Connect with us
dr stone consigli uniporco alessandro dr stone consigli uniporco alessandro

Anime e Manga

Dr. Stone, la scienza protagonista

Published

on

L’opera che vi consigliamo oggi s’intitola Dr. Stone, prima manga creato a quattro mani da Riichirō Inagaki (scrittura) e Boichi (disegni) e poi anime prodotto da TMS Entertainment. L’opera cartacea è stata pubblicata per la prima volta nel 2017 sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump – ancora in corso – e qui in Italia da Star Comics, l’anime invece si può trovare anche sottotitolato sulla piattaforma online Crunchyroll, per un totale al momento di 24 episodi.

Un mondo di pietra

L’incipit di Dr. Stone colpisce il lettore (o spettatore) dritto in faccia, tanto che ci si trova quasi attoniti di fronte allo svolgersi degli eventi, troppo rapidi e gargantueschi. Per i primi minuti seguiamo l’energico liceale giapponese Taiju Oki, da sempre innamorato della sua compagna di scuola Yuzuriha Ogawa, che ha finalmente deciso di rivelarle i suoi sentimenti. Prima che possa fare ciò, però, un evento misterioso trasforma tutti gli esseri umani in statue di pietra.

Passato lo shock del colpo di scena l’attenzione viene riportata su Taiju che, altrettanto misteriosamente risvegliatosi dal lapideo sonno, si ritrova in una zona che non conosce: foreste, antiche rovine e verdeggianti pianure a perdita d’occhio. Ancora pieno di domande, Taiju decide di andare a cercare qualcuno che possa sapere dove egli sia. Fortuna vuole che trovi Senku, un suo amico di liceo e geniale scienziato anche lui risvegliatosi dalla pietrificazione, che gli svela come loro si trovino ancora in Giappone e non si siano mossi, ma siano trascorsi 3.700 anni dal cataclisma.

Preso atto del passaggio dei millenni, Taiju e Senku decidono di voler salvare l’umanità, scoprire cosa abbia causato la tramutazione in pietra e ricostruire la civiltà umana grazie alle conoscenze scientifiche.

L’unica protagonista indiscussa: la scienza

Può sembrare strana la scelta di basare un manga shōnen su un concetto notoriamente ritenuto noioso dalla maggior parte dei ragazzi: la scienza. Ciò soprattutto se pensiamo che uno degli autori dell’opera è Boichi – pseudonimo di Mujik Park – che è arrivato al successo mondiale grazie a Sun Ken Rock, un seinen fortemente incentrato sugli scontri e la lotta.

Pensiero non potrebbe essere più sbagliato.

La protagonista indiscussa di Dr. Stone è la scienza, e vi assicuriamo che non avrete nemmeno il tempo di un secondo per annoiarvi. Nel corso delle avventure di Senku, geniale scienziato e figura centrale dell’opera, è messo di fronte a situazioni particolari e bizzarre che richiedono ogni volta l’utilizzo di questa o quella nozione per creare questo o quel ritrovato scientifico per risolvere questo o quel problema; si va dalla creazione di un “semplice” forno per la fusione dei materiali alla riscoperta della ialurgia, dalla re-invenzione delle maschere a gas al brevetto della squisita “Senku-Cola”. Il tutto con gli strumenti dell’età della pietra.

E se ancora pensate che la scienza non possa essere il fulcro di un manga/anime divertente, simpatico, che intrattiene e – perché no – educa allo stesso tempo, Dr. Stone vi fornirà l’occasione per ricredervi.

Un’opera che istruisce

Il motivo principale che dovrebbe spingere una persona a fruire di Dr. Stone è la sua diversità dal resto delle opere shōnen, questo non solo perché si basa anche sulle nozioni scientifiche. I personaggi sono ben scritti – anche quelli secondari – e sapranno farsi strada nei vostri cuori con la loro simpatia e tenacia, l’incipit è straordinariamente ben pensato, le vicende si svolgono attorno ad una macro-cornice di trama e sono l’occasione per imparare sempre qualcosa di nuovo.

Un’opera che istruisce e diverte allo stesso tempo? Sì, si chiama Dr. Stone.


Se siete interessati ad altre opere shōnen leggete il nostro consiglio dell’Uniporco riguardo a My Hero Academia. Volete anche voi un Uniporco? Lo trovate nello shop online di Nixie Creations!

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anime e Manga

Il Museo Ghibli rilascerà degli artbook delle opere di Miyazaki

Published

on

Il-Museo-Ghibli-rilascerà-degli-artbook-delle-opere-di-Miyazaki

Il Museo Ghibli di Mitaka, a Tokyo, è una piccola perla per tutti gli amanti delle opere del premio Oscar onorario Hayao Miyazaki; aperto dal 2001 catapulta i visitatori nei mondi e nella magia creata dallo Studio Ghibli. Per portarsi a casa un pezzo di storia dell’animazione giapponese – anzi mondiale – chi vorrà potrà acquistare una serie di artbook delle opere di Miyazaki.

Il sito giapponese di Hypebeast riporta che gli artbook del Maestro saranno contenuti in un pacchetto unico (composto da due volumi) e che al loro interno si troveranno moltissime illustrazioni esclusive. Hayao Miyazaki e il Museo Ghibli, questo il nome della coppia di libri, contiene ben 900 disegni e sketch delle opere dello studio di Koganei; oltre a questi è presente un’intervista del braccio destro di Miyazaki: il produttore Toshio Suzuki.

Gli artbook assieme compongono un totale di 174 pagine che permettono al fruitore di ripercorrere la storia di 20 anni dello Studio Ghibli, dal 2001 al 2020. Ricordiamo alcune delle opere più importanti create in questo periodo di tempo: La Città Incantata (2001), Il Castello Errante di Howl (2004), Ponyo sulla Scogliera (2008), Si Alza il Vento (2013). Ma non solo lungometraggi e interviste, fra le pagine degli artbook si potrà prendere visione di quelle che sono state 18 esibizioni dedicate allo Studio Ghibli che si sono tenute in giro per il mondo nell’ultimo ventennio.

La bella notizia è che Hayao Miyazaki e il Museo Ghibli non sarà acquistabile solo da chi si recherà al Museo d’Arte Ghibli, anzi è già prenotabile sul sito Donguri Sora, al prezzo di 25.000 Yen – poco meno di 200 euro al cambio odierno. Un prezzo tutto sommato onesto, a nostro parere.

Che ne dite dell’idea di vendere dei compendi delle opere di Miyazaki e dello Studio Ghibli? Pensate di volerlo acquistare?

Continue Reading

Anime e Manga

Vivy-Fluorite Eye’s Song, il nuovo anime di Wit Studio

Published

on

Tutti ricorderemo che Wit Studio, quasi a sorpresa, aveva deciso di abbandonare la produzione de L’Attacco dei giganti, complici i ritmi di lavoro schizzofrenici, ma non è certo rimasta a non far nulla. Infatti si occuperà di Vivy-Fluorite Eye’s Song, serie originale che coinvolge due autori molto popolari: Tappei Nagatsuki sarà lo scrittore (Re:Zero) ed Eiji Umehara lo sceneggiatore (ChäoS;Child).

L’anime debutterà questo aprile, ma ancora non è trapelata alcuna informazione per quanto riguarda la trama. Di seguito vi lasciamo il tweet, che mostra una breve anteprima, nel quale è possibile leggere: “Questa è la storia di come io, Vivy, distruggerò la mia ‘me stessa’ digitale”. Potremmo pensare si tratti di un isekai?

Ecco di seguito una locandina promozionale di Vivy-Fluorite Eye’s Song, nella quale la protagonista di spalle volge lo sguardo a due mondi: uno al massimo della sua potenza e l’altro che si sgretola. Quale sarà il destino di Vivy?

Vivy

Cosa ne pensate di questo nuovo anime?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Anime e Manga

Sakura, Saku: il nuovo shojo manga targato Io Sakisaka

Published

on

L’account Twitter di Bessatsu Margaret , rivista di Shueisha, ha rivelato lo scorso 10 gennaio l’uscita di un nuovo manga di Io Sakisaka, creatrice del famoso manga shoujo A un passo da te (Ao haru ride). Questa nuova storia si intitolerà Sakura, Saku (The Cherry Blossoms Bloom) e debutterà il 13 febbraio e sarà raccolto nell’uscita di marzo della rivista.

Trama

Il manga è incentrato su Saki, una ragazza che pensa sempre e solo a confondersi tra la folla. Alla cerimonia di apertura del liceo, ritrova Sakura, un ragazzo che l’aveva precedentemente salvata. Che sia stato il destino ad averli fatti nuovamente incontrare? Una nuova storia agrodolce per tutti i fan delle serie shojo mai scontate!

Le storie di Io Sakisaka

Proprio su Bessatsu Margaret, tra il 2007 e 2009, era stato serializzato Strobe Edge di Sakisaka, edito in Italia da Planet Manga. Dalla serie era anche stato tratto un film live-action uscito nel marzo 2015.

Il grande successo l’autrice l’ha raggiunto con Ao haru ride, da noi distribuito da Planet Manga con il titolo A un passo da te. Dal manga sono stati tratti infatti una serie anime, un DVD originale e un film live-action nel 2014.

Sempre su Bessatsu Margaret, da giugno 2015 a maggio 2019, Sakisaka ha pubblicato Amarsi, Lasciarsi (Omoi, Omoware, Furi, Furare), in Italia sempre publbicato da Planet Manga. Dal manga è stato tratto un film anime che è uscito nelle sale lo scorso settembre. Da agosto intanto stanno venendo trasmessi in Giappone gli episodi dell’adattamento live action. Chissà se la Planet si accaparrerà anche questa nuova serie.

Siete pronti a farvi travolgere da questa nuova storia d’amore?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending