Connect with us
cyberpunk 2077 cyberpunk 2077

Gaming

Cyberpunk 2077: CD Projekt Red è accusata di crunch

La storia è stata raccontata da Jason Schreier su Bloomberg. L’azienda si difende tramite twitter.

Published

on

Queste sono quelle storie che nessuno vorrebbe mai raccontare. CD Projekt Red, la casa di sviluppo polacca già autrice di The Witcher e adesso al lavoro su Cyberpunk 2077, starebbe costringendo i suoi dipendenti a turni massacranti.

A raccontare questa storia è stato Jason Schreier, ex penna di Kotaku, attraverso le pagine di Bloomberg. Dal quotidiano economico, Schreier racconta di avere raccolto diverse testimonianze dai dipendenti.

Secondo le informazioni riportate, CD Projekt Red sarebbe indietro rispetto ai tempi di consegna. Per garantire l’arrivo di Cyberpunk 2077 in tempo per il 19 novembre, i dipendenti sarebbero stati costretti a turni straordinari eccessivi.

Sebbene le prime testimonianze riferissero di un incremento modesto della mole di lavoro (un giorno in più la settimana per sei settimane) altre di quelle raccolte da Schreier dipingono uno scenario ben più inquietante. Dipendenti costretti a fermarsi fino a tarda notte o nei week-end in ufficio da mesi, in alcuni casi anni.

Schreier ha raccontato anche di avere incontrato Marcin Iwinski lo scorso anno, uno dei dirigenti della compagnia. In quell’occasione Iwinski aveva affermato che la sua compagnia non avrebbe fatto ricorso alla pratica del crunch in nessun caso.

Dopo il polverone sollevato dalla pubblicazione dell’articolo di Schreier, CD Projekt è stata costretta a prendere posizione. Lo ha fatto tramite il CEO Adam Badowski il quale, su twitter, ha riportato lo statement ufficiale di CD Projekt Red. Nel documento, la dirigenza ammette solo in parte le sue responsabilità.

Secondo quanto riportato dalla compagnia la storia di Schreier sarebbe vera solo a metà. Vero, insomma, che i dipendenti lavoreranno un giorno in più a settimana fino all’uscita. Ma vero anche che si tratta di un evento straordinario limitato alle ultime settimane prima del lancio.

Non solo, nello stesso documento CD Projekt ha affermato che si tratti di straordinari regolarmente pagati. Più avanti addirittura si aggiunge che, una volta che Cyberpunk 2077 sarà nei negozi, la compagnia si impegna a dividere parte dei ricavati coi dipendenti.

La storia puzza, e parecchio anche. Difficile decidere al momento chi tra le due parti stia dicendo la verità. Di sicuro CD Projekt Red ha approfittato della situazione per tentare, col tweet di Badowski, di uscire pulita dalla storia.

Ancora presto per trarre conclusioni definitive. Probabilmente scopriremo più dettagli nei prossimi giorni. Nel frattempo, possiamo goderci l’ultimo trailer di Cyberpunk 2077 che vede il ritorno del nostro amato Keanu Reeves.

Considerato mezzo scemo da chi lo conosce solo a metà, ha preso il primo controller in mano a 5 anni e a quella età pare essersi fermato. Porta la sua competenza ovunque serva sul web. Il suo sogno nel cassetto è avere la sua pagina su Wikipedia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Gaming

Hogwarts Legacy: il rinvio al prossimo anno delude i fan

Published

on

Hogwarts Legacy: il rinvio al prossimo anno delude i fan

Hogwarts Legacy è un videogioco di ruolo e di azione che sarà ambientato nel magico mondo di Harry Potter, creato dalla scrittrice inglese J. K. Rowling. Il titolo ha da subito incuriosito i fan della saga – e anche i meno appassionati – per la sua impronta da GDR e la promessa di un vasto mondo da esplorare, il tutto condito ovviamente con tanta magia e avventure. Lo studio di produzione americano Avalanche Software, che ha sede a Salt Lake City nello Utah, ha riscontrato tutta una serie di problemi nella fase di sviluppo del videogioco e questo ha portato ad un rinvio nella pubblicazione, rinvio che ha lasciato i fan alquanto delusi.

Qui di seguito potete trovare un post, caricato sull’account Twitter ufficiale di Hogwarts Legacy, il quale conferma il rinvio al 10 febbraio 2023. Ecco il messaggio:

Hogwarts Legacy arriverà il 10 febbraio 2023 su PlayStation, Xbox e PC. La data di arrivo per Nintendo Switch sarà rivelata presto. Il team non vede l’ora che voi possiate giocare, tuttavia abbiamo bisogno di un altro po’ di tempo per portarvi la miglior esperienza di gioco possibile.

