Connect with us
Final-Fantasy-VII-Remake-Parte-2:-parlano-Kitase-e-Hamaguchi Final-Fantasy-VII-Remake-Parte-2:-parlano-Kitase-e-Hamaguchi

Gaming

Final Fantasy VII Remake Parte 2: parlano Kitase e Hamaguchi

Published

on

Final Fantasy VII Remake è stato uno dei più grandi successi dell’anno appena trascorso, apprezzato sia dalla critica che dai fan, la nuova veste assunta dalla settima fantasia finale è riuscita a farsi amare da tutti. Ora più che mai, però, i fan richiedono informazioni per quanto riguarda la già annunciata Parte 2, che dovrebbe portare Cloud e compagnia fuori dalle mura della metropoli Midgar; a darci qualche delucidazione in merito sono nientemeno che Yoshinori Kitase – il produttore – e Naoki Hamaguchi – il co-direttore del gioco.

Un utente di Resetera ha trascritto parte dell’intervista rilasciata dagli sviluppatori durante il CEDEC+Kyushu Online, un evento che si tiene ogni anno nel Paese del Sol Levante. Vi riportiamo quanto detto:

Hamaguchi: Quando abbiamo sviluppato Final Fantasy VII Remake, abbiamo deciso che l’intero gioco si sarebbe dovuto svolgere a Midgar, e abbiamo creato un mondo realistico all’interno di Midgar. Per esempio, nel gioco originale, non hai davvero il senso di come sarebbe se guardassi verso la piattaforma stando nei bassifondi, ma siamo in grado di visualizzare questo nel Remake. Nella Parte 2, vogliamo mantenere quel tipo di dettaglio e permettere ai giocatori di vivere l’esperienza di Midgar anche nel resto del mondo.

D: Sta facendo riferimento al mondo fuori Midgar, giusto?

Hamaguchi: Esatto. Sfortunatamente questo è tutto ciò che posso rivelare riguardo alla Parte 2 al momento.

Kitase: Coloro che hanno giocato al gioco originale probabilmente sanno già cosa succede nel prosieguo della storia e sono curiosi di sapere cosa accadrà ora. Comunque, il fatto che già sappiano cosa succede ci dà la possibilità di portargli qualcosa che si aspettano e che gli faccia pensare: “Oh, quindi è questo ciò che è realmente accaduto!”, ma al contempo mostrargli qualcosa che non solo li sorprende, ma che va oltre le loro aspettative. Dal momento che abbiamo il gioco originale, se riusciamo ad esprimere bene questi elementi, il tutto può diventare qualcosa al quale gli utenti possono guardare con trepidazione! Abbiamo fatto la stessa cosa con la Parte 1. Coloro che hanno già giocato alla prima parte, hanno già un’idea di che tipo di gioco stiamo facendo. Noi vogliamo creare un gioco che possa soddisfare le loro aspettative ma che riesca anche a destabilizzarli, in senso positivo.

D: In Final Fantasy XIII, gran parte della mappa consisteva in un percorso prestabilito ma, durante l’ultima parte del gioco, la stessa si apriva e diventava molto più ampia. Mi è piaciuto molto quell’aspetto e spero che possa accadere qualcosa di simile anche con la Parte 2 di Final Fantasy VII Remake.

Kitase e Hamaguchi: *ridono*

Hamaguchi: Prendo nota!

Hamaguchi: Non posso parlare dei dettagli riguardanti la Parte 2 ma c’è stato un interessante cambio all’interno dello staff. Quando stavamo sviluppando la Parte 1 gran parte dello staff che voleva unirsi al team era composto da fan del gioco originale. Ma ora il nuovo staff che vuole lavorare al gioco è invece composto da coloro che hanno giocato al Remake e vorrebbero portare avanti anche il nuovo progetto. È interessante vedere questa nuova ondata di personale.

D: Per quanto riguarda quelli che hanno amato il gioco originale, hanno qualche idea in particolare sullo sviluppo?

Hamaguchi: Le parole che balzano subito in mente sono “combattimento e azione”. Hanno sperimentato un nuovo tipo di sistema di azione in battaglia, e vogliono contribuire a quello stesso sistema. Sono parole chiave che vengono in mente.

D: Quindi questi pensieri potrebbero aiutare nell’evoluzione del sistema di combattimento?

Hamaguchi: Sicuramente le nuove idee contribuiscono e questo, speriamo, porterà nuove sorprese anche nel sistema di comabttimento!

Quella che avete appena letto è stata parte della lunga intervista rilasciata dai due sviluppatori riguardo Final Fantasy VII Remake Parte 2. Attenzione al mondo di gioco, sorprese riguardo la storyline e il sistema di combattimento sono alcuni dei punti sui quali il team di creazione si sta concentrando.

Noi non vediamo l’ora di saperne di più.

Se siete interessati potete leggere la nostra recensione riguardo la prima parte di Final Fantasy VII: Remake.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Giurista appassionato di videogiochi che ama passare delle ore a guardare anime e serie tv, sembra una descrizione strampalata ma quando si aggiunge anche un sano amore per la palestra... il risultato è ancora peggio. Eppure una volta ero capace di vendermi bene.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

NieR Replicant v.1.22: trailer del gameplay

Published

on

NieR Replicant v.1.22: trailer del gameplay

NieR Replicant ver.1.22474487139… è il “remake” del titolo NieR uscito nel 2010 sulla console PlayStation 3 e si propone come una collaborazione fra gli sviluppatori Toylogic e Square Enix. È stato già confermato che il titolo non sarà un remake propriamente detto ma una versione migliorata dello stesso ed è stato voluto per celebrare i dieci anni della serie. NieR Replicant sta per arrivare ed è uscito un ultimo, lungo, trailer commentato del gameplay.

Ecco il video, caricato sul canale YouTube ufficiale di PlayStation:

Giochiamo a NieR Replicant! Un nuovo video di gameplay sottolinea i miglioramenti al combattimento che hanno dato al titolo una sensazione più fluida che richiama quella di NieR: Automata. Con un rappresentante di Square Enix che fa da guida attraverso quest’eccitante sezione della storia. NieR Replicant ver.1.22474487139 arriverà il 23 di aprile su PlayStation 4.

Questa versione aggiornata del titolo Square Enix del 2010 sarà rivista prima di tutto tecnicamente, con aggiustamenti a livello grafico e anche l’audio sarà modificato, con profonde revisioni della colonna sonora e l’aggiunta di nuove tracce inedite. Takahisa Taura, che ha lavorato anche a NieR: Automata, supervisionerà e aggiusterà le fasi di azione.

Varie migliorie che dovrebbero portare NieR Replicant nel nuovo decennio e regalare ancora tante emozioni ai fan del titolo e, perché no, essere un buon motivo per qualcuno per avvicinarsi alla saga.

Se siete interessanti al mondo di NieR date un’occhiata alla nostra recensione di NieR Automata.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

New Pokémon Snap, il nuovo trailer del titolo Game Freak

Published

on

New Pokémon Snap, il nuovo trailer del titolo Game Freak

New Pokémon Snap è uno dei titoli che sono stati presentati nel corso dell’evento Pokémon Presents dello scorso 26 febbraio, in occasione dell’anniversario per i 25 anni del brand giapponese. Assieme agli attesissimi e richiestissimi Remake di Diamante e Perla – che si chiameranno Diamante Lucente e Perla Splendente – e all’inaspettato ma interessante Leggende Pokémon: Arceus, New Pokémon Snap si era mostrato al pubblico come un’avventura diversa per tutti gli amanti dei mostriciattoli tascabili e della fotografia.

L’erede di Pokémon Snap, titolo del 1999, ha un nuovo trailer che spiega nel dettaglio le varie features che troveremo al suo interno. Ecco il video caricato sul canale YouTube di Nintendo:

Siete invitati a questo nuovo tour guidato del gioco New Pokémon Snap. Vi potrete fare un’idea di com’è fatta la regione di Lental, dal fotografare i Pokémon e i loro comportamenti all’osservare il misterioso fenomeno noto come Illumina. Vi mostreremo inoltre vari strumenti che vi aiuteranno a catturare momenti sorprendenti, oltre a ciò anche un ventaglio di caratteristiche, dal ranking online alla condivisione delle foto fino all’editing delle stesse.

Il trailer che avete appena visto è una summa di tutto quello che sarà possibile fare all’interno del nuovo titolo Game Freak, che astutamente cavalca la moda della fotografia, delle immagini e della condivisione di queste sui social, moda imperante negli ultimi anni.

Il titolo sarà disponibile dal prossimo 30 aprile per la console Nintendo Switch – anche nella sua versione Lite. Sul sito ufficiale di Pokémon sono già aperti i preordini.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Square Enix non sarà acquisita: la risposta è ufficiale

Published

on

Square Enix non sarà acquisita: la risposta è ufficiale

Nei giorni scorsi erano circolate parecchie voci su una possibile acquisizione di Square Enix da parte di alcuni interessati, in particolare il sito Bloomberg Giappone aveva riportato la notizia, suscitando un certo clamore, vista l’affidabilità del sito stesso. Le voci circolano rapidamente nel mondo di internet, lo sappiamo, e infatti in poco tempo sono giunte anche alle orecchie della stessa software house giapponese che ha deciso di rispondere con un comunicato ufficiale.

Di seguito trovate una nostra traduzione del messaggio di Square Enix:

Square Enix Holdings Co., LTD.

Il rappresentante: Yosuke Matsuda, Presidente e Direttore Rappresentativo

Bloomberg ha riportato oggi la notizia che ci sarebbero alcuni soggetti interessati all’acquisto di Square Enix. Tuttavia, questo report non è basato su alcun annuncio ufficiale di Square Enix Holdings Co., LTD. Noi non consideriamo l’ipotesi di vendere la nostra società, o parti di essa, e non abbiamo nemmeno ricevuto offerte in tal senso da terze parti.

Dunque pochi dubbi in merito alle intenzioni dei responsabili SE, la società non si tocca. E chi scrive dev’essere franco con il lettore: bastava davvero poco per capire che non poteva essere altrimenti. Un’azienda sana come quella protagonista delle vicende non ha motivo di essere venduta, lavora bene ed è tenuta in altissima considerazione. Le dinamiche di mercato possono portare a cambiamenti e alcune scelte potrebbero sembrare incomprensibili, o dettate da fattori non noti al pubblico; è tutto vero, ma la notizia di una possibile acquisizione di SE – da parte di nomi sconosciuti – così tutto d’un tratto sembrava poco credibile anche prima della sua smentita dei diretti interessati.

Tutto questo per dire che quello che si legge o si sente, per quanto la fonte sia autorevole, va preso con un granello di sale. Sempre. Square Enix rimane dov’è, ed è giusto così.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending