Connect with us
snyder-cut-justice-league snyder-cut-justice-league

Film e Serie TV

Cos’è lo Snyder Cut di Justice League? #ReleaseSnyderCut

Published

on

Justice League Snyder Cut, dopo le richieste dei fan, sta arrivando. Ma cos’è? Da cosa è nato tutto? Con Snyder Cut si intende la versione di Justice League come originariamente pensata dal regista Zack Snyder, e non la versione uscita nei cinema, completata da Joss Whedon, che ha deluso molti fan e critici. 

La storia

Justice League doveva essere diretto da Zack Snyder, che però a metà produzione è stato colpito da una tragedia: il suicidio della figlia Autumn. A causa di questo evento ha quindi deciso di abbandonare la produzione. La Warner ha presto trovato un sostituto, Joss Whedon appunto, vista anche l’esperienza pregressa nei cinecomic con la Marvel (The Avengers). Nei titoli di coda gli è stato attribuito il titolo di cosceneggiatore, ma non di codirettore, nonostante abbia rigirato e cambiato la maggior parte delle scene girate, scritte e pensate da Zack Snyder. Proprio durante i titoli di coda, quando appare il nome di Joss Whedon, vediamo anche un clochard con un cartello con scritto “Ci ho provato” (I tried nell’originale), forse sintomo che lo stesso Whedon non fosse contento del risultato finale.

Secondo voci di corridoio, comunque, per la Warner la sostituzione non è stata un problema, dato che già da tempo c’erano problemi tra Snyder e Warner. 

Una scelta che, sulla carta, sembra logica e vincente. Joss Wedon ha ricevuto ottime critiche per i suoi film Marvel, sia dagli esperti che dai fan, e quindi sembrava l’uomo adatto per prendere in mano la situazione e dare nuova vita al DC Cinematic Universe. Dalla teoria alla pratica però cambia molto, e la Warner non sembra aver preso in considerazione la grandissima differenza di visione tra Zack Snyder e Joss Whedon.

Da un lato abbiamo un regista che predilige toni cupi, personaggi tormentati e temi seri e reali, dall’altro una visione più leggera, con meno implicazioni nella vita (e politica) reale. Questo mix ha dato vita a un film flop, che ha deluso un po’ tutti: dalla critica ai fan più accaniti, ma anche i “casual”. Una batosta per la Warner, che ha messo un freno alle sue produzioni future.

Snyder Cut e il potere dei fan

Da questa situazione nasce lo Snyder Cut, ovvero il film che sarebbe dovuto essere Justice League se si fosse seguita la visione del suo regista originale. I fan hanno chiesto a gran voce, attraverso una campagna social mai vista prima e l’hashtag #ReleaseSnyderCut, che venisse rilasciato, e dopo mesi hanno ottenuto quello che volevano. Verrà reso disponibile su HBO Max (proprietà di Warner Media), la nuova piattaforma di streaming del colosso della tv americano.

La Warner ha reso disponibili 30 milioni di dollari per girare scene extra, ricostruendo quindi il film come da idea iniziale. Una situazione del genere non ha precedenti nella storia del cinema, ed è considerata una enorme vittoria per i fan che hanno dimostrato il potere delle loro opinioni contro quelle di una grande casa di produzione. Una nuova versione che secondo le speranze dei fan cambierà radicalmente il film originale e la sua percezione tra il pubblico generalista e i fan più accaniti. Insomma, molti si aspettano un film completamente diverso da quello che abbiamo visto al cinema. 

I dettagli

La nuova versione di Justice League durerà circa quattro ore, e sarà diviso in quattro parti da un’ora ciascuna, come confermato da Zack Snyder stesso durante il DC FanDome. Una scelta che risulta azzeccata se si prende in considerazione la natura della piattaforma di streaming e del mezzo di riproduzione (solitamente computer o smart tv).

Sarà presente anche uno dei villain più iconici dell’universo DC: Darkseid, il sovrano di Apokolips, un conquistatore galattico dalle enormi mire espansionistiche, creato da Jack Kirby. Il suo arrivo era stato già anticipato durante Dawn of Justice, nella sequenza “knightmare”, ovvero in cui Batman si vede circondato dall’esercito di Superman.

La sua presenza è fondamentale per il film, che nella versione cinematografica ha visto come antagonista principale Steppenwolf. Un cattivo poco convincente, quasi caricaturale e soprattutto poco apprezzato dai fan. Insomma, non un degno avversario per la Justice League.

Darkseid non sarà l’unico personaggio extra ad apparire: si parla infatti della presenza di Martian Manhunter, un’aggiunta molto interessante soprattutto in ottica della creazione di un DC Extended Universe organico e coerente come quello della Marvel. 

I personaggi e il loro approfondimento, quindi, saranno il cambiamento principale, ma non il solo. Secondo Zack Snyder approfondiremo il viaggio nel futuro (non molto roseo) mostrato in Knightmare, in cui troveremo anche Flash. Verrà spiegata la motivazione del suo viaggio per avvertire Batman, ma non sarà l’unico a ricevere particolare attenzione. Anche gli altri membri della Justice League verranno approfonditi, primo fra tutti Cyborg, che non ha ricevuto particolari attenzioni rimanendo in disparte durante la narrazione principale. Verranno affrontate maggiormente anche le varie dinamiche all’interno del gruppo, spesso appena accennate durante il film.

Ma quanto sarà diverso il risultato finale? Al momento è impossibile dirlo, anche perché nonostante i cambiamenti possano sembrare enormi, e molti abbiano accolto lo Snyder Cut come una rivoluzione della storia, lo svolgimento della trama rimarrà quasi immutato. Verranno quindi aggiunte sequenze, approfondimenti e musiche, ma non verrà completamente stravolto come molti speravano.

I dubbi

Nonostante l’enorme mobilitazione mostrata dai fan, molti rimangono scettici. Basteranno delle riprese in più, qualche personaggio aggiunto e uno stile di ripresa diverso a salvare il film? Oppure anche lo Snyder Cut sarà un flop, proprio come Justice League?

Per molti, poi, si tratta di una mossa di marketing da parte della Warner per cambiare la percezione che hanno i fan, e apparire in una luce migliore dopo il pessimo lavoro di gestione del film.

Snyder Cut: il teaser trailer

Zack Snyder ha pubblicato su twitter il teaser trailer di quello che sarà la Snyder Cut.

Il Trailer

Durante il DC FanDome, durante il panel dedicato proprio alla Snyder Cut, è stato pubblicato il trailer ufficiale del film.

Non ci resta che aspettare per scoprire se lo Snyder Cut riuscirà a salvare Justice League, creando così un precedente storico nel mondo del cinema. 

Giornalista pubblicista e Laureata in Lingue e Culture per l’Editoria. Procrastinatrice seriale, vado avanti a forza di caffeina e ansia e in qualche modo sta funzionando. Mi piacciono la lettura, i Beatles, lo Spritz Campari e le maratone (Netflix). Non mi piacciono il caffè annacquato, scrivere biografie e fare liste.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Film e Serie TV

The Witcher 3: confermata la data della nuova stagione in arrivo su Netflix

Published

on

The Witcher 3: confermata la data della nuova stagione in arrivo su Netflix

The Witcher è la serie tv di Netflix che ha portato sul piccolo schermo – dopo un’ottima parentesi videoludica data dalla trilogia di titoli di CD Projekt Red le avventure di Geralt di Rivia, lo Strigo che vaga per il Continente uccidendo mostri per professione. La terza stagione della serie è attesa dai fan con grande trepidazione e, come spesso accade in questi casi, l’informazione più importante è quella relativa alla data di uscita della nuova stagione: Netflix ha confermato che The Witcher 3 arriverà sulla propria piattaforma nel corso dell’estate 2023.

Di seguito il post di conferma, dato attraverso il canale Twitter ufficiale di Netflix:

La nostra famiglia ritorna! The Witcher ritorna con la terza stagione nell’estate 2023

Netflix ha deciso di cambiare periodo di uscita per la futura stagione dell’amata serie tv, la prima e la seconda stagione erano infatti uscite rispettivamente il 20 dicembre 2019 e il 17 dicembre 2021. Il motivo di questa scelta – di questo cambio di periodo di uscita – non ci è dato saperlo, senza dubbio però i fan della trasposizione televisiva del materiale nato dalla penna di Andrzej Sapkowski ne saranno felici.

Netflix presentava così la sua prima stagione di The Witcher:

Geralt di Rivia, un cacciatore di mostri mutante, viaggia verso il suo destino in un mondo turbolento in cui le persone spesso si dimostrano più perverse delle bestie.

Rimaniamo in attesa di novità per quanto riguarda la nuova stagione.

Continue Reading

Film e Serie TV

Una birra al fronte, il nuovo film di Peter Farrelly con Zac Efron e Russel Crowe

Published

on

una birra al fronte

Ecco il trailer di “Una birra al fronte”, il nuovo film di Peter Farrelly con Zac Efron e Russel Crowe, in uscita il 30 settembre su Apple TV+.

Trama Una birra al fronte

Per mostrare il suo sostegno agli amici del quartiere che stanno prestando servizio in Vietnam, Chickie Donohue (Zac Efron) decide di fare qualcosa di assolutamente pazzesco: recarsi da solo al fronte per portare ai soldati un piccolo pezzo di casa, la loro birra preferita.

Iniziato come un viaggio dalle buone intenzioni, si trasforma rapidamente nell’avventura di una vita in cui Chickie affronta la realtà di questa guerra controversa e il ricongiungimento con i suoi compagni d’infanzia lo spinge nelle complessità e nelle responsabilità dell’età adulta. Basato su un’incredibile storia vera, il film è un sincero racconto di formazione su amicizia, lealtà e sacrificio.

Produzione

Da un’idea di Skydance Media, la sceneggiatura è adattata da Peter Farrelly, Brian Currie e Pete Jones ed è basata sul libro ‘The Greatest Beer Run Ever: A Memoir of Friendship, Loyalty and War’, di Joanna Molloy e John “Chickie” Donohue, diventato un best seller del New York Times quando, dopo essere stato pubblicato nel 2020, la storia di questo viaggio ha destato l’interesse di vari media e programmi. I produttori sono David Ellison, Dana Goldberg e Don Granger per conto di Skydance, con Andrew Muscato e Jake Myers.

  • Regia: Peter Farrelly
  • Cast: Zac Efron, Russell Crowe, Jake Picking, Will Ropp, Archie Renaux,
    Kyle Allen, Ruby Ashbourne Serkis e Bill Murray
  • Sceneggiatura: Peter Farrelly, Pete Jones, Brian Currie
  • Produttori: David Ellison, Dana Goldberg, Don Granger, Andrew Muscato,
    Jake Myers

Continue Reading

Film e Serie TV

Relazioni pericolose, Starzplay rilascia le prime immagini della serie

Published

on

relazioni pericolose

STARZPLAY, il servizio streaming premium internazionale di STARZ, ha rilasciato oggi le prime immagini dell’attesa serie STARZ Original Le relazioni pericolose, audace rivisitazione dell’omonimo romanzo del 18° secolo, in anteprima il 6 novembre; ha inoltre annunciato la docuserie evento in otto parti, The BMF Documentary: Blowing Money Fast, che sarà presentata in anteprima il 23 ottobre e il rinnovo per una terza stagione di Power Book III: Raising Kanan, con la seconda stagione in arrivo il 14 agosto.

Trama “Le relazioni pericolose” (disponibile dal 6 novembre)

Le relazioni pericolose è un audace prequel del romanzo classico di Laclos incentrato sui due iconici protagonisti, la marchesa de Merteuil e il visconte de Valmont, e sui primi anni della loro relazione, quando erano giovani amanti appassionati a Parigi alla vigilia della rivoluzione. Questa versione moderna di un classico della letteratura offre al pubblico la possibilità di sperimentare meraviglia e terrore, bellezza e degrado, seduzione e inganno nella Parigi pre-rivoluzionaria.

Spinti dalla sete di vendetta per i torti subiti nel passato, li vediamo percorrere un’ascesa dai bassifondi di Parigi su per i ranghi dell’aristocrazia francese, attraverso la manipolazione non solo della nobiltà, ma l’uno dell’altro, al solo scopo di sopravvivere. Alice Englert e Nicholas Denton interpretano i famigerati amanti: Camille, che viene accolta dalla precedente Marchesa de Merteuil (interpretata da Lesley Manville) e Valmont, che non si fermerà davanti a nulla per riconquistare il titolo che gli era stato tolto. La loro relazione, il loro prendersi e lasciarsi, è il cuore della serie. Non è amore… è guerra.

Caste e Produzione

Le prime immagini mostrano Alice Englert, Nicholas Denton e Lesley Manville nei rispettivi ruoli, insieme a Kosar Ali, che interpreta Victoire, la migliore amica e complice di Camille, e Carice Van Houten, (Il Trono di Spade) che interpreta Jacqueline de Montrachet, una pia nobildonna con un misterioso legame con Camille.

La serie è prodotta per STARZ da Playground e Flame Ventures in associazione con Lionsgate Television. Scritta e creata da Harriet Warner, che funge anche da showrunner e produttrice esecutiva. Oltre alla Warner, Colin Callendar (Playground), Tony Krantz (Flame Ventures), Scott Huff, Bethan Jones e Christopher Hampton sono anche produttori esecutivi. Barney Reisz è produttore. Oltre a Englert, Denton, Ali, Manville e Van Houten, la serie vede nel cast Hilton Pelser nel ruolo di Gabriel Carrè, Fisayo Akinade nei panni di Chevalier de Saint-Jacques, Michael McElhatton come Jean de Merteuil, Nathanael Saleh come Azolan, Colette Dalal Tchantcho nei panni di Ondine de Valmont, Hakeem Kae-Kazim nel ruolo di Majordome e Tom Wlaschiha come Henri de Montrachet.

Continue Reading
Advertisement

Trending