Connect with us
fumetto-occidentale fumetto-occidentale

Fumetti e Cartoni

Possiamo parlare di fumetto occidentale?

Published

on

Quando si riflette sul mondo della narrazione per immagini vengono subito in mente fumetti (o light novel) e manga, ognuno con un’identità che lo caratterizza e lo identifica in modo peculiare. Ma se all’interno della categoria “manga” possiamo raggruppare in maniera chiara gran parte della produzione orientale (giapponese nello specifico), per quanto riguarda il nostro panorama artistico esiste un fumetto occidentale?

Il fumettista spagnolo Paco Roca ha affermato – in un’intervista su Linkiesta di cui riportiamo degli estratti – che:

Sul fumetto europeo fino a pochi anni fa c’è stata un’influenza egemonica della BD francese (acronimo che sta per bande dessinée, strisce disegnate), perché la Francia era uno dei mercati più forti e questo ha condizionato gli altri. Chiunque volesse lavorare nel mondo del fumetto doveva farlo a quella maniera, con quella estetica, quei temi. Quindi accadeva che ci fossero autori come Vittorio Giardino che, pur essendo italiano, lavorava meglio in Francia.

La Francia è stata spesso in anticipo per quanto riguarda la diffusione di moderne forme d’arte e di cultura, come i fumetti, e non è un caso che sia anche il Paese europeo con maggiori lettori di manga – è di pochi giorni fa la notizia di un’asta da record per rodovetri da collezione. Quella del fumetto nel Paese è infatti una tradizione ormai consolidata che dalle “storie a strisce” si è affermata diventando un genere a sé stante.

Non deve quindi stupire che per lunghi anni, già prima del secondo dopoguerra, molti artisti si siano rifatti ad una tradizione e ad un modo di esprimersi di tradizione francese che era già consolidato, questo però ha in qualche modo rallentato la crescita di forme d’espressione autonome e nazionali.

Inoltre anche il modo in cui viene percepita una forma d’arte incide sul suo processo di sviluppo: in Italia, e in molti altri Paesi, il romanzo è stato spesso considerato la forma di narrazione privilegiata attraverso la quale parlare della realtà e dei suoi problemi e il fumetto per lungo tempo è stato relegato in una posizione marginale, adatto solo a storie per bambini – pensiamo al Corriere dei Piccoli dei primi anni del ‘900.

Solo con il tempo il fumetto è riuscito a costruirsi una sua autonomia narrativa, riuscendo anche ad affrontare tematiche che non fossero legate al fiabesco o al fantastico. I fumetti sono cresciuti e insieme ai loro autori sono maturate anche le tematiche trattate.

Come spiega Paco Roca:

Da un po’ di anni a questa parte si è creata una maggiore diversificazione e ora la tendenza del graphic novel ha prodotto nuovi autori che funzionano e nuove estetiche. C’è più possibilità per gli autori, che possono creare uno stile più personale e connessioni nuove con il pubblico. In tutti i Paesi europei si sono sviluppate produzioni più autoctone: per esempio Zerocalcare in Italia.

Ma resta tuttora una cultura di nicchia, divisa spesso tra satira e denuncia, che fa fatica a staccarsi dai temi della politica per affrontare invece quelli della realtà quotidiana. 

La pagina è ancora tutta da disegnare, ma il futuro promette bene.

Faccio parte di quella strana categoria di persone che, nonostante ci siano mille film da guardare, milioni di manga da leggere e trecento nuovi titoli di videogiochi, si fissa sempre sulle solite cose, per poi passare notti intere a rimettersi in pari con il mondo. Laureata in Lettere e in Editoria e Giornalismo, colleziono libri antichi in modo ossessivo, adoro piante e gatti e pratico judo da anni nella speranza di diventare, se non invincibile, almeno più saggia.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fumetti e Cartoni

Nasce ONgoing, le uscite di Leviathan Labs incontrano il formato seriale

Published

on

The-Barbarian-King-recensione-3

Se ne era a lungo parlato nelle scorse settimane e adesso Leviathan Labs svela cos’è ONgoing, il nuovo progetto in uscita da oggi, giovedì 1 dicembre

Tanti appassionati lettori di fumetti sono cresciuti con la serialità americana, i classici spillati da 22/24 pagine e come dimenticarsi la lettura avida del numero appena uscito e l’attesa trepidante del numero successivo.

Quindi la Casa editrice del leviatano ha pensato perché non esportare la stessa serialità (e le stesse sensazioni!) in formato digitale con i nostri volumi e con i volumi in lavorazione?

Nasce così ONgoing, le uscite seriali di Leviathan Labs, su Kindle, Kobo, Google Books e sul sito Leviathan Labs, che ad un piccolo prezzo (0,99 euro) vi permetteranno di assaggiare le nostre novità e decidere se gustarvele tutte, numero dopo numero.

Queste saranno le uscite settimanali per i primi 4 mesi:

DICEMBRE 2022

  • giovedì 1 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 1
  • giovedì 8 dicembre: CARDINAL DAGON Capitolo 1
  • giovedì 15 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 2
  • giovedì 22 dicembre: CARDINAL DAGON Capitolo 2
  • giovedì 29 dicembre: FOGLIE ROSSE Capitolo 3

GENNAIO 2023

  • giovedì 5 gennaio: CARDINAL DAGON Capitolo 3
  • giovedì 12 gennaio: FOGLIE ROSSE Capitolo 4
  • giovedì 19 gennaio: CARDINAL DAGON Capitolo 4
  • giovedì 26 gennaio: UTERO Capitolo 1

FEBBRAIO 2023

  • giovedì 2 febbraio: CARDINAL DAGON Capitolo 5
  • giovedì 9 febbraio: UTERO Capitolo 2
  • giovedì 16 febbraio: CARDINAL DAGON Capitolo 6
  • giovedì 23 febbraio: UTERO Capitolo 3

MARZO 2023 

  • giovedì 2 marzo: CARDINAL DAGON Capitolo 7
  • giovedì 9 marzo: UTERO Capitolo 4
  • giovedì 16 marzo: THE BARBARIAN KING Volume 1
  • giovedì 23 marzo: UTERO Capitolo 5
  • giovedì 30 marzo: THE BARBARIAN KING Volume 2

Restate sulle pagine di Daily Nerd per rimane aggiornati sulle novità del mondo dei fumetti, dei videogiochi, dei manga, degli anime, delle serie tv, dei film e molto altro ancora!

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Zombicide – Il primo giorno, il nuovo volume di Luca Enoch e Stefano Vietti

Published

on

zombicide

Esce oggi in libreria e in fumetteria ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO, un nuovo volume frutto della collaborazione tra la Casa editrice di via Buonarroti e la società Cmon: un’appassionante avventura firmata dalla coppia “dragoneriana” Vietti-Enoch per i disegni di Alessio Moroni e Marco Itri. Dalla serie fantascientifica del boardgame di successo mondiale Zombicide Invader, questa graphic novel racconta il suo incredibile mondo e i suoi eroici protagonisti.

zombicide

Trama Zombicide

Uno strano virus sembra aver colpito la Terra e adesso i morti stanno tornando alla vita con l’unico scopo di divorare i sopravvissuti. L’inferno è arrivato ed è in questo mondo sprofondato improvvisamente nel caos che dovrà muoversi un gruppo di coraggiosi eroi, pronti ad attraversare quella che da città degli angeli si è trasformata nel regno dell’incubo.

Armi spianate, colpo in canna, tanta grinta e un po’ di sana follia: quando c’è da far fuori frotte di zombi, i nostri non si tirano certo indietro. E dovranno picchiare duro e non arrendersi, se vogliono giungere sani e salvi a un rifugio sicuro e sopravvivere all’apocalisse.

ZOMBICIDE. IL PRIMO GIORNO

  • Soggetto e sceneggiatura: Luca Enoch, Stefano Vietti
  • Disegni: Alessio Moroni, Marco Itri
  • Copertina: Felice Pagliuso
  • Colori: Paolo Francescutto
  • Formato: 17 x 26 cm, colore
  • Pagine: 128

Continue Reading

Fumetti e Cartoni

Nathan Never – Missione Asteroidi, un’avventura tra fantascienza e realtà

Published

on

nathan never

Si completa il 18 novembre con l’uscita di NATHAN NEVER. MISSIONE ASTEROIDI la prima ideale trilogia frutto della proficua collaborazione tra Sergio Bonelli Editore e ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana. 

Questa volta vengono puntati i riflettori sul programma LI-CIACube – acronimo per Light Italian CubeSat for Imaging of Asteroids (CubeSat Leggero Italiano per la produzione di Immagini di Asteroidi) – che, all’interno della missione NASA DART (Test di Reindirizzamento di un Asteroide Doppio), avrà il compito di documentare da vicino, per la prima volta, l’impatto tra una sonda e un asteroide con l’obiettivo di modificarne l’orbita.

La storia, scritta da Bepi Vigna e disegnata da Sergio Giardo, ci presenta la Terra del futuro, minacciata da un gigantesco asteroide che ha inaspettatamente modificato la propria orbita ed è ora soggetto alla forza d’attrazione del campo terrestre.

Il nostro pianeta è protetto da un sistema di difesa, pensato per affrontare questa evenienza, ma un misterioso attacco hacker ha messo fuori uso lo scudo di difesa. L’unica speranza per la popolazione è approntare velocemente un piano di riserva, reso possibile solo dall’intervento e dalle infrastrutture della Space Bets Corporation.

L’Agenzia Alfa nutre forti perplessità riguardo il coinvolgimento della multinazionale e si lancia in una corsa contro il tempo per riuscire a risolvere la situazione: un antico esperimento, condotto nella Vecchia Europa del XXI secolo, potrebbe dare a Nathan Never le risposte che cerca per salvare l’umanità.

Il volume è arricchito da un editoriale di Davide Bonelli e dai contributi di Francesco Rea dell’Agenzia Spaziale Italiane e di Maurizio Colombo e Luca Del Savio per Sergio Bonelli Editore.

Continue Reading
Advertisement

Trending