La notizia, ancorché non sia del tutto sorprendente visto il periodo fatto di rinvii e posticipazioni nel mondo del gaming, ha deluso molti fan, i quali si aspettavano di poter tornare nella famosa scuola di magia e stregoneria un po’ prima. Il sito dedicato Dexerto riporta alcuni commenti dei fan (che potete comunque leggere su Twitter), frustrati per quest’altro rinvio – l’uscita del titolo era prevista inizialmente per il 2021 – che li costringerà ad attendere ancora circa 6 mesi.

La notizia del rinvio ci porta, ancora una volta, a riflettere sulle posizioni delle due parti: da un lato abbiamo uno studio di produzione, conscio del fatto che il suo titolo non è pronto per essere lanciato sul mercato, dall’altro dei fan che si aspettano che le date dichiarate vengano rispettate. Ci sono ragioni da entrambe le parti, tuttavia chi scrive – il quale capisce la frustrazione dei fan – spera sempre che un gioco venga pubblicato completo e il più possibile in linea con quanto gli sviluppatori avevano progettato, anche a costo di dover aspettare qualche mese in più.

Continue Reading

Gaming

La serie Bomberman debutta su Apple Arcade

Published

on

bomberman

Konami Digital Entertainment ha annunciato AMAZING BOMBERMAN, già disponibile dal 5 agosto per Apple Arcade, popolare servizio game in abbonamento di Apple che offre accesso illimitato a una collezione in costante aumento di oltre 200 titoli premium — con nuove uscite, titoli premiati dalla critica e giochi amati dai fan, tutti senza pubblicità o acquisti in-app.

AMAZING BOMBERMAN introduce il caos musicale nella storica serie; mentre i giocatori saranno impegnati a distruggere ostacoli e raccogliere oggetti speciali, gli stage cambieranno in base alle diverse canzoni presenti in-game. Al lancio, il gioco presenterà sette diversi livelli giocabili e musiche originali composte da artisti giapponesi e internazionali.

AMAZING BOMBERMAN caratteristiche principali:

  • Battaglie online facili da giocare ovunque e in ogni momento!
  • Il meglio della serie Bomberman con musiche originali appositamente create per il gioco.
  • Modalità pratica single player.
  • Divertenti battaglie con gli amici grazie alla modalità “FRIEND BATTLE”!
  • Oggetti collezionabili e personalizzazione.

Giocabile su iPhone, iPad, Mac e Apple TV, AMAZING BOMBERMAN è disponibile in esclusiva per Apple Arcade, servizio in abbonamento mensile a € 4,99 con un mese di prova gratuita. Apple Arcade fa anche parte dei pacchetti Apple One – Individuale € 14,95 al mese, Famiglia € 19,95 al mese, con un mese di prova gratuita*.

Continue Reading

Gaming

The Legend of Dragoon: un tweet riaccende le speranze per il remake

Published

on

The Legend of Dragoon: un tweet riaccende le speranze per il remake

The Legend of Dragoon è un gioco di ruolo alla giapponese, pubblicato nel Paese del Sol Levante sul finire dello scorso millennio, è approdato qualche mese dopo anche in occidente riportando un discreto successo e riuscendo a stregare una fetta di pubblico che, ancora oggi, spera in un suo remake. Riguardo a questo tanto sospirato remake del titolo di Sony Computer Entertainment, è stato pubblicato un tweet di Shuhei Yoshida – l’allora produttore del videogioco – il quale tratta delle musiche del titolo.

Il post di Shuhei Yoshida è un retweet di un messaggio di Dennis Martin, compositore delle musiche di The Legend of Dragoon. Di seguito potete trovare il post:

20 anni fa ho composto le musiche di The Legend of Dragoon per PlayStation. Era un progetto enorme con un fantastico team e conservo ancora dei bellissimi ricordi. Buon anniversario!

Grazie a tutti per i messaggi. Credete ancora nell’amore?

È facile notare come il tweet originale di Martin risale al 2019, è particolare il fatto che Yoshida abbia deciso – senza un apparente motivo o in forza di qualche collegamento – di riproporre il messaggio del compositore delle musiche di The Legend of Dragoon.

È il caso di vederci un messaggio nascosto? Magari un primo indizio che potrebbe portare, in futuro, all’annuncio di un remake del titolo? Forse questo sarebbe il proverbiale passo più lungo della gamba, è indubbio però che i fan chiedano a gran voce un ritorno di The Legend of Dragoon e sicuramente questo tweet riaccende le speranze. Staremo a vedere.

Continue Reading
Advertisement

Trending