Connect with us
lucca comics 2021 - corea lucca comics 2021 - corea

Eventi

Lucca Comics: nell’area della Japan Town protagoniste la musica e la cultura dalla Corea del Sud

Published

on

La Corea del Sud si ritaglia un importante spazio al Lucca Comics and Games 2021, tornato finalmente in presenza, approdando al Polo Fiere. All’interno del Polo i visitatori troveranno diverse aree tematiche: un’area Zen con installazioni floreali, mostre di action figure, e l’area K-Pop dove parlare della propria musica preferita e confrontarsi sugli ultimi idol di successo.

Chi segue le comunicazioni ufficiali saprà già che quest’anno l’area Japan Town, cuore del festival per chi ama l’oriente, è stata rinominata Polo Japan, e sarà circa 2 chilometri fuori dalle mura, ovvero al Lucca Polo Fiere. Quest’anno sarà disposto sui due piani della fiera e includerà un’area zen, il palco chiamato Japan Live, un’area incontri e un’area ristoro, oltre naturalmente alla mostra mercato. Ci sarà un’apposita zona dedicata alle associazioni del cosplay, alle scuole di manga e di lingua giapponese.

Al Japan Town la Corea del Sud trova casa nel cuore pulsante del polo fieristico: il Japan Live, con un’energia incredibile sostenuta da tutta una serie di appuntamenti ai quali chi ama l’oriente non potrà proprio mancare.

K-ble Jungle: la musica orientale a Lucca

La presenza di K-ble Jungle assicura un’organizzazione adatta al più grande festival della cultura pop del mondo (anche se quest’anno in versione ridotta). K-ble Jungle, per chi non lo sapesse, è un collettivo di artisti che include musicisti, pittori, fotografi, cantanti, il tutto coordinato da DJ Shiru. Un gruppo fluido unito dall’ispirazione orientale, che reinventa e interpreta la cultura pop dall’est, soprattutto musicale.

I momenti dedicati al K-Pop sul Japan Live sono frutto della collaborazione di associazioni sparse per l’Italia. K-ble Jungle è affiancato da K-Pop Show Time (KST), Coreapoli e Turin Korea Connection (TKC) . Associazioni che contribuiscono alla promozione e organizzazione di momenti dedicati al random dance, di esibizioni su prenotazione e chiacchierata sul mondo del K-Pop e della cultura coreana.

Attività sul K-Pop da non perdere

Presentazioni sulla musica K-Pop: le associazioni presenti vi raccontano il mondo della musica pop coreana

Random dance: balliamo, mantenendo le distanze, sui più grandi successi K-Pop

Le Notti KJ: K-ble Jungle presenta momenti di musica con danza e canto K-Pop, uno showcase di coreografie in collaborazione con le Reverse Crew di Torino e K-D’or di Perugia e le cantanti Minjee & Niky. Uno spettacolo che punta a girare le discoteche, ma in questo periodo di chiusura si è riadattato agli spazi di fiere e festival.

Insomma, per gli amanti della Corea, non resta che fare un giro al Lucca Comics & Games!

Daily Nerd è un Magazine di cultura Nerd e Geek. Non si tratta semplicemente di riportare notizie, ma di approfondire e riflettere sulla cultura che ci circonda.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

MyAppFree lancia la New Horizons Game Jam in collaborazione con EventHorizon School

Published

on

new-horizons

Su Itch MyAppFree, digital marketing agency con sede a Imola, in collaborazione con l’italiana EventHorizon School of Digital Art, ha deciso di lanciare la sua più grande game jam ad oggi: New Horizons.

Le Game Jam sono eventi per sviluppatori di videogiochi e affondano le loro radici nei primi anni 2000. Lo scopo di una Game Jam è proporre un tema, assegnare un periodo di tempo limitato e dare libero sfogo alla creatività dei game developers (singoli o in team), con l’obiettivo di creare un nuovo titolo in un vero e proprio sprint di sviluppo.

La popolarità di questi eventi è esponenzialmente aumentata negli anni, grazie al sempre più ampio accesso ai tool di game development e alla nascita di grandi communities di indie developers, come Itch.io.

L’evento nasce grazie allo sforzo congiunto di queste due realtà, che invitano i developer da tutto il mondo a inviare le proprie creazioni dal 13 al 26 Dicembre 2021.

New Horizons si rivolge in particolar modo alla scena indie italiana, in costante crescita negli ultimi anni (come ha dimostrato la grande partecipazione di moltissimi talenti alla recente Milan Games Week). I developer sono liberi di unirsi in solitario o come team, non ci sono limiti sulla dimensione della squadra.

Il tema è in linea con il periodo: la speranza e i buoni propositi per il nuovo anno. Una tematica sicuramente ampia, che lascia grande libertà e si pone più come linea guida sul mood generale dell’evento.

Ma non è finita qui. Sia MyAppFree che EventHorizon assegneranno dei premi per i titoli migliori: credito pubblicitario sulla piattaforma di MyAppFree e voucher per workshops presso la EventHorizon.

New Horizons rappresenta un primo storico sulla piattaforma Itch come collaborazione di due realtà italiane, e una grande opportunità per gli indie developers italiani per mostrare il loro talento a una platea di migliaia di spettatori. È già possibile unirsi alla Jam tramite la pagina dedicata su Itch.

Al termine del periodo di submit, seguiranno circa due settimane di votazioni, divise tra votazioni pubbliche e scelte dei giudici.

Continue Reading

Eventi

RiotX Arcane giunge al termine, tutte le novità degli ultimi giorni

Published

on

riotx arcane

È finita! Con il lancio dell’epico finale di Arcane su Netflix e la celebrazione delle Notti della Città Sotterranea nel fine settimana, l’evento RiotX Arcane volge ufficialmente al termine. Se vi siete persi qualcosa dei vari festeggiamenti o degli annunci di questo fine settimana, ecco cosa è successo:

Riot Gauntlet

Il Riot Gauntlet ha dato l’opportunità ai creator di dare il loro contributo e sostenere Riot nelle sue attività benefiche. Otto team a livello mondiale si sono sfidati nel fine settimana e hanno potuto donare la loro parte dei 100.000 $ ad alcuni enti benefici.

Hypixel Studios porta alla vita Hytale

Nel 2020, i ragazzi di Hypixel Studios si sono uniti alla famiglia Riot. In molti sono diventati grandi fan di Hytale fin dal primo trailer pubblicato e quindi l’occasione è stata sfruttata per dare un aggiornamento sul gioco alimentato dalla community che combina la portata di un sandbox creativo con la profondità di un gioco di ruolo.

Le ultime su Project L

Nei giorni scorsi ci è stato dato un primo assaggio del nostro prossimo gioco di combattimento durante il decimo anniversario di League of Legends nel 2019. Mentre il gioco è ancora lontano dall’uscita, il team ha lavorato duramente per creare il miglior gioco possibile. Con Tom e Tony Cannon si è parlato di un po’ di novità su Project L., per saperne di più date un’occhiata al blog di Riot Games.

Arcane Season 2 Confermata

Nelle ultime settimane, l’entusiasmo del pubblico ha letteralmente circondato Arcane e quindi a grande richiesta ecco che viene confermato che la seconda stagione di Arcane è già in produzione, e continuerà ad essere realizzata da Riot Games, e no, non richiederà altri sei anni. Prossimamente verranno rilasciate più informazioni.

Se siete ancora alla ricerca di qualcosa di più, le celebrazioni in-game di Arcane non sono ancora terminate, quindi assicuratevi di vivere gli eventi e raccogliere le vostre ricompense finché potete. I giocatori di League vedranno apparire altre storie negli Archivi del Consiglio, e il Mondo di RiotX Arcane rimane aperto fino al 30 novembre.

Continue Reading

Eventi

Lucca Comics & Games, bilancio positivo: 90mila visitatori, 300 espositori e centinaia di appuntamenti

Published

on

lucca comics & games

Bilancio positivo per …a riveder le stelle, la quattro giorni che ha segnato il ritorno in presenza di Lucca Comics & Games e soprattutto del suo pubblico. Una community che ha accolto questa edizione con un entusiasmo senza precedenti, facendo raggiungere il sold out dopo una settimana dall’apertura delle biglietterie online con 90.000 biglietti venduti.

L’edizione dei 55 anni ha riportato in città 300 espositori dislocati in 15 aree espositive, andando a (ri)scoprire anche luoghi che storicamente avevano ospitato il Festival, conquistando alcuni dei palazzi storici più suggestivi e riportando al centro della scena tutti gli universi che ne costruiscono il cuore e l’anima: fumetto, gioco da tavolo, autoproduzioni, narrativa e fantasy, videogiochi ed eSports, prodotti editoriali per bambini e ragazzi, cinema e serie tv, con la novità di un’area dedicata esclusivamente al mondo cosplay.

I commenti

“Colgo l’ occasione di chiusura di un’edizione del festival sicuramente complessa – sottolinea Francesca
Fazzi
, presidente di Lucca Crea -, di fronte ad una sfida vinta e ai risultati rilevanti, anche in termini
culturali, che abbiamo misurato in questi giorni, per esprimere un grande grazie. Alla Prefettura, alla
Questura, al Comune, a tutte le forze dell’ordine e anche alla protezione civile e ai volontari, che ci hanno
sostenuto e affiancato nei lunghi mesi di incertezza della progettazione del festival, aiutandoci a gestire la complessità di questa formula inedita da organizzare in uno scenario in continua evoluzione. Ma come presidente di Lucca Crea il mio grazie va soprattutto al direttore Emanuele Vietina, al suo grande impegno e alla sua capacità di coordinare uno straordinario gruppo di professionisti, che non si sono risparmiati e che hanno finalizzato energie e competenze, affinché la manifestazione potesse esprimersi nella forza di un grande progetto”
.

“Vogliamo ringraziare tutti gli autori, editori e partecipanti – i nostri visitAutori, il cuore del Festival – che ci
hanno aiutati a far funzionare questa incredibile manifestazione. L’edizione più sentita, quella più necessaria, che testimonia come il cantiere ChanGes avviato lo scorso anno sia ancora aperto, attivo, vivace e pronto a sviluppare nuovi progetti. Questo periodo di sperimentazione ha portato alla maturazione di una grammatica festivaliera totalmente rinnovata, che ha accolto le novità del 2020 integrandole con le esperienze magistrali del passato recente, per creare un legame nuovo e profondo con il pubblico: quello presente nella città, quello che ha goduto degli eventi ed esperienze anche da casa o nei campfire, i luoghi dove nasce e cresce la community”, spiega il direttore di Lucca Comics & Games Emanuele Vietina.

Un evento unico per la proposta editoriale e culturale, ma soprattutto per l’intensità dei valori condivisi che il community event, il DNA di Lucca Comics & Games, ha saputo sprigionare. Decine di migliaia di visitatori hanno illuminato il festival ed hanno potuto godere di: oltre 300 incontri programmati in 16 diverse location; 59 dedicati delle diverse coniugazioni dei comics oltre a centinaia di momenti dedicati ai firmacopie; 66 quelli legati al mondo games a cui si aggiungono gli eventi di gioco organizzato, 29 le
attività connesse all’universo fantasy, 55 quelli vissuti nella villa dedicata al mondo cosplay e alle sue
declinazioni; 24 gli eventi dell’area movie tra cui anteprime come gli Eternals, proiezioni e appuntamenti
speciali tra cui l’incontro con gli attori e la showrunner della seconda stagione di The Witcher.

Gli eventi

Protagonista anche la saga fantasy Wheel of Time con un’esperienza immersiva tra costumi e contenuti video tratti dalla serie di prossima uscita su Prime Video. Celebrata tramite una mostra con alcune anteprime, anche la Serie TV ARCANE, prossimamente su Netflix, ispirata al videogioco League of Legends, mentre il videogioco competitivo è stato tra i protagonisti anche quest’anno alla eSports Cathedral, in una 4 giorni di gioco professionistico e eventi speciali cura di ESL. Le mostre hanno abbracciato il mondo del fumetto, dell’illustrazione, del gioco, del cinema e del videogioco, tra queste ricordiamo l’esclusiva esposizione dedicata a Will Eisner composta da ben 100 opere.

Tre aree sono state dedicate al firmacopie, per rendere più partecipata l’esperienza dei visitatori e eliminare le lunghe code nei padiglioni, rendendo gli spazi espositivi più fruibili. Tra i principali ospiti Frank Miller, Roberto Saviano, Ryan Ottley, Paul Azaceta, Bastien Vivès, Martin Quenehen, Zerocalcare, Leo Ortolani, Sio, Andrea Paris, Angelo Stano, Pera Toons, e gli autori legati alle mostre Teresa Radice e Stefano Turconi, Giacomo Bevilacqua, Walter Leoni. E ancora la connessione tra mondi del progetto Rock ‘n’ Comics con la partecipazione di Caparezza insieme al disegnatore Simone Bianchi, Mahmood, Shade, il frontman dei Negrita Pau e i Lacuna Coil moderati da Andrea Rock.

Dall’incontro che ha visto sul palco lo streamer Pow3r accanto al direttore di Unicef Italia Paolo Rozera, alla partecipazione di Maccio Capatonda e del comico, conduttore e autore Valerio Lundini. Non sono mancati approfondimenti culturali come le due produzioni inedite di Graphic Novel Theatre (Corpicino a teatro – Pagine nere per nere cronache e L’Oreste – Quando i morti uccidono i vivi) e il Tuono Day dedicato ad Andrea Paggiaro in arte Tuono Pettinato.

I Campfire

Lucca Comics & Games non si è esaurita tra le mura cittadine ma anche quest’anno si è arricchita
dell’esperienza di evento diffuso in tutto il territorio nazionale grazie ai 122 Campfire presenti in 18 regioni, con oltre 500 eventi in programma. Il canale Twitch del Festival ha ospitato per quattro giorni un’intensa programmazione – “guidata” da Claudio Di Biagio e dalle streamer Ckibe (Roberta Sorge) e Kurolily (Sara Stefanizzi) – che ha incluso 63 attività con 50 ospiti per oltre 43 ore di diretta. Una bella squadra di streaming partner si sono occupati di approfondire la programmazione delle varie aree attraverso i propri canali Twitch, portando dietro le quinte del Festival gli spettatori: Lo Spazio Bianco,
AnimeClick, Multiplayer.it, CulturaPOP, Nerdcore, IoGioco, The Game Machine, BadTaste, Crossover
Universo Nerd.

Partner

Amazon si è confermato l’e-commerce ufficiale di Lucca Comics & Games aprendo lo Store dedicato al
Festival per avvicinare Lucca Comics & Games ai fan di tutta Italia. Rinnovata anche la Main Media
Partnership con Rai, a tutti gli effetti uno dei luoghi di fruizione del festival: approfondimenti, documentari, dibattiti che fino a fine febbraio 2022 saranno godibili comodamente da casa e on demand tramite la sezione riservata al Festival su RaiPlay. L’animazione del poster di Paolo Barbieri, diventato lo spot per RAI, ha ottenuto oltre 40 milioni di visualizzazioni.

Tra gli eventi top, l’anteprima della seconda stagione della serie Stalk e la puntata speciale di Wonderland su Rai4, in cui sono stati annunciati i Lucca Comics & Games Awards, gli “oscar” italiani del fumetto e del gioco assegnati ogni anno dal Festival agli autori e ai creativi più rappresentativi delle due aree. Una serata in cui Lorenzo Mattotti è stato insignito del titolo di Maestro del Fumetto, che non è solo un riconoscimento della sua straordinaria carriera: grazie alla collaborazione tra Ministero della Cultura, Galleria degli Uffizi e Lucca Comics & Games, il suo autoritratto andrà ad arricchire la mostra “Fumetti nei musei | Gli autoritratti degli Uffizi” a cura di Mattia Morandi e Chiara Palmieri, esposta in anteprima durante l’edizione 2021 del Festival, che andrà poi ad ampliare la collezione delle Gallerie degli Uffizi.

L’evoluzione e la crescita del dialogo con le maggiori istituzioni hanno trovato dimostrazione anche nella scelta del Ministero per le Politiche Giovanili di valorizzare le commemorazioni per il centenario del Milite Ignoto adottando un taglio narrativo, linguaggi espressivi e canali di divulgazione che potessero toccare la sensibilità di giovani e giovanissimi, anche attraverso le modalità e i momenti di condivisione che contraddistinguono il festival lucchese. Un progetto a cura di Anna Villari e Paolo Vicchiarello, che nasce da una collaborazione tra la Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Lucca, su impulso proprio del Ministro per le Politiche Giovanili e con il supporto di Lucca Comics & Games. A ulteriore dimostrazione di quanto il community event e i suoi mondi di riferimento siano diventati centrali non solo a livello internazionale ma anche per la politica culturale del Paese e per l’agenda del Governo.

E ora appuntamento al 2022, pieni come sempre di energia ed entusiasmo!

Continue Reading

Supporta il sito

Aiutaci a mantenere il sito aperto! Daily Nerd è un progetto gestito interamente da volontari, ma mantenere un sito ha dei costi. Se vuoi sostenerci basta un euro per aiutarci.

Be brave, be #Nerd

.

Advertisement

Trending