Connect with us
fumetti fumetterie online fumetti fumetterie online

Fumetti e Cartoni

2020: lavorare nel mondo del fumetto durante il Coronavirus

Published

on

Lavorare nel mondo fumettistico italiano non è come spesso pensano i lettori. Bisogna considerare tutta una serie di fattori che circondano il proprio prodotto. Se negli ultimi anni il fumetto italiano cercava di portare alla luce nuovi scrittori e disegnatori, in quest’ultimo periodo le cose non si stanno mettendo bene.

Arrivati a dicembre con una situazione mondiale delicata come questa, ho voluto tirare le somme di un anno molto particolare, un anno che ha dovuto fare sacrifici. Non intendo puntare il dito contro nessuno ma spiegare ai lettori ed appassionati com’è vissuta la questione dall’interno e, soprattutto, in che condizione gli artisti che stanno dietro la creazione di un fumetto sono costretti a lavorare.

Per fare questo mi avvarrò di testimonianze, studi e due interviste a due sceneggiatori di due realtà ed esperienze diverse: Mariano Rose e Massimiliano Valentini (che consiglio di recuperare prima di leggere l’articolo).

Per capire meglio occorre, però, un piccolo preambolo.

Distinzione dei mercati

Per fare quest’analisi occorre fare una distinzione fra due tipologie di fumetti italiani: quelli da edicola e quelli da libreria.

I fumetti da edicola che non tratteremo in quest’articolo riguardano, appunto, tutti quei titoli che, periodicamente, escono in edicola e che, tendenzialmente hanno tiratura nazionale. Esempi più comuni possono essere Topolino, Diabolik, Dylan Dog, o anche più moderni come Samuel Stern. Avendo una periodicità ed una tiratura importante hanno parametri e distribuzioni diverse; oltre che a una campagna pubblicitaria e strategie marketing distine rispetto ad un fumetto da libreria.

I fumetti da libreria invece, riguardano tutti quei fumetti (autoconclusivi e non) che possiamo trovare sugli scaffali delle librerie, dalle catene più famose, alla piccola libreria sotto casa, e la tiratura dipende molto dall’entità della casa editrice.

Fumetto da libreria e da mercato

Il fumetto in Italia si potrebbe dire nasca in edicola ed è soltanto da poco che si è andato a costituire, in maniera sempre più competitiva, un mercato da libreria. Originariamente il mercato fumettistico italiano era quasi esclusivamente quello da edicola con titoli seriali che uscivano periodicamente. L’innovazione di questo mercato ha fatto avvicinare molte persone, sebbene con una percentuale sporadica, all’editoria fumettistica. Il tutto, implementato dalla diffusione dei vari social network.

Il mercato dei fumetti che andranno a finire sugli scaffali da libreria, altresì graphic novel, differisce dagli altri poiché offre un ventaglio di generi e case editrici che spaziano a livello produttivo. Per quanto riguarda le case editrici, preferisco catalogarle a livello di impatto sul mercato nazionale e non solo in base alla quantità di capitale fatturato.

Esistono, infatti, diverse case editrici i cui proventi sono elevati ma lasciano lo stesso influsso sul mercato di altre case editrici il cui fatturato risulta inferiore. Secondo questa divisione, quindi, il marketing a livello promozionale, comprendente di campagne pubblicitarie per la produzione di un volume, è solitamente fatto per mezzo di tre macro sistemi sinergici.

Il sistema nome

Quando la casa editrice vanta un nome per cui i lettori sono soliti andare sul sito a trovare novità. Tuttavia questo è un sistema sinergico agli altri due che vedremo in breve.

Il sistema social

Coltivare followers sui social e proporre pubblicità sui principali, come Facebook, Instagram e Twitter. Tuttavia è un’impresa molto ardua per una casa editrice. Capita spesso che sia l’autore del volume ad avere molti seguaci che si mantengono informati e quindi, condividendo i vari post e stories diffondono la futura pubblicazione. Esempi celeberrimi sono Zerocalcare e Leo Ortolani editi da BAO, piuttosto che Il Baffo edito da Manfont, Wallie e molti altri.

In questi casi possiamo quindi notare come la campagna pubblicitaria la faccia quasi l’autore stesso, che diventa personaggio pubblico ed emblematico, in un contesto in cui ha quasi più importanza la persona che il fumetto. Come facilmente intuibile non è per tutti e solo pochi autori possono vantare numeri da promozione.

Il sistema fisico

Il più diffuso e produtivo. Sebbene i precedenti sistemi sinergici non siano propriamente applicabili a tutte le case editrici, quest’ultimo sistema è anche il più importante poiché è su questo che si basa la stragrande maggioranza delle promozioni annue dei fumetti di tutt’Italia.

Ovviamente sto parlando di fiere, raduni, convegni, ritrovi, eventi presso palazzetti, librerie, centri commerciali e ludoteche. La presenza di uno stand ad una fiera o di un evento in una libreria garantiscono alla casa editrice di essere vista. Quindi di avere più possibilità per incuriosire e affascinare i lettori, avvicinandoli al proprio prodotto.

Durante il periodo Coronavirus?

Durante il lockdown, e nei mesi successivi, fare assembramenti è ed era impossibile e così numerose fiere importanti, se non fondamentali per il fumetto italiano, sono state annullate; e come loro anche la maggioranza degli eventi in cui si poteva sponsorizzare il proprio volume. Se avevo detto che questo mezzo promozionale è quello più diffuso e di successo in Italia per il mondo fumettistico, potete constatare da soli le problematiche e trarne le conclusioni.

Conclusioni e speranze

Sono tanti i fumetti che sarebbero dovuti uscire nel 2020, ma che sono stati rinviati a data da destinarsi, e in molti casi l’anno giusto non sarà nemmeno il 2021.

Purtroppo il danno economico è e sarà grave per sceneggiatori, disegnatori ed editori che si trovano con l’acqua alla gola in un mercato che non sta salvando nessuno. Le case editrici medio-piccole spesso chiudono la possibilità a nuovi autori di lavorare e per chi già stava lavorando c’è il rischio di fermarsi, mentre chi doveva essere pubblicato viene rinviato.

Non solo: anche per le grandi case editrici la situazione è molto simile, contando solo su nomi che vantano molti seguaci sui social; vengono pubblicati per poter rientrare nelle spese, mentre nomi, anche di spicco, che non hanno lo stesso impatto social vedono rinviati i propri lavori. Gli esordienti, invece, a casa senza molte possibilità.

Ovviamente non è così serrata la situazione per tutte le case editrici, tuttavia è da considerare il lavoro dell’editore e tutta la moltitudine di spese che si trova ad affrontare pur non producendo volumi. Si spera che, in un momento più fausto, la produzione torni ad uno stadio normale in cui tutti possono avere l’attenzione e la promozione adeguata.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fumetti e Cartoni

Nasce ONgoing, le uscite di Leviathan Labs incontrano il formato seriale

Published

on

The-Barbarian-King-recensione-3

Se ne era a lungo parlato nelle scorse settimane e adesso Leviathan Labs svela cos’è ONgoing, il nuovo progetto in uscita da oggi, giovedì 1 dicembre

Tanti appassionati lettori di fumetti sono cresciuti con la serialità americana, i classici spillati da 22/24 pagine e come dimenticarsi la lettura avida del numero appena uscito e l’attesa trepidante del numero successivo.

Quindi la Casa editrice del leviatano ha pensato perché non esportare la stessa serialità (e le stesse sensazioni!) in formato digitale con i nostri volumi e con i volumi in lavorazione?

Nasce così ONgoing, le uscite seriali di Leviathan Labs, su Kindle, Kobo, Google Books e sul sito Leviathan Labs, che ad un piccolo prezzo (0,99 euro) vi permetteranno di assaggiare le nostre novità e decidere se gustarvele tutte, numero dopo numero.

Queste saranno le uscite settimanali per i primi 4 mesi:

DICEMBRE 2022

  • giovedì 1 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 1
  • giovedì 8 dicembre: CARDINAL DAGON Capitolo 1
  • giovedì 15 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 2
  • giovedì 22 dicembre: CARDINAL DAGON Capitolo 2
  • giovedì 29 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 3

GENNAIO 2023

  • giovedì 5 gennaio: CARDINAL DAGON Capitolo 3
  • giovedì 12 gennaio: FOGLIE ROSSE Capitolo 4
  • giovedì 19 gennaio: CARDINAL DAGON Capitolo 4
  • giovedì 26 gennaio: UTERO Capitolo 1

FEBBRAIO 2023

  • giovedì 2 febbraio: CARDINAL DAGON Capitolo 5
  • giovedì 9 febbraio: UTERO Capitolo 2
  • giovedì 16 febbraio: CARDINAL DAGON Capitolo 6
  • giovedì 23 febbraio: UTERO Capitolo 3

MARZO 2023 

  • giovedì 2 marzo: CARDINAL DAGON Capitolo 7
  • giovedì 9 marzo: UTERO Capitolo 4
  • giovedì 16 marzo: THE BARBARIAN KING Volume 1
  • giovedì 23 marzo: UTERO Capitolo 5
  • giovedì 30 marzo: THE BARBARIAN KING Volume 2

Restate sulle pagine di Daily Nerd per rimane aggiornati sulle novità del mondo dei fumetti, dei videogiochi, dei manga, degli anime, delle serie tv, dei film e molto altro ancora!

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Zombicide – Il primo giorno, il nuovo volume di Luca Enoch e Stefano Vietti

Published

on

zombicide

Esce oggi in libreria e in fumetteria ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO, un nuovo volume frutto della collaborazione tra la Casa editrice di via Buonarroti e la società Cmon: un’appassionante avventura firmata dalla coppia “dragoneriana” Vietti-Enoch per i disegni di Alessio Moroni e Marco Itri. Dalla serie fantascientifica del boardgame di successo mondiale Zombicide Invader, questa graphic novel racconta il suo incredibile mondo e i suoi eroici protagonisti.

zombicide

Trama Zombicide

Uno strano virus sembra aver colpito la Terra e adesso i morti stanno tornando alla vita con l’unico scopo di divorare i sopravvissuti. L’inferno è arrivato ed è in questo mondo sprofondato improvvisamente nel caos che dovrà muoversi un gruppo di coraggiosi eroi, pronti ad attraversare quella che da città degli angeli si è trasformata nel regno dell’incubo.

Armi spianate, colpo in canna, tanta grinta e un po’ di sana follia: quando c’è da far fuori frotte di zombi, i nostri non si tirano certo indietro. E dovranno picchiare duro e non arrendersi, se vogliono giungere sani e salvi a un rifugio sicuro e sopravvivere all’apocalisse.

ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO

  • Soggetto e sceneggiatura: Luca Enoch, Stefano Vietti
  • Disegni: Alessio Moroni, Marco Itri
  • Copertina: Felice Pagliuso
  • Colori: Paolo Francescutto
  • Formato: 17 x 26 cm, colore
  • Pagine: 128

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Nathan Never – Missione Asteroidi, un’avventura tra fantascienza e realtà

Published

on

nathan never

Si completa il 18 novembre con l’uscita di NATHAN NEVER. MISSIONE ASTEROIDI la prima ideale trilogia frutto della proficua collaborazione tra Sergio Bonelli Editore e ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana. 

Questa volta vengono puntati i riflettori sul programma LI-CIACube – acronimo per Light Italian CubeSat for Imaging of Asteroids (CubeSat Leggero Italiano per la produzione di Immagini di Asteroidi) – che, all’interno della missione NASA DART (Test di Reindirizzamento di un Asteroide Doppio), avrà il compito di documentare da vicino, per la prima volta, l’impatto tra una sonda e un asteroide con l’obiettivo di modificarne l’orbita.

La storia, scritta da Bepi Vigna e disegnata da Sergio Giardo, ci presenta la Terra del futuro, minacciata da un gigantesco asteroide che ha inaspettatamente modificato la propria orbita ed è ora soggetto alla forza d’attrazione del campo terrestre.

Il nostro pianeta è protetto da un sistema di difesa, pensato per affrontare questa evenienza, ma un misterioso attacco hacker ha messo fuori uso lo scudo di difesa. L’unica speranza per la popolazione è approntare velocemente un piano di riserva, reso possibile solo dall’intervento e dalle infrastrutture della Space Bets Corporation.

L’Agenzia Alfa nutre forti perplessità riguardo il coinvolgimento della multinazionale e si lancia in una corsa contro il tempo per riuscire a risolvere la situazione: un antico esperimento, condotto nella Vecchia Europa del XXI secolo, potrebbe dare a Nathan Never le risposte che cerca per salvare l’umanità.

Il volume è arricchito da un editoriale di Davide Bonelli e dai contributi di Francesco Rea dell’Agenzia Spaziale Italiane e di Maurizio Colombo e Luca Del Savio per Sergio Bonelli Editore.

Continue Reading
Advertisement

Trending