Connect with us
xbox-series-x-playstation-5-confronto-scaled xbox-series-x-playstation-5-confronto-scaled

Gaming

Xbox Series X, arrivano le specifiche ufficiali

Published

on

Mancano ancora diversi mesi alle festività natalizie che sotto l’albero dei videogiocatori potrebbero portare Xbox Series X o PS5 dando seguito a una console war che non sembra destinata a finire.

Dopo il nostro ultimo articolo nel quale abbiamo cercato di mettere a confronto le caratteristiche delle macchine Sony e Microsoft, Phil Spencer ha deciso di alzare il velo sulle specifiche tecniche ufficiali di Xbox Series X.

Si tratta, per lo più, di conferme su tante delle indiscrezioni saltate fuori dall’annuncio (avvenuto durante i Game Awards) fino ad oggi e che potrebbero incoronare nuovamente Xbox come console più potente sul mercato, salvo contromosse da parte di Sony e Playstation che, comunque, tardano ancora ad arrivare.

La parola d’ordine in casa Microsoft deve essere stata velocità in quanto la prima feature confermata è quella del Variable Rate Shading e cioè la gestione grafica dell’ambiente di gioco con frame-rate variabile tra primi e secondi piani in modo da risparmiare potenza di calcolo sulla GPU a tutto vantaggio dell’esperienza di gioco più frenetica e competitiva anche in ottica multiplayer.

Altro upgrade riguarda la memoria di storage, come i rivali di Sony anche Microsoft ha deciso di muoversi verso gli SSD, di sicuro più performanti e veloci. Il passaggio ai Solid-State-Drive permetterà di accedere anche al Quick Resume, altra feature confermata, che permetterà ai videogiocatori di mettere in pausa uno o più titoli simultaneamente e riprenderli in qualunque momento senza attendere estenuanti caricamenti.

Altro dato che metterà l’acquolina in bocca a tutti gli hardcore-gamer più esigenti è il supporto dei 120 fps. Xbox Series X promette di sfondare la barriera del refresh rate, attualmente fissata a 60 frame al secondo.
Rimanendo in tema hardware, verrà utilizzato l’output video HDMI 2.1 di ultima generazione.
Per quanto riguarda il chiacchierato e “avveniristico” Ray Tracing, la macchina di Phil Spencer ne usufruirà con una versione dedicata del DirectX (lo stesso che ha dato il primo nome alla console) che si avvarrà di accelerazione hardware per sfruttarne al meglio le potenzialità e una resa a schermo il più naturale possibile di luci e suoni.

Passando al software anche per questa generazione Microsoft sembra puntare forte sui servizi: il Game Pass verrà supportato anche per Series X. Altra cosa molto importante per i boxari della prima ora è la completa retrocompatibilità con le precedenti incarnazioni sia dal punto di vista dei giochi – quasi tutta la softeca già apparsa su One, 360 e Xbox – che delle periferiche – pad e add-on di One saranno compatibili con Series X fin da subito – una bella notizia per chi volesse recuperare qualche titolo più datato senza barcamenarsi tra mercatini dell’usato e offerte online.

Per gli amanti dei dati nudi e crudi vi rimandiamo al post vergato da Phil Spencer in persona sul sito ufficiale dedicato alla console.

Roberto V. Minasi

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Gaming

Hogwarts Legacy: il rinvio al prossimo anno delude i fan

Published

on

Hogwarts Legacy: il rinvio al prossimo anno delude i fan

Hogwarts Legacy è un videogioco di ruolo e di azione che sarà ambientato nel magico mondo di Harry Potter, creato dalla scrittrice inglese J. K. Rowling. Il titolo ha da subito incuriosito i fan della saga – e anche i meno appassionati – per la sua impronta da GDR e la promessa di un vasto mondo da esplorare, il tutto condito ovviamente con tanta magia e avventure. Lo studio di produzione americano Avalanche Software, che ha sede a Salt Lake City nello Utah, ha riscontrato tutta una serie di problemi nella fase di sviluppo del videogioco e questo ha portato ad un rinvio nella pubblicazione, rinvio che ha lasciato i fan alquanto delusi.

Qui di seguito potete trovare un post, caricato sull’account Twitter ufficiale di Hogwarts Legacy, il quale conferma il rinvio al 10 febbraio 2023. Ecco il messaggio:

Hogwarts Legacy arriverà il 10 febbraio 2023 su PlayStation, Xbox e PC. La data di arrivo per Nintendo Switch sarà rivelata presto. Il team non vede l’ora che voi possiate giocare, tuttavia abbiamo bisogno di un altro po’ di tempo per portarvi la miglior esperienza di gioco possibile.

La notizia, ancorché non sia del tutto sorprendente visto il periodo fatto di rinvii e posticipazioni nel mondo del gaming, ha deluso molti fan, i quali si aspettavano di poter tornare nella famosa scuola di magia e stregoneria un po’ prima. Il sito dedicato Dexerto riporta alcuni commenti dei fan (che potete comunque leggere su Twitter), frustrati per quest’altro rinvio – l’uscita del titolo era prevista inizialmente per il 2021 – che li costringerà ad attendere ancora circa 6 mesi.

La notizia del rinvio ci porta, ancora una volta, a riflettere sulle posizioni delle due parti: da un lato abbiamo uno studio di produzione, conscio del fatto che il suo titolo non è pronto per essere lanciato sul mercato, dall’altro dei fan che si aspettano che le date dichiarate vengano rispettate. Ci sono ragioni da entrambe le parti, tuttavia chi scrive – il quale capisce la frustrazione dei fan – spera sempre che un gioco venga pubblicato completo e il più possibile in linea con quanto gli sviluppatori avevano progettato, anche a costo di dover aspettare qualche mese in più.

Continue Reading

Gaming

La serie Bomberman debutta su Apple Arcade

Published

on

bomberman

Konami Digital Entertainment ha annunciato AMAZING BOMBERMAN, già disponibile dal 5 agosto per Apple Arcade, popolare servizio game in abbonamento di Apple che offre accesso illimitato a una collezione in costante aumento di oltre 200 titoli premium — con nuove uscite, titoli premiati dalla critica e giochi amati dai fan, tutti senza pubblicità o acquisti in-app.

AMAZING BOMBERMAN introduce il caos musicale nella storica serie; mentre i giocatori saranno impegnati a distruggere ostacoli e raccogliere oggetti speciali, gli stage cambieranno in base alle diverse canzoni presenti in-game. Al lancio, il gioco presenterà sette diversi livelli giocabili e musiche originali composte da artisti giapponesi e internazionali.

AMAZING BOMBERMAN caratteristiche principali:

  • Battaglie online facili da giocare ovunque e in ogni momento!
  • Il meglio della serie Bomberman con musiche originali appositamente create per il gioco.
  • Modalità pratica single player.
  • Divertenti battaglie con gli amici grazie alla modalità “FRIEND BATTLE”!
  • Oggetti collezionabili e personalizzazione.

Giocabile su iPhone, iPad, Mac e Apple TV, AMAZING BOMBERMAN è disponibile in esclusiva per Apple Arcade, servizio in abbonamento mensile a € 4,99 con un mese di prova gratuita. Apple Arcade fa anche parte dei pacchetti Apple One – Individuale € 14,95 al mese, Famiglia € 19,95 al mese, con un mese di prova gratuita*.

Continue Reading

Gaming

The Legend of Dragoon: un tweet riaccende le speranze per il remake

Published

on

The Legend of Dragoon: un tweet riaccende le speranze per il remake

The Legend of Dragoon è un gioco di ruolo alla giapponese, pubblicato nel Paese del Sol Levante sul finire dello scorso millennio, è approdato qualche mese dopo anche in occidente riportando un discreto successo e riuscendo a stregare una fetta di pubblico che, ancora oggi, spera in un suo remake. Riguardo a questo tanto sospirato remake del titolo di Sony Computer Entertainment, è stato pubblicato un tweet di Shuhei Yoshida – l’allora produttore del videogioco – il quale tratta delle musiche del titolo.

Il post di Shuhei Yoshida è un retweet di un messaggio di Dennis Martin, compositore delle musiche di The Legend of Dragoon. Di seguito potete trovare il post:

20 anni fa ho composto le musiche di The Legend of Dragoon per PlayStation. Era un progetto enorme con un fantastico team e conservo ancora dei bellissimi ricordi. Buon anniversario!

Grazie a tutti per i messaggi. Credete ancora nell’amore?

È facile notare come il tweet originale di Martin risale al 2019, è particolare il fatto che Yoshida abbia deciso – senza un apparente motivo o in forza di qualche collegamento – di riproporre il messaggio del compositore delle musiche di The Legend of Dragoon.

È il caso di vederci un messaggio nascosto? Magari un primo indizio che potrebbe portare, in futuro, all’annuncio di un remake del titolo? Forse questo sarebbe il proverbiale passo più lungo della gamba, è indubbio però che i fan chiedano a gran voce un ritorno di The Legend of Dragoon e sicuramente questo tweet riaccende le speranze. Staremo a vedere.

Continue Reading
Advertisement

Trending