Connect with us
fumetti fumetterie online fumetti fumetterie online

Fumetti e Cartoni

2020: lavorare nel mondo del fumetto durante il Coronavirus

Published

on

Lavorare nel mondo fumettistico italiano non è come spesso pensano i lettori. Bisogna considerare tutta una serie di fattori che circondano il proprio prodotto. Se negli ultimi anni il fumetto italiano cercava di portare alla luce nuovi scrittori e disegnatori, in quest’ultimo periodo le cose non si stanno mettendo bene.

Arrivati a dicembre con una situazione mondiale delicata come questa, ho voluto tirare le somme di un anno molto particolare, un anno che ha dovuto fare sacrifici. Non intendo puntare il dito contro nessuno ma spiegare ai lettori ed appassionati com’è vissuta la questione dall’interno e, soprattutto, in che condizione gli artisti che stanno dietro la creazione di un fumetto sono costretti a lavorare.

Per fare questo mi avvarrò di testimonianze, studi e due interviste a due sceneggiatori di due realtà ed esperienze diverse: Mariano Rose e Massimiliano Valentini (che consiglio di recuperare prima di leggere l’articolo).

Per capire meglio occorre, però, un piccolo preambolo.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Distinzione dei mercati

Per fare quest’analisi occorre fare una distinzione fra due tipologie di fumetti italiani: quelli da edicola e quelli da libreria.

I fumetti da edicola che non tratteremo in quest’articolo riguardano, appunto, tutti quei titoli che, periodicamente, escono in edicola e che, tendenzialmente hanno tiratura nazionale. Esempi più comuni possono essere Topolino, Diabolik, Dylan Dog, o anche più moderni come Samuel Stern. Avendo una periodicità ed una tiratura importante hanno parametri e distribuzioni diverse; oltre che a una campagna pubblicitaria e strategie marketing distine rispetto ad un fumetto da libreria.

I fumetti da libreria invece, riguardano tutti quei fumetti (autoconclusivi e non) che possiamo trovare sugli scaffali delle librerie, dalle catene più famose, alla piccola libreria sotto casa, e la tiratura dipende molto dall’entità della casa editrice.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Fumetto da libreria e da mercato

Il fumetto in Italia si potrebbe dire nasca in edicola ed è soltanto da poco che si è andato a costituire, in maniera sempre più competitiva, un mercato da libreria. Originariamente il mercato fumettistico italiano era quasi esclusivamente quello da edicola con titoli seriali che uscivano periodicamente. L’innovazione di questo mercato ha fatto avvicinare molte persone, sebbene con una percentuale sporadica, all’editoria fumettistica. Il tutto, implementato dalla diffusione dei vari social network.

Il mercato dei fumetti che andranno a finire sugli scaffali da libreria, altresì graphic novel, differisce dagli altri poiché offre un ventaglio di generi e case editrici che spaziano a livello produttivo. Per quanto riguarda le case editrici, preferisco catalogarle a livello di impatto sul mercato nazionale e non solo in base alla quantità di capitale fatturato.

Esistono, infatti, diverse case editrici i cui proventi sono elevati ma lasciano lo stesso influsso sul mercato di altre case editrici il cui fatturato risulta inferiore. Secondo questa divisione, quindi, il marketing a livello promozionale, comprendente di campagne pubblicitarie per la produzione di un volume, è solitamente fatto per mezzo di tre macro sistemi sinergici.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Il sistema nome

Quando la casa editrice vanta un nome per cui i lettori sono soliti andare sul sito a trovare novità. Tuttavia questo è un sistema sinergico agli altri due che vedremo in breve.

Il sistema social

Coltivare followers sui social e proporre pubblicità sui principali, come Facebook, Instagram e Twitter. Tuttavia è un’impresa molto ardua per una casa editrice. Capita spesso che sia l’autore del volume ad avere molti seguaci che si mantengono informati e quindi, condividendo i vari post e stories diffondono la futura pubblicazione. Esempi celeberrimi sono Zerocalcare e Leo Ortolani editi da BAO, piuttosto che Il Baffo edito da Manfont, Wallie e molti altri.

In questi casi possiamo quindi notare come la campagna pubblicitaria la faccia quasi l’autore stesso, che diventa personaggio pubblico ed emblematico, in un contesto in cui ha quasi più importanza la persona che il fumetto. Come facilmente intuibile non è per tutti e solo pochi autori possono vantare numeri da promozione.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Il sistema fisico

Il più diffuso e produtivo. Sebbene i precedenti sistemi sinergici non siano propriamente applicabili a tutte le case editrici, quest’ultimo sistema è anche il più importante poiché è su questo che si basa la stragrande maggioranza delle promozioni annue dei fumetti di tutt’Italia.

Ovviamente sto parlando di fiere, raduni, convegni, ritrovi, eventi presso palazzetti, librerie, centri commerciali e ludoteche. La presenza di uno stand ad una fiera o di un evento in una libreria garantiscono alla casa editrice di essere vista. Quindi di avere più possibilità per incuriosire e affascinare i lettori, avvicinandoli al proprio prodotto.

Durante il periodo Coronavirus?

Durante il lockdown, e nei mesi successivi, fare assembramenti è ed era impossibile e così numerose fiere importanti, se non fondamentali per il fumetto italiano, sono state annullate; e come loro anche la maggioranza degli eventi in cui si poteva sponsorizzare il proprio volume. Se avevo detto che questo mezzo promozionale è quello più diffuso e di successo in Italia per il mondo fumettistico, potete constatare da soli le problematiche e trarne le conclusioni.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Conclusioni e speranze

Sono tanti i fumetti che sarebbero dovuti uscire nel 2020, ma che sono stati rinviati a data da destinarsi, e in molti casi l’anno giusto non sarà nemmeno il 2021.

Purtroppo il danno economico è e sarà grave per sceneggiatori, disegnatori ed editori che si trovano con l’acqua alla gola in un mercato che non sta salvando nessuno. Le case editrici medio-piccole spesso chiudono la possibilità a nuovi autori di lavorare e per chi già stava lavorando c’è il rischio di fermarsi, mentre chi doveva essere pubblicato viene rinviato.

Non solo: anche per le grandi case editrici la situazione è molto simile, contando solo su nomi che vantano molti seguaci sui social; vengono pubblicati per poter rientrare nelle spese, mentre nomi, anche di spicco, che non hanno lo stesso impatto social vedono rinviati i propri lavori. Gli esordienti, invece, a casa senza molte possibilità.

Ovviamente non è così serrata la situazione per tutte le case editrici, tuttavia è da considerare il lavoro dell’editore e tutta la moltitudine di spese che si trova ad affrontare pur non producendo volumi. Si spera che, in un momento più fausto, la produzione torni ad uno stadio normale in cui tutti possono avere l’attenzione e la promozione adeguata.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fumetti e Cartoni

MEGARETTE Savage New World – REQUIEM: è la fine?

Published

on

megarette 3 recensione

Eccoci qui a parlare, o meglio a scrivere, del terzo e ultimo volume della distopica saga fantascientifica sulle gesta della dea-gigantessa Megarette. Se l’anteprima dell’articolo o magari qualche immagine a riguardo vi avessero fatto venire voglia di recuperare i tre volumi, eccovi i link delle nostre recensioni a riguardo!

MEGARETTE Volume 1 – recensione senza spoiler

MEGARETTE Volume 2 – recensione senza spoiler

Bene, se avete recuperato tutto ora siete pronti a continuare. Ma entriamo nel vivo con l’ultima recensione dedicata alla trilogia, rigorosamente senza spoiler riguardanti il volume in merito!

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Un accenno di trama

Avvertimento spoiler! Stiamo parlando del terzo e ultimo capitolo di una trilogia, se non avete letto i precedenti correte su WeirdBook o in fumetteria, rimediate, e poi tornate da noi per sapere cosa ne pensiamo! Eravamo rimasti dopo una battaglia. Dopo una piccola vittoria, utile ad Anna e ai suoi compagni per avere la possibilità di incontrare nuovi personaggi ora approfonditi. Una schermaglia non fondamentale ai fini di vincere la guerra contro i Neanderthal però.

Non tutti i nuovi arrivati si fidano delle due “donne guerriere”, il sentimento è ricambiato. Eppure, essi sono l’unica possibilità per loro di capire dove si trovi il nascondiglio dei nemici. Il mondo è al collasso, gli alleati scarseggiano e muoiono in continuazione. Ecco perché un’incursione al covo dei Neanderthal sembra ad Anna l’idea migliore… se non l’unica. 

Inizialmente ritroviamo la ragazzina insicura e non convinta della propria vera natura, ancora alla ricerca di sé stessa, ma continuando e avvicinandoci alla fine ci renderemo conto che il viaggio di Anna non è solamente fisico.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Pensieri sulla saga MEGARETTE Savage New World

La saga di Megarette è sicuramente complessa, sia a livello di impostazione sia per quanto riguarda le tematiche trattate. Di genere fantascientifico, attraverso i capitoli arriva a toccare tematiche quali la libertà e l’oppressione, la ricerca delle proprie origini, il rapporto genitori-figli e la ricerca di un’identità personale non sempre facile da ritrovare. Inoltre, come abbiamo visto nelle prime recensioni, sono molto importanti le ricerche storiche e anatomiche che hanno precorso la creazione effettiva dei volumi. Quello a cui queste ricerche hanno portato è un fumetto ben costruito, in grado di collegare fra loro attraverso una storia non banale e per nulla immediata, tutte le tematiche appena elencate. Probabilmente non sono neppure complete, ecco perchè consiglio di leggere la saga.

I disegni che accompagnano la scrittura dei volumi di Megarette sono estremamente puliti e ordinati, non per questo mancano di potenza. Le esplosioni, le battaglie e gli scontri fisici sono resi con un ottimo dosaggio di chiari e scuri e nonostante il fumetto sia ovviamente un’arte muta, tutto è estremamente funzionale nel portare il lettore all’interno dello scontro e a farglielo ‘sentire’ al massimo. Tutto sempre in bianco e nero quindi, ed estremamente accattivante e ben strutturato

Protagonisti e comprimari sono diversi fra loro e riconoscibili, i paesaggi che cambiano ci accompagnano in un credibilissimo immaginario post apocalittico e i villain finali, beh… mi fermerei qui.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



…e questo ultimo volume? 

Non sarà una riflessione troppo lunga e approfondita perché per le tematiche trattate e per il modo in cui sono state analizzate e risolte, rischieremmo di spoilerare alcune scelte di scrittura decisamente importanti ai fini della trama. Basti vedere il fatto che anche solo cercare di impostare un discorso sui villain del fumetto significherebbe analizzarne i rapporti coi protagonisti e con i mondi che abitano. 

Cosa dire allora? Il terzo volume della saga Savage New World è perfettamente in linea con i precedenti. Lo possiamo dire per quanto riguarda la continuità del racconto, capita a volte che interrompendo una storia per passare al volume successivo ci si senta un po’ spaesati. In questo caso la sensazione non è presente. La crescita dei personaggi (…oltre a quella fisica di Anna) va avanti e li porta su un altro livello di confidenza fra di loro e nei confronti della battaglia che ancora li aspetta. 

E la vera e propria conclusione è… soddisfacente. Molto soddisfacente, e qui parlo semplicemente abbandonandomi ai miei gusti personali. Quello che posso dire in generale però è che si tratta di un finale decisamente inaspettato per l’evoluzione di trama a cui si stava per giungere. Questa scelta lascia il lettore in preda alle domande, e le risposte che si cercano saranno probabilmente diverse per ognuno di noi lettori. O almeno questa è l’impressione che io ho avuto leggendo Megarette. 

Continuare a parlare del terzo volume in singolo però, dell’apice della vicenda, potrebbe essere controproducente nei confronti dell’effetto sorpresa e dell’aspettativa che speriamo di aver creato. Perciò chiuderei il paragrafo semplicemente affermando che, secondo me, Megarette funziona.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Per concludere…

Che cosa ne pensate quindi? Vi abbiamo creato un p’ di curiosità nei confronti di questa o altre saghe simili? Se non siete appassionati lettori di fumetti, sottolineo il fatto che Megarette sarebbe un ottimo titolo per affacciarsi alle potenzialità del mezzo. Chissà che da qui in poi non vi si apra un mondo nuovo! Festival del fumetto, presentazioni ed eventi organizzati in tutta Italia per promuovere e far conoscere i nuovi progetti non mancano, per esempio.

Certo con il primo volume di Megarette andiamo indietro di qualche anno, ma questo è solo un motivo in più per correre, mettersi in pari e continuare ad immergersi sempre di più in questo mondo meraviglioso che è quello del fumetto!

Buona lettura!

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

X-Scouts, Four in Love, Heart in a Box: ecco alcune novità di Jundo

Published

on

novità jundo

Le novità in casa Jundo non smettono di incuriosirci, ecco alcuni titoli, usciti o in uscita, che siamo certi cattureranno anche la vostra attenzione: partiamo!

X-Scouts – novità in esclusiva su Jundo: sinossi

Chi dice che la vita da scout è noiosa non ha mai conosciuto Leo e i suoi amici. Leo è a capo della squadra Ornitorinchi ed è appassionato di leggende e fenomeni paranormali. Ma sarà davvero tutta finzione? Cosa sta succedendo al loro campo?

Autori

Linda Stefani è nata e cresciuta tra le colline nei pressi di Varese, da sempre fumetti e videogiochi
occupano gran parte delle sue giornate. Frequenta l’Accademia di Belle Arti Acme di Milano e in seguito si approccia al mondo del fumetto indipendente collaborando nel 2019 e 2020 con Nuname ed alcune riviste locali. Nel 2021 entra a far parte di Jundo con “X-Scouts”.

Lorenzo Merici è un ragazzo del ’99, nato e cresciuto sul Lago di Garda. A 6 anni circa scopre Topolino, ed è amore alla prima vignetta: amore che cresce e si espande ad altri fumetti, cinema e serie tv. Mai seriamente sfiorato dall’idea di prendere in mano una matita e più interessato a storie e personaggi, preferisce dedicarsi alla tastiera di un computer. Ha frequentato il corso di sceneggiatura alla Scuola Internazionale Comics di Milano. X-scouts è il suo fumetto d’esordio.


Four in Love: sinossi

Cos’è l’amore, idealmente, per te? È un filo rosso, con qualcuno all’altro capo che ti aspetta? O forse come una lampada al neon a tarda notte, una fantasia? Forse è il mondo di Internet, così vicino eppure così lontano? Crystal Kung usa i colori della gioia, della foschia, del crepacuore e del sollievo per illustrare l’amore e per descrivere coloro che lo cercano.

Autrice

Nata in Cina nel 1994, Crystal Kung è cresciuta a Taipei, a Taiwan. Questa giovane artista studia al momento animazione in 3D a Taipei ma il disegno e la pittura sono la sua vera passione e rappresentano le due espressioni artistiche in cui riesce a dare il meglio di sé. Nel tempo libero Crystal lavora come illustratrice e cartonista freelance e la maggior parte delle sue immagini ricorda persone incontrate per la strada o storie inventate.

Crystal è stata candidata a buon diritto a diversi premi di design ed è apparsa anche su numerose riviste, tra cui Frrresh Visual Arts Magazine. A 16 anni l’artista ha ricevuto la sua prima tavoletta Wacom e ha immediatamente iniziato a creare immagine artistiche digitali con Photoshop in modo praticamente autodidatta. A differenza della maggior parte degli illustratori a Taiwan, i suoi personaggi e il suo tratto si allontanano dal mondo dei Manga per avvicinarsi di più allo “stile occidentale”. La sua incredibile fusione di stili e le sue idee creative senza confini ti cattureranno.


Heart in a Box: sinossi

In un momento di debolezza post crepacuore, Emma desidera sbarazzarsi del suo cuore e un misterioso sconosciuto la accontenta. Ma il vuoto è anche peggio del lutto da amore, ed Emma si propone di raccogliere i sette pezzi del suo cuore in un viaggio che la costringerà ad affrontare la propria storia e il costo della sua riconquista!

Autrici

Kelly Thompson è una scrittrice e sceneggiatrice di comics americana. Si è guadagnata il successo con il fumetto Jem and the Holograms, una rivisitazione moderna dell’omonimo cartone animato anni ’80 realizzato con la co-creatrice e artista Sophie Campbell. Ha poi pubblicato per Marvel Hawkeye, con Leonardo Romero ai disegni, fumetto che si è guadagnato una nomina agli Eisner Awards, e Captain Marvel, con Carmen Carnero ai disegni e Tamra Bonvillain ai colori.

Oltre alla sceneggiatura di Heart in a box, pubblicato per la prima volta da DarkHorse nel 2015 e ora riproposto da Jundo, altri suoi lavori degni di nota sono A-Force, West CoastAvengers, The Girl WhoWould Be King, Jessica Jones e MrandMrs X.

Meredith McClaren è, a parole sue, “diventata disegnatrice nelle pause tra un pasto e l’altro”. Autrice unica dei webcomics Hinges – in un secondo momento edito da Image – e Scraps sul proprio profilo Tumblr (meredithmcclaren.tumblr.com) ha poi pubblicato HopelessSavages con Simon & Schuster e Super Fun Sexy Times con Limerence Press. È la disegnatrice di Heart in a box per la sceneggiatura di Kelly Thompson.

Per altre novità e recensioni dei titoli Jundo vi rimandiamo alla nostra pagina!

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Bonelli presenta SENZANIMA – ASSEDIO, da oggi in libreria

Published

on

senzanima assedio

Per Bonelli Editore arriva in libreria e in fumetteria SENZANIMA – ASSEDIO, disponibile da oggi, 22 luglio. Soggetto di Stefano Vietti e Luca Enoch, disegni di Giancarlo Olivares.

Trama

Merovia è stretta d’assedio dalle truppe imperiali, fiancheggiate dalle compagnie mercenarie, tra le quali spiccano le lame dei Senzanima. Nel tentativo di spezzare le difese della città, il giovane Ian Aranill escogita un piano d’azione tanto astuto quanto azzardato, con l’appoggio del comandante dei mercenari, Greevo. Quale sarà l’esito del colpo di mano? La presunzione e l’arroganza di Ian condurranno i Senzanima al successo… oppure alla morte?

Nelle librerie del circuito Manicomix e nello Shop online di Sergio Bonelli Editore il volume è disponibile anche con una copertina variant, che contiene una stampa esclusiva che riproduce l’illustrazione di copertina.

  • Soggetto: Vietti Stefano, Enoch Luca
  • Sceneggiatura: Vietti Stefano
  • Disegni: Olivares Giancarlo
  • Copertina: Alberti Mario
  • Colori: Francescutto Paolo
  • Formato: 22 x 30 cm, colore
  • Tipologia: Cartonato
  • Pagine: 80
Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending