare il protagonista. Smith ha riservato per sé il ruolo di produttore esecutivo. Ad affiancarlo nella produzione i creatori originali della serie Andy e Susan Borowitz. Completano il roster di produttori Benny Medina e Quincy Jones. La serie verrà diretta da Morgan Cooper. Il regista ha giocato un ruolo chiave in tutta la vicenda. Suo il merito di aver re-imaginato l’intera serie come un drama dalle atmosfere meno scanzonate della sit-com anni’90.

L’anno scorso Cooper aveva distribuito su YouTube una clip, un trailer della sua visione della serie. Per il titolo si è scelti di passare da Fresh Prince of Bel-Air al più semplice Bel-Air. Un taglio col passato, sì, ma non così netto come si potrebbe immaginare.

Bel-Air Reboot

Dopo aver lavorato per circa un anno allo script e alla sceneggiatura, curata da Chris Collins e dallo stesso Cooper, la serie è stata proposta a HBO Max, Netflix e Peacock. L’ultimo nome risulterà poco familiare ai più. Si tratta infatti della piattaforma streaming di NBC non ancora attiva nel nostro paese. Purtroppo, o per fortuna, dipende dai punti di vista, è stata proprio Peacock a richiedere la realizzazione di due stagioni da trasmettere in streaming. Traduzione? In Italia dovremo aspettare parecchio prima di vederla senza ricorrere a strani artifizi.

La buona nuova è stata comunicata da Will Smith attraverso un video distribuito su YouTube. L’attore ha raccontato, in sintesi, le tappe che hanno condotto il team fino al raggiungimento di questo traguardo. E non poteva arrivare in un momento migliore. In questi giorni si festeggia infatti il trentesimo anniversario della serie. Il primo episodio è andato in onda su NBC il 10 settembre 1990.

Considerato mezzo scemo da chi lo conosce solo a metà, ha preso il primo controller in mano a 5 anni e a quella età pare essersi fermato. Porta la sua competenza ovunque serva sul web. Il suo sogno nel cassetto è avere la sua pagina su Wikipedia.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

72° Emmy Awards: la cerimonia in diretta su Rai4, ospite Zerocalcare

Published

on

emmy awards 2020

Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) trasmetterà in esclusiva assoluta per l’Italia la cerimonia di consegna degli Emmy Awards, in diretta nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 settembre. Una lunga ed emozionante maratona in compagnia dei protagonisti delle serie americane più amate dal pubblico e apprezzate dalla critica.

La diretta italiana su Rai4

L’evento andrà in onda a partire dalle ore 01.45 e, per l’edizione italiana, ci sarà il commento in studio della conduttrice radiofonica e televisiva Carolina Di Domenico e del giornalista ed esperto di serialità televisiva Andrea Fornasiero. Ospite d’onore il fumettista Zerocalcare, che parlerà di serie tv, contaminazione multimediale e i nuovi orizzonti del pop.

A causa dell’emergenza sanitaria da covid-19, la cerimonia non si svolgerà al Microsoft Theatre di Los Angeles, ma i vari nominati saranno in collegamento streaming con il conduttore Jimmy Kimmel, in uno spettacolo d’intrattenimento unico nella storia degli Emmy Awards.

Alcune serie in concorso

Con la conclusione, lo scorso anno, della serie dei record Il Trono di Spade, vincitrice di ben 59 premi Emmy, quest’anno la classifica delle nomination è guidata con 11 candidature da Watchmen, la serie drama HBO tratta dal graphic novel di Alan Moore. Seguono, rispettivamente con dieci e nove nomination, il dramma familiare Succession e il thriller, con Jason Bateman e Laura Linney, Ozark.

Assegnati ogni anno dalla Academy of Television Arts & Sciences, i Primetime Emmy Awards sono il più importante riconoscimento americano e internazionale per le serie tv. Un appuntamento storico, che ha consacrato e celebrato, nel corso dei decenni, il meglio dell’industria televisiva a stelle e strisce: dai telefilm classici in bianco e nero, alla nuova età dell’oro della serie, degli ultimi anni.

Continue Reading

Film e Serie TV

Super Mario: in arrivo il film dell’eroe Nintendo

Published

on

super mario film nintendo

Il film di Super Mario si farà, è ufficiale. Vedremo l’eroe Nintendo calcare nuovamente il Grande Schermo nel 2022. L’annuncio proviene dal nuovo briefing sulla politica di gestione aziendale di Nintendo. Il creatore di Super Mario, Shigeru Miyamoto, sta collaborando al progetto, che procede di buon punto.

Secondo il report, infatti, il film di Super Mario è previsto per l’uscita nelle sale nel 2022 e la produzione sta procedendo senza intoppi. Il progetto è nato grazie alla collaborazione di Nintendo e Universal Pictures, che non escludono ulteriori collaborazioni in futuro. Come detto in precedenza è fortemente coinvolto il creatore di Super Mario, Miyamoto, affiancato dal Chris Meledandri, fondatore di Illumination (Minions).

Al momento non si sa altro del progetto, speriamo solo che sia migliore dell’ultima versione che abbiamo visto al cinema, che ha visto come protagonisti sempre i due fratelli, ma senza un grande successo di critica.

Continue Reading

Film e Serie TV

Joker: Joaquin Phoenix in trattativa per i sequel?

Published

on

Joker-Joaquin-phoenix

Joaquin Phoenix potrebbe presto vestire nuovamente i panni del pagliaccio principe del crimine: Joker. Il ruolo, interpretato nella pellicola diretta da Todd Philips è valso all’artista il premio Oscar come miglior attore protagonista. Lo stesso premio, Phoenix l’ha vinto durante i Bafta Awards.

Il finale del film ha lasciato intendere che Joker potesse diventare il primo di un nuovo filone narrativo interamente dedicato al villain più famoso della DC Comics. Aggiungendo i premi ricevuto da Phoenix e l’ottima accoglienza da parte di pubblico e critica, è normale pensare che possano presto arrivare dei sequel.

La possibilità che Phoenix stia contrattando il suo ritorno nelle vesti del Joker è stata paventata dal giornale scandalistico Mirror ed è quindi da prendere con le pinze. Secondo il Mirror, dopo un primo momento di titubanza, Phoenix avrebbe acconsentito a tornare nel ruolo per ben due seguiti a condizione che gli venga pagato un cachet da 50 milioni di dollari.

Al momento mancano, come prevedibile, le conferme ufficiali. L’ultimo evento durante il quale sarebbe stato possibile annunciare il progetto è stato il DC Fandome. Come sappiamo, però, nulla al riguardo è stato menzionato. Abbiamo invece notizia del ritorno della Suicide Squad in un sequel del film e in un videogame dedicato.

Tutti i personaggi più strettamente legati al Joker, in fondo, stanno vedendo espandere la propria presenza. Harley Quinn ad esempio avrà una nuova serie interamente dedicata a lei. Il cavaliere oscuro tornerà al cinema interpretato da Robert Pattinson. Anche la bat-family si riunirà in un videogioco.

La possibilità di rivedere l’arcinemico di Batman al cinema non sono poi molto remote. Ciò che serve prima di esultare è una notizia ufficiale. Attendiamo trepidanti e speranzosi che Todd Philips o Warner Bros ci portino presto buone notizie. Nell’attesa ci si può sempre organizzare per un rewatch.

Continue Reading
Advertisement

Trending