Connect with us
george-r-r-martin-coronavirus-the-winds-of-winter george-r-r-martin-coronavirus-the-winds-of-winter

Letteratura

George R. R. Martin: il messaggio ai fan sul coronavirus

Published

on

Nei giorni scorsi George R. R. Martin ha pubblicato sul suo blog un messaggio per i fan, in cui parla della situazione attuale. Inizialmente aggiorna tutti sulle sue attività, che nella maggior parte dei casi chiuderanno (tranne la libreria) a causa del coronavirus per poi passare alla sua situazione personale. Lo scrittore è in isolamento, con meno contatti possibili per evitare il contagio, dato che si trova nella “fascia sensibile” della popolazione. In compenso però sembra essere tornato a scrivere, immergendosi nel mondo di Westeros che a quanto sembra è diventato sempre più oscuro…

Ecoo il messaggio:

“Giorni strani sono alle porte. Per quanto io sia antico, non ricordo di aver mai vissuto qualcosa di simile alle ultime settimane.

Stiamo facendo i primi passi qui nel New Mexico, come ovunque.

Meow Wolf è chiuso. Una saggia precauzione, date le enormi dimensioni delle folle che abitualmente si radunano ogni giorno per vedere la Casa dell’Eterno Ritorno. MW attira persone da tutto il paese, anzi da tutto il mondo, ed è una mostra molto pratica in cui i visitatori sono incoraggiati a toccare tutto e ad andare ovunque. Chiuderlo prontamente è stata una buona mossa.

Ad oggi, sto anche chiudendo il Jean Cocteau Cinema. Il JCC ha solo 130 posti a sedere e non li raggiungiamo più di tre o quattro volte all’anno; la partecipazione a teatro e al bar è di solito ben al di sotto del limite di 50 del mandato statale. Anche così, perché rischiare? Preferisco sbagliare per cautela, quindi chiudiamo il teatro fino al 15 aprile, momento in cui faremo il punto e rivaluteremo. Onestamente, non ho idea di dove andranno le cose a Santa Fe, nel New Mexico, negli Stati Uniti o nel mondo tra un mese. Le cose sono cambiate così in fretta. Ma il nostro intento è di tenere chiuso il teatro fino a quando le autorità competenti non ci diranno che è possibile riaprire in sicurezza.

Sto anche chiudendo il mio non profit, la Stagecoach Foundation, per la durata. Stagecoach tiene abitualmente lezioni e seminari su vari aspetti della produzione cinematografica e televisiva, per i bambini che aspirano ad avere una carriera nel settore dell’intrattenimento, ma non faremo nulla mentre il coronavirus sta ancora imperversando.

Nonostante gli arresti, continueremo a pagare i nostri dipendenti a Stagecoach e Jean Cocteau, per il prossimo futuro.

Per ora stiamo mantenendo aperta la nostra libreria, Beastly Books. La libreria non ha mai più di una manciata di clienti alla volta, tranne che per gli eventi degli autori – e stiamo cancellando o rimandando tutte le firme e le letture che avevamo programmato. Abbiamo rifornito il negozio di disinfettanti e monitoreremo attentamente la situazione in futuro. Se sembrerà meglio chiudere anche la libreria, lo faremo.

Nel frattempo, tuttavia, anche il nostro servizio di vendita per corrispondenza rimarrà aperto. Con quarantena, blocchi e isolamento sociale nel menu ovunque, e tutti i soliti luoghi di intrattenimento chiudono le loro porte, la lettura è il modo migliore per passare le ore vuote. Se hai bisogno di alcuni libri per superare il prossimo mese e distrarti da tutto ciò che sta succedendo nel mondo, abbiamo alcune ottime letture in offerta e TUTTI i nostri libri sono autografati. Dai un’occhiata a https://jeancocteaucinema.com/product-category/signed-books/

Per quelli di voi che potrebbero essere preoccupati per me personalmente… sì, sono consapevole di trovarmi nella popolazione più vulnerabile, data la mia età e le mie condizioni fisiche. Ma al momento mi sento bene e stiamo prendendo tutte le precauzioni sensibili. Sono da solo in un luogo isolato, assistito da uno dei miei collaboratori, e non vado in città o vedo nessuno. A dire il vero, sto trascorrendo più tempo a Westeros che nel mondo reale, scrivendo ogni giorno. Le cose sono piuttosto cupe nei Sette Regni… ma forse non sono così cupe come potrebbero diventare qui.

Alcuni giorni, guardando le notizie, non posso fare a meno di sentire che stiamo vivendo tutti in un romanzo di fantascienza. Ma non, ahimè, il tipo di romanzo di fantascienza in cui sognavo di vivere da bambino, quello con le città sulla Luna, le colonie su Marte, i robot domestici programmati con le Tre Leggi e le macchine volanti. Le storie sulla pandemia non mi sono mai piaciute così tanto…

Speriamo che tutti arriveremo alla fine di questo periodo sani e salvi. State bene, amici miei. Meglio essere sicuri che dispiaciuti.

Giornalista pubblicista e Laureata in Lingue e Culture per l’Editoria. Procrastinatrice seriale, vado avanti a forza di caffeina e ansia e in qualche modo sta funzionando. Mi piacciono la lettura, i Beatles, lo Spritz Campari e le maratone (Netflix). Non mi piacciono il caffè annacquato, scrivere biografie e fare liste.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letteratura

Il cuore del cuore: arriva il primo romanzo di Another Coffee Stories

Published

on

il cuore del cuore mario congiusti

È ora disponibile Il cuore del cuore il nuovo romanzo di Mario Congiusti edito Another Coffee Stories.

Il cuore del cuore: la trama

Felice non sopporta più la vita all’interno della casa di riposo. Non sopporta la sua stanza, lo stesso cibo di ogni giorno, il tempo che sembra essersi fermato. Riesce a parlare solo con Nora, che è con lui da più di cinquant’anni e che ha deciso di raggiungerlo in quell’ospizio senza tempo. L’uomo, di indole iperattiva e affetto da disturbi psichici, decide di scappare dalla struttura in cui è ricoverato per vivere un avventura al di sopra delle leggi e oltre il limite dell’immaginario. La moglie, dopo aver provato a convincerlo a desistere, prende la decisone di seguirlo nel tentativo di contenere le azioni del marito, spesso fuori controllo per via della sua malattia.
I due finiscono col rubare la macchina di Anselmo, un ignaro passante dal carattere debole ed in forte crisi coniugale, per poi lanciarsi in autostrada, prendendo la via del mare con l’intento di raggiungere l’abitazione del figlio, che da oltre tre anni non rivolge loro la parola.

È l’inizio di un viaggio assurdo, che vedrà i due coniugi percorrere strade secondarie attraverso tutto l’Appennino, inseguiti dalla polizia, dal proprietario dell’automobile e da un’infermiera della casa di riposo.

L’autore

Mario Congiusti è nato in provincia di Brescia nel 1978. Laureato in psicologia all’Università “La Sapienza” di Roma, scrive testi per programmi televisivi e radiofonici. 

Il cuore del cuore è il suo secondo romanzo, ora edito da Another Coffee Stories

Dove trovarlo?

Il romanzo è disponibile in formato kindle su amazon e arriverà presto sui principali store in versione cartacea, per ordinazione online oppure direttamente in libreria (Amazon, IBS, Mondadori store, la Feltrinelli…).

Il romanzo sarà disponibile su kobo, apple books e google play books a partire dal 25 marzo.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Letteratura

Carne Sprecata: in arrivo il romanzo fantapolitico di Gio Pizzi

Published

on

carne sprecata gio pizzi giovanni pizzigoni poliniani

La casa editrice Poliniani ha annunciato l’uscita del romanzo politico-distopico di Giovanni Pizzigoni, in arte Gio Pizzi: Carne Sprecata. Il romanzo sarà disponibile a partire dal 16 dicembre 2020.

L’annuncio è stato dato anche dallo stesso Pizzigoni sul suo canale youtube.

Carne Sprecata: la trama

Stati Uniti, fine anni ‘80. Il paese sta per esplodere. Mentre i politici aizzano il popolo per rovesciare l’ordine costituito, il governo risponde con il pugno di ferro. Bryan, un giovane attivista, ha una scelta: opporsi a questa spirale di violenza, o diventare il protagonista del collasso di ogni cosa.

Vent’anni dopo, l’epidemia ha già travolto il paese. Sara, una ragazzina, è costretta a un lungo viaggio di redenzione in ciò che rimane del mondo. È un percorso lastricato di morte, dolore, disperazione. Ma non ha scelta. O le voci continueranno a sussurrare.”

A cosa farai riferimento il titolo del romanzo? Come si evolveranno le vicende? Che relazione intercorre tra Bryan e Sara?

Giovanni Pizzigoni

Giovanni Pizzigoni, conosciuto come Gio Pizzi, è un doppiatore, attore, comico e youtuber italiano. Sul suo canale parla, con molta ironia, dei temi legati all’attualità e alla cultura pop. Si è formato come attore e doppiatore, per poi aprire nel 2013 il suo canale Youtube GioPizzi. Dal 2016 si è concentrato anche su temi di attualità, con video satirici e di infotaiment sulla politica nazionale e internazionale.

Potete trovare il nuovo libro di Gio Pizzi, Carne Sprecata, in pre-order sul sito di Poliniani e Amazon.

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Intervista a Anna Giada Altomare di Another Coffee Stories

Published

on

another coffee stories annie sui tetti

Abbiamo intervistato Anna Giada Altomare, del progetto Another Coffee Stories. Conosciamo meglio insieme questa nuova realtà.

Partiamo dall’inizio: cos’è e come è nato Another Coffee Stories?

Another Coffee Stories è il progetto di un gruppo di amici, dalle vite molto diverse, con tre passioni in comune: l’arte, gli animali… e il caffè! Lo scopo del progetto è la creazione di una serie di racconti illustrati e graphic novel che possano far identificare il lettore nel vissuto dei vari personaggi. Another Coffee non è una biografia, adoro chiamarla la grande biografia, una sorta di mix delle nostre vite reali che si intrecciano e si mescolano nella creazione del personaggio iconico di Annie.

Abbiamo deciso di raccontarci perché pensiamo che tutto delle nostre vite ci ha portati ad incontrarci, nonostante siano estremamente diverse, ed ognuno di noi sperimenta almeno una volta nella vita l’incontro con persone assolutamente sconosciute che sente già come “casa” dal primo istante, e ciò inevitabilmente cambia la propria routine, i propri percorsi.

È appena uscito il libro Annie sui tetti, ma è solo il primo step di un piano più grande. Cosa ci possiamo aspettare per il futuro?

Another Coffee: Annie sui Tetti è il primo libro dell’antologia, ma soprattutto è il background del vissuto di Annie che permetterà, seppur non esplicitamente, di dare una chiave di lettura sul personaggio, sulla sua vita e sulle sue emozioni.

Il personaggio di Annie è un mosaico di esperienze passate dei vari autori, come siete riusciti a conciliare tutto in un’unica figura?

Ognuno di noi ha qualcosa di unico, spiazzante, pazzesco da raccontare… capita spesso di chiedersi “ma capitano tutte a me?” e allora perché non rendere Annie la “me” in cui ognuno può riconoscersi? È stato facile raccontarsi tra di noi, liberatorio, un esercizio che tutti dovremmo imparare a fare con dei perfetti sconosciuti… divertente e costruttivo!

Il progetto è nato da cinque persone diverse, ma a differenza di quello che si potrebbe pensare non tutti provengono da un background strettamente “artistico”. Questo ha creato problemi?

Io provengo da un background totalmente giuridico, ma sono da sempre stata appassionata d’arte e cinema, motivo per cui ho deciso che sarebbe stato questo il momento giusto per creare davvero qualcosa di mio, finalmente un mio progetto artistico. Lucia Ferrari è una disegnatrice, lo fa per mestiere e per passione, così come Mario Congiusti, uno scrittore. Loro sono gli unici che nella vita fanno esattamente ciò che hanno fatto nel progetto, cioè illustrare e scrivere.

Le nostre evidenti differenze non hanno causato alcun tipo di problema se non sketch divertenti che non smettiamo di raccontare e per cui ci prendiamo costantemente in giro… il mio essere puntuale e puntigliosa, Lucia, che invece è  costantemente tra le nuvole e Mario che da sempre buca agli appuntamenti.

Ho sentito che avete creato una raccolta fondi, di cosa si tratta?

Chiunque adotterà uno dei nostri mici, abilmente recuperati dalla strada e vaccinati, riceverà un set di benvenuto firmato Another Coffee Stories, per chi invece non ha la possibilità di adottare può fare una donazione su Go fund me e riceverà in base all’importo della donazione una nostra spilletta o un disegno in originale.

Bruce, il gattino di cui leggerete nella storia, è stato realmente adottato da noi. Personalmente adoro i gatti, sono una gattara convinta. Sono degli esseri che rispecchiano enormemente la mia personalità. In realtà tutti e tre adoriamo gli animali in generale, ma abbiamo deciso di focalizzarci su quest’iniziativa perché un gatto sarebbe stato il perfetto compagno di avventure di Annie e perché è certamente un animale impegnativo, ma anche solitario e autonomo. E nel nostro piccolo, pensiamo di poter trovare una casa a tante piccole vite nella consapevolezza che un gatto, oltre ad avere bisogno di amore, è anche un animale perfetto per una città caotica come Milano.

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending