Connect with us
lettera-politically-correct lettera-politically-correct

Eventi

Da Rushdie a J. K. Rowling, intellettuali contro l’intolleranza del “politically correct”

Published

on

Oltre 150 intellettuali e personalità internazionali, tra cui spiccano il saggista Ian Buruma, il linguista e attivista Noam Chomsky e la scrittrice J. K. Rowling, hanno firmato una lettera aperta pubblicata su “Harper’s Magazine”, un appello a non trasformare le proteste per la giustizia razziale “in un brand dogmatico e coercitivo” che spesso sfocia in un’estremizzazione del politically correct.

Tra chi ha sottoscritto la lettera c’è pure la romanziera Margaret Atwood e afroamericani come il jazzista Wynton Marsalis e paladini della libertà di espressione come Salman Rushdie, tutti insieme per combattere il clima da oscurantismo medievale che domina nel mondo della cultura e dei media dopo l’uccisione di George Floyd.

Attenzione, sono tutti concordi che quello che è successo sia un fatto gravissimo e deprecabile, ma quello che è seguito a quel triste 25 maggio ritengono abbia fatto dilagare una nuova forma di intolleranza, quella degli estremisti dell’anti-razzismo e dei demolitori di statue, di tutti coloro che in nome del politically correct censurano le opinioni diverse e impongono un pensiero unico.

I firmatari della lettera sostengono che le reazioni violente che si sono susseguite in tutto il Mondo abbiano soffocato il libero dibattito e che:

Questa atmosfera soffocante alla fine danneggerà le cause più vitali del nostro tempo. La restrizione del dibattito, da parte di un governo repressivo o di una società intollerante, fa invariabilmente male a chi manca di potere e rende tutti meno capaci di partecipazione democratica.

Quello che denunciano i firmatari è poi il “public shaming” (la gogna pubblica), una tendenza che va aumentando senza freni e che cancella il dibattito, mettendo all’angolo ogni opinione diversa dalla propria.

Nella lettera si legge:

Le cattive idee si sconfiggono attraverso la loro esposizione, l’argomentazione e la persuasione, non cercando di zittire o allontanarle. Rifiutiamo qualsiasi falsa scelta tra giustizia e libertà, che non possono esistere l’una senza l’altra

Di certo in questo ultimo periodo abbiamo visto troppo spesso censurare contenuti – ricordiamo il caso di HBO con Via col vento – o trovare soluzioni “creative” per spiegare che il razzismo è un atteggiamento sbagliato. Vi abbiamo pure parlato delle 7 carte da gioco rimosse da Magic: The Gathering a causa di questa cieca e spesso illogica epurazione.

Eppure a nessuno è venuta in mente la cosa più semplice: confrontarsi in modo chiaro, aperto e inclusivo e ascoltare le ragioni dell’una e dell’altra parte per trovare un accordo, una convivenza pacifica, se non per capirsi, almeno per rispettarsi.

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

Romics: cancellata ufficialmente l’edizione autunnale

Published

on

romics

La notizia era nell’aria ed è arrivata la conferma direttamente dagli organizzatori: l’edizione del Romics di quest’anno, che si sarebbe dovuta tenere dall’1 al 4 ottobre a Roma, non ci sarà. La motivazione di questa cancellazione le possiamo immaginare tutti: impossibilità di garantire una fiera del fumetto e dell’animazione che si svolga in tutta sicurezza e tranquillità. Ciò ha spinto gli organizzatori alla decisione di rinviare tutto all’anno prossimo con la XXVII edizione del Romics che si terrà dall’8 all’11 aprile.

Di seguito potete leggere il comunicato ufficiale, pubblicato sul sito del Romics:

Romics, organizzato da FIERA ROMA e ISI.URB, è sinonimo di festa, aggregazione, partecipazione, abbracci, momenti attesi dal pubblico per ritrovarsi e festeggiare le passioni comuni. Romics è una miscela di emozioni che prende vita grazie alle migliaia di persone che nei quattro giorni animano il festival.

 In queste settimane abbiamo riflettuto a lungo e valutato attentamente la possibilità di svolgere la consueta edizione autunnale attuando tutte le misure di sicurezza, prevenzione e contenimento dettate dall’emergenza collegata alla diffusione del Covid-19. Tuttavia, la situazione che si è determinata non ci consente allo stato attuale di assicurare l’evento che noi tutti conosciamo, pertanto siamo costretti ad annullare la tradizionale edizione autunnale in programma in Fiera di Roma dal 1 al 4 ottobre.

 Ciononostante, a partire dal mese di ottobre, Romics ha in programma un palinsesto di eventi speciali con l’obiettivo di intrattenere il pubblico e continuare a sostenere le filiere produttive e culturali del settore mettendo a disposizione, attraverso l’ecosistema digitale romics.it, mostre, webinar tematici ed incontri live con i grandi maestri del fumetto, dell’illustrazione, dell’animazione, del cinema e dei games.

 Con l’auspicio che si possa tornare quanto prima a vivere insieme Romics, Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games diamo appuntamento dall’8 all’11 aprile 2021 con la XXVII edizione in Fiera di Roma. Quattro giorni ricchi di contenuti con grandi ospiti, mostre, anteprime ed eventi speciali, e l’inizio dei festeggiamenti dei primi venti anni di Romics che celebreremo insieme a tutto il nostro pubblico.

Dunque appuntamento alla prossima primavera con la fiera romana del fumetto e dell’animazione.

Continue Reading

Eventi

Animal Crossing New Horizons: inizia il mese dei fuochi d’artificio

Published

on

animal-crossing-new-horizons-stagione-fuochi-artificio

Inizia oggi il nuovo evento di Animal Crossing New Horizons, il mese dei fuochi d’artificio. Per chi ha già acceso la proprio console la notizia non è nuova, Fuffi infatti vi avrà sicuramente aggiornato tramite gli annunci giornalieri dello spettacolo pirotecnico che si svolgerà stasera a partire dalle 19:00.

Nella vostra piazza troverete già Volpolo e la stessa Fuffi, pronti a deliziarvi con giochi dalle mille luci e colori. Sarà inoltre possibile personalizzare i fuochi tramite i modelli personalizzati. Questo però non è un evento unico né tantomeno riservato al nostro emisfero, ma si svolgerà ogni domenica del mese sia a nord che a sud dell’equatore. 

L’evento è arrivato sulle console Nintendo Switch con l’aggiornamento del 1 Agosto, insieme alla possibilità di visitare le isole altrui, e far visitare la propria, tramite i codici sogno: una feature già presente nel precedente titolo Animal Crossing New Leaf.

Con l’arrivo dell’aggiornamento ogni utente ha trovato nella propria casella postale virtuale una lettera di Sonia, personaggio presente anche nel sopracitato New Leaf, con allegato un pacco contenente il letto di Sonia, un regalo simbolico per informarvi della nuova feature. Basterà aver eseguito il backup dell’isola (anche questo, arrivato con l’ultimo aggiornamento) e possedere un abbonamento Nintendo Switch Online per poter mettere a disposizione dei visitatori la propria isola e visitarne una altrui.  Non sarà invece possibile ospitare altri utenti sulla propria isola se in essa vi sono oggetti hackerati, come ad esempio gli alberi di stelle: alberi che invece di frutta presentano frammenti di stella.

Armatevi dunque di pala e strumento terraforming: è il momento di dare un makeover alla vostra isola di Animal Crossing New Horizons.

Continue Reading

Eventi

Il World Cosplay Summit quest’anno si terrà online

Published

on

World-Cosplay-Summit-2020-online

Causa Covid-19 quest’anno sono saltate tantissime fiere e manifestazioni e altre hanno dovuto sfruttare le potenzialità del digitale come il Comic-con di San Diego o reinventarsi come il Lucca Comics  e adesso arrivano novità anche per il World Cosplay Summit 2020 che si farà, ma solo online.

Il World Cosplay Summit è il contest più importante a livello internazionale, con cosplayer che provengono da tutte le parti del mondo. L’evento si tiene, dal 2003, ogni estate a Nagoya, con il coinvolgimento di vari paesi (ad oggi 40), tra cui l’Italia rappresentata da Romics.

Quest’anno a causa della pandemia, il WCS avrà un format online che coinvolgerà gli appassionati per dare nuova energia a tutto il settore. La cerimonia di apertura si terrà sabato 1° agosto dalle ore 12.00 alle ore 13.00 (Japan time) presso il Nagoya City Hall con cosplayer da tutto il mondo collegati online.

E poi il 1° e il 2 agosto 2020, dalle ore 20.00 alle ore 20.00 (Japan time) ci saranno diversi eventi che saranno fruibili gratuitamente per il pubblico: 24 ore no stop di programmazione con voice actors, manga artist, gruppi idol, produttori di giochi e tantissimi appuntamenti tra cui il World Cosplay Championship online che ripercorrerà le fasi più emozionanti della competizione che da diciotto anni accompagna il mondo del cosplay mondiale.

La programmazione potrà essere seguita tramite i canali ufficiali del WCS su Twitch, YouTube e NicoNico Live.

Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale del World Cosplay Summit.

Continue Reading

Trending