Connect with us

Film e Serie TV

L’ultima stagione de “Il Trono di Spade” su Rai 4

Published

on

Dal 2 novembre su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre), ogni lunedì in prima serata, appuntamento con l’ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade, serie televisiva super popolare dell’ultimo decennio, tratta dalla saga letteraria di George R.R. Martin Cronache del ghiaccio e del fuoco.

59 Emmy Awards su ben 160 nomination: sul piano dei riconoscimenti ufficiali, il primato della serie ideata da David Benioff e D.B. Weiss è assoluto e senza precedenti. La qualità della scrittura, il massiccio investimento produttivo e il fantastico casting hanno saputo garantire un seguito mondiale senza precedenti.

E la forza de Il Trono di Spade sta anche nell’intuizione di George R.R. Martin, romanziere del New Jersey, che ha mescolato con gusto e talento diversi grandi archetipi letterari d’importazione britannica: le geografie immaginarie e la mitologia magica di J.R.R. Tolkien, la passione per la cavalleria e l’araldica di Sir Walter Scott, e soprattutto gli intrighi dinastici e di potere delle tragedie e dei drammi storici di William Shakespeare, in particolare del ciclo della guerra delle Due Rose.

La stagione finale chiude dunque, con pathos e spettacolo, il cerchio su due fronti: quello dello scontro soprannaturale con il Re della Notte e l’esercito dei non-morti e quello della guerra dinastica tra le regine Cersei Lannister (Lena Headey) e Daenerys Targaryen (Emilia Clarke), affiancata da Jon Snow (Kit Harington), che insieme formano una coppia eroica, ma dal destino tragico. Chi vincerà il gioco dei Troni?

Più del finale, è la morale della favola, affidata a Tyrion Lannister (Peter Dinklage), a darci il senso dell’intera saga: vince chi conosce e chi sa raccontare.

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film e Serie TV

Snyder Cut: non solo la black suit per Superman?

Published

on

Quando si parla di costumi iconici per i supereroi difficilmente si riesce a pensare a qualcosa di diverso dal mantello rosso e svolazzante e dalla grande S di Superman; il vestiario dell’Ultimo Figlio di Krypton è talmente iconico da essere entrato nella leggenda, ma il rosso e il blu non sono gli unici colori che il personaggio abbia mai vestito. In realtà Superman ha vestito molti abiti, e a quanto pare nel lungometraggio Snyder Cut di Justice League riusciremo a vederne alcuni.

Un breve trailer, postato dall’account Twitter di Zack Snyder, ci mostra la black suit di Superman e non solo:

Il video ci ha mostrato che il ritorno in vita di Kal-El significherà l’arrivo della sua tuta nera, utile all’Uomo d’Acciaio per riacquistare pienamente i suoi poteri, in quanto quest’ultima amplifica gli effetti benefici dei raggi solari sull’organismo dell’eroe. Ma il trailer fa vedere altri abiti presenti nel “guardaroba” del kryptoniano, se fermate il video al secondo 0:18 potrete infatti scorgere alcune armature.

In particolare, sulla sinistra – dietro alla classica veste rossa e blu – si può vedere quella che sembra a tutti gli effetti un’armatura da combattimento kryptoniana, come quella che ha utilizzato Jor-El (il padre biologico di Superman) nel film l’Uomo d’Acciaio. Sulla destra, in fondo, abbiamo un’altra tuta che viene da Krypton, è una delle tute spaziali che si sono viste nel flashback raccontato dal generale Zod, quando lui e i suoi accoliti viaggiavano per l’universo. Mentre davanti a questa c’è un’armatura che somiglia molto quella dei militari di Krypton, grigia, pesante e funzionale al combattimento.

Insomma grazie a questo trailer siamo riusciti a fare un viaggio fra gli abiti del mondo natale di Superman, ne vedremo qualcuno nel corso della Snyder Cut? Chi lo sa. Dovremo aspettare il 18 marzo per scoprirlo.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Film e Serie TV

Ci sarà un film su Hello Kitty, un misto tra live action e animazione

Published

on

hello-kitty

All’inizio dell’anno, durante la conferenza stampa della “SANRIO EXPO 2020”, l’amministratore delegato Tomokuni Tsuji aveva annunciato che erano iniziati i lavori per il primo film in inglese di Hello Kitty e che sarebbero apparsi anche molti altri personaggi della Sanrio.

Sempre secondo l’Ad, la sceneggiatura (e anche lo sceneggiatore?) sarebbe stata decisa e pure la produzione sarebbe sulla buona strada. “Speriamo che anche i personaggi diversi da Hello Kitty diventino forti e possono essere accettati in tutto il mondo”.

La produzione

Nel marzo 2019, Sanrio aveva annunciato l’inizio di una collaborazione con New Line Cinema e FlynnPictureCo. per creare un film Hello Kitty in lingua inglese, quindi per un pubblico mondiale. Warner Brothers sarà il distributore, mentre Beau Flynn (Skyscraper, Rampage) di FlynnPictureCo. lo produrrà insieme a Wendy Jacobson nei panni di produttore esecutivo.

Lo staff

Ora sono stati rivelati anche i nomi dei registi che si occuperanno della pellicola: Jennifer Coyle e Leo Matsuda collaboreranno per dirigere il progetto che sarà un ibrido live action/animazione.
Jennifer Coyle è stata la regista di vari episodi di DC Super Hero Girls per Warner Bro. Animation (per i quali era anche produttrice), ma ha anche collaborato ad Harley Quinn e Bob’s Burgers.

Leo Matsuda ha debuttato alla regia con il cortometraggio Inner Workings, selezionato per gli Academy Awards nel 2017. Inoltre ha lavorato a numerosi titoli Disney in CG come Big Hero 6, Zootropolis e Ralph Spaccatutto. Lindsey Beer (Chaos Walking) sarà la sceneggiatrice.

Sarà la prima volta che il franchise di Hello Kitty avrà un film prodotto fuori dal Giappone, era questione di tempo, ma non sappiamo proprio cosa aspettarci. Voi siete più curiosi o spaventati?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Film e Serie TV

Thor: Love & Thunder, confermati 3 personaggi esilaranti

Published

on

thor

Thor: Love and Thunder è uno dei film più attesi della Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe e in questo frenetico periodo i Marvel Studios sono a lavoro su più fronti tra film e serie TV. Come sappiamo il quarto capitolo di Thor sta venendo girato proprio in questi mesi e già abbiamo alcune curiosità per quanto riguarda i personaggi secondari che faranno parte del cast.

Dalle ultime foto trapelate dal set abbiamo conferma che ci saranno dei personaggi dei quali si è parlato a lungo: Matt Damon, Luke Hemsworth (fratello del protagonista) e Sam Neill  rispettivamente nei panni dei “falsi” Loki, Thor e Odino, che a quanto pare saranno nuovamente protagonisti di uno spettacolo teatrale come nel film Thor: Ragnarok.

Quale sarà il loro ruolo nel film?

Ancora non sappiamo che ruolo avranno i tre personaggi, ma speriamo abbiamo più spazio, dato che nel terzo capitolo di Thor hanno avuto poco minutaggio all’interno del film. Se ricordate, i 3 facevano parte dello spettacolo teatrale “The Tragedy Of Loki Of Asgard”, messo in scena dal vero Loki mentre aveva preso le sembianze di Odino.

Il film

Thor: Love and Thunder, scritto e diretto da Taika Waititi, uscirà nelle sale cinematografiche americane il 6 maggio 2022, e del cast faranno parte: Chris Hemsworth (ovviamente), Christian Bale, Natalie Portman, Tessa Thompson, Chris Pratt, Karen Gillian, Pom Klementieff, Dave Bautista, Sean Gunn, Jaimie Alexander, Taika Waititi, Matt Damon, Luke Hemsworth e Sam Neill.

Anche voi non state più nella pelle?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending