Connect with us
playstation-4 playstation-4

Gaming

PlayStation 4 supera le 112 milioni di unità vendute

Published

on

Sony informa il pubblico riguardo alle vendite dei suoi prodotti di punta attraverso un report finanziario. Particolarmente interessante è il dato riguardante il numero di unità vendute della sua attuale console, PlayStation 4. La piattaforma in questione ha visto un generale decremento di vendite negli ultimi mesi (rispetto all’anno precedente) – complici anche i problemi di produttività del periodo – ma ciò le ha comunque permesso di superare i 112 milioni di esemplari venduti. A questo punto PS4 potrebbe anche superare le vendite totali del Game Boy (circa 118 milioni), andando a piazzarsi in terza posizione nella classifica delle console più vendute di sempre.

I dati che ci porta Sony riguardano anche le iscrizioni a PlayStation Plus, il servizio di abbonamento a pagamento di PlayStation Network, che sono arrivate a ben 45 milioni. L’ultimo report di Sony riguardante PlayStation Plus risaliva a maggio e contava circa 41.5 milioni di utenti, questo vuol dire che – complice anche la pandemia che ha costretto molte persone a stare a casa – c’è stato un incremento quasi del 10% totale in pochi mesi. Un aumento di tutto rispetto.

L’ultimo dato che vale la pena di sottolineare, per capire la situazione in cui versa la divisione gaming di Sony in questo periodo, è quello relativo alle vendite dei videogiochi e in particolare le vendite in digitale. Il 74% delle vendite di videogame per PlayStation 4 negli ultimi 4 mesi è stata fatta attraverso canali digitali, anche qui possiamo ipotizzare che un grosso merito vada dato al lockdown, che ha impedito a molti di recarsi in negozio a comprare la copia fisica del gioco. Da questo dato ricaviamo inoltre che The Last of Us II e Ghost of Tsushima sono stati i due titoli che hanno venduto di più negli ultimi mesi, ma ciò era prevedibile vista la grande attesa dei fan per la loro uscita.

Per gli amanti dei numeri, tutti i dati sono stati pubblicati sul sito ufficiale Sony.net.

Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Microsoft compra Bethesda, la console-war è al termine

I producer di Skyrim, Fallout e Doom entrano a far parte degli Xbox Game Studios.

Published

on

Microsoft-Bethesda

Una mossa a sorpresa che rischia di scuotere per sempre l’industria. Microsoft ha annunciato nelle scorse ore di aver acquisito ZeniMax Media e con essa Bethesda. Una mossa da 7,5 miliardi di dollari che porta i producer di Skyrim e Fallout nella scuderia di Xbox Games Studios. I dettagli dell’operazione li abbiamo raccontati in un altro articolo.

L’annuncio, arrivato tramite i social e il sito ufficiali di Microsoft Xbox , parla di una mossa destinata a segnare in maniera indelebile il mondo dei videogiochi. Ed è la verità. Con l’acquisizione di Bethesda e il precedente accordo tra la società di Redmond e Electronic Arts il servizio Game Pass diventa sempre più irrinunciabile. Dal blog della sua compagnia, Pete Hines ha espresso molta soddisfazione per l’evoluzione degli eventi.

Nei primi momenti immediatamente successivi alla notizia in molti avevano speculato che i prossimi giochi Bethesda sarebbero potuti divenire esclusive Xbox. Notizia poi smentita in maniera secca e ufficiale da Staya Nadella, dirigente Microsoft, in alcune dichiarazioni rese al portale Bloomberg. L’acquisizione non si tradurrà automaticamente nella produzione di esclusive.

Al contrario. Phil Spencer ha già dichiarato che l’acquisizione non modificherà gli accordi già presi tra Bethesda e Sony per portare Deathloop e Ghostwire: Tokyo in esclusiva su PlayStation 5. Il primo come esclusiva temporale per un anno, il secondo come esclusiva console PS5.

Microsoft, insomma, sta tentando in ogni modo non di vincere la console war con Sony PlayStation ma semmai di terminarla. Una guerra dannosa e che Phil Spencer aveva definito, durante una intervista al Washington Post, come infantile e inutile.

Spencer in più occasioni aveva inoltre asserito la sua volontà di far felici i videogiocatori più che vender loro console. Una felicità che potrebbe derivare anche dalla sottoscrizione del servizio Game Pass il quale ha ora raggiunto quota 15 milioni di iscritti attivi, annuncia Microsoft. La voglia di belligerare dalle parti di Redmond è minima. Basti pensare ai messaggi sui social rivolti sui a quegli utenti che hanno confessato di preferire PlayStation 5.

Trasformare i giochi Bethesda in esclusive Xbox, inoltre, si tradurrebbe nel rinunciare agli importanti introiti che deriverebbero dalle vendite degli stessi giochi agli utenti PlayStation e Nintendo. Microsoft, insomma, non si è assicurata la produzione di giochi in esclusiva ma la ben più golosa fetta di torta derivante dalle vendite. Ironia della sorte, Microsoft godrà di un flusso di cassa generato proprio dagli utenti delle console rivali. Il vantaggio vero, al momento, è tutto nelle mani di quei 15 milioni di abbonati a Game Pass. Se Microsoft dovesse mantenere le politiche adottate fino ad ora con tutti i suoi studi interni, gli abbonati si ritroveranno i nuovi giochi a disposizione già al lancio. Il tutto senza sborsare un centesimo in più rispetto al canone mensile.

Cosa cambia per gli utenti? Eccetto quanto detto poco più su, ben poco a dire il vero. Almeno per adesso. L’acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft sposta gli equilibri solo a valle dell’industria. I titoli prodotti arriveranno come sempre su varie console per il momento, dunque, nessuno rischia di rimanere tagliato fuori.

Il mercato dei videogiochi sembra, a questo punto, propendere verso una definitiva diversificazione portata avanti dalle tre società principali. PlayStation impegnata nel produrre una console sulla quale arriveranno la maggior parte dei videogiochi in commercio. Nintendo nel corso degli anni ha costruito la sua identità attorno a prodotti family-friendly e brand esclusivi oramai divenuti storia. Xbox si è sempre più specializzata nei servizi offerti traendo vantaggio anche dalla posizione dominante di Microsoft nel mercato PC.

Ciò che accadrà, si suppone, sarà un progressivo incoraggiamento alla sottoscrizione di Xbox Game Pass e all’ingresso nell’ecosistema Microsoft. Un ingresso che può avvenire in qualsiasi momento e da un numero elevatissimo di dispositivi di uso comune. I nostri Personal Computer, i nostri smartphone Android rappresentano già delle porte di accesso. Aggiungiamo la recente presentazione della low-cost Xbox Series S ed ecco che il quadro delle intenzioni di Redmond è completo.

La next-gen si prospetta entusiasmante a questo punto. Da qui a novembre i colpi di scena possono essere infiniti. A proposito di Xbox, a partire dal 22 settembre sono aperti i pre-order sia di Series X che di Series S.

Continue Reading

Gaming

Microsoft acquista ZeniMax Media e Bethesda, colpo da 7.5 miliardi

Published

on

Microsoft compra Bethesda

Questa volta Microsoft ha fatto le cose in grande, non c’è che dire. La holding statunitense – che tutti sappiamo essere la casa di sviluppo e creazione delle console Xbox – ha deciso di comprare ZeniMax Media Incorporated, compagnia quest’ultima che ha la proprietà di molte case di sviluppo di videogame di fama interazionale, in particolare: id Software (Doom), MachineGames (Wolfenstein), Arkane Studios (Dishonored) e soprattutto Bethesda Softworks (The Elder Scrolls e Fallout).

L’accordo di acquisizione ha un valore da capogiro: parliamo di 7.5 miliardi di dollari che Microsoft avrebbe offerto a ZeniMax. L’operazione è la più grande mai avvenuta, in termini economici, in tutta la storia dei videogiochi. Quando la compravendita sarà ultimata – e potrebbe volerci parecchio tempo vista l’onerosità dell’accordo e la sua complessità – Microsoft avrà la completa disponibilità di serie che hanno conquistato il cuore di milioni di giocatori.

Di seguito trovate un tweet di Phil Spencer, il vicepresidente di Microsoft Gaming, in cui parla del recente accordo Xbox-Bethesda:

Xbox e Bethesda hanno lavorato assieme per anni. Noi condividiamo passioni e opinioni. Sono orgoglioso di accoglierli nel Team Xbox.

Sono eccitato al pensiero di come faremo evolvere il gaming assieme per i giocatori di ogni dove.

Con questo colpo la divisione videogiochi di Microsoft si prepara a diventare, ancor più, un punto di riferimento per tutti gli appassionati dell’intrattenimento virtuale. Staremo a vedere come risponderanno le concorrenti. State pronti a un inverno di fuoco.

Continue Reading

Gaming

PlayStation 5 “sembra una grande console next-gen”, parola di Xbox

Published

on

playstation 5 xbox series x

Nel corso di queste settimane siamo venuti a conoscenza di tutto ciò che c’era da sapere sulle console next gen PlayStation 5 e Xbox Series X: specifiche tecniche, prezzi, date di uscita e via discorrendo. Con tutti questi dati in mano la clientela mondiale può decidere, più oculatamente, su quale console della prossima generazione puntare. I fan, come a ogni cambio generazionale, prendono posizione e iniziano le discussioni su quale piattaforma sia la migliore, soprattutto all’indomani dello showcase dove Sony ha mostrato prezzo e data di uscita della PlayStation 5.

Questa situazione, che all’apparenza sembra terreno fertile per l’annosa console war (la guerra delle console), ha riservato una sorpresa a tutti noi gamers quando un appassionato e fedelissimo di Xbox ha annunciato – dal suo profilo Twitter – di voler passare a PlayStation, e ha ricevuto addirittura una risposta da Xbox. Trovate il tweet in questione qui sotto:

DYLAN: Per quanto io adori Xbox e l’abbia dalla prima console originale, tutti i miei amici giocano con la PlayStation, quindi, per la prima volta da molto tempo questo Natale starò dalla parte di PS, ma quei ricordi vivranno, ho resistito finché ho potuto, grazie Xbox.

Xbox: Devi fare la scelta che ti sembra migliore, amico! La PS5 sembra una grande console next-gen, e noi siamo contenti di sapere che hai così tanti bei ricordi legati a noi. E hey, anche se non scegli una delle nostre console, puoi sempre prendere l’Xbox Game Pass Ultimate per Android e PC!

La risposta di Xbox potrebbe sembrare strana, che una delle più grandi concorrenti mondiali della console Sony dica a un fan che la futura PlayStation 5 sembra un’ottima console è piuttosto singolare. Se non fosse che la console war sta solo nella testa di chi vuole che ci sia, una sana competizione fa bene a tutti è vero ma fa bene anche capire che non ci sono console migliori o peggiori: ci sono solo il divertimento e la passione per i videogiochi che ci accomunano, divertimento e passione che non hanno colori, non hanno fazione e non hanno limiti.

Buon gaming a tutti, che preferiate Xbox o PlayStation.

Continue Reading
Advertisement

Trending