Connect with us
giovanni-dalle-bande-nere-recensione-kleiner-flug giovanni-dalle-bande-nere-recensione-kleiner-flug

Fumetti e Cartoni

Recensione: Giovanni dalle Bande Nere – storia, umanità e famiglia

Published

on

Giovanni dalle Bande Nere, edito Kleiner Flug, incarna un esempio lampante di quanto la storia rinascimentale italiana abbia da offrire al mondo dell’intrattenimento. Di quanto i decenni a cavallo tra ‘400 e ‘500, dominati da nomi del calibro di Sforza, Medici e Borgia abbiano tanto da mostrare non solo nei già più che appurati ambiti dell’interesse storico (sia nazionale che internazionale), quanto anche nei più raramente esplorati ambiti dell’interesse umano e personale. Per quanto di approfondimenti accademici sui più blasonati nomi di quest’epoca non si abbia certo penuria, il mondo dell’intrattenimento italiano è raramente riuscito a sfruttare a dovere l’enorme potenziale narrativo insito nelle personalità stesse di quei giganti storici, spesso lasciando che a mettere le mani nella ricca pasta rinascimentale fossero creativi di altri paesi – con a dir poco alterne fortune.



Storia, umanità e famiglia

Giovanni dalle Bande Nere, della collana Prodigi fra le nuvole della casa editrice Kleiner Flug è un gradito esponente di un approccio nostrano  ad una materia nostrana. Un albo biografico a fumetti intenso e pregno, che punta a esplorare e valorizzare una figura storica importante, ma forse non così largamente conosciuta: quella di Ludovico di Giovanni de’ Medici – conosciuto dai più come Giovanni delle Bande Nere. Condottiero, capitano di ventura, esponente del ramo “cadetto” della famiglia toscana più famosa della storia, Giovanni è anche figlio e padre, rispettivamente, di Caterina Sforza e Cosimo I de’ Medici. Figure queste ultime altrettanto – se non forse maggiormente – famose, la cui importanza viene opportunamente sottolineata nel fumetto.

La Famiglia, del resto, è una delle colonne tematiche portanti dell’albo. Una famiglia degna di rispetto, di essere difesa, per la quale “bisogna essere pronti a lottare e, se necessario, ad uccidere”. Un concetto espresso da Giovanni stesso nel corso delle vicende narrate, una delle componenti più forti del ritratto steso dal duo formato da Marco Rastrelli (testi) e Lorenzo Nuti (disegni). Famiglia come identità, come punto di riferimento, come bandiera; ma anche, nel caso di Giovanni, come dualità. Una dualità che si incarna nei nomi di famiglia dei suoi genitori – Sforza e Medici –, nomi che recano appresso ben diverse eredità, ben diverse implicazioni e aspettative.

giovanni-dalle-bande-nere-recensione-kleiner-flug-1

Per quanto non sia affatto disdegnata un’esplorazione degli atti di Giovanni come condottiero e capitano di ventura, il focus principale dell’opera rimane primariamente quello intimista, di esplorazione del personaggio e delle relazioni che legano quest’ultimo ad altre figure rinascimentali di spicco. Oltre alla già citata titanica Caterina Sforza, grande rilevanza viene riservata alla figura di Leone X, il papa Medici la cui stessa morte è legata al soprannome col quale Giovanni è passato alla storia. Di nuovo ritorna battente il tema della famiglia, un tema col quale la vita di Giovanni è inesorabilmente intricata. 

giovanni-dalle-bande-nere-recensione-kleiner-flug-2

I disegni

Giovanni dalle Bande Nere si distingue anche dal punto di vista artistico. Forse anche in riferimento al soprannome del suo protagonista, il fumetto mette in gioco un sapiente uso del nero. Un nero atmosferico, a tratti opprimente, che riesce a comunicare in maniera eccelsa il peso emotivo di determinate scene – sia statiche che dinamiche. Nel caso di queste ultime, Lorenzo Nuti traccia linee cinematiche spesse e d’impatto, che contribuiscono a rendere ancora pregne e significative le scene che mettono in mostra guerre, assedi e duelli, contornati tra l’altro da rappresentazioni architettoniche evocative e magistralmente realizzate.

Particolarmente degno di nota anche il contributo del nero all’espressività dei volti, di Giovanni in primis, che nei suoi momenti più sanguinari indossa maschere ai limiti del demoniaco.

giovanni-dalle-bande-nere-recensione-kleiner-flug-3

La sceneggiatura

Una nota di plauso va anche alla sceneggiatura, forte di un approccio al dialogo in grado di tenersi in equilibrio tra prospettiva storico/geografica e accessibilità comunicativa. L’importanza di battute chiare anche nel contesto della fedeltà (o se non altro verosimiglianza) storica è tutt’altro che da sottovalutare, poiché in un racconto così serrato, che mira a esplorare in un albo relativamente breve numerosi eventi della vita di un personaggio, ogni nuvoletta di dialogo va fatta contare. Per i meno avvezzi alla materia e al contesto storico, è probabile che l’elevata quantità di nomi e riferimenti ad eventi possa lasciare, sulle prime, leggermente spiazzati (anche in funzione, a ben vedere, delle già accennate scelte di ritmo). Nulla, comunque, che un’eventuale rilettura, forte della visione d’insieme sulle vicende fornite dalla prima esperienza, non possa istantaneamente sistemare.



In conclusione

Tirando le somme, Giovanni dalle Bande Nere si presenta come un prodotto piacevole, espressivo e profondo, in grado di far leva sugli elementi più coinvolgenti della narrazione storica. Nel suo sapiente alternare narrazione di eventi ad esplorazioni tematico caratteriali, il fumetto di Marco Rastrelli e Lorenzo Nuti dipinge il ritratto di un personaggio sfaccettato e interessante, “ponte” tra Medici e Sforza, contestualizzandone il notevole impatto su uno dei periodi più complessi e affascinanti della storia italiana.

Letterato e giornalista di formazione, scansafatiche poliedrico di professione. Il mio super potere è la capacità di interessarmi di pressoché qualsiasi cosa e dedicargli un’attenzione media di 7,8 secondi. Con le dovute eccezioni. Quando non perdo tempo, lavoro. Quando non lavoro, scrivo. Quando non scrivo, consumo media o gioco di ruolo. Quando non consumo media e non gioco di ruolo, perdo tempo. Il cerchio della vita.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fumetti e Cartoni

Ubisoft e Star Comics alleati nel mondo dei fumetti

Published

on

ubisoft-star comics

A trentacinque anni dalla sua fondazione, Ubisoft è oggi una realtà leader nel settore videoludico e vanta un ricco portfolio di marchi di fama mondiale, tra cui Assassin’s CreedFar CryJust DanceWatch Dogs e Tom Clancy’s The Division. A partire dal 2009, Ubisoft ha iniziato a trasporre a fumetti i suoi universi, ma è nel 2020 che è stato svelato un piano più ampio di produzione di contenuti originali a fumetti basati sui più celebri franchise.

È proprio in quest’ottica che le due aziende hanno trovato il più fertile terreno per la loro collaborazione, unite dalla passione e da una grande esperienza. Star Comics, da anni leader del comparto manga (Dragon BallOne PieceMy Hero Academia, fino alla recentissima hit Demon Slayer), vanta infatti un’esperienza di oltre trent’anni nel mondo del fumetto che l’ha portata a essere, nel 2020, il primo editore indipendente italiano per numero copie vendute.

«Star Comics è il miglior partner che potessimo sperare di avere in Italia, e sono certo che saprà offrire ai lettori italiani traduzioni fedeli e di qualità dei fumetti Ubisoft, proponendo edizioni che rispecchieranno appieno le visioni degli autori» ha dichiarato Etienne Bouvier, Publishing Content Manager EMEA di Ubisoft.

«Ubisoft è un partner prezioso, e siamo davvero contenti che ci abbiano scelti per questa bella avventura. I loro universi così straordinari e sfaccettati meritano di trovare la giusta dimensione anche per i fumetti: è proprio questo il nostro obiettivo. Sentiamo una grande responsabilità, e non vediamo l’ora di condividere quanto stiamo facendo», ha concluso Claudia Bovini, Direttore Editoriale di Star Comics.

Per celebrare l’inizio di questa collaborazione, Astra (la nuova etichetta dedicata al fumetto occidentale di Star Comics) pubblicherà un albetto – distribuito gratuitamente in libreria e fumetteria – con una breve storia di Assassin’s Creed: Valhalla e una serie di approfondimenti e anticipazioni. La prima ondata di titoli arriverà dopo l’estate; il debutto avrà come protagonisti i brillanti e divertentissimi Rabbids, serie tra le più apprezzate in casa Ubisoft. Subito dopo, non mancheranno grandi sorprese che riguarderanno il noto franchise Assassin’s Creed. I fumetti, prodotti originariamente per il mercato franco-belga da Éditions Glénat, saranno dei prestigiosi volumi cartonati di grande formato.

Di seguito vi lasciamo il video degli StarDays 2021, in cui trovate tutte le anticipazioni in merito a questa alleanza Ubisoft-Star Comics.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Film e Serie TV

Black Adam: iniziano le riprese del film

Published

on

Black Adam: iniziano le riprese del film

Uno dei progetti sul quale stanno maggiormente puntano Warner Bros. e DC è Black Adam, il futuro lungometraggio dedicato all’antieroe dell’universo di Shazam promette di deliziare gli spettatori con tanta azione e tanti effetti speciali. Al di là di ciò l’impegno si vede nella scelta del cast, all’interno del quale vi ricordiamo che è presente anche Pierce Brosnan – il quale vestirà i panni del misterioso Dr. Fate -; ormai tutto è pronto e infatti le riprese sono iniziate.

A dare la lieta novella è l’attore protagonista, Dwayne “The Rock” Johnson attraverso il suo canale Instagram. Ecco il post:

Si sta facendo la storia, sono estremamente eccitato e che momento emozionante questo da condividere con tutti voi.

Inizia ufficialmente il primo giorno di riprese per Black Adam.

Il nostro direttore, Jaume Collet-Serra. Il nostro candidato agli Academy Award (per Joker), il direttore della fotografia, Lawrence Sher.

Abbiamo un team di produzione pieno di stelle – incredibilmente talentuosi, galvanizzati, impegnati e concentrati per alzare l’asticella e portare al mondo qualcosa di speciale.

Questo è davvero un onore.

Com’era stato annunciato qualche settimana fa, le riprese sono iniziate con il mese di aprile e tutto sembra procedere secondo i piani, se le cose dovessero andare come previsto potremo vedere Black Adam dal 29 luglio 2022. Manca più di un anno, è vero, ma un progetto di questa grandezza necessita il suo tempo. E poi abbiamo capito cosa succede quando un progetto brucia le tappe e punta ad un’uscita prima del tempo, è meglio lasciare al team il tempo che gli serve.

Per chiunque non conoscesse il personaggio: Black Adam, il cui vero nome è Teth Adam, era uno schiavo nell’antico Egitto, a lui vennero affidati i poteri del mago Shazam per poter salvare l’immaginario Stato del Kahndaq dai pericolosi Sette Peccati Capitali. A seguito dell’uccisione del tiranno del Kahndaq, Adam venne imprigionato in una tomba proprio dal mago che gli aveva donato i poteri, solo per essere risvegliato dal malvagio Dottor Sivana molto tempo dopo.

Ora non vediamo l’ora delle prime foto dal set.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Il primo fumetto di Superman venduto a prezzo record

Published

on

Superman

Tutti conoscono la casa editrice di fumetti DC – Detective Comics – che, assieme all’eterna concorrente Marvel, ha saputo stregare milioni di lettori in tutto il mondo per svariate decine di anni. Forse però non tutti sanno che uno dei personaggi più famosi della DC, Superman, era arrivato per la prima volta nel 1938 all’interno di un albo della collana Action Comics (AC), più precisamente il #1. Qualche giorno fa una copia in ottime condizioni di questo mitico albo è stato venduto per un cifra record.

Il sito CBR ci informa che la cifra spesa da un privato in un’asta online per accaparrarsi questo pezzo della cultura pop è pari a 3,25 milioni di dollari. Stiamo parlando della spesa più alta mai affrontata per questo particolare albo a fumetti che segna, nei fatti, l’inizio dell’epoca dei supereroi su carta. Epoca che ancora non è finita.

Sempre il sito fonte riporta che l’albo in questione è conservato in ottimo stato e questo, unito alla rarità di una copia originale di Action Comics #1, ha fatto lievitare il prezzo fino alla cifra che avete appena letto. L’asta è stata gestita dal sito ComicConnect.com e il suo co-fondatore, Vincent Zurzolo, ha lasciato qualche commento riguardo al fumetto di Superman:

Action Comics #1 è davvero l’inizio del genere supereroistico. Non esistono albi a fumetti che si potrebbero valutare più di una versione originale di Action Comis #1.”

Insomma abbiamo compreso l’importanza di questo fumetto, importanza che va ben oltre il valore monetario – pur importante – datogli alla conclusione dell’asta. Quando parliamo di AC #1 parliamo del più importante albo della storia e un vero pezzo di cultura. Chi scrive è un amante di questo genere di intrattenimento che, alle volte, diventa arte e da qui il suo valore.

E voi, avendone la possibilità, spendereste queste cifre per un albo a fumetti di questa rarità e significato?

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending