Connect with us
ragazzo-spende-20-mila-dollari-Twitch-fortnite ragazzo-spende-20-mila-dollari-Twitch-fortnite

Gaming

Un giovane fan di Fortnite ha speso 20.000 $ su Twitch all’insaputa dei genitori

Published

on

Eccoci qui con un nuovo capitolo della serie – che arrivati a questo punto merita un nome – Competenze digitali e dove cercarle”. Sì perché nella faccenda che sto per raccontarvi, oltre al buon senso, quella che è mancata è la capacità di gestire con consapevolezza la propria vita online, che spesso ci si dimentica può avere ripercussione anche su quella offline, come in questo caso. Ma andiamo per ordine

Ragazzino paga donazioni e abbonamenti su Twitch per quasi 20 mila dollari

Dot Esports ha riportato la storia di un adolescente che ha addebitato 19.870,94 $ sulla carta di debito della propria madre, tra il 14 e il 30 giugno: la donna, dopo diversi tentativi falliti di recuperare i soldi, si è rivolta a Reddit sperando che il gruppo riuscisse ad aiutarla nel trovare una soluzione.

Anni di risparmi sono scomparsi nel giro di 17 giorni, dice la donna che ha condiviso sulla piattaforma un post, che ha attirato molta attenzione sul subreddit di Twitch. La donna dice che queste donazioni sono andate a famosi streamer di Twitch come Tfue, Gorb ed Ewokttv, così come al quarterback degli Atlanta Falcons Kurt Benkert e Meyers Leonard dei Miami Heat.

Quando ho visto che il saldo della banca era quasi a zero, stavo per svenire. Ho pianto all’inizio. Non credevo che avrebbe potuto farlo. Una presunzione di innocenza, che non ha ripagato, anzi proprio il contrario. La donna spiega a Dot Esports che al figlio era stata data una carta di debito per comprare il pranzo a scuola. Il ragazzino avrebbe poi iniziato a trasferire denaro dal conto della madre sulla sua carta di debito per pagare le transazioni tramite l’online banking. E aggiunge che suo figlio era scioccato quando ha visto il totale.

C’è tanta ingenuità in questa storia, da parte della madre che nonostante abbia dato una carta ad un minorenne non controlla con regolarità le transizioni e da parte del ragazzino che forse non rendendosi fisicamente conto dei soldi che stava spendendo ha esagerato. Ci sarebbe poi da chiedersi come il ragazzo sia riuscito ad autorizzare tutti questi pagamenti e perché manchi un serio controllo alla fonte.

Ho contattato la mia banca non appena l’ho scoperto e hanno bloccato tutti i nostri conti e la sua carta di debito è stata cancellata. A meno che non sporga denuncia nei confronti di mio figlio, non saranno di aiuto in quanto questa è considerata una frode amichevole (friendly fraud).

Si usa questo termine per riferirsi alla frode di ri-addebito, quando cioè un consumatore effettua un acquisto online con la propria carta e poi richiede il rimborso dalla propria banca.

Amazon e Twitch, dai colossi nessuna risposta

La madre ha provato a raggiungere sia Twitch che Amazon, ma Twitch non ha risposto per oltre due settimane e Amazon le ha detto di contattare direttamente Twitch. Ha fatto ricorso quindi all’invio di posta raccomandata al CEO di Twitch Emmett Shear e al team legale di Amazon, ma dice di non aver ancora ricevuto risposta.

Allora ha deciso di contattare i cinque streamer per ottenere i soldi indietro: solo Benkert e Leonard avrebbero risposto, e possiamo immaginare che per persone che guadagnano migliaia di soldi tramite le varie sponsorizzazioni, qualche migliaio di dollari non facciano poi un gran differenza, ma la questione qui è un’altra.

Online/offline: il confine sempre più sottile

Lavoro troppe ore e non ho prestato abbastanza attenzione a ciò che stava facendo online. La sua conoscenza di Internet ha assolutamente superato la mia. Adesso il mio obiettivo è cercare di capire perché lo ha fatto, così posso assicurarmi che questo sia l’unico gigantesco errore che fa nella sua vita.

Partiamo da qui, tantissimi adolescenti hanno una conoscenza di Internet maggiore dei genitori e lo usano quotidianamente per tantissime cose. Facciamo un esempio pratico: il genitore magari usa Internet per la mail, per le operazioni di online banking e simili, è presente sui social (magari Facebook la cui età media si è decisamente alzata) e forse guarda Youtube di tanto in tanto.

Dei ragazzi invece riescono a fare tutto questo (come abbiamo visto prendono dimestichezza in fretta anche con le banche online) e a ciò aggiungono altre mille cose che vanno dalle chat online, ai forum, blog, mille social e altrettante piattaforme di streaming. Niente di male, ma senza sapere come usare questi strumenti si rischia di venirne risucchiati nel mondo digitale il cui confine con quello reale si sta assottigliando sempre di più.

Non mi stancherò mai di cercare di spiegare, soprattutto ai più giovani, che per usare con consapevolezza Internet devono sviluppare delle competenze digitali e che la loro identità online è una cosa seria, e non smettono di esistere nel mondo reale quando sono su Instagram, Tik Tok o scrivono su un blog. Anzi quello che fanno su quelle piattaforme a volte può avere dei risvolti veri e dolorosi nella vita reale, questa volta è stato un conto prosciugato, altre volte è andata anche peggio.

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Blood Sword, il classico dei librogame, ritorna su Kickstarter

Published

on

blood sword

Blood Sword, la leggendaria serie di librogame anni ’80 firmata da Dave Morris e Oliver Johnson, ritorna con un nuovo manuale di ambientazione basato sulla 5ª Edizione di D&D, il gioco di ruolo più famoso di sempre. La campagna di crowdfunding è iniziata il 15 giugno.

Trama

“Blood Sword è la spada della vita, l’unica arma in grado di opporsi al potere dei malvagi Maghi di Krarth che minacciano le Terre di Leggenda. La vostra missione consiste nel recuperarne i frammenti per porre fine al male incombente, ma dovrete affrontare l’inospitale regno di Wyrd, labirinti fitti di trappole, spaventose creature e nemici di ogni genere.

Non riceverete né aiuto, né pietà alcuna, poiché mai ne avete avuta per i vostri nemici; non siete altro che un branco di mercenari e fanatici, sopravvissuto alle peggiori battaglie grazie alla ferocia o all’astuzia. Di rado entrambe.

Eppure siete stati scelti per riuscire dove gli eroi hanno fallito: vi aspetta un cammino doloroso e irto di pericoli, prenderete decisioni determinanti ad ogni crocevia e la vostra audacia verrà messa a dura prova.  Se morirete, il mondo finirà con voi”.

Il titolo alla sua uscita rappresentava la prima serie di romanzi interattivi che permetteva di giocare da soli o in gruppo, inserendosi a cavallo tra librogame e GDR, permettendo così ai propri lettori di calarsi in un universo fantasy e oscuro, intriso di letale magia e popolato da potenti stregoni e creature spaventose.

Quell’opera rivoluzionaria, racchiusa in cinque volumi, conobbe un successo internazionale travolgente, appassionando intere generazioni di avventurieri e rimanendo un best-seller ancora oggi, dopo numerosissime ristampe.

Adesso è venuto il momento di dare nuova vita alle atmosfere cupe e gloriose che hanno reso celebre questo classico con un’ambientazione per la Quinta Edizione del gioco di ruolo più amato al mondo in cui ritroverete i personaggi, le armi e i pericoli della serie, ma anche nuove classi, minacce e trame inedite!

La campagna Kickstarter di questo ambizioso progetto verrà realizzata da Tambù, una delle principali aziende ludiche specializzata nei servizi e nella formazione di professionisti del gioco, in partnership con Edizioni Librarsi, editore italiano del librogame, e Officina Meningi, agenzia specializzata nello sviluppo e nel lancio di progetti editoriali interattivi.

Il team di autori impegnato è frutto di una selezione tra le eccellenze del settore e vede coinvolti lo stesso Dave Morris, firma storica della serie, Valentino Sergi, coautore e direttore artistico del progetto, Daniele Fusetto, coautore e sviluppatore del nuovo sistema di regole, con la partecipazione straordinaria di Andrea Rossi, Mauro Longo, Dario Leccacorvi, Andrea Tupac Mollica e Robert Adducci, community manager di Dungeons & Dragons 5th Edition.

Il lancio della campagna, previsto per questo giugno, prevede il rilascio di un Quickstarter introduttivo all’ambientazione di Blood Sword 5e contenente tutto il necessario ad affrontare la prima avventura nel mondo grimdark creato da Morris e Johnson.

Il Manuale finale di Ambientazione di Blood Sword, stampato in italiano e in inglese, conterà circa 250 pagine a colori riccamente illustrate da Eryk Szczygieł, Mirko Mastrocinque e Moreno Paissan, con mappe, personaggi, avversari, mostri e altre immagini evocative di Leggenda, terra di avventurieri minacciata da orrori indicibili.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Stranger of Paradise Final Fantasy Origin, il FF che non ci aspettavamo?

Published

on

Stranger of Paradise Final Fantasy Origin, il FF che non ci aspettavamo?

Sicuramente chi scrive non se lo aspettava. Square Enix è sempre al lavoro su qualcosa e questo si sa: Final Fantasy, Kingdom Hearts, Dragon Quest sono le saghe più note – anche se non racchiudono tutti i prodotti SE –, e proprio di FF parliamo in questo articolo, visto che è stato rilascio un trailer di annuncio di Stranger of Paradise Final Fantasy Origin. Titolo quest’ultimo che richiama la prima indimenticabile fantasia finale ma lo fa in maniera adulta, matura, quasi cupa.

Vi invitiamo a guardare il trailer, che trovate qui sotto, come caricato sul canale YouTube di Square Enix:

I veterani di Final Fantasy VII Remake Tetsuya Nomura e Kazushige Nojima uniscono le forze al Team Ninja di Koei Tecmo Games per portare una nuova e ardita versione di Final Fantasy. Osservate per la prima volta Stranger of Paradise Final Fantasy Origin. Il titolo arriverà su PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC nel 2022.

Con i ricordi della loro battaglia incisi nei loro cuori…

Jack e i suoi compagni, Ash e Jed, bruciano dalla voglia di sconfiggere Chaos mentre aprono le porte della Chaos Shrine. Ma un dubbio permane – sono davvero loro i Guerrieri della Luce che la profezia aveva indicato?

Entra in un mondo dark fantasy e godi delle emozionanti battaglie piene di azione!

La versione di prova sarà disponibile su PlayStation 5 fino al 24 giugno, 2021.

Il trailer di presentazione che avete appena visionato è stato rilasciato nel corso dell’evento di Square Enix tenutosi all’E3 2021, Stranger of Paradise – assieme ad altri titoli – è stato posto al centro dell’attenzione come progetto in corso d’opera, che promette di portare il giocatore in un mondo oscuro e violento.

Non si sa quando verrà rilasciato il gioco di preciso, si parla di un generico 2022, ma la notizia che le redini della creazione del titolo siano in mano a Nomura e Nojima non può che far ben sperare. Per tacere poi il fatto che gli sviluppatori di Team Ninja (serie di Dead or Alive, serie di Ninja Gaiden) saranno parte del progetto, così come Koei Tecmo. Una squadra di tutto rispetto per un titolo che pare davvero interessante.

Anche altri giochi sono stati presentati da Square Enix nel corso del suo spazio all’E3, fra i quali: Marvel’s Guardian of the Galaxy, Final Fantasy Pixel Remaster, Hitman Sniper: The Shadows, ma Stanger of Paradise Final Fantasy Origin è riuscito ad incuriosire in maniera insperata. Attendiamo con impazienza ulteriori notizie.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Modus Games annuncia l’adrenalinico gioco d’azione Soulstice

Published

on

soulstice

Durante il PC Gaming Show dell’E3, l’editore Modus Games e lo sviluppatore italiano Reply Game Studios hanno annunciato l’adrenalinico ed esplosivo gioco d’azione, Soulstice. Con un gameplay innovativo basato su due personaggi, Soulstice incoraggia i giocatori a dominare il campo di battaglia sfoderando attacchi spettacolari in grado di combinare i punti di forza unici delle sorelle Briar e Lute. Soulstice sarà disponibile per PC, PlayStation®5 e Xbox Series X|S nel 2022.

L’annuncio è stato accompagnato da uno spettacolare teaser trailer, che mostra tutta la potenza del duo Briar e Lute in azione, oltre alle sfide che dovranno affrontare per salvare il loro mondo sull’orlo della distruzione.

Trama

I Chimera sono guerrieri ibridi, nati dall’unione di due anime. Sono gli unici in grado di opporsi agli Spettri, feroci creature generate dal caos stesso. Entrambe doppiate da Stefanie Joosten (Metal Gear Solid V), Briar e Lute sono due sorelle che si sono trasformate in Chimera: Briar ha ottenuto abilità sovrumane, ma Lute è stata sacrificata diventando la sua Ombra, uno spirito con poteri mistici.

Quando la città di Ilden è stata invasa dagli Spettri, le due sorelle sono state inviate in missione per riconquistarla. Solo sfruttando le abilità di entrambe, i giocatori potranno sbloccare il loro vero potenziale e fermare l’invasione prima che sia troppo tardi.

L’elegante mondo fantasy immergerà i giocatori in una serie di ambientazioni piene di pericoli e bellezze. Grazie a un profondo sistema di combattimento con combo, molte armi e diverse opzioni di personalizzazione, Briar e Lute avranno a disposizione una serie infinita di metodi per eliminare i nemici mentre esplorano Ilden, affrontando nuove minacce a ogni angolo.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending