Connect with us
playstation-5 playstation-5

Gaming

PlayStation 5: a migliaia in mano a sciacalli, scalper e reseller

Migliaia di PlayStation 5 finite in mano ai bagarini e agli sciacalli per esser rivendute a prezzo stratosferico. Arriva l’inchiesta.

Published

on

Se frequentate i social network lo avrete sicuramente notato. Online, su eBay soprattutto, decine e decine di PlayStation 5 sono state piazzate per la vendita a prezzi stratosferici. Si va dagli ancora accettabili 600 euro a cifre espresse in migliaia. Il problema potrebbe esser più diffuso di quanto ci possa apparire.

A rivelarlo una inchiesta condotta dal portale di informazione Business Insider secondo il quale sarebbero migliaia le console arraffate. Stando a quanto dichiarato nell’articolo, la colpa sarebbe da attribuire a gruppi organizzati di ‘Scalper’ i quali si sarebbero organizzati per mettere le mani su oltre 3500 esemplari di console. Il gruppo più numeroso e agguerrito è sicuramente CrepChiefNotify secondo la rivista.

I membri del gruppo, raggiunti da Business Insider avrebbero ammesso le loro responsabilità spiegando anche il meccanismo che ha permesso loro di mettere le mani su così tante PlayStation 5. Il trucco stava nel sapere anticipare gli annunci anche prima del day-one. I membri di CrepChiefNotify pare sapessero a chi rivolgersi ancor prima che i pre-order venissero aperti ufficialmente facendo così incetta delle console disponibili.

Non solo. Pare che per garantire la buona riuscita delle operazioni sia stato impiegato anche un bot specifico che permetteva ai membri del gruppo di aggiudicarsi al 100% almeno una console.

Insomma se le scorte scarseggiano sappiamo a chi imputare almeno parte della responsabilità. Il CEO di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan ha promesso nuove scorte in tempi brevi. In rete però si rummoreggia che i negozi faranno fatica a rifornirsi. Se non avete già PlayStation 5 ci dispiace, dovrete aspettare.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Considerato mezzo scemo da chi lo conosce solo a metà, ha preso il primo controller in mano a 5 anni e a quella età pare essersi fermato. Porta la sua competenza ovunque serva sul web. Il suo sogno nel cassetto è avere la sua pagina su Wikipedia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Ma i Remake di Pokémon Diamante e Perla? Se ne parla ancora

Published

on

Pokémon_Diamante-Perla

I remake di Pokémon Diamante e Perla sono due titoli molto attesi e discussi, la serie Pokémon ha raramente visto un hype simile crearsi attorno a videogiochi che non sono una novità, bensì un rifacimento di avventure già vissute. Chi legge non deve fraintendere: Diamante e Perla sono stati una coppia di videogame di pregevole fattura, tanto che la quarta generazione è ricordata come una delle migliori. Ma l’attesa per questi remake è talmente lunga che viene da chiedersi: se ne parla ancora? Sì, è ci sono alcuni rumors interessanti che girano.

Anche qui non vogliamo esser fraintesi: tutto quello che leggerete non è ufficiale. I post che vedrete contengono semplicemente dei leaks, ma rincuora sapere che i fan non hanno perso la speranza e la voglia di ripercorrere le strade di Sinnoh. Ecco i tweet di Centro Pokémon LEAKS e Centro Pokémon:

Ora possiamo confermare che Pokémon Diamante e Pokémon Perla arriveranno su Nintendo Switch.

Il dominio diamondpearl.pokemon.com è stato attivato.

Il primo rumor dà una sensazione di sicurezza e la frase al suo interno non lascia spazio a dubbi: i remake arriveranno e si potranno giocare su Nintendo Switch. Non si sa quando – si parla di febbraio, ma ovviamente si parlerebbe solo di un annuncio per quel periodo -, nulla di ufficiale ancora come abbiamo detto.

Il secondo cinguettio, invece, fa riferimento ad un dominio online dedicato a Pokémon Diamante e Perla; per esperienza sappiamo che quando viene aperto un dominio internet per un videogioco a breve seguono delle news dedicate. Non funziona sempre così, ma spesso si.

Se questi rumors dovessero confermarsi come veritieri o meno solo il tempo ce lo dirà. Ci chiediamo però quanto Game Freak possa ancora ignorare questa voglia dilagante di Quarta Generazione, vox populi vox dei come si dice.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Cyberpunk 2077: il co-fondatore di CD Projekt Red si scusa

Published

on

Che Cyberpunk 2077 sia al centro di una tempesta è cosa nota, da tempo giungono notizie di problemi, denunce e soprattutto di una fan base molto scontenta. A prendere in pieno quest’onda anomala sono, ovviamente, gli sviluppatori polacchi di CD Projekt Red. Il rilascio dell’attesissimo titolo ha reso chiaro come questo non fosse pronto per essere giocato su alcuni tipi di piattaforme – in particolare le versioni base di PlayStation 4 e Xbox One -, risultando un’esperienza di gioco pessima.

CD Projekt Red, nella persona di Marcin Iwiński, ha espresso il proprio dispiacere scusandosi per la situazione. Il video che trovate di seguito è stato caricato sul canale YouTube di Cyberpunk 2077:

Qualche considerazione:

Non è semplice proporre delle considerazioni riguardo al video che abbiamo appena visto. Da una parte, in questo tipo di situazioni, le scuse sono sempre un atto dovuto e fatto con lo scopo di migliorare la propria immagine; d’altra parte il mea culpa è da vedersi come un bel gesto, che in qualche modo ravvicina gli sviluppatori “colpevoli” e i fan delusi.

Parliamo di sviluppatori colpevoli perché, nel video, Iwiński dice che chi ha deciso di lanciare il gioco così com’era non voleva che accadesse nulla di tutto ciò che è successo. Non fatichiamo a crederlo, ma non è una scusa: chi ha preso la decisione sapeva perfettamente qual era la situazione di Cyberpunk 2077 – problemi compresi -, non si lancia un gioco per caso e senza cognizione di causa. Sicuramente nessuno avrebbe potuto prevedere tutto il marasma che si è creato, ma quando si pubblica un prodotto bisogna che questo corrisponda a quanto promesso. Non dimentichiamo mai che i videogiocatori pagano il gioco con denaro sonante, a prezzo pieno. E non entriamo nemmeno nel merito della serietà e professionalità (molto più importanti del becero denaro sopra menzionato), che vengono quantomeno messe in discussione quando si vedono comportamenti di questo tipo.

Il fondatore di CD Projekt Red promette aggiornamenti e miglioramenti il prima possibile: nei prossimi 10 giorni arriverà un primo aggiornamento e nelle prossime settimane un secondo, più consistente. Speriamo che servano a migliorare l’esperienza di gioco per tanti gamers.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Gaming

Hogwarts Legacy rimandato al 2022, è ufficiale

Published

on

Hogwarts Legacy rimandato al 2022, è ufficiale

La stagione delle posticipazioni e dei rimandi sembra non finire, il 2021 parte male da questo punto di vista. In particolare oggi vi portiamo una notizia relativa ad Hogwarts Legacy, l’ultimo titolo dedicato alla fortunata saga di Harry Potter è stato ufficialmente rimandato al 2022.

Dal profilo Twitter di Hogwarts Legacy leggiamo un post che conferma il tutto:

Vorremmo ringraziare tutti i fan nel mondo per la meravigliosa reazione all’annuncio di Hogwarts Legacy, dell’etichetta Portkey Games. Creare la miglior esperienza possibile per tutti i fan del Mondo Magico e dei videogiochi è per noi fondamentale, perciò stiamo dando al gioco il tempo che necessita.

Hogwarts Legacy arriverà nel 2022.

Dunque pochi dubbi: Hogwarts Legacy sarà rilasciato l’anno prossimo, gli sviluppatori non vogliono affrettare i tempi. È una scelta condivisibile, soprattutto alla luce dei problemi che la fretta – assieme ad altri fattori – ha creato a Cyberpunk 2077, e a CD Projekt Red. I due titoli non hanno nulla in comune ovviamente, ma questa decisione può essere stata condizionata dai brutti effetti che stanno subendo gli sviluppatori polacchi, la paura di finire in un polverone mediatico sicuramente fa la sua parte.

Sia come sia, la decisione è presa e toccherà aspettare ancora un altro anno per immergerci nel magico mondo dell’Inghilterra di fine 1800. Hogwarts Legacy è sviluppato da Avalanche Software e distribuito da Porteky Games, verrà pubblicato per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S e PC. Nel gioco il protagonista vestirà i panni di uno studente della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, potrà frequentare le lezioni e imparare incantesimi, potrà esplorare la Foresta Proibita e altri luoghi resi famosi dalla saga di Harry Potter.

Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, se ti piace quello che leggi sul nostro sito sostienici!



Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending