Connect with us
next-gen-supporto-fisico-digitale next-gen-supporto-fisico-digitale

Gaming

Con la next-gen ci sarà il passaggio completo al digitale?

Published

on

Si sa che l’avanzamento tecnologico non può essere arrestato, il progresso è qualcosa che andrebbe sempre ricercato e mai rifuggito. Le migliorie sono all’ordine del giorno soprattutto in un campo come quello videoludico, dove la concorrenza e la voglia di accaparrarsi più clienti possibile la fanno – giustamente – da padrone e spingono le case produttrici sempre più in là. A tal proposito oggi vogliamo analizzare con voi alcuni dati riguardo le vendite digitali di videogiochi per capire se la next-gen segnerà il passaggio completo al digitale oppure se, al contrario, rimarrà ancorata ai supporti fisici come cartucce e dischi di gioco.

Partiamo dai numeri forniti dall’analista Daniel Ahmad il quale, in un suo tweet che trovate di seguito, ci fornisce alcuni dati interessanti:

EA ha detto che il 52% delle proprie vendite di videogiochi (escludendo i DLC e i contenuti aggiuntivi, ndr) nei 12 mesi passati sono state effettuate via download digitale.

Ancora, Take Two riporta una percentuale del 55% per l’anno fiscale 2020.

Sony ha detto che il 51% di tutti i videogiochi su PS4 nell’anno fiscale 2020 sono stati venduti in digitale.

In altre parole, stiamo entrando nella nuova generazione con un >50% nelle vendite in digitale.

Analisi dei dati

Non serve essere degli analisti per capire che quando le percentuali sono superiori al 50% si ha una netta prevalenza, in questo caso delle vendite per via digitale rispetto a quelle su supporto fisico. Il re indiscusso dei videogiochi sportivi Electronic Arts ha fatto registrare il 52% di vendite digitali nei precedenti 12 mesi, Take Two (proprietaria fra l’altro di Rockstar Games) ci riporta uno strabiliante 55% di vendite per via digitale nell’anno fiscale 2020 – che non coincide con quello solare – e infine Sony parla del 51% per lo stesso periodo.

Avendo questi dati torniamo al quesito iniziale: possiamo aspettarci che la next-gen, segnata in particolare da PlayStation 5 e Xbox Series X, porterà a compimento questo graduale passaggio dal fisico al digitale?

Difficile dirlo in realtà. Prima di tutto occorre precisare che ci sono dei grossissimi interessi dietro ai supporti fisici per i videogiochi, ad esempio tutte quelle aziende che producono i dischi o i contenitori si troverebbero senza lavoro se si decidesse di passare totalmente al digitale; in secondo luogo occorre tener presente il periodo di lockdown – considerato nelle percentuali sopra evidenziate – che ha costretto molti, anche quelli un po’ affezionati all’usanza di andare in negozio a comprare il gioco, ad utilizzare i canali digitali. D’altra parte è davvero difficile contraddire coloro che prevedono un’ascesa del digitale a canale preferito di acquisto per i gamers, se dovessimo rimanere ai dati sopra riportati potremmo dire che lo è già, ma fra questo e dire che nella prossima generazione andrà a scomparire totalmente il supporto fisico per i videogiochi c’è una bella differenza.

Per il momento rimaniamo in attesa della venuta delle console next-gen, se queste dovessero rivelarsi la base della rivoluzione digitale lo vedremo con i nostri occhi.

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

The Elder Scrolls Online: un trailer per i Companions

Published

on

The Elder Scrolls Online, il MMORPG (gioco di ruolo in rete multigiocatore di massa) della famosa saga di giochi di ruolo sviluppata da Bethesda, si arricchirà presto – com’era stato annunciato da tempo – dell’espansione Blackwood, parte di una più ampia sequela di DLC che verranno rilasciati nel corso di quest’anno. Oggi ci viene presentato un nuovo trailer riguardante i Companions (traducibile in italiano come Compagni), una nuova feature che verrà introdotta nel titolo proprio con Blackwood.

Il video, caricato sul canale YouTube ufficiale di Bethesda, spiega tutto. Eccolo:

Non ti avventurerai più da solo con il nuovo sistema dei Companion presente in The Elder Scrolls Online, parte del capitolo Blackwood che sta per arrivare. Recluta, equipaggia e combatti con i compagni al tuo fianco praticamente in ogni dove, da Tamriel all’Oblivion. Sviluppa le tue relazioni, potenzia i tuoi alleati e sblocca quest uniche e premi con questi nuovi compagni.

Dopo aver presentato i Companions, con tutte le possibilità di creazione, personalizzazione e potenziamento, il trailer conferma anche l’arrivo di Gates of Oblivion il primo di giugno su PC, Steam e Stadia e la settimana dopo, dall’otto in poi, anche per le console Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4 e PlayStation 5.

Insomma non manca molto all’arrivo di quella che sembra un’aggiunta davvero promettente al mondo online di The Elder Scrolls. Sicuramente Bethesda si è impegnata molto in questo progetto, basti solo vedere le forze da essa profuse nella sua pubblicizzazione; speriamo che il risultato sia degno di tale sforzo.

Dunque appuntamento ad inizio giugno.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Final Fantasy 7 Remake Parte 2: Nomura parla dello sviluppo del titolo

Published

on

Final Fantasy 7 Remake Parte 2: Nomura parla dello sviluppo del titolo

Final Fantasy 7 Remake è stato un successo l’anno scorso, recensito ottimamente dalla critica e amato dai fan, la nuova versione del classico GDR degli anni ‘90 ha saputo rapire il mondo intero. Come sappiamo bene Square Enix ha ancora molti piani per il mondo della settima fantasia finale – Intergrade, Ever Crisis, The First Soldier e The Shinra Electric Power Company sono le future parti di questa raccolta -, e Tetsuya Nomura è tornato a parlare di quello che è forse il gioco più atteso, ossia la Parte 2 del Remake.

Il sito dedicato Gematsu ha riportato le parole del co-direttore del progetto, che ha parlato dello sviluppo e delle atmosfere che il giocatore potrà trovare nella seconda parte. Ecco una nostra traduzione di ciò che ha avuto da dire:

Lo sviluppo procede piuttosto bene. Tuttavia mi piacerebbe fare un annuncio come si deve quando i tempi saranno maturi, ma Cloud sta seguendo il corso naturale delle cose. Voi sarete in grado di godervi un’atmosfera in qualche modo diversa dal primo capitolo.

Insomma, le cose stanno procedendo bene, perciò vi chiedo di avere un altro po’ di pazienza. Il prossimo gioco inizierà direttamente dopo Intergrade, perciò spero che giochiate anche Intergrade.

Questo è ciò che ha avuto da dire Tetsuya Nomura riguardo alla Parte 2 di Final Fantasy 7 Remake, la produzione sta andando avanti bene e il team ha in progetto di portare un’avventura leggermente diversa rispetto a quello che i fan hanno potuto vivere nel titolo originale. Quest’ultima non è una novità, il Remake presenta già sostanziali differenze rispetto al titolo per la prima PlayStation.

Siamo sicuri che Square Enix non ci deluderà e che ci porterà un secondo capitolo degno del suo predecessore.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale

Published

on

Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale

Final Fantasy 7 Remake Intergrade non è certo passato inosservato, da quando è stato annunciato ad uno State of Play di qualche mese fa informazioni, trailer e immagini promozionali si sono susseguite per pubblicizzare questa nuova aggiunta. Il capitolo dedicato alla ninja Yuffie Kisaragi arriverà a inizio giugno – il 10 per l’esattezza – e un nuovo video dedicato ci mostra nuovi personaggi, boss e dinamiche che troveremo in Intergrade.

Il trailer, caricato sul canale YouTube di Square Enix, lo potete trovare qui di seguito. Vi avvertiamo che contiene parecchio materiale spoiler anche per quel che riguarda il gioco di Final Fantasy VII Remake in sé (dunque non contando il capitolo nuovo), perciò siete avvertiti:

Final Fantasy VII Remake arriverà su PlayStation 5 il 10 giugno 2021 come Final Fantasy VII Remake Intergrade; una versione migliorata graficamente dell’acclamato gioco che ha vinto anche svariati premi. Assieme a questo ci sarà anche FF7 EPISODE INTERmission – un episodio completamente nuovo che segue le avventure di Yuffie Kisaragi e numerose aggiunte al gameplay che i giocatori potranno godersi

Dunque, come sappiamo, oltre alle migliorie grafiche da next-gen che Intergrade porterà con sé, ci sarà l’aggiunta dell’episodio INTERmission, una nuova parte nella quale potremo vestire i panni di Yuffie in un’operazione di infiltrazione a Midgar. Ma la ragazza non sarà sola, infatti ad accompagnarla ci sarà un personaggio del tutto nuovo – che non faceva parte del cast del Final Fantasy VII originale – e che si chiama Sonon Kusakabe, un altro figlio di Wutai che, con il suo fido bastone, è pronto a perorare la causa della sua terra natia.

Voi cosa ne pensate di Intergrade, la versione per PlayStation 5 di FF7 Remake? Dopo questo trailer, che ci ha mostrato molti nuovi personaggi, una nuova evocazione e un nuovo boss, crediamo che Yuffie porterà con sé parecchio divertimento.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